Fisco, controlli sui conti correnti. Nessuno ora è al sicuro

I controlli serrati dell'Agenzia delle Entrate sui movimenti sul conto possono riguardare anche i lavoratori dipendenti

Nessun conto corrente è al sicuro dai controlli del Fisco. I controlli serrati dell'Agenzia delle Entrate sui movimenti sul conto possono riguardare anche i lavoratori dipendenti. A stabilirlo è una recente sentenza della Cassazione che ha rigettato, come ricorda Italia Oggi, il ricorso di un lavoratore dipendente che aveva dovuto fare i conti con un accertamento fiscale proprio sul conto corrente. Di fatto il dipendente si era immediatamente difeso affermando che la sua posizione era al riparo dalla "presunzione" per cui i versamenti non giustificati sarebbero stati tracciati come entrate in nero.

La Cassazione ha avuto però un parere del tutto contrario: "Non assume alcuna rilevanza la sua qualifi ca soggettiva di lavoratore dipendente, autonomo o imprenditore, dato che la presunzione legale relativa (...) trova applicazione anche a soggetti diversi dagli imprenditori e dai lavoratori autonomi in virtù defi la portata generale del disposto normativo". Di fatto secondo le indicazioni della Corte Costituzionale del 2015 sarebbero contestabili solo i versamenti sospetti e per prassi questo tipo di verifica è stata sempre indirizzata verso autonomi, professionisti o imprenditori. Ora la musica cambia. La Cassazione mette nel mirino anche i dipendenti. Occhio dunque a ogni movimento sul vostro conto.

Commenti

gneo58

Mar, 08/01/2019 - 11:05

sinceramente mi sono rotto, basta titoloni "ad effetto" per polli, basta con tutte queste palle sulla "privacy" e via discorrendo - viviamo in un mondo dove chi vuole sa anche di che colore sono le mutande che ci siamo messi al mattino dopo la doccia. Chi la pensa diversamente o e' tonto o in malafede.

Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Mar, 08/01/2019 - 11:21

Da oggi in poi non dovete guardare solo davanti, ma anche di dietro. Non si sa mai se vi segue l'agenzia delle entrate (entrate a doppio senso)

rudyger

Mar, 08/01/2019 - 11:34

Il grande Orwell aveva profetizzato tutto. Siamo diventati schiavi di noi stessi. Chi ci salverà da questo Progresso ? La pazzia dilaga. Le nostre menti sono obnubilate. stiamo ridiventando amebe. abbiamo dimenticato che "...fummo fatti per non viver come bruti ma per seguire vertude e conoscenza".

Ritratto di AlbertodaLecco

AlbertodaLecco

Mar, 08/01/2019 - 11:41

Il solito articolo terroristico e falsato. Un normale lavoratore dipendente che si comporti in ottemperanza alla legge è al sicuro e non ha niente da temere. Chi traffica con grosse somme in contanti che carica e scarica sul conto, oppure fa da prestanome per altri, non è un 'normale lavoratore dipendente'. Smettiamola di scrivere fesserie. Gli onesti sono al sicuro. I disonesti si affannano a cercare di far spaventare gli onesti per poter continuare coi loro traffci illegali. Anche tramite articoli come questo.

eroncelli

Mar, 08/01/2019 - 12:10

Sottoscrivo le parole di AlbertodaLecco: chi si comporta regolarmente non ha nulla da temere (vedi fattura elettronica, controlli sui conti etc).

