Downgrade bancheLa Consob decide di convocare Moody's

<p>Mussari: "Chiediamo con forza che la Bce e le istituzioni europee non tengano conto dei giudizi delle agenzie di rating". Marcegaglia: "C'è un attacco continuo che ci preoccupa"</p>

Ieri sera dopo la chiusura di Wall Street l’agenzia di rating Moody’s ha tagliato la valutazione di 26 banche italiane (per dieci istituti il taglio è stato di una tacca, per otto di due scalini, per sei di tre tacche e per due di quattro), assegnando a tutte un outlook negativo. Unicredit e Intesa Sanpaolo sono state declassate rispettivamente da "Baa1" a "Baa2" e da "C+" a "C-". Il rating delle banche italiane, si legge nella nota, "è ora tra i più bassi delle economie avanzate, fatto che riflette la suscettibilità degli istituti a un contesto operativo avverso in italia e in europa"

L'Abi, attraverso il proprio presidente Giuseppe Mussari, esprime un forte disappunto per il declassamento: "Siamo totalmente contrari a questo giudizio, la premessa macroeconomica ci sembra palesemente contraddittoria. Nell’ultimo giudizio negativo, il tema è che il paese non assumeva le giuste politica di stabilità di bilancio. Oggi la premessa è che il paese ha assunto la decisione in ordine alla stabilità di bilancio che determina nel breve periodo una riduzione della domanda. È buona la prima o la seconda?". Poi Mussari lancia un appello: "Chiediamo con forza che la Bce e le istituzioni europee non tengano conto dei giudizi delle agenzie di rating. Si entra in un corto circuito da cui non usciamo".

Moratoria del credito

"La dinamica del credito è diminuita - ha aggiunto Mussari -. Noi continuiamo ad aumentare la massa creditizia anno su anno, ma la aumentiamo con una velocità molto diversa da settembre, perché da allora esplode in maniera evidente il tema dello spread. Nel frattempo abbiamo approvato la moratoria che darà respiro a molte imprese".

Marcegaglia: attacco continuo

"Siamo di fronte a una situazione molto delicata - ha detto la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia - che sta penalizzando fortemente il nostro paese, le banche, le imprese, i cittadini. Questi giudizi dovrebbero essere dati con più attenzione. C’è un attacco continuo che preoccupa".

La Consob ha convocato Moody’s in relazione al declassamento annunciato ieri notte di 26 banche italiane.

Commenti
Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 15/05/2012 - 12:05

La colpa è come al solito di quel birbonaccio del Berlusca. Strano che nessuno se ne sia ancora accorto (sic!). Do io l'imbeccata.

antonin9421

Mar, 15/05/2012 - 12:07

Moody's?: "Un vuoto a perdere"... monnezza.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 15/05/2012 - 12:12

Comunque vorrei sottolineare che, senza soffrire di manie di persecuzione, il nostro paese è sotto attacco da forze economiche internazionali che vogliono conquistarlo (acquistarlo, direi!) per far proprie le nostre eccellenze pagando prezzi stracciati e quindi da saldo. Tutti gli eventi accaduti e che stanno accadendo sembrano confermare ciò. Ecco perchè dobbiamo uscire immediatamente dall'euro. Per non diventare la colonia di qualcuno!

PRIMAVERA

Mar, 15/05/2012 - 12:22

" C'é UN ATTACCO CONTINUO CHE CI PREOCCUPA"...Marcegaglia e &...perchè quando c'era il governo Berlusconi non avete parlato così ????....

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 15/05/2012 - 12:37

Come al solito, levata di scudi da parte di ABI....Andiamo benone,il taglio del rating è ingiustificato! Questi vanno a spulciare nei bilanci,per verificare "quanta spazzatura" c'è in fatto di "GARANZIE PATRIMONIALI"(titoli & garanzie immobiliari,etc.).....e verificano l'ampiezza,il numero,la consistenza,delle varie "scatole cinesi". Dott. Mussari,risponda solo a questa domanda:il patrimonio immobilirare a "garanzia",riflette esattamente il valore di mercato?

idleproc

Mar, 15/05/2012 - 12:46

Il problema è che non ci sarà nessuna europa con gli uomini degli altri in casa. Forse pensano di giocare tutti dalla stessa parte? Serve una politica europea e una finanza europea, altrimenti è meglio ognuno per sé. Togliere il comando ai finanzieri che hanno trasformato la finanza in una bisca ed eliminare il cavallo di *****.

