Dombrovkis accusa l'Italia: "Stime troppo ottimistiche, ma economia rallenta"

Il vicepresidente della Commissione Ue torna ad attaccare l'Italia: "Deve ridurre il debito"

"Crescono incertezze e rischi sia esterni che interni e iniziano a danneggiare il livello di attività economica". Il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis torna a criticare l'Italia per la scelta di alzare il deficit del 2019 al 2,4% del pil per una manovra che - è la speranza del governo - possa far ripartire la crescita.

Ma per il commissario respondabile per l'euro le misure messe in campo del governo italiano sono troppo ottimistiche e "stanno rallentando ulteriormente l’economia italiana". "Prevediamo che l’Italia sia in realtà l’economia Ue in crescita più lenta con un’espansione dell’1,1%", ribadisce Dombrovskis, ricordando i dati diffusi ieri dalla Commissione.

"Tutte le economie dell'Ue dovrebbero crescere quest'anno e il prossimo", ma "crescono incertezze e rischi sia esterni che interni e iniziano a danneggiare il livello di attività economica", ha detto il vicepresidente della Commissione, "Dobbiamo restare vigili e lavorare duramente per rafforzare la resilienza delle nostre economie. A livello Ue questo significa prendere decisioni concrete per rafforzare ulteriormente la nostra Unione economica e monetaria. A livello nazionale, ci sono ragioni ancora più forti per costruire cuscinetti fiscali e ridurre il debito".

Commenti
Ritratto di Antimo56

Antimo56

Ven, 09/11/2018 - 18:15

La sensazione è che le continue interferenze e minacce possano essere premeditate turbative finanziarie volte ad indebolire l'Italia per liquidarla e annetterla. Un disegno a cui tutti i paesi europei partecipano, sotto la regia di Francia, Germania e dei pretoriani della sinistra nostrana (Quirinale, enti pubblici vari e magistratura).

Libertà75

Ven, 09/11/2018 - 18:40

L'Italia è l'unica speranza per tutto il popolo greco, il popolo dei non nati, degli espatriati, dei falliti, dei cacciati, degli ultimi, degli espropriati, dei poveri...

MOSTARDELLIS

Ven, 09/11/2018 - 18:52

Ma che ne sai tu di economia, ma da quando sei diventato un esperto? Insieme a Moscovici siete due incompetenti che hanno affossato il proprio paese e adesso volete fare la stessa cosa con l'italia, ma non ve lo lasceremo fare.

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 09/11/2018 - 19:41

Antimo56, a noi persone intelligenti ci sembra ovvio che le continue interferenze e minacce di future apocalisse son frutto di paura e premeditazione da parte dei parrucconi di Bruxelles, mentre per i babbuini beoti comunisti che infestano il Giornale son frutto di accurati studi, nonostante ancora molti dei punti potrebbe essere limati in dirittura d'arrivo dal governo. Figurati quanto son scemi, paurosi e appecoronati. LOL

efferaia

Ven, 09/11/2018 - 19:50

Un altro nullafacente che campa con i miei soldi. E come fece TOTO' prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr.

Guido123

Ven, 09/11/2018 - 20:03

Dombrovskis studia la macroeconomia e alla prima lezione scoprirai che L'EURO non sta in piedi!

Robdx

Ven, 09/11/2018 - 20:11

Anche questo è amico di Moscovici?Per coloro che non conoscono il Moscovici è quello con il quale il deficit non è mai sceso al di sotto del 5% e ora fa' la morale all'Italia per un 2,4%

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 09/11/2018 - 20:23

Alla Ue c'è un alternarsi di "bastone e carota" per ammorbidire il governo italiano. Ma, se come ha riportato Repubblica il 26.ott. u.s., "Non esistono meccanismi coercitivi, di enforcement in grado di obbligare uno degli Stati membri dell’Ue a rispettare quei provvedimenti" e non è possibile neppure espellere uno Stato membro, l'arma di Bruxelles, per quanto politicamente rilevante, potrebbe risultare del tutto spuntata." Il governo (che non ho votato), pertanto, DEVE mantenere la propria rotta, altrimenti sarà fagocitato da tutti quelli che non avrebbero voluto che neanche nascesse.

giovanni951

Ven, 09/11/2018 - 20:24

e perche non dovrebbero essere pessimiste le vostre?

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Ven, 09/11/2018 - 20:41

Ma ci rendiamo conto che questo "autorevole" vicepresidente della Commissione Ue rappresenta la Lettonia, uno Stato che conta meno di 2 milioni di abitanti ossia quanto la Calabria?

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 09/11/2018 - 20:50

Quando lessi la prima volta il suo cognome, mi misi a ridere, perché in Germania , il suo cognome, ancorché polacco-baltico, in tempi non sospetti, ed ancora oggigiorno, serviva per indicare l'equivalente nostrano di Cetto La Qualunque……..

Ritratto di MyriamZ.

MyriamZ.

Ven, 09/11/2018 - 21:08

Ridicoli questi commissari che millantano di saper prevedere il futuro della nostra economia, non avendone azzeccata una in passato...

lorenzovan

Ven, 09/11/2018 - 21:25

@mostardellis...ecco bravo cantagliele a sti due che neanche sono premi nobel come la maggioranza dei consigliOri dei due ras de noiantri...senza parlare poi dei commentatori di questi forum...i veri oracoli della inanza....lolololololol

timpidigunti

Ven, 09/11/2018 - 21:59

Quanti polacchi lavorano in Italia per farsi la casa loro ? Quanto da la Polonia e quanto finanzia L'Italia all'Europa ? Un bel tacere....

bremen600

Ven, 09/11/2018 - 22:04

il debito la germania nel 1953 non l'ha MAI PAGATO.ci devono essere varie scuole di pensiero........

Duka

Sab, 10/11/2018 - 07:00

Tria è un bravo economista purtroppo non ha le palle per dire NIET, alla sua banda, quando serve.

maurizio50

Sab, 10/11/2018 - 07:52

Ma questo soggetto, di chiare origini ostrogote, cosa fa nella vita, oltre che il tirapiedi di Francia e Germania?????