Fisco, la Cassazione dà l'ok all'Agenzia delle Entrate per i controlli sui conti correnti

Il Fisco è legittimato ad accertare maggiori redditi imponibili sulla base dei dati desunti dalle indagini finanziarie senza dover disporre di alcuna prova

La Corte di Cassazione spalanca le porte dei conti correnti al Fisco. Secondo una sentenza dell'8 maggio 2015 l'Agenzia delle Entrate è legittimata ad accertare maggiori redditi imponibili sulla base dei dati desunti dalle indagini finanziarie senza dover disporre di alcuna prova. Gli accertamenti sarebbero legittimi anche quando i conti correnti sono cointestati con un altro soggetto.

L’Ufficio può fondare i propri accertamenti sui dati risultanti dalle movimentazioni bancarie acquisite ad esito di indagini fi nanziarie salvo che il contribuente dimostri "che ne ha tenuto conto per la determinazione del reddito soggetto ad imposta o che non hanno rilevanza allo stesso fine" e, con specifi co riferimento ai prelevamenti, indichi "il soggetto benefi ciario".

Il testo della norma, tuttavia, non individua "alcuna limitazione dell’attività d’indagine, volta all’accertamento della evasione fiscale, ai soli conti correnti bancari e postali ed ai libretti al deposito intestati esclusivamente al soggetto contribuente, in quanto… una tale limitazione verrebbe illogicamente ad escludere lo scopo della stessa previsione normativa". Insomma adesso i nostri conti saranno passati ai raggi x del Fisco. Non avremo più la privacy nemmeno sui nostri soldi.

Commenti

procto

Ven, 15/05/2015 - 10:16

Accomodatevi pure! Noi gente onesta a stipendio fisso non abbiamo nulla da nascondere!

SanSilvioDaArcore

Ven, 15/05/2015 - 10:48

Non era già così?

zax

Ven, 15/05/2015 - 11:14

Procto, posso essere d'accordo con te,anche io sono a stipendio fisso, ma ti giuro che ho paura,visto chi effettua i controlli e le cappelle che fanno quotidianamente, anche perchè mi sembra che non è più del fisco l'obbligo della prova, così oltre che non fanno nulla , obbligano magari la gente a giustificarsi, sempre che ci riesca e abbia tenuto qualche riscontro.

meloni.bruno@ya...

Ven, 15/05/2015 - 11:18

La casta politica,e non solo,hanno già messo al sicuro fuori dall'italia il bottino!La storia si ripete come nell' ultima guerra togliatti al sicuro in russia,nenni a Londra,de gasperi nella biblioteca del vaticano,finita la guerra sono rientrati creando una specie di dittatura democratica,perciò i conti dei risparmiatori sono sempre stati ostaggio della nomenclatura politica,la beffa è che leggittimandosi rapinano il denaro altrui con le tasse più care al mondo.

SanSilvioDaArcore

Ven, 15/05/2015 - 11:20

Procto, non esserne tanto sicuro...

zax

Ven, 15/05/2015 - 11:35

Procto, vorrei essere d'accordo con te, perchè anche io ho solo la busta paga,ma ti giuro che ho paura, visto chi effettua i controlli, magari hai fatto una spesa in più,, sarai costretto a giustificarti, sempre sperando che tu abbia i pezzi di carta altrimenti...., anche perchè, tu hai l'obbligo della prova anche se è una prassi anti costituzionale, mi sembra

Rossana Rossi

Ven, 15/05/2015 - 11:58

Siamo allo stato inquisitore.......W il KGB....nella Russia l'hanno tolto da noi invece, visto che devono modernizzare lo stato, lo mettono........alla faccia della privacy e di tutte le balle con cui ci hanno riempito la testa.......e noi a 90 gradi, accettiamo tutto........

