Fiducia imprese ritorna a salire

L’indice Zew sulla fiducia degli analisti sull’economia tedesca ha toccato in agosto il livello massimo degli ultimi 17 mesi sulla scia del calo dell’euro e dell’aumento della spesa in conto capitale delle aziende. L’indicatore è salito a 50 punti dai 37 riportati a luglio. Gli analisti avevano scommesso su un rialzo fino a 39 punti. L’attenzione del mercato è ora rivolta sull’indice Ifo che verrà rilasciato domani. Quest’ultimo dato fornirà una visione più esaustiva dell’andamento dell’economia in quanto si tratta di un indicatore di economia reale. A incidere positivamente sulla fiducia degli operatori è stato soprattutto il deprezzamento dell’euro, che in un anno ha perso circa il 10% nel cambio contro il dollaro, favorendo le esportazioni delle aziende tedesche. Secondo Dominic White, economista di Abn Amro a Londra, «il calo dell’euro ha reso gli esportatori più ottimisti. Se le imprese diventano più fiduciose, si sentiranno in una miglior posizione per investire e riprendere ad assumere».