Euroluce, Martini lancia un rivoluzionario led ad alta definizione

I Saloni: l'azienda emiliana torna al comparto decorativo con una serie di nuovi prodotti e presenta un brevetto in esclusiva mondiale: è HD Retina, un rivoluzionario led ad alta definizione. L'azienda, dopo soli cinque mesi dal terremoto del maggio scorso, è stata quasi completamente ricostruita e sta investendo in ricerca, sperimentazione e nuove tecnologie

Non è un Salone Internazionale del Mobile come gli altri quello a cui si prepara la Martini Spa: Euroluce 2013, che si terrà dal 9 al 14 aprile a Fieramilano, segna infatti il ritorno dell’azienda al comparto decorativo con una serie di nuovi prodotti e la presentazione di un brevetto in esclusiva mondiale. Si tratta di HD Retina, un led ad alta definizione basato su un approccio rivoluzionario verso il rapporto tra luce e colore, e una nuova linea di prodotti nati dalla collaborazione con importanti designer per il settore decorativo.

L’azienda emiliana, leader nel comparto dell’illuminazione d’architettura, tecnico commerciale, residenziale e dell’arredo urbano, mantiene una forte continuità con la sua identità storica ma cresce, e si trasforma, valorizzando la passione per la luce concepita come strumento per ridisegnare spazi in cui vivere, lavorare e mettersi in relazione con gli altri.

Grazie alla collaborazione con importanti studi di architettura, Martini Spa realizza progetti in tutto il mondo come, fra i più recenti e prestigiosi, l’illuminazione dell’Hermitage di San Pietroburgo e dell’Hotel Hilton Molino Stucky di Venezia. L’azienda emiliana si è anche aggiudicata la fornitura per il nuovo Pullman Hotel a Doha, nel Qatar.

Ora, forte della sua storia, l'azienda si proietta verso nuovi ambiti e nuove frontiere del mondo dell’illuminazione: è un percorso di cambiamento che passa anche attraverso la trasformazione del logo aziendale, che mantiene i caratteri del marchio storico ma mostra un look più contemporaneo. Lo storico simbolo a spirale a rievocare il mondo della luce e dei circuiti elettrici rimane, ma viene rielaborato e ricompattato. Si rafforza così la scritta "Martini", vera essenza dell’azienda, reinterpretata attraverso uno stile attuale che riflette l’identità contemporanea dell’azienda.

"Tenacia e voglia di affrontare sempre nuove sfide – sottolinea una nota - sono il vero “motore” della Martini Spa e della sua evoluzione. Un motore che ha saputo tornare a pieni giri anche dopo il terremoto del maggio 2012, che ha causato gravissimi danni agli stabilimenti. Ma dedizione e spirito di squadra di imprenditori e dipendenti hanno permesso di non fermare mai la produzione: in soli cinque mesi, l’azienda è stata quasi completamente ricostruita e sta oggi investendo in ricerca, sperimentazione e nuove tecnologie".