Due giorni per salvare l'euro:il vertice Ue è l'ultimo trenoper uscire dalla recessione

Il vertice che inizierà oggi pomeriggio è l’ultimo treno per portare l’euro fuori dalla fase acuta della crisi. Il clima è davvero teso: ancora troppi i no della Merkel

"La sfida per questo Consiglio europeo è, più che mai, quella di segnalare in modo chiaro e concreto che stiamo facendo tutto ciò che è necessario in risposta alla crisi". Comincia con queste parole la lettera di convocazione che il presidente del Consiglio Ue Herman van Rompuy ha inviato ieri ai capi di Stato e di governo dell'Eurozona per il vertice che comincia oggi alle 15 a Bruxelles e che proseguirà, secondo il programma, fino a metà giornata di domani, quando dovrebbe chiudersi con un pranzo dei 17 leader. Un vertice che è l’ultimo treno per portare la moneta unica fuori dalla fase acuta della crisi economica.

Il Consiglio europeo si preannuncia davvero molto teso. Nel mirino le persistenti reticenze della cancelliera Angela Merkel a prendere in considerazione qualsiasi proposta che preveda forme di mutualizzazione del debito (eurobond) o delle garanzie dei depositi bancari, la ricapitalizzazione diretta delle banche da parte del "Fondo salva Stati" o l’intervento "automatico" (e non "condizionale") degli stessi fondi per contenere gli spread sui mercati secondari dei titoli di Stato. Il presidente del Consiglio Mario Monti è già a Bruxelles (in netto anticipo sull’inizio dei lavori) per incontrare i vertici del Vecchio Continente e preparare la riunione di oggi. Il premier, che porta con sé il via libera alla riforma del mercato del lavoro (approvata ieri dal parlamento), è determinato a mettere sul tavolo alcune proposte per "migliorare il meccanismo di governance del mercato del debito sovrano". Il Professore intende trovare "un rimedio alle sue disfunzioni" in modo che un Paese ormai "virtuoso" come l’Italia, che "ha messo la sua casa in ordine", sia "ricompensato" e non debba più pagare "uno spread di 470 punti base più alto del bund tedesco".

Nonostante i nein della Merkel, Monti punta a fare approvare un intervento "automatico" sui mercati finanziari da parte del "Fondo salva Stati" con acquisti "calmieranti" dei titoli degli Stati "virtuosi", ogni qualvolta il differenziale supera soglie ben determinate. Il premier ha anche esplicitamente posto l’accoglimento di questa proposta, o di qualcosa di equivalente, come condizione affinché l’Italia accetti di partecipare alla "cooperazione rafforzata" (con un accordo di almeno nove Stati membri) che si sta delineando a favore dell’instaurazione di una tassa sulle transazioni finanziarie. Un progetto caro ai francesi e sostenuto anche dal governo tedesco, su spinta dell’opposizione di Spd e Verdi, i cui voti sono necessari alla Merkel per ottenere le maggioranza "costituzionale" necessaria all’approvazione del trattato per l’Esm nel voto di domani al Bundestag.

La prima parte del Consiglio europeo, dalle 15 alle 18 al più tardi, sarà dedicata al quadro di bilancio pluriennale 2014-2020 dell’Unione europea. L’obiettivo è orientarlo sulle politiche per la crescita. La discussione verterà, quindi, sul "Growth compact", il "patto" che prevede il rafforzamento finanziario della Banca europea degli investimenti, il lancio della fase pilota dei project bond (le obbligazioni per finanziare progetti infrastrutturali) e il riorientamento dei Fondi strutturali Ue per sostenere la crescita. I leader dei 27 si vedranno quindi per una cena di lavoro dedicata alla "visione" per il futuro dell’Unione economica e monetaria. Si comincerà dalla realizzazione di una vera e propria "unione finanziaria" (con l’instaurazione di un'autorità europea di sorveglianza bancaria che sarebbe conferita alla Bce, più un sistema centralizzato di risoluzione delle crisi bancarie e un fondo comune di garanzia per i depositi). Il rapporto prospetta inoltre nuove cessioni di sovranità degli Stati all’Ue in materia di politiche di bilancio e di politiche economiche, con un accresciuto ruolo di controllo democratico affidato al Parlamento europeo e ai parlamenti nazionali. Si parla anche di realizzare, in prospettiva, forme di mutualizzazione del debito, gli eurobond appunto.

Commenti

antiquark

Gio, 28/06/2012 - 08:38

In effetti l'Europa si è accollata il treno dei paesi con l'economia debole. L'Italia è stata attaccata dagli speculatori, poichè ha le basi politiche deboli, ma è in realtà un grande paese s cui speculare. Lo avessero fatto con Ungheria o Portogallo... non se ne accorgeva nessuno Comunque... via dall'Euro, sta portando solo svantaggi, meglio la ns. vecchia lira che in caso di difficoltà, stampi, svaluti e copri il debito pubblico con carta straccia... come ha fatto Obama che ha svalutato il dollaro ed ha pagato le spese militari usa con dollari svalutati. Si potrà fare una moneta unica quando l'Europa sarà un paese unico, senza egoismi nazionalistici o diktat settoriali, hanno creato la moneta e tutti l'hanno voluta, come poteva andare bene? Creiamo l'Europa, poi penseremo alla moneta

Ritratto di Ambrosia

Ambrosia

Gio, 28/06/2012 - 08:49

Ma smettiamola con queste commedie! Tanto l'euro e' stato un disastro, un'errore. Tutti i governanti sanno cosa fare e continuano a mentire! Tranne Berlusconi! E le banche la smettano di fare disastri! Grazie per l'ospitalità

brunog

Gio, 28/06/2012 - 08:43

Meglio non farsi illusioni, di vertici inconcludenti ne hanno fatto anche troppi. Questi sono come i vigili del fuoco che discutono come spegnere l'incendio, intanto il fuoco divampa. Gli speculatori continuano a fare affari d'oro, questi continuano con le chiacchere, e quando i paesi saranno poveri in canna, forse allora troveranno un accordo.