Calmapiatta

Mar, 08/01/2019 - 12:24

Ma che siano controllati proprio "tutti" i conti. Non solo i conti dei poveracci come me!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 08/01/2019 - 12:34

AlbertodaLecco hai ragione , chi scrive con paura è chi ha qualcosa da nascondere illegalmente.gianpiz47 dovevate guardare dietro quando il PD era al governo ormai ve lo ha messo e ve lo tenete.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 08/01/2019 - 12:57

Mi pare logico, se sono dipendente ma spaccio droga o lavoro in nero e verso i contanti sul mio conto ci mancherebbe che quelle somme non mi possano essere contestate.

cecco61

Mar, 08/01/2019 - 13:15

Puerili se non addirittura patetici certi commenti. Il Fisco può presumere che tizio è un evasore e, visto che siamo un paese civile, tocca all'accusato dimostrare la propria innocenza. Anche i regali ai figli, motorino ecc., andrebbero tassati e voglio vedere chi, tra chi scrive, l'abbia mai fatto (non il regalo ma pagare le tasse sullo stesso). In italia l'unica chanche è non finire nel mirino dei controlli a campione. Punto. Altrimenti, poco o tanto, qualcosa va sempre pagato.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 08/01/2019 - 13:27

AlbertodaLecco: mi hai rubato le parole dalla tastiera. Personalmente mi sento al sicuro, se altri hanno motivo di temere qualcosa è perchè hanno la coda di paglia (e sono ben felice che dormano preoccupati).

agosvac

Mar, 08/01/2019 - 13:59

Per quanto mi riguarda il fisco può controllare come vuole il mio c/c: c'è una sola entrata, la pensione, e tante uscite, le spese mensili.

L'oggettivo

Mar, 08/01/2019 - 14:09

la "piccola" evasione, ovvero quella fatta lavorando in nero o incassando senza scontrinare/fatturare, è facile provarla sempre che chi incassa in nero spende in altrettanto modo i propri incassi. Certo, se versi in banca i soldi sei pure un babbeo.... Più difficile invece trovare la "grande" evasione fatta di società di comodo, sedi in paradisi fiscali, fatturazioni false (ormai dovrebbe finire con la fatturazione elettronica) ecc...

oracolodidelfo

Mar, 08/01/2019 - 14:36

Nessuno è più al sicuro? E perchè? Io sono più che al sicuro! ....

titina

Mar, 08/01/2019 - 14:59

Devono limitare il contante a 10/20 euro al massimo, se lo eliminassero del tutto sarebbe meglio, ma penso a chi non sa usare il bancomat.

Ritratto di mavalala

mavalala

Mar, 08/01/2019 - 15:02

cecco61# Usato droghe pesanti ultimamente? A parte l'IVA su quello che acquistiamo, e la paghiamo tutti, quali sono le tasse che non paghiamo su motorini e regali ai figli?

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Mar, 08/01/2019 - 15:53

Quelli che credono che GLI ONESTI non abbiano nulla da temere si scordano di una cosa importante: SIAMO IN ITALIA!

Michele Calò

Mar, 08/01/2019 - 18:58

L'idiozia del fisco italiano è pari solo a quella pentapiteca: l'unico modo di evitare l'evasione fiscale, che poi in Italia è solo autodifesa da uno Stato rapinatore e dissipatore, è quello di diminuire del 60% l'attuale pressione fiscale e consentire la detraibilita' a tutti degli acquisti fatti di modo che ognuno abbia convenienza a farsi rilasciare un documento fiscale. Altrimenti una riduzione del prezzo in cambio di una rinuncia allo scontrino o alla fattura sara' ancora piu' diffuso di adesso.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 08/01/2019 - 19:08

@Dreamer66 - tranquillo perchè fai il parassita statale? Rubi solo con i lcartellino da timbrare?

kobler

Mar, 08/01/2019 - 19:14

Volere sapere quanto ho sul conto è a mio parere reato contro la privacy. Volòere invece sapere i movimenti che faccio, provenienza e targets è fattibile perché da ritenere intercettazione. Le presunzioni contano come il 2 di picche, anche se poi le applicano. Si possono girare a danno di chi le fa.......bisogna saperlo fare

Una-mattina-mi-...

Mar, 08/01/2019 - 20:17

SE MI CONTROLLANO, SECONDO ME MI DANNO DEI RIMBORSI...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 09/01/2019 - 00:11

Che sia solo per i controlli, non per poi rubarceli.