Marcello58

Mar, 15/05/2012 - 12:56

purtroppo, conoscendo un po' la storia del nostro Paese, l'Italia è sempre stata territorio di conquista e di passaggio. Solo i Romani dell'epoca imperiale erano riusciti a fare l'opposto, ma poi sono stati traditi dallo stesso stato sociale che abbiamo oggi, con intrighi di potere, decadentismo, burocrazia, corruzione e delazione. Poi il medioevo, lungo ed oscuro. Gli unici aneliti del popolo italiano nel 1800, poi una cosiddetta 'resistenza' a metà '900....... Per il resto sono millenni che il nostro Paese è in ombra. Non mi meraviglia l'atteggiamento standard dell'italico medio, che ci sta portando a nuove ere di passione. Non c'è coscienza nazionale, non c'è coesione, uniformità. E' come la nostra cugina greca, una nazione divisa da decenni di clientelismi, burocrazie e caste. E la politica è responsabile di ciò. Per non parlare della colpa magistrale dei cosiddetti 'economisti'. Ripartiamo dal turismo e dall'agricoltura, e da fabbriche stile anni '50 !

agostino.vaccara

Mar, 15/05/2012 - 12:57

Come ho sempre sostenuto le agenzie di rating sono una vera anomalia! Non sono aziende produttive, non creano reddito tale da potere pagare i propri dipendenti ed allora come fanno ad esistere??? Chi li paga? Chi si assume l'onere di farle andare avanti? Credo che le magistrature di tutto il mondo dovrebbero indagare su di loro!!!! Basta che una delle tre sorelle( così le chiamano) abbassi il rating di una o più banche, di una o più nazioni, per fare crollare le borse di tutto il mondo!!! E chi ci guadagna? Forse loro stesse, ma, più probabilmente, quelli che le pagano per farlo.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 15/05/2012 - 13:02

Obama con le sue lobby , fino alla sua sognata rielezione , noi paghiamo per loro.

arkangel72

Mar, 15/05/2012 - 13:29

Rprendo quanto già scritto come commento ad altro articolo ma ancora valido a mio parere: per chi ancora non l'avesse capito siamo in guerra con gli Stati Uniti! Le agenzie di rating sono le armate degli USA contro l'Europa! E' una guerra non dichiarata, tra "alleati" per la supremazia del dollaro sull'euro, in modo da evitare che certi paesi (Iran ad esempio) possano vendere il proprio petrolio non in dollari ma in euro o altra moneta per danneggiare l'economia USA. L'Irak di Saddam Hussein aveva iniziato a vendere petrolio in euro accumulandone miliardi e sappiamo come gli è finita. Adesso il dilemma è muovere guerra all'Iran per "punirlo" o indebolire l'euro fino a farlo sparire? Dal momento che il presidente USA è un Nobel per la Pace, la prima opzione è stata per il momento scartata, quindi rimane la seconda opzione.....e l'Europa non sa reagire perché divisa e inetta!

blackandblu

Mar, 15/05/2012 - 13:29

lavoro per una di queste, piccola piccola, e vi dico che se Moody's sapesse la metà della metà la tirerebbe giù di ancora tre gradi. Non penso che le altre siano meglio.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/05/2012 - 13:42

La finanza di oggi è un casinò truccato. Sulla pelle dei popoli.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/05/2012 - 13:43

Che schifo questa gente partigiana e ipocrita. Quando c'era il precedente governo (per cui NON HO STIMA) queste manovre criminali venivano plaudite.... oggi condannate..... Casini.. ridicolo

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/05/2012 - 13:44

Moody in inglese vuol dire "lunatico"

Wolf

Mar, 15/05/2012 - 13:48

per una volta concordo con Casini: CRIMINALI

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/05/2012 - 13:53

beh ....ma è chiaro che gli USA stanno facendo una guerra finanziaria all' Europa.... la stampa servile non lo dice ... ma è così

MANUALEA

Mar, 15/05/2012 - 14:13

Per la Redazione: il rating di IntesaSanPaolo non è C-!!!! Se lo fosse sarebbe un cosiddetto "titolo spazzatura" e la banca in questione sull'orlo del fallimento. Per favore, correggete per non provocare inutile panico fra i risparmiatori!

mario.de.franco

Mar, 15/05/2012 - 14:22

Vado in Austria : il solito albergo, cosa mai successa,mi chiede la carta di credito con la quale impegna una garanzia di 450 E contro poi una spesa effettiva di 260 E. Vado a Praga : il solito albergo, cosa mai successa, si paga in anticipo 560 E per il mio pernottamento. Aggiungo che come sentivano il mio parlare in italiano, percepivo intorno a me un generale clima di diffidenza. Possibile che non esista un sistema europeo che sia in grado di dare il benservito a quese pseudo-bvanche americane. O la Merkel non vuole neanche questo visto che ne trae tutti i profitti ? Non sono mai stato culturalmente e politicamente socialista ma spero molto, visto il nessun peso dei nostri, che il nuovo presidente francese dia uno scatto d'orgoglio a questa europa

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 15/05/2012 - 14:32

#blackand blu#,mi fa piacere leggere che qualcuno,non ne fa un argomento politico o di complotto internazionale,ma di sostanza,come ho già rilevato in precedenza.