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 09:04

Markel no agli eurobond vai avanti cosi'.Un detto dice:molti nemici molto onore.

sorans99

Gio, 28/06/2012 - 09:00

E' un incubo terribile, apprendere quanto sono incapaci quelli che determinano il destino di tutti noi. Prodi, Ciampi e Scalfavo con l'idiozia di permettere la coesistenza delle banche nazionali con la BCE, per gli investitori, rese già la nuova valuta poco affidabile. La conferma è illustrata della Grecia, Irlanda, Portogallo, e simili cicale che spensierati sottoscrivono obbligazioni senza copertura, portando gli interessi a valori da strozzini. Ora, proponendo il Tobin tax, ed un fondo salvastati, sono interventi da paura nella sua stupidità. Oramai anche i cechi e sordi hanno capito che p.es., il "salvatore" Mario Monti, per l'economia mondiale, non vale una mosca, ma per gli italiani è una catastrofe. Come i politici sono stati abili nell'inganno delle privatizzazioni, non gli dovrebbe mancare la capacità di convincere che occorre fare gli Stati Uniti d'Europa. Una singola banca, stato e tasse federali, politica favorevole alla crescita e riduzione del strapotere sindacale.

gamma

Gio, 28/06/2012 - 09:05

Basta con la telenovela dell'Euro. Ha deluso tutti e in pratica è diventato la moneta dei tedeschi: il "marcheuro" lo chiamo io. Intendiamoci, i tedeschi sono da ammirare per la loro furbizia ed il loro senso dell'organizzazione. Siamo stati noi i fessi. Pensate che il debito pubblico tedesco è il più grosso d'europa ed il terzo del mondo (2200 miliardi di euro) ma i tedeschi pagano interessi piccolissimi, a volte inferiori all'1,5%, invece noi italiani che abbiamo un debito pubblico più piccolo (circa 1900 miliardi di euro), a causa dello spread, paghiamo interessi superiori al 6%, e potrebbe ancora aumentare. Facendo i calcoli, i tedeschi pagano ogni anno interessi inferiori ai 33 miliardi, mentre noi ogni anno paghiamo interessi per circa 125 miliardi. Allora basta. E' un conto troppo salato. Abbandoniamo questo schifo di moneta. Peggio di così non potrà andare. Prometto che darò il voto a chiunque prometta di farci uscire dall'Euro.

gamma

Gio, 28/06/2012 - 09:05

Basta con la telenovela dell'Euro. Ha deluso tutti e in pratica è diventato la moneta dei tedeschi: il "marcheuro" lo chiamo io. Intendiamoci, i tedeschi sono da ammirare per la loro furbizia ed il loro senso dell'organizzazione. Siamo stati noi i fessi. Pensate che il debito pubblico tedesco è il più grosso d'europa ed il terzo del mondo (2200 miliardi di euro) ma i tedeschi pagano interessi piccolissimi, a volte inferiori all'1,5%, invece noi italiani che abbiamo un debito pubblico più piccolo (circa 1900 miliardi di euro), a causa dello spread, paghiamo interessi superiori al 6%, e potrebbe ancora aumentare. Facendo i calcoli, i tedeschi pagano ogni anno interessi inferiori ai 33 miliardi, mentre noi ogni anno paghiamo interessi per circa 125 miliardi. Allora basta. E' un conto troppo salato. Abbandoniamo questo schifo di moneta. Peggio di così non potrà andare. Prometto che darò il voto a chiunque prometta di farci uscire dall'Euro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 28/06/2012 - 09:00

Certoooo !! Vi prego, salviamo il dio euro !! e le sante banche !! Al diavolo pensionati, giovani, famiglie, sanità, scuola, patrimonio artistico .... SALVIAMO L' EURO !!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 28/06/2012 - 09:00

Certoooo !! Vi prego, salviamo il dio euro !! e le sante banche !! Al diavolo pensionati, giovani, famiglie, sanità, scuola, patrimonio artistico .... SALVIAMO L' EURO !!

primula

Gio, 28/06/2012 - 09:07

un uccellino mi ha detto: in una stanza appartata ,dai grandi soloni europei, che chiedono quello che è già stata invece deciso altrove , ci sono addetti bravissimi nel confezionare pacchetti regalo da consegnare ai vari stati al termine del summit domenica sera, con tanto di scatole, fiocchi, bigliettini,carta bellissima e raffinata da regalo , ma dentro niente........... in pratica aria ben confezionata per gli allocchi..............ahahahahahah A LUNEDI'......................

primula

Gio, 28/06/2012 - 09:07

un uccellino mi ha detto: in una stanza appartata ,dai grandi soloni europei, che chiedono quello che è già stata invece deciso altrove , ci sono addetti bravissimi nel confezionare pacchetti regalo da consegnare ai vari stati al termine del summit domenica sera, con tanto di scatole, fiocchi, bigliettini,carta bellissima e raffinata da regalo , ma dentro niente........... in pratica aria ben confezionata per gli allocchi..............ahahahahahah A LUNEDI'......................

NYMB

Gio, 28/06/2012 - 09:27

Stasera tifo Italia. Poi continuo a tifare Italia sperando che l'Euro collassi definitivamente. Voglio tornare alla lira italiana. Non ho nulla in comune con la culona e con la spocchia di hollande. Nulla. Abbiamo fatto un giro in Europa, troppo cara. Adesso torniamo a casa, in Italia.

vkaspar

Gio, 28/06/2012 - 09:50

Siamo alle solite:l'Italia è in difficoltà,anche se in "buona" compagnia,e va a fare la figura della "frignona" dai primi della classe invece di pensare,anche se con ingiustificabilissimo ritardo, ad una seria programmazione di vere, sostanziali riforme. Occorrre finalmente prendere atto che il "divino" Mercato non sarà più quello che abbiamo conosciuto! Ergo...finirla con tutte le economie/speculazioni basate sulla carta,virtuali: il valore del mercato deve essere quello prodotto dal lavoro e dalle ricchezze reali, eppoi...ma è meglio fermarsi qui!

