Eni ed Enel, via allo storico riassetto

La storia di uno dei più gloriosi insediamenti industriali della provincia di Pordenone sembra al capolinea: Ideal Standard, colosso del wellness e dei sanitari, pare aver deciso la chiusura dell'unità produttiva di Orcenico di Zoppola (Pordenone) lasciando a casa 450 dipendenti. Una decisione che giunge dopo mesi di trattative, accordi e dietrofront, tra proprietà - il fondo di investimento americano Bain Capital - e sindacati, con Unindustria e Regione Friuli Venezia Giulia a mediare. Una soluzione era stata trovata, dato l'interesse di Bpi Group, ed era sfociata in un documento sottoscritto al ministero dello Sviluppo solo qualche settimana fa. Adesso, tuttavia, la situazione sembra mutata e il management ha comunicato l'indisponibilità a qualsiasi altro passaggio istituzionale. Se non ci saranno - improbabili - colpi di scena, dal 18 luglio le maestranze saranno licenziate. Gli eventi sono precipitati nelle ultime 48 ore: le condizioni per giungere a una definizione consensuale della mobilità sono state ritenute irricevibili e parallelamente immodificabili da parte dell'azienda.