Massimo Bocci

Mar, 15/05/2012 - 14:49

Moody's,......non ha fatto che fotografare il regime di ladri, con finte banche degli amici degli amici,,in una finta democrazia degli amici degli amici (o mafia),con a capo una vera cosca di malfattori che da 65 anni sfruttano il Bue (alias cittadino sovrano),........la fiducia e' una cosa seria per poterla accordare alla mafia!!!

gianni piquereddu

Mar, 15/05/2012 - 14:53

egregio signor mussari,egregi componenti ABI,egregia signora marcegaglia,egregio signor casini facciamo un po di chiarezza volete???? dunque le banche italiane(abi)ricevono una paccata di miliardi (al tasso dell'1%)dalla bce,miliardi che dovevano servire allo sviluppo,alla crescita,alle imprese.e voi invece avete usato questi soldi per comprare cct,bot,obbligazioni del governo che vi rendono un interesse del 5/6 %. ora mi chiedo come volete essere giudicati?

idleproc

Mar, 15/05/2012 - 14:56

#19 Zagovian. Vero ma è il risultato sommato alle vecchie magagne, connesse anche alla politica, della penetrazione nel sistema finanziario europeo della finanza creativa anglosassone e, nel nostro caso, del riclo interpretato all'italiana (gli intrallazzi) di un'economia fondata sul debito e sul credito. Una posizione di fatto rigettata dalla cultura "popolare" italica che finora ha avuto indebitamento privato e delle famiglie basso. Ci hanno indebitati col pubblico, vedi anche i derivati. E' un argomento Politico, non solo italiano.

roxoli

Mar, 15/05/2012 - 16:09

E' singolare, anche se la situazione non perde la sua gravità, che sia proprio l'ex presidente del Monte dei paschi di Siena a prendere le difese del sistema bancario italiano... E' singolare perchè lui stesso ha ammesso che fare il banchiere non era il suo mestiere ma, non ha titubato un istante nell'accettare la carica di presidente dell'ABI....E' singolare perche sotto la sua presidenza BMPS ha entroitato dalla BCE 34 MLD DI EURO all' 1% acquistando BBT per un cotrovalore di 26 MLD DI EURO... E' singolare che insieme a lui, alzi la voce contro il potere delle agenzie di rating, la Sig.ra Marcegaglia... o potremmo dire Sig.ra MUSSARI. Sono proprio una bella coppia ... quando dovevano fare non hanno fatto e quando dovevano dire non hanno detto, ed ora si lamentano del giudizio che danno alle nostre banche. Cosa pretendevano pasticcini e spumante???? Si alterano per una cosa che ricadrà sulle teste dei correntisti, passando per salvatori della patria. BUFFONI!!! Un montepaschino

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 15/05/2012 - 16:31

Toh!, la Marcegaglia scopre l,acqua calda, perche non ha parlato cosi quando c,era il governo Berlusconi? oppure quando i suoi compari delle banche incassavano i 150 miliardi di Euro dalla BCE; che dovevano essere investiti in Italia?!. Le, Banche Italiane questi soldi li hanno parcheggiato allaBCE per un interesse del 6% guadagnando una paccata di miliardi, é adesso si lamentano se moody abbassa la stima delle banche italiane?DOVE É IL NOSTRO CATONE NAZIONALE? IL SIGNOR PRESIDENTE NAPOLITANO PERCHE NON DICE NIENTE A PROPOSITO????!.

papeppe

Mar, 15/05/2012 - 18:01

X#24, #23.#21. Non riesco a capire perchè le banche italiane acqistando titoli del debito pubblico italiano hanno sbagliato? non si doveva contrastare l'aumento dello spread? Si dice i soldi della BCE dovevano servire allo sviluppo , alla crescita, a dare ossigeno alle aziende italiane, è giusto forse era più importante aiutare l'economia, ma anche comprare debito pubblico era importante per l'Italia. Il non volere rischiare, dando soldi alle aziende significa, forse, che hanno poca fiducia in una ripresa dell'economia Italiana e non mi sembra quindi un motivo valido per Moody's di abbassare il rating, anzi doveva essere premiata dall'agenzia la prudenza con cui hanno operato le nostre banche.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 15/05/2012 - 18:04

