Ecobonus auto: prenotazioni e risorse ad esaurimento

Il bonus auto? Fino a esaurimento e su prenotazione. Il decreto ministeriale di fatto sancisce i termini degli incentivi: erogazione fino ad esaurimento delle risorse

Il bonus auto? Fino a esaurimento e su prenotazione. Il decreto ministeriale di fatto sancisce i termini degli incentivi: erogazione fino ad esaurimento delle risorse. Si avranno a disposizione 5 mesi di tempo per l'immatricolazione dal momento che viene prenotato il veicolo. Dunque per chi cambia l'auto con un incentivo è fondamentale il fattore tempo: l'importante è arrivare per primi. Le risorse disponibili sono circa 60 milioni dall'1 marzo per l'anno 2019, 70 milioni per il 2020 e altri 70 per il 2021.

Nel caso in cui, come ricorda il Sole 24 Ore, nel 2019 non venissero usate tutte le risorse, quelle rimanenti verrebbero messe a budget nell'anno successivo. Il Mise avrà il compito di monitorare il flusso degli incentivi e le risorse. Per quanto riguarda gli incentivi che sono dedicati ai modelli elettrici e ibridi con emissioni che non superano i 70g/km, sarà creato un portale online gestito da Invitalia. I concessionari dovranno registrarsi sul portale e prenotare gli incentivi sul sito. L'ecobonus vanno riconosciuti per l'acquisto di auto nuove con prezzo di listino inferiore a 50mila euro. Ovviamente l'incentivo viene maggiorato in caso di rottamazione di un vecchi veicolo. In questo caso il bonus è di seimila euro mentre in caso di assenza di rottamazione il contributo scende a 4mila euro fino a un minimo di 1500 euro in caso di emissioni da 70g/km.