Rickyprince

Gio, 28/06/2012 - 09:54

Premesso che, da quel che vedo, gli spread sono in salita, quindi gli speculatori stanno già stringendo il cappio intorno ai leader europei, le scelte di Merkel (no a socializzare il debito in nessun modo) avrebbe un senso se non stessimo parlando della moneta unica europea e di un continente che vuole essere unito. E' infatti assurdo che, di fronte agli USA che si presentano con una moneta unica e politiche economiche uniche (giuste o sbagliate che siano), l'Europa si presenti così divisa a sostenere la sua unica unità di conto. Gli spread tra bond di stati membri non dovrebbero esserci. Oltretutto, un eurobond non sarebbe, come dice Merkel, la scusa per i paesi cicala per scialacquare, ma un ombrello contro gli speculatori che aiuterebbe, e non poco, i paesi in difficoltà a riemergere. Perché possiamo fare 1000 decreti crescita, ma se ci fanno fare altro debito, non ne usciremo mai...

NYMB

Gio, 28/06/2012 - 09:27

Stasera tifo Italia. Poi continuo a tifare Italia sperando che l'Euro collassi definitivamente. Voglio tornare alla lira italiana. Non ho nulla in comune con la culona e con la spocchia di hollande. Nulla. Abbiamo fatto un giro in Europa, troppo cara. Adesso torniamo a casa, in Italia.

vkaspar

Gio, 28/06/2012 - 09:50

Siamo alle solite:l'Italia è in difficoltà,anche se in "buona" compagnia,e va a fare la figura della "frignona" dai primi della classe invece di pensare,anche se con ingiustificabilissimo ritardo, ad una seria programmazione di vere, sostanziali riforme. Occorrre finalmente prendere atto che il "divino" Mercato non sarà più quello che abbiamo conosciuto! Ergo...finirla con tutte le economie/speculazioni basate sulla carta,virtuali: il valore del mercato deve essere quello prodotto dal lavoro e dalle ricchezze reali, eppoi...ma è meglio fermarsi qui!

Rickyprince

Gio, 28/06/2012 - 09:54

Premesso che, da quel che vedo, gli spread sono in salita, quindi gli speculatori stanno già stringendo il cappio intorno ai leader europei, le scelte di Merkel (no a socializzare il debito in nessun modo) avrebbe un senso se non stessimo parlando della moneta unica europea e di un continente che vuole essere unito. E' infatti assurdo che, di fronte agli USA che si presentano con una moneta unica e politiche economiche uniche (giuste o sbagliate che siano), l'Europa si presenti così divisa a sostenere la sua unica unità di conto. Gli spread tra bond di stati membri non dovrebbero esserci. Oltretutto, un eurobond non sarebbe, come dice Merkel, la scusa per i paesi cicala per scialacquare, ma un ombrello contro gli speculatori che aiuterebbe, e non poco, i paesi in difficoltà a riemergere. Perché possiamo fare 1000 decreti crescita, ma se ci fanno fare altro debito, non ne usciremo mai...

mauriziopiersigilli

Gio, 28/06/2012 - 09:58

spero che non si salva voterò chiunque ci faccia uscire de questa follia

mauriziopiersigilli

Gio, 28/06/2012 - 09:58

spero che non si salva voterò chiunque ci faccia uscire de questa follia

Paulusx

Gio, 28/06/2012 - 09:59

Secondo me dovrebbero chiamare un mediatore di spessore, carismatico, di grande credibilità presso le cancellerie occidentali, unanimemente stimato per serietà e competenza, insomma uno come Silvio Berlusconi.

Paulusx

Gio, 28/06/2012 - 09:59

Secondo me dovrebbero chiamare un mediatore di spessore, carismatico, di grande credibilità presso le cancellerie occidentali, unanimemente stimato per serietà e competenza, insomma uno come Silvio Berlusconi.

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 10:03

Faccio notare che Angela Dorothea Kasner alias Dott.ssa Angela Merkel e' una laureati in fisica e inoltre avere il culone ha anche il cevellone e la fa usare molto bene.

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 10:03

Faccio notare che Angela Dorothea Kasner alias Dott.ssa Angela Merkel e' una laureati in fisica e inoltre avere il culone ha anche il cevellone e la fa usare molto bene.

IuniusBrutus

Gio, 28/06/2012 - 10:08

Il Ministro Fornero non mi è simpatica. Ma ha detto la verità e va apprezzata. Si deve riconoscere che il problema non è di natura finanziaria, con mille sfaccettature, ma di natura sociale e di mentalità. Un Italia in cui vige il buonismo ed il perdonismo, in cui é regola aurea il chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato, in cui si leggono quotidianamente sentenze devastanti di ogni possibile convivenza civile (si può anteporre il diritto dei cani ad abbaiare al diritto alla salute, al riposo ed alla'attività delle persone e denunciarle per stalking per aver protestato e chiesto difesa alla legge; si può definire colposo l'omicidio di un ragazzo, attuato con un pestaggio prolungato e metodico di più persone, e così via per migliaia di casi), in cui gli abusi e le violazioni penali ed amministrative si prescrivono o si consolidano, una simile Italia, per giunta scialaquatrice, non offre alcuna credibilità e deve pagare interessi da levantini.

IuniusBrutus

Gio, 28/06/2012 - 10:08

Il Ministro Fornero non mi è simpatica. Ma ha detto la verità e va apprezzata. Si deve riconoscere che il problema non è di natura finanziaria, con mille sfaccettature, ma di natura sociale e di mentalità. Un Italia in cui vige il buonismo ed il perdonismo, in cui é regola aurea il chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato, in cui si leggono quotidianamente sentenze devastanti di ogni possibile convivenza civile (si può anteporre il diritto dei cani ad abbaiare al diritto alla salute, al riposo ed alla'attività delle persone e denunciarle per stalking per aver protestato e chiesto difesa alla legge; si può definire colposo l'omicidio di un ragazzo, attuato con un pestaggio prolungato e metodico di più persone, e così via per migliaia di casi), in cui gli abusi e le violazioni penali ed amministrative si prescrivono o si consolidano, una simile Italia, per giunta scialaquatrice, non offre alcuna credibilità e deve pagare interessi da levantini.

