Equitalia, torna il piano di rateizzazione

Novità sulle cartelle di Equitalia. Adesso torna la rateizzazione per i pagamenti per chi è decaduto dal piano negli ultimi anni per il mancato pagamento delle somme dovute come imposte dirette, ossia Irpef, Ires, addizionali e Irap

Novità sulle cartelle di Equitalia. Adesso torna la rateizzazione per i pagamenti per chi è decaduto dal piano negli ultimi anni per il mancato pagamento delle somme dovute come imposte dirette, ossia Irpef, Ires, addizionali e Irap. A dare questa nuova opportunità è una circolare dell'Agenzia delle entrate che attua le norme inserite nella legge di stabilità. Insomma chi deve rientrare nel piano di pagamento ha una nuova opportunità. Non ci sarà invece un'agevolazione per quanto riguarda i mancati pagamenti sull'Iva. Come riporta Repubblica, i contribuenti che potranno usufruire del nuovo piano di rateizzazione sono coloro che sono decaduti dal pagamento a rate nei 36 mesi precedenti il 15 ottobre 2015, ossia nell'arco di tempo tra il 15 ottobre 2012 e il 15 ottobre 2015.

Esclusi, invece, i contribuenti decaduti dai piani rateali avviati dopo la conciliazione e gli accordi di mediazione. Cosa fare dunque per essere riammessi nel piano? È sufficiente e occorre compilare il Modello F24 utilizzando gli stessi codici tributo impiegati per i versamenti delle rate del precedente piano di rateazione. L'ufficio di competenza ricalcolerà le rate e darà il via al nuovo piano di pagamento. Ma fate attenzione: il mancato pagamento di due rate, anche non consecutive, previste dal nuovo piano di ammortamento del debito comporta la decadenza definitiva dal beneficio.