#24 Pasquale Esposito (1861) Condivido completamente. Aggiungo che anche Casini oggi ha parlato niente meno che di complotto criminale verso l'Italia: ma come, fino a qualche mese fa Moody's e Standard&Poor per lui non erano l'oracolo? Adesso, invece, sono diventati cattivi perché se la prendono con il povero Monti... ridicolo!

voce.nel.deserto

Mar, 15/05/2012 - 18:51

Ci vuole maggiore compattezza in questo popolo dissociato.Bisogna imparare a camminare da soli.E' notorio come molti ci amino ma che i denigratori del nostro paese sono sparsi dovunque. Quando vengono qui si meravigliano per la qualità della vita che discende non tanto dalla ricchezza materiale quanto da quei valori che la sinistra non è ancora riuscita malgrado i suoi sforzi a dissipare.(famiglia , rispetto della vita,corretto uso della sessualità,marginalità del fenomeno della droga etc=mali in costante aumento per la pressione radical-comunista ma sotto il controllo di una famiglia che tiene).

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Mar, 15/05/2012 - 19:00

Voglio ricordare che il governo Monti è stato ed è tuttora sostenuto sostanzialmente dal partito di maggioranza in parlamento, chiamato ----PDL----quindi chiedo a tutti gli elettori di questo criminale partito, di smetterla con questi commenti antigoverno ...chiaro?

viking77

Mar, 15/05/2012 - 19:09

Fatto il GOLPE,oggi tutti concordano che il sistema ITALIA ,sia sotto attacco!!! Forse non tutte le responsabilita' andavano attribuite al passato governo.Oggi siamo nella medesima situazione,con l'aggravante di aver scaricato su cittadini ed imprese colpe che non meritano.

idleproc

Mar, 15/05/2012 - 19:13

#26 fritz1996. L'essere, sta solo cercando di cambiare pelle.

Wolf

Mar, 15/05/2012 - 20:47

#29 viking77 : Le dirò di più. Berlusconi, con i suoi innumerevoli difetti, era l'unico baluardo contro lo strapotere tedesco, contro il servilismo francese verso la merkel. Era un baluardo pure contro l'attacco, mai celato, dei gruppi finanziari americani ed inglesi a mangiarsi il nostro sistema bancario, frammentato e fatto di piccole banche. Lei noterà che Berlusconi è stato disarcionato proprio da quei gruppi di potere (confindustria e abi) che ora piagnucolano come bimbi fessi. Non solo, in europa, alcuni economisti di punta, incominciano a non reputare come eresia l'uscita dall'euro e dalla stessa europa.....cose che mnco Berlusconi ha mai mnco pensato.

MMARTILA

Mar, 15/05/2012 - 21:10

Se parla Mussari, con il casino che ha fatto al Monte, non lo caca nessuno, non è più credibile, ammesso lo sia mai stato. Ad ogni modo, la finanza europea, e di conseguenza l'economia, nelle grinfie delle agenzie di ratings statunitensi, le stesse che non avevano declassato le banche americane che avrebbero causato il default di molti istituti bancari nel mondo. E' questo il peso della UE nell'economia mondiale? Dov'è il miracolo economico da ricondurre alla moneta forte europea (Euro ndr)?

framont

Mar, 15/05/2012 - 22:21

il re giorgio è nudo...basta comunisti nella stanza dei bottoni. ma non era colpa del berlusca di arcore il crollo dell' italia?

duxducis

Mar, 15/05/2012 - 23:17

Ma come fa Giuseppe Mussari ad essere presidente dell'ABI??? Questo convinceva i piccoli risparmiatori a sottoscrivere mutui per investire in borsa e lo dichiarava 'a basso rischio'. Un mascalzone di prima categoria. E poi si lamentano che Moody's ci declassa. Ma mettetelo in prigione! Ha distrutto MPS, la piu' antica banca del Mondo! Va giudicato da una corte internazionale, per distruzione di civilta'. Altro che essere presidente di qualcosa.

GIANSOLDATI CORRADO

Mar, 15/05/2012 - 23:31

A giudicare dagli aggettivi che usa, caro sig. Goldglimmer, direi che, sostanzialmente, criminale sia proprio lei!

Giovi69

Mer, 16/05/2012 - 02:32

#20 Massimo Bocci: concordo in pieno, pero' pare che sia piu' facile e comodo scandalizzarsi con Moody's piuttosto che "volere la testa" dei mariuoli nostrani.

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 16/05/2012 - 06:51

Il nostro reuccio cosa pensa? Non ha cervello o volonta o non puo dire niente su il suo operato , da presidente che dovrebbe vigilare sul bene nazionale. Parla ma sempre a vanvera, quando potrebbe usare la voce tace, e noi con questi assi che abbiamo al governo , siamo sempre piu nelle mani di incapaci, del bimbo americano, e delle lobby di walls steeet.6.48 am