Singolarita

Gio, 28/06/2012 - 10:12

Auguro all'euro una la fine più rapida possibile. Ci ha portati alla rovina insieme agli stolti e corrotti politici che l'hanno voluto e creato. torniamo alla lira. Fuori da questo immondo ammasso di spazzatura chiamato UE.

Singolarita

Gio, 28/06/2012 - 10:12

Auguro all'euro una la fine più rapida possibile. Ci ha portati alla rovina insieme agli stolti e corrotti politici che l'hanno voluto e creato. torniamo alla lira. Fuori da questo immondo ammasso di spazzatura chiamato UE.

ettore80

Gio, 28/06/2012 - 10:13

Molti continuano ad auspicare l'uscita dall'euro e il ritorno alla lira, non cambierebbe nulla... il problema è CHI stampa moneta, ossia la "sovranità monetaria". Oggi decidono banche private, con la lira o con l'euro. Recentemente un paese europeo ha riacquistato la sovranità monetaria e ha mandato a f....lo FMI, BCE e compagnia bella. Informarsi sulla soluzione Islanda please....

ettore80

Gio, 28/06/2012 - 10:13

Molti continuano ad auspicare l'uscita dall'euro e il ritorno alla lira, non cambierebbe nulla... il problema è CHI stampa moneta, ossia la "sovranità monetaria". Oggi decidono banche private, con la lira o con l'euro. Recentemente un paese europeo ha riacquistato la sovranità monetaria e ha mandato a f....lo FMI, BCE e compagnia bella. Informarsi sulla soluzione Islanda please....

Ritratto di albauno

albauno

Gio, 28/06/2012 - 10:17

Lla Markel è ottusa e masokista a rinchiuderi nel suo pangermanesimo che ricorda molto il nazismo. La sua politica, infatti e per la Germania come un anabolizzante: fa crescere i muscoli, ti fa vincere magari una o più pcompetizione; poi, però, ti distrugge

Ritratto di albauno

albauno

Gio, 28/06/2012 - 10:17

Lla Markel è ottusa e masokista a rinchiuderi nel suo pangermanesimo che ricorda molto il nazismo. La sua politica, infatti e per la Germania come un anabolizzante: fa crescere i muscoli, ti fa vincere magari una o più pcompetizione; poi, però, ti distrugge

Ritratto di ADM

ADM

Gio, 28/06/2012 - 10:18

Monti fa il duro o vorrebbe fare il duro A Bruxelles? O...è solo un "mollaccione" senza spina dorsale?...Ahimè...la catastrofe...è vicina!

Ritratto di ADM

ADM

Gio, 28/06/2012 - 10:18

Monti fa il duro o vorrebbe fare il duro A Bruxelles? O...è solo un "mollaccione" senza spina dorsale?...Ahimè...la catastrofe...è vicina!

sevgiovanni

Gio, 28/06/2012 - 10:25

Staccate i telefoni, scollegate reti internet o di qualsiasi tipo di comunicazione, compresi i tam-tam delle tribù indiane e amazzoni, fate fare sciopero ai medici del 118 e ai chirurghi delle sale operatorie, affinchè non sia possibile nessun tipo di salvataggio in emergenza. Se questo serve per far cadere l'Euro e il governo Monti, è il mio Augurio.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 28/06/2012 - 10:45

... ISLANDA, un paese di pescatori.... ha mostrato a tutto il mondo contro le pressioni dei criminali usurai della finanza e del FMI come un popolo può senza violenza uscire dalla schiavitù finanziaria e riprendersi la sua sacrosanta LIBERTA'. Cari concittadini, informatevi sull' Islanda 2008

erpigna

Gio, 28/06/2012 - 11:01

quella di monti è solo na messinscena. voglio vedere se la Mekel starà sulle sue posizioni, se egli si dimetterà. Lo disse Fini, e tanti altr brava gente ma stanno tutti al loro posto. solo quel fesso di Berlusconi si è fatto abbindolare da Napolitano. e questi sono i risultati del salvamentto dell'Italia. Italianskyi dobri dicevano i russi ma.. da mangiare.

sevgiovanni

Gio, 28/06/2012 - 10:25

Staccate i telefoni, scollegate reti internet o di qualsiasi tipo di comunicazione, compresi i tam-tam delle tribù indiane e amazzoni, fate fare sciopero ai medici del 118 e ai chirurghi delle sale operatorie, affinchè non sia possibile nessun tipo di salvataggio in emergenza. Se questo serve per far cadere l'Euro e il governo Monti, è il mio Augurio.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 28/06/2012 - 10:45

... ISLANDA, un paese di pescatori.... ha mostrato a tutto il mondo contro le pressioni dei criminali usurai della finanza e del FMI come un popolo può senza violenza uscire dalla schiavitù finanziaria e riprendersi la sua sacrosanta LIBERTA'. Cari concittadini, informatevi sull' Islanda 2008

erpigna

Gio, 28/06/2012 - 11:01

quella di monti è solo na messinscena. voglio vedere se la Mekel starà sulle sue posizioni, se egli si dimetterà. Lo disse Fini, e tanti altr brava gente ma stanno tutti al loro posto. solo quel fesso di Berlusconi si è fatto abbindolare da Napolitano. e questi sono i risultati del salvamentto dell'Italia. Italianskyi dobri dicevano i russi ma.. da mangiare.

gabrieleforcella

Gio, 28/06/2012 - 11:06

Come è possibile pensare che Monti, senza un vero mandato politico possa imporre qualcosa agli italiani prima e all'Europa poi. E' solo una rappresentazione di Stato.

gabrieleforcella

Gio, 28/06/2012 - 11:06

Come è possibile pensare che Monti, senza un vero mandato politico possa imporre qualcosa agli italiani prima e all'Europa poi. E' solo una rappresentazione di Stato.

eloi

Gio, 28/06/2012 - 11:19

Dirò NAYN ninquanto sarò viva!!!!!! Anche quell'omino impersonificato da Ciarly Chaplin ne il grande dittatore disse dirò vittoria fino alla morte. La crucca non ha ancora capito che l'Europa la si stà rivoltando contro ed a breve, esclusi i suoi tifosi faranno altrettanto i suoi connazionali.

