Fiom, uno «007» al servizio di Germania e America


La Fiom è un'organizzazione antipatriottica, un agente al servizio delle grandi potenze straniere dell'auto. L'accusa di intesa col nemico e di alto tradimento (ovviamente dellacausa nazionale Fiat) viene dal segretario generale della Fismic, Roberto Di Maulo. Che ha messo in questione le dichiarazioni del segretario Fiom , Giorgio Airaudo, sulla necessità di «avviare un nuovo confronto con il governo coinvolgendo anche altri produttori» dopo l'avvio della cassa integrazione a Pomigliano. Secondo Di Maulo, leader del sindacato «giallo», infatti, le parole di Airaudo sarebbero organiche a una «campagna orchestrata dalla Fiom e da altri poteri forti contro l'unica multinazionale italiana che evidentemente dà molto fastidio ai tedeschi e a General Motors». Ebbene sì, non c'è mai chi smette di remare contro l'«orgoglio nazionale» rappresentato dal gruppo Fiat-Chrysler.