E gli italiani sono molto più facoltosi dei tedeschi

La ricchezza netta privata, in Germania, continua a crescere, nonostante la crisi. Resta però sempre più bassa di quella italiana che è, invece, in calo. È quanto emerge da uno studio della compagnia assicuratrice Allianz. Secondo l'indagine il capitale netto dei tedeschi, immobili e debiti esclusi, nell'ultimo anno è aumentato dell'1,5% a 38.521 euro pro capite. In Germania la ricchezza, rivela lo studio, è salita costantemente dal 2000, crescendo negli ultimi cinque anni di crisi del 9%. Una conferma che i tedeschi hanno evitato sia l'infezione da virus dei mutui subprime, sia le conseguenze, nefaste in altri Paesi, della crisi del debito sovrano. Anzi: secondo alcuni, dalla crisi la Germania ci ha guadagnato in una certa qual misura. Con tale risultato la Germania si piazza al sedicesimo posto sulle 52 nazioni considerate dagli esperti di Allianz. Solo in Europa ci sono però 9 Paesi con una ricchezza netta privata superiore a quella tedesca. E tra questi si trova l'Italia, con 42.875 euro pro capite, valore tuttavia in calo del 5,3% rispetto al 2011.

Commenti
Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 20/09/2012 - 16:13

SI? QUI IN GERMANIA PAGANO TUTTI LE TASSE,PROVATE A FARLE PAGARE A TUTTI IN ITALIA E VEDREMO CHI E' PIU' RICCO.