Ritratto di pinox

pinox

Gio, 28/06/2012 - 11:31

cosa impone cosa monti? non conta niente, non contiamo niente, siamo una colonia della germania rendiamocene conto.....basterebbe svalutare l'euro ma a loro non conviene e quindi noi dobbiamo morire......l'unione europea non esiste, unione vuol dire solidarieta', percorso di crescita da fare insieme tenendo conto delle esigenze di tutti, invece questa è una vera dittatura che i tedeschi ci stanno imponendo,

eloi

Gio, 28/06/2012 - 11:19

Dirò NAYN ninquanto sarò viva!!!!!! Anche quell'omino impersonificato da Ciarly Chaplin ne il grande dittatore disse dirò vittoria fino alla morte. La crucca non ha ancora capito che l'Europa la si stà rivoltando contro ed a breve, esclusi i suoi tifosi faranno altrettanto i suoi connazionali.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 28/06/2012 - 11:28

Saltare su un treno (magari facendosi male) che sta correndo verso un ponte pericolante come quello del film Cassandra crossing? Ma fateci il piacere.

Ritratto di pinox

pinox

Gio, 28/06/2012 - 11:31

cosa impone cosa monti? non conta niente, non contiamo niente, siamo una colonia della germania rendiamocene conto.....basterebbe svalutare l'euro ma a loro non conviene e quindi noi dobbiamo morire......l'unione europea non esiste, unione vuol dire solidarieta', percorso di crescita da fare insieme tenendo conto delle esigenze di tutti, invece questa è una vera dittatura che i tedeschi ci stanno imponendo,

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 28/06/2012 - 11:28

Saltare su un treno (magari facendosi male) che sta correndo verso un ponte pericolante come quello del film Cassandra crossing? Ma fateci il piacere.

bobsg

Gio, 28/06/2012 - 11:50

C'è un errore nel nesso causa-effetto del titolo. L'euro non va salvato per uscire dalla recessione, deve scomparire per poter uscire dalla recessione!

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 11:54

pinox solidarieta' e' una cosa fare mantenersi e fare i furbi e' una altra cosa,in questo gli italiani sono molto furbi ma poco solidali,lo abbiamo visto 67 anni fa. la dittatura si impone quando non ce'e via di scampo qui c'e ed e' semplice... uscire,gabriele Monti in Europa e per la Germania rappresenta come il pulcinella per i napoletani,se fossimo 70 anni indietro sarebbe tutta altra cosa,eloi tu parli perche' non hai neppure idea di che potenza e' quella nazione e neppure lo immagini come non lo immaginano quei quaquaraqua' che scrivono belinate.

bobsg

Gio, 28/06/2012 - 11:50

C'è un errore nel nesso causa-effetto del titolo. L'euro non va salvato per uscire dalla recessione, deve scomparire per poter uscire dalla recessione!

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 11:54

pinox solidarieta' e' una cosa fare mantenersi e fare i furbi e' una altra cosa,in questo gli italiani sono molto furbi ma poco solidali,lo abbiamo visto 67 anni fa. la dittatura si impone quando non ce'e via di scampo qui c'e ed e' semplice... uscire,gabriele Monti in Europa e per la Germania rappresenta come il pulcinella per i napoletani,se fossimo 70 anni indietro sarebbe tutta altra cosa,eloi tu parli perche' non hai neppure idea di che potenza e' quella nazione e neppure lo immagini come non lo immaginano quei quaquaraqua' che scrivono belinate.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:22

Ennesimo vertice senza risultato, mentre un'intera economia collassa ......................... Arrivano su auto che costano centinaia di migliaia di euro, con portaborse, segretarie e guardie del corpo. Spendiamo milioni in alberghi, e ristoranti. Si sono costruiti uffici faraonici. Spendiamo miliardi di euro per ognuno di queste inutili passerelle. E' ora di finirla di mantenere questi parassiti di Strasburgo.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:22

Ennesimo vertice senza risultato, mentre un'intera economia collassa ......................... Arrivano su auto che costano centinaia di migliaia di euro, con portaborse, segretarie e guardie del corpo. Spendiamo milioni in alberghi, e ristoranti. Si sono costruiti uffici faraonici. Spendiamo miliardi di euro per ognuno di queste inutili passerelle. E' ora di finirla di mantenere questi parassiti di Strasburgo.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 28/06/2012 - 12:43

#Gamma. Egregio, signore il debito statale Tedesco non é di 2200 miliardi di Euro, ma di 2400 miliardi di Euro, tendenza a salire!. Se, il nostro paese é in condizioni miserevoli questo non e colpa della Merkel, ma di una politica Economica catastrofale fatta negli anni 60 70 80 e 90, Sindacati che facevano gli Scioperi per il grasso della marmellata, oppure contro la guerra del Vietnam, mentre la Germania ci rubava fette del mercato Mondiale, per non parlare delle Baby pensioni che si davano a chi aveva lavorato 12 15 o 18 Anni, cosa crede lei che questi soldi li ha incassati la Germania?!: Per, non parlare degli Italiani che comprono 1 milione di auto All,anno Dall,estero e 500,000 solo dalla Germania!; disprezzando le auto Italiane, gli italiani sono tutti esterofili e comprono solo prodotti esteri; adesso che si mangiassero l,estero! Noi, abbiamo dei sindacati che fanno fare atti di sabotaggio, é poi pretendono che questa gente sia riassunta, e in Germania questa é una barzeletta.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:46

Ennesimo vertice senza risultato, mentre un'intera economia collassa ......................... Arrivano su auto che costano centinaia di migliaia di euro, con portaborse, segretarie e guardie del corpo. Spendiamo milioni in alberghi, e ristoranti. Si sono costruiti uffici faraonici di rappresentanza in europa. Spendiamo miliardi di euro per ognuno di questi ridicoli RAD CARPET. E' ora di finirla di mantenere questi parassiti di Strasburgo.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:46

Volevo dire RED CARPET ..................

