Fisco, arriva la (nuova) tassa unica sulla casa

Presentati gli emendamenti del governo alla manovra: spunta l'Imu precompilato. C'è un aumento: il rischio stangata

L'emendamento porta la firma di Alberto Gusmeroli (Lega), vicepresidente della commissione Finanze della Camera. Ed è tra i 700 segnalati per la discussione delle modifiche al ddl Bilancio che inizierà domani a Montecitorio. Non è escluso che, essendo presentato dalla maggioranza e - pare - riceva anche l'approvazione del Tesoro, venga approvato e cambi così la storia delle tasse sulla casa in Italia.

L'obiettivo del leghista è quello di unificare le imposte sul mattone che, dopo il 2014, si sono accavallate in un complicato groviglio che anche gli esperti faticano a trattare. Soprattutto per chi ha seconde case, negozi, capannoni o due garage e si ritrova a versare due tasse sullo stesso immobile (con doppi calcoli, doppe dichiarazioni ecc ecc). L'idea della Lega è quella di unificare "Imu" e "Tasi", trasformandola in una tassa unica sulla casa, eliminando (o riducendo) anche le oltre 200mila aliquote oggi esistenti. Un ginepraio. Il nome non è ancora stato scelto e sebbene l'obiettivo sia la semplificazione (se ne parla dal 2015), il rischio - per ora - è che arrivi anche un aumento del carico fiscale.

Secondo l'emendamento, infatti, la nuova imposta unica - come spiega il Sole 24 Ore - potrebbe salire fino all'11,4 per mille. Ad oggi questo tetto massimo era stato raggiunto solo da 1 Comune su 7, ovverto quelli che avevano applicato nel 2014 una maggiorazione alla "Tasi" per mantenere i conti in ordine. Se l'emendamento della Lega venisse approvato così come presentato in Commissione, allora tutti i sindaci potrebbero innalzare la tassa unica sulla casa fino a quella soglia. Come spiega il Sole, peraltro, quello di innalzare un po' l'attuale limite è un sogno dei Comuni (c'è stato anche un incontro tecnico con l'Anci), che potrebbero così incassare qualche soldo in più. Ma non si erano spinti fino a qui. Un errore tecnico? Sarà rimediato? Possibile. Per ora però il testo è questo.

Intanto si fanno avanti anche altre modifiche, come quella di innalzare la deducibilità dell'Imu dall'Ires per tutte quelle imprese che hanno dei capannoni. Certo una notizia positiva, ma che andrà ancora discussa. Ci sono da limare dei dettagli: mentre l'Imu non è deducibile dall'Irap, la Tasi sì. Se verranno unificate, quale condizione prevarrà? Difficile dirlo.

La novità dovrebbe però riguardare anche un altro punto. Ovvero quello delle aliquote. Attualmente i Comuni hanno potuto fare il buono e il cattivo tempo, inserendo le più disparate aliquote nel sistema nazionale. Per questo è stato impossibile fino ad oggi creare un modello precompilato che arrivasse a casa del contribuente. Se passasse l'emendamento leghista, allora le cose cambierebbero: verrebbero previste solo alcune aliquote, specificate da griglie inserite nella legge. Un esempio? Per le case di proprietà, si potrà distinguere tra "quelle vuote, quelle affittate con contratto registrato da almeno due anni e quelle concesse in comodato gratuito a figli o genitori".

Commenti

Antenna54

Dom, 25/11/2018 - 14:07

E paghiamo pure questa ... altrimenti come trovano la copertura di tutte le idiozie promesse in campagna elettorale?

Ritratto di niki 75

niki 75

Dom, 25/11/2018 - 14:15

I soliti riordini e/o semplificazioni fiscali che, surrettiziamente, servono ad aumentare le tasse. Nulla di nuovo sotto il sole!!!!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 25/11/2018 - 14:33

Sarete contenti. Amici dell’europa con i conti a posto.

mainardi2000@gm...

Dom, 25/11/2018 - 14:36

mainardigiacomo Come al solito: in nome della semplificazione, aumenteranno il carico fiscale. Già i comuni hanno avuto libertà di aliquote. I gialloverdi sono pericolosissimi, più di Monti. Una considerazione: sono purtroppo al governo senza aver avuto la maggioranza. Quando in questo Paese avremo un governo LIBERAMENTE VOLUTO DAL CORPO ELETTORALE, senza accordi disdicevoli come quelli fra il disoccupato di Napoli e l'ex leocavallino?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 25/11/2018 - 14:41

Quello che non ancora capito perchè una rivalutazione della rendita catastale anche per gli immobili nuovi che sono già aggiornate. Poi una tassa per tutti , senza distinzioni di reddito, al 2 x 1000 non penso che sia una cosa esagerata. Una città di 100mila abitanti e metà di abitazioni, di cui appartamenti case,negozi e capannoni, con una media di 400 euro per 50mila sono la bellezza di 20milioni di euro.Se sei povero non puoi avere un'abitazione di persona agiata quindi pagherai poco. Poi siccome il valore delle case sono quasi dimezzate, bisogerà ricalcolare la rendita effettiva a secondo il prezzo sul mercato.Io un appartamento di 100mila euro mi viene calcolata 250mila euro, non vi sembra n po' esagerato? Ed allora che me la compri per 250mila euro il Comune, gliela vendo subito.

kallen1

Dom, 25/11/2018 - 15:04

Ma questo non doveva essere il governo del cambiamento? Si....ma il cambiamento inteso come quello del....."Gattopardo"

Ritratto di ..kuFu'.

..kuFu'.

