Dieta «light» per la Sapa dei Moratti


La Angelo Moratti Sapa chiude il 2012 in pareggio e senza dividendi per il quarto anno consecutivo. Nel dettaglio la società, controllata pariteticamente dai fratelli Massimo e Gian Marco ha registrato un utile di 132 euro (rinviato a nuovo). Numeri che hanno impedito alla holding di staccare anche solo un mini-assegno, soprattutto alla luce del fatto che la controllata Saras ha chiuso gli ultimi esercizi in perdita a causa della crisi della raffinazione. Ma tant'è, per la Sapa si tratta di una dieta light visto che con la cessione ai russi di Rosneft di una quota del 20,98% la famiglia Moratti si è ampiamente ripagata. L'operazione ha aumentato, infatti, l'incasso realizzato dalla quotazione avvenuta a 6 euro. Bilanci alla mano, considerando i dividendi e l'accordo russo, in sette anni i Moratti hanno guadagnato 2,12 miliardi. Il valore della società, invece, complice anche la crisi, è oggi sotto 1 euro.