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:42

Lo sapete che Barroso, Van Rompuy, Schulz e tutte le migliaia di funzionari di Bruxelles li paghiamo anche noi ? Non erano sufficienti i nostri ?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 28/06/2012 - 12:43

#Gamma. Egregio, signore il debito statale Tedesco non é di 2200 miliardi di Euro, ma di 2400 miliardi di Euro, tendenza a salire!. Se, il nostro paese é in condizioni miserevoli questo non e colpa della Merkel, ma di una politica Economica catastrofale fatta negli anni 60 70 80 e 90, Sindacati che facevano gli Scioperi per il grasso della marmellata, oppure contro la guerra del Vietnam, mentre la Germania ci rubava fette del mercato Mondiale, per non parlare delle Baby pensioni che si davano a chi aveva lavorato 12 15 o 18 Anni, cosa crede lei che questi soldi li ha incassati la Germania?!: Per, non parlare degli Italiani che comprono 1 milione di auto All,anno Dall,estero e 500,000 solo dalla Germania!; disprezzando le auto Italiane, gli italiani sono tutti esterofili e comprono solo prodotti esteri; adesso che si mangiassero l,estero! Noi, abbiamo dei sindacati che fanno fare atti di sabotaggio, é poi pretendono che questa gente sia riassunta, e in Germania questa é una barzeletta.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:46

Ennesimo vertice senza risultato, mentre un'intera economia collassa ......................... Arrivano su auto che costano centinaia di migliaia di euro, con portaborse, segretarie e guardie del corpo. Spendiamo milioni in alberghi, e ristoranti. Si sono costruiti uffici faraonici di rappresentanza in europa. Spendiamo miliardi di euro per ognuno di questi ridicoli RAD CARPET. E' ora di finirla di mantenere questi parassiti di Strasburgo.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:46

Volevo dire RED CARPET ..................

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:42

Lo sapete che Barroso, Van Rompuy, Schulz e tutte le migliaia di funzionari di Bruxelles li paghiamo anche noi ? Non erano sufficienti i nostri ?

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:50

Notate quando arrivano ai meeting, hanno auto di cilindrata superiore a 5.000 cc. arrivano con delegazioni di centinaia di persone. Oneri di trasferta, alberghi ristoranti, stipendi, premi ed indennità. Ma quanto ci costa questo inutile carrozzone chiamato europa ?

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:51

Se Frau Merkel risponde "NEIN !" il Professoooooooooooooooooooooore si dimette ? Di solito non prego; ma potrei fare un'eccezione !!!!!!!!

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:56

Il nostro ininfluente premier si accinge alla ennesima inutile trasferta ............. speriamo si dimetta al termine di questa ulteriore farsa.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 13:03

Professooooooooooore lei non è eletto dal popolo, sta uccidendo una intera economia, sta annullando una civiltà millenaria. Prenda atto del suo personalissimo fallimento e se ne vada. Una intera nazione le sarà grata.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:50

Notate quando arrivano ai meeting, hanno auto di cilindrata superiore a 5.000 cc. arrivano con delegazioni di centinaia di persone. Oneri di trasferta, alberghi ristoranti, stipendi, premi ed indennità. Ma quanto ci costa questo inutile carrozzone chiamato europa ?

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:51

Se Frau Merkel risponde "NEIN !" il Professoooooooooooooooooooooore si dimette ? Di solito non prego; ma potrei fare un'eccezione !!!!!!!!

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 12:56

Il nostro ininfluente premier si accinge alla ennesima inutile trasferta ............. speriamo si dimetta al termine di questa ulteriore farsa.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 28/06/2012 - 13:03

Professooooooooooore lei non è eletto dal popolo, sta uccidendo una intera economia, sta annullando una civiltà millenaria. Prenda atto del suo personalissimo fallimento e se ne vada. Una intera nazione le sarà grata.

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 13:12

Dottoressa Merkel vai avanti e non ti fermare,chi si ferma e' perduto.

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 13:12

Dottoressa Merkel vai avanti e non ti fermare,chi si ferma e' perduto.

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 13:14

un Luca tu non sai che gli italiani sono ricchi?Pensa se vai in Calabria per ogni albero c'e una guardia forestale siete ricchiiiiii non ti lamentare degli altri pensa alle casse italiane.

Franco-a-Trier

Gio, 28/06/2012 - 13:14

un Luca tu non sai che gli italiani sono ricchi?Pensa se vai in Calabria per ogni albero c'e una guardia forestale siete ricchiiiiii non ti lamentare degli altri pensa alle casse italiane.

ffortini

Gio, 28/06/2012 - 13:30

Occhio ragazzi, Dagospia ha dato l'avviso: se con la Merkel finisce male forse questa domenica (se l'Italia va in finale) si rifara' il prelievo forzoso dai conti correnti. Non posso sapere se sia vero oppure no, ma penso che sia una notizia di interesse per i lettori del Giornale.

arkangel72

Gio, 28/06/2012 - 13:36

Altri pranzi pagati, altri alberghi di lusso all'estero e a spese degli italiani....senza risolvere un bel nulla. Ma cosa volete che ne sappiano dello spirito europeo, della solidarietà tra i popoli, sti tizi che stanno continuando la II guerra mondiale!