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 15/05/2015 - 12:13

Nessuno può essere al sicuro quando l'onere della prova,nei paesi veramente democratici spetta al fisco,in Italia spetta al cittadino contribuente.Un giorno uno del fisco le chiederà "il 23 ottobre del 2012 lei ha speso 1253,68 euro,qual'è l'albergo dove e con chi assorgiornatoper l'intera settimana?" .E guai a non essere precisi.

il veniero

Ven, 15/05/2015 - 12:30

in sostanza puro arbitrio o se preferite licenza di esproprio

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Ven, 15/05/2015 - 12:35

Guardino pure il mio cinto corrente e vedranno che le uscite maggiori sono per pagare i vari balzelli comunali e statali (TARI, TASI, IMU, IRPEF, ecc. ecc.

Blueray

Ven, 15/05/2015 - 12:38

Chi ha solo stipendio o pensione e magari un rapporto amministrato con la Banca non ha nulla di che preoccuparsi. Se però vuol dare un po' di denari al figlio, fratello, o parente o deve riceverne bisogna seguire i suggerimenti dati in rete per poter giustificare inequivocabilmente l'avvenuta donazione che purtroppo è tassata e non può più avvenire con bonifico e basta come un tempo.

torodamonta

Ven, 15/05/2015 - 13:39

Non c'è niente da controllare. Gli italiani non spendono più come una volta: per colpa dell' euro , della crisi, del limite al contante, della povertà che è aumentata , della mancanza di lavoro , del fisco invadente nella vita privata dei cittadini per sapere come spendiamo i NOSTRI soldi , spesometro, redditometro etc etc . Spiati in tutto. Questa si chiama DITTATURA.

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 15/05/2015 - 14:21

Utilizzare sistemi da Gestapo per creare uno stato di polizia fiscale palesa la natura persecutoria dell'Italia del PD (ex PCI). Questo Paese diventerà la tomba di ogni iniziativa privata, la gente sarà spaventata persino nel depositare i propri beni in banca.Il "nero" aumenterà in maniera vertiginiosa e la fuga dei capitali all'estero diventerà una piaga che prosciugherà il Bel Paese. Grazie Renzi!

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Ven, 15/05/2015 - 14:39

E' una banda di cialtroni, quindi commetterà inevitabilmente molti errori grossolani e torchierà inutilmente dei poveri contrbuenti. Per quanto mi riguarda, spero non vogliano indagare su come mai rischio sempre di andare in rosso. C'è poco da rispondere, i pochi spiccioli della mia busta paga bastano a malapena per sopravvivere...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 15/05/2015 - 14:54

Se un genitore da,al proprio privo di reddito e residente con lui, del danaro per il tempo libero,questo non è altro che sostentamento,tra l'altro contemplato dalla costituzione.

titina

Ven, 15/05/2015 - 15:50

Se si tratta di beccare gli evasori, va bene.

zax

Ven, 15/05/2015 - 16:29

titina questo è l'unico modo per no beccarli, non sono così idioti come i finanzieri pensano. come detto precedentemente prederanno qualche povero cristo che non potrà giustificare una spesa anche bassa. Siamo all'inquisizione. Se non fosse per la piagnona (Fornero) a fine mese sarei andato in pensione e sarei scappato da questo schifo di nazione e di popolo.

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 15/05/2015 - 16:36

Faccia pure basta che non rompa i cog@@@ni essendo soldi onestamente guadagnati. Se poi veramente non lo fossero dovrebbe agire adeguatamente facendo pagare fino all'ultimo centesimo e non addivenendo ad accordi finalizzati a sconti vari. Ma si sa, per il fisco è meglio scassare la mxxxxxa agli onesti poveracci.

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Ven, 15/05/2015 - 17:56

per voi residenti si..se i vostri risparmi anche se solo 1000 euro,li mettete in Germania o in Luxemburgo nessuno vi romperà più le palle.

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Ven, 15/05/2015 - 17:57

torodamonta più che da monta mi sembri montato dal PD lui vi monta bene ve lo sta facendo grande come una casa.

Ritratto di filatelico

filatelico

Sab, 16/05/2015 - 04:06

X Franco Todesco di Cermania mica sono scemo da regalare i MIEI soldi alla Kulona o all'Ubriacone !!! esistono molti modi per non cadere nelle trappole del Fisco !!!