Fisco, il direttore Befera"Evasione a 120 milardiA giugno redditometro"

Il direttore dell'Agenzia delle Entrate annuncia le nuove misure. Dal redditometro alla mediazione tributaria

"Abbiamo 120 miliardi di euro di evasione e a fronte di questa emergenza bisogna prendere provvedimenti di emergenza". Non ha dubbi il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, rispondendo al Garante della privacy che nella lotta all’evasione aveva denunciato poca attenzione nel rispetto dei dati personali.

Secondo Befera, le osservazioni del Garante "hanno una sua logica e a queste non voglio rispondere. In ogni caso anche il garante ha detto di andare avanti su questa strada con le cautele e le precauzioni necessarie".

Il direttore dell'Agenzia delle Entrate ha poi annunciato di star lavorando al redditometro, che sarà pronto entro giugno e sarà uno strumento "efficace, di facile utilizzo. Vogliamo prenderci un po' più di tempo ma farlo bene"

Tra le altre misure che entreranno presto a regime, c'è quella della mediazione tributaria che, dall'1 aprile, permetterà di ottenere una riduzione del 40% delle sanzioni per il contribuente in caso di accordo con l'Agenzia delle entrate per liti fiscali fino a 20mila euro.

Sul tema, Befera ha tenuto a precisare che "non c'è assolutamente un condono. La mediazione è trovare una soluzione". Una mediazione "diretta ad alleggerire il lavoro delle Commissioni tributarie che potranno dedicare più attenzione alle cause di maggior valore. Le liti che potenzialmente si possono chiudere grazie al nuovo istituto sono più di 110 mila, 66% del contenzioso", ha spiegato Befera, aggiungendo che se "avrà successo, l’agenzia delle entrate chiederà un’elevazione della soglia". 

Commenti

deluso

Lun, 19/03/2012 - 13:05

auguro agli evasori fiscali tutto il dolore possibile ed immaginabile... han distrutto questo paese, ora devono venir distrutti loro

giorgiomarchesini

Lun, 19/03/2012 - 13:58

auguro agli evasori fiscali, vecchi e nuovi, tanta fortuna. Sono gli unici ad aver capito che è l'unico modo per sopravvivere per i piccoli imprenditori (ricordo che foraggiano il 52% dei lavoratori dipendenti) in questo paese e soprattutto che i veri delinquenti sono altri, ossia quelli che ci hanno indebitato finora. Befera intanto ci spieghi come mai in una tale emergenza continua a guadagnare così tanto da potersi permettere la avacanza a Cortina(immagino già la sua giustificazione: "motivi di lavoro")

Giovi69

Lun, 19/03/2012 - 13:59

Vero, ma dov'eravate fino a ieri? E poi, dove mettiamo la corruzione, gli emolumenti tipo quello di Befera&C., l'aumento senza freni della spesa pubblica ecc ecc ecc ecc?

blackbird

Lun, 19/03/2012 - 14:08

Facendo i conti della serva: se tutti evadiamo, con le cifre date da Befera l'evasione pro-capite è di 2.000 euro. Auguri a dimostrarla. Se evadono 1/10 degli italinai l'evasione è di 20.000 euro pro capite, tra spese e controlli forse non vale la pena rincorrerla. Se evadono solo igrandi contribuenti 600.000 tra aziende e persone l'evasione è conveniente da combattere: circa 200.000 ero l'uno. Ma per colpire sì e no 500.000 persone (meno degli abitanti di una grande città) si scomoderanno e si umilieranno milioni di persone. Con i sistemi di controllo generalizzati saremo tutti "segnalati", dimostreremo la nostra correttezza in qualche mese di contenzioso, la macchina in ingolferà e gli evasori "balleranno"!

Ritratto di pedralb

pedralb

Lun, 19/03/2012 - 14:13

#deluso..... posso anche essere daccordo, ma tra gli evasori metto anche un apparato pubblico dagli effetti devastanti e dove l' assenteismo è la regola, tutti quei dipendenti che fanno un secondo lavoro in nero e tutti coloro che per un raffreddore si fanno mesi di malattia. Purtroppo questa è l' italia che, con un voto di scambio, hanno voluto i nostri politici.

handy13

Lun, 19/03/2012 - 14:29

...Befera,...NON ho ancora visto un blitz....nei porti dove stazionano le barche....nome cognome prestanome e reddito...

wainer

Lun, 19/03/2012 - 14:49

Il debito pubblico supera i 30mila euro a testa (infanti compresi)... L'evasione raggiunge i 2mila euro