Dom, 25/11/2018 - 15:30

...la sapete quella della riduzione delle tasse?

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 25/11/2018 - 15:53

Mi sembra che facciate un gran casino solo per aizzare un po' di gente verso il governo come fate ormai da prassi consolidata. Semplificare e fare poche aliquote vuol dire che molti comuni non potranno fare il brutto e cattivo tempo come prima sparando in cielo aliquote massime, e vi garantisco che dove abito io la ex giunta piddiota le metteva al massimo.

dot-benito

Dom, 25/11/2018 - 16:23

MA BASTA ROMPERE SEMPRE SULLA CASA PERCHE' NON TASSATE ANCHE I VILLONI AGRICOLI MAGARI CON VASCA DI DECANTAZIONE ACQUE (QUESTO E' IL MODO DI CHIAMARE LA PISCINA IN AGRICOLTURA)CHE CON LA SCUSA DI ESSERE CASA RURALE NON HANNO MAI PAGATO NIENTE NEANCHE LA BUCALOSSI

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Dom, 25/11/2018 - 16:23

Il fenomeno con la felpa non voleva togliere le accise sulla benzina ? Eccovi accontentati.

Reip

Dom, 25/11/2018 - 17:08

E cosa vi aspettavate? Secondo voi i soldi per l’Europa, i finti profughi clandestini e i nullafacenti che aspettano il reddito di cittadinanza, dove si sarebbero potuti andare a recuperare? Su Marte?

Zizzigo

Dom, 25/11/2018 - 17:36

Mai che si faccia una cosa davvero intelligente come, per esempio, riavviare il mercato immobiliare riducendo il prelievo patrimoniale. La TASI separata dall'IMU non è un problema reale per nessuno, tranne per chi non sa fare due più due. Evidentemente questa è una "drittata" di chi crede di riuscire a prenderci ancora in giro.

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 25/11/2018 - 17:43

Non so a che serva l'articolo che in sintesi, dice che se c'è bel tempo non è brutto e viceversa :ci si fascia la testa prima di essersela rotta… Nel mio comune lombardo prealpino, dall'anno scorso c'è la possibilità a richiesta di aderire gratuitamente al servizio di compilazione dell'IMU TARI e Tasi con invio dell'F24 relativo, effettuato direttamente dal Comune, evitando perciò compilazioni fai da te o, da parte (a pagamento ..) del commercialista, col rischio di errori onerosi, utile specialmente per gli anziani, che raramente hanno variazioni degli assetti fiscali sconosciuti al Comune. Il servizio ha avuto grande successo, come era da immaginare. Basterebbe introdurre questa facilitazione, per semplificare tanta inutile burocrazia che mangia troppa carta, nonostante la digitalizzazione

Toni1955

Dom, 25/11/2018 - 18:03

Questo governo che si definisce "del cambiamento" si sta dimostrando tutt'altro. Dal 1992 siamo passati dall'I.S.I. imposta straordinaria immobili con il 2 x mille di imposta. Tanto "straordinaria" che a questa é succeduta l'I.C.I., poi l'I.M.U., la TASI la Tari, ecc, ecc, con costante aumento di aliquote ed ora parlando di"semplificare" riunendo le imposte e udite udite portare l'aliquota all'11,4 x mille. Altro che governo del cambiamento...... cambia il direttore d'orchestra ma i suonatori sono sempre gli stessi. Non siamo né sudditi né "vacche da mungere" siamo CITTADINI, credo sia corretto dire andrà una volta "VERGOGNATEVI". E non aggiungo altro.....

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 25/11/2018 - 18:15

Ma come? Prima lo date come una certezza, poi parlate di "non è escluso che...", "potrebbe" e via dicendo. Siete dei cialtroni!

Ritratto di babbeipersempre

Anonimo (non verificato)

COSIMODEBARI

Dom, 25/11/2018 - 18:33

Titolo roboante e forviante per dire di una nuova tassa sulla casa. Ma materialmente è tutto come prima. Insomma nessuna nuova tassa, solo due esistenti tasse che vengono, forse, accorpate, e prendono un unico diverso nome.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 25/11/2018 - 18:37

Ma siete capaci di leggere l'articolo, oltre al titolo? Non c'è niente di definito, ne' di deciso. E' tutto in forse, comprese le aliquote. Se prima di scagliarvi a testa bassa contro il Governo provaste a capire cosa sginificano effettivamente le parole, forse sarebbe meglio!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 25/11/2018 - 19:46

@marino pirlootto - non t iavevo mai sentito lamentarti quando per 7 anni i tuoi amici comunisti aumentavano di continuo le tasse. Di chi è la colpa? Capisci poco o sei rimbambito?

Mr Blonde

Dom, 25/11/2018 - 20:35

non è in programma ne nelle intenzioni dell'emendamento, se si vuole criticare il governo, e ci sarebbe sicuramente, facciamolo su cose serie altrimenti parliamo di calcio che è meglio

Gianx

Dom, 25/11/2018 - 20:56

@marino.birocco a cuccia....servo!

wrights

Dom, 25/11/2018 - 22:16

Se semplificano le tasse sulla casa, prevedo un'altro crollo del mercato immobiliare. Le persone si renderanno conto di quanto si paga per avere una casa di proprietà.

Popi46

Lun, 26/11/2018 - 06:21

Dopo la cura Monti il comparto edilizio ha subito danni enormi, la “semplificazione” allo studio darà la spintarella finale. Chiedete a qualche imprenditore del ramo....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 27/11/2018 - 12:01

preoccupatevi della Merkel non la tassa sulla casa...