Entro il 2 ottobre offerte vincolanti per l'Alitalia

Viene pubblicato oggi, a cura dell'amministrazione straordinaria, il bando di gara per la cessione di Alitalia.

Importante l'articolazione dell'offerta: l'acquirente potrà acquistare l'intero blocco aziendale, oppure il solo settore «aviation» (il ramo d'azienda di volo, con aerei, diritti e personale) compresa la manutenzione; separato, e quindi oggetto di altra offerta, l'«handling», ovvero i servizi di terra. Alla gara potranno partecipare i titolari delle proposte non vincolanti, che risulta siano tredici; a ciascuna offerta potranno aggregarsi, in cordata, anche soggetti ad oggi non presenti. Il 7 di agosto si aprirà la data room, che resterà accessibile fino al 2 di ottobre, data in cui sono previste e l'avvio delle trattative che si esauriranno non oltre il 5 novembre, data dalla quale potrà essere proclamata l'aggiudicazione.

PStef

Commenti

Difendiamoci

Gio, 03/08/2017 - 17:19

Spero che mandino via Alittalia da Linate e portino o Easyjet o Ryanair con le loro tante rotte europee e mediterranee a differenza di Alittalia che ha pochissime destinazioni servite e tutte in perdita. Hanno appena ricevuto 600 milioni dai contribuenti a fondo perduto e hanno scioperato recentemente, senza ritegno. Mi chiedo anche perchè al comune di Milano proprietari di SEA la società che gestisce Linate e Malpensa non reagiscano al fatto che la compgnia romana Alittalia dopo aver danneggiato Malpensa ora danneggi Linate sia a livello di rotte servite che per il fatto che non paga a Sea i servizi che le offre. L'ideale sarebbe Alittalia tutta a Roma, Easyjet tutta a Linate e Ryanair al terminal 2 di Malpensa. Linate deve passare nei prossimi anni dagli attuali 10 milioni di passeggeri a 15.