ffortini

Gio, 28/06/2012 - 13:30

Occhio ragazzi, Dagospia ha dato l'avviso: se con la Merkel finisce male forse questa domenica (se l'Italia va in finale) si rifara' il prelievo forzoso dai conti correnti. Non posso sapere se sia vero oppure no, ma penso che sia una notizia di interesse per i lettori del Giornale.

arkangel72

Gio, 28/06/2012 - 13:36

Altri pranzi pagati, altri alberghi di lusso all'estero e a spese degli italiani....senza risolvere un bel nulla. Ma cosa volete che ne sappiano dello spirito europeo, della solidarietà tra i popoli, sti tizi che stanno continuando la II guerra mondiale!

arkangel72

Gio, 28/06/2012 - 13:51

sono tutti degli incompententi ...non mi aspetto nulla altro che un saluto all'Euro e un bentornata alla Lira!

arkangel72

Gio, 28/06/2012 - 13:51

sono tutti degli incompententi ...non mi aspetto nulla altro che un saluto all'Euro e un bentornata alla Lira!

gbsirio_1962

Gio, 28/06/2012 - 13:52

x ffortini : io ho il conto perennemente in rosso.. a me i soldi anzichè togliermeli...me li versano ??

gbsirio_1962

Gio, 28/06/2012 - 13:52

x ffortini : io ho il conto perennemente in rosso.. a me i soldi anzichè togliermeli...me li versano ??

petra

Gio, 28/06/2012 - 15:14

Pasquale Esposito, tutto vero quello che lei dice. Ci aggiunga anche il tasso sul nostro debito al 6-7% contro quello della Germania allo 0%, che rende impossibile ogni nostro tentativo di smaltimento del debito stesso; tutti gli immigrati che ci dobbiamo mantenere e che la Germania rifiuta categoricamente di far entrare in Germania (il commento non nuovo "ma non esagerate voi italiani" è lo stesso di quando avevamo migliaia di sbarchi di clandestini a Lampedusa) che non sapevamo dove mettere e che abbiamo dovuto tenerci, tutti, dato che gli altri paesi compresa la Germania che ci sbeffeggiava, rifiutavano e altre cosucce di questo tipo.

petra

Gio, 28/06/2012 - 15:14

Pasquale Esposito, tutto vero quello che lei dice. Ci aggiunga anche il tasso sul nostro debito al 6-7% contro quello della Germania allo 0%, che rende impossibile ogni nostro tentativo di smaltimento del debito stesso; tutti gli immigrati che ci dobbiamo mantenere e che la Germania rifiuta categoricamente di far entrare in Germania (il commento non nuovo "ma non esagerate voi italiani" è lo stesso di quando avevamo migliaia di sbarchi di clandestini a Lampedusa) che non sapevamo dove mettere e che abbiamo dovuto tenerci, tutti, dato che gli altri paesi compresa la Germania che ci sbeffeggiava, rifiutavano e altre cosucce di questo tipo.

cameo44

Gio, 28/06/2012 - 15:28

Ieri alla Camera per la dichiarazione di voto per la riforma del lavoro l'On. Galletti dell'UDC si è sprecato negli elogi al Governo Monti dicendo che è il Governo che con le sue riforme sta rimodernando il paese fermo da decenni prima occorre ricordare all'On. che anche il suo partito l'UDC in questi ultimi decenni è stato al governo con Berlusconi e poi solo l'UDC e Napolitano hanno notato i miracoli del Governo Mon ti per il resto è tutta una protesta dai Sindacarti alla Confindustria alla Banca d'Italia alle famiglie dei lavoratori pensionati e cassaintegrati adesso si parla di partiti responsabilie e seri e partiti poco seri e inrespon sabili si vede che l'On. Casini è passato per le vie di damasco e si è convertito nella spe ranza di realizzare il suo ultimo sogno ricordiamo a Galletti e a Enrico Letta del PD che oggi abbiamo lo spread sopra i 470 punti e il tonfo delle borse cosa avrebbero detto se al governo ci fosse stato ancora Berlusconi? quante balle ci hanno detto

cameo44

Gio, 28/06/2012 - 15:28

Ieri alla Camera per la dichiarazione di voto per la riforma del lavoro l'On. Galletti dell'UDC si è sprecato negli elogi al Governo Monti dicendo che è il Governo che con le sue riforme sta rimodernando il paese fermo da decenni prima occorre ricordare all'On. che anche il suo partito l'UDC in questi ultimi decenni è stato al governo con Berlusconi e poi solo l'UDC e Napolitano hanno notato i miracoli del Governo Mon ti per il resto è tutta una protesta dai Sindacarti alla Confindustria alla Banca d'Italia alle famiglie dei lavoratori pensionati e cassaintegrati adesso si parla di partiti responsabilie e seri e partiti poco seri e inrespon sabili si vede che l'On. Casini è passato per le vie di damasco e si è convertito nella spe ranza di realizzare il suo ultimo sogno ricordiamo a Galletti e a Enrico Letta del PD che oggi abbiamo lo spread sopra i 470 punti e il tonfo delle borse cosa avrebbero detto se al governo ci fosse stato ancora Berlusconi? quante balle ci hanno detto

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Gio, 28/06/2012 - 16:29

"il vertice Ue è l'ultimo treno per uscire dalla recessione": MA CHE TITOLO DI ARTICOLO E'QUESTO ? Non c'è nessun ultimo treno, siamo noi i responsabili di questa situazione e noi dobbiamo uscirne rimboccandoci le maniche e facendo le riforme. Basta con questo scaricabarile sull'Europa e sulla Germania di responsabilità unicamente nostre. Siamo proprio italiani in questo, da nord a sud.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Gio, 28/06/2012 - 16:29

"il vertice Ue è l'ultimo treno per uscire dalla recessione": MA CHE TITOLO DI ARTICOLO E'QUESTO ? Non c'è nessun ultimo treno, siamo noi i responsabili di questa situazione e noi dobbiamo uscirne rimboccandoci le maniche e facendo le riforme. Basta con questo scaricabarile sull'Europa e sulla Germania di responsabilità unicamente nostre. Siamo proprio italiani in questo, da nord a sud.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 28/06/2012 - 17:51

