Fastweb in retromarcia

Come per le altre Borse europee, Piazza Affari ha chiuso in modo irregolare, che vede in positivo i due indici principali (Mibtel e S&P/Mib), mentre chiudono in rosso AllStars e Midex. Un risultato che dipende dalla fase di consolidamento delle blue chip. Il bilancio settimanale chiude in parità, tenuto conto però dello «stacco cedole» di lunedì, che ha eroso gli indici di oltre il 2%. Nella giornata di ieri sono mutati anche gli schemi operativi; in secondo piano i titoli bancari, con recuperi però per Capitalia e Unicredit, l’interesse degli operatori si è diretto a Mediolanum, che cresce del 4,5% a 6,62 euro, in seguito a voci, poi smentite, di manifestazioni di interesse per la società. Sulle sabbie mobili Gemina, con le azioni ordinarie in calo dell’1,2% e le risparmio in crescita del 4,9%. Ancora giù Alitalia (meno 1,25%), e in retromarcia Fastweb (meno 2,5%) e sempre in corsa Ipi (più 2,5% ieri, più 6,4% giovedì).