Il dollaro condiziona i metalli

Seduta sotto il segno dell'incertezza per il comparto dei metalli. Il mercato resta fortemente condizionato da aspettative contrastanti che circondano il futuro della valuta americana. Così prevale la prudenza in attesa che il quadro si chiarisca. L'oro, dopo il massimo dei 26 anni a quota 730 dollari si è stabilizzato nell'area di 690 dollari (693,5 al fixing di Londra). Stessa musica per il rame sceso nell'area di 8mila dollari per tonnellata. Greggio sui minimi delle cinque settimane.