La "frittata" è stata fatta ed ora dobbiamo ingoiarla. La Germania se ne è avvalsa per fortificare la sua economia, ormai egemone nell'eurolandia, talché nei giorni della crisi, fino ad oggi, ne ha tratti e ne sta traendo dei vantaggi a cui non vuole rinunciare. Noi siamo stati ammessi ad entrare con le carte non in regola (debito pubblico enormemente superiore al 60% del PIL) perché la concorrenza della nostra industria con una lira sicuramente svalutata spaventava soprattutto Germania e Francia, che già l'avevano subita a loro spese negli anni '90: un errore clamoroso di chi accettò di entrare nell'euro a condizioni capestro (cambio di lire 1.936,27 per 1 euro), cioè l'esimio Prof. Prodi, errore a cui non ha neppure cercato di porre rimedio chi ha governato il paese dal 2002 in poi, quindi Berlusconi e lo stesso Prodi. Ora vogliamo restare attaccati ad un treno che ci travolge, mentre sarebbe più realistico uscire e ricominciare a correre con una lira svalutata.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 28/06/2012 - 17:51

La "frittata" è stata fatta ed ora dobbiamo ingoiarla. La Germania se ne è avvalsa per fortificare la sua economia, ormai egemone nell'eurolandia, talché nei giorni della crisi, fino ad oggi, ne ha tratti e ne sta traendo dei vantaggi a cui non vuole rinunciare. Noi siamo stati ammessi ad entrare con le carte non in regola (debito pubblico enormemente superiore al 60% del PIL) perché la concorrenza della nostra industria con una lira sicuramente svalutata spaventava soprattutto Germania e Francia, che già l'avevano subita a loro spese negli anni '90: un errore clamoroso di chi accettò di entrare nell'euro a condizioni capestro (cambio di lire 1.936,27 per 1 euro), cioè l'esimio Prof. Prodi, errore a cui non ha neppure cercato di porre rimedio chi ha governato il paese dal 2002 in poi, quindi Berlusconi e lo stesso Prodi. Ora vogliamo restare attaccati ad un treno che ci travolge, mentre sarebbe più realistico uscire e ricominciare a correre con una lira svalutata.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 28/06/2012 - 18:20

Allo stato delle cose, non credo sia importante sapere o elencare quello che ha fatto di buono la Germania e quello che ha fatto di male l'Italia o altri Paesi.Né conviene a nessuno rivangare i disastri del passato fatti da tutti Paesi.Ci si deve domandare,invece:"Vogliamo gli Stati Uniti d'Europa o no?".Se la risposta è"si",allora la Merkel e tutta la Germania non possono comportarsi come stanno facendo da un bel pezzo.Non ci si può arroccare nel proprio"particulare"trattando le altre nazioni come fossero terre solo da sfruttare.Queste terre avranno pure sbagliato in passato e ancora oggi,qualcuna, sbaglia(vedi Grecia che assume 70mila impiegati pubblici nonostante la crisi),ma qui dobbiamo unificare tutto,anche debiti e crediti.Come dicono a Napoli:"Chi ha dato, ha dato; chi ha avuto, ha avuto.Scurdammece 'o passate".Altrimenti non ci rimane a tutti quanti che chiudere bottega e degli Stati Uniti d'Europa non se ne fa nulla. Così come si pretende ora non è più possibile continuare.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 28/06/2012 - 18:20

Allo stato delle cose, non credo sia importante sapere o elencare quello che ha fatto di buono la Germania e quello che ha fatto di male l'Italia o altri Paesi.Né conviene a nessuno rivangare i disastri del passato fatti da tutti Paesi.Ci si deve domandare,invece:"Vogliamo gli Stati Uniti d'Europa o no?".Se la risposta è"si",allora la Merkel e tutta la Germania non possono comportarsi come stanno facendo da un bel pezzo.Non ci si può arroccare nel proprio"particulare"trattando le altre nazioni come fossero terre solo da sfruttare.Queste terre avranno pure sbagliato in passato e ancora oggi,qualcuna, sbaglia(vedi Grecia che assume 70mila impiegati pubblici nonostante la crisi),ma qui dobbiamo unificare tutto,anche debiti e crediti.Come dicono a Napoli:"Chi ha dato, ha dato; chi ha avuto, ha avuto.Scurdammece 'o passate".Altrimenti non ci rimane a tutti quanti che chiudere bottega e degli Stati Uniti d'Europa non se ne fa nulla. Così come si pretende ora non è più possibile continuare.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 28/06/2012 - 18:21

Uscire dalla recessione, a mio modesto avviso, sarà più difficile restando nell’euro che uscendone fuori. Se tornassimo alla lira non saremmo più soggetti alle regole UE ed alla Germania, potremmo stampare la nostra moneta e in poco tempo (qualche anno) ritorneremo ad essere lo spauracchio per Germania & Company, che invaderemmo con i nostri prodotti di qualità a prezzi concorrenziali determinati dalla lira svalutata. Purtroppo siamo bloccati dalla paura e dai nostri due governanti, il duo Mare Monti, con vista su Mergellina. Certo esiste un grosso problema, cioè il nostro sistema politico che rappresenta un cappio peggiore dell’euro.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 28/06/2012 - 18:21

Uscire dalla recessione, a mio modesto avviso, sarà più difficile restando nell’euro che uscendone fuori. Se tornassimo alla lira non saremmo più soggetti alle regole UE ed alla Germania, potremmo stampare la nostra moneta e in poco tempo (qualche anno) ritorneremo ad essere lo spauracchio per Germania & Company, che invaderemmo con i nostri prodotti di qualità a prezzi concorrenziali determinati dalla lira svalutata. Purtroppo siamo bloccati dalla paura e dai nostri due governanti, il duo Mare Monti, con vista su Mergellina. Certo esiste un grosso problema, cioè il nostro sistema politico che rappresenta un cappio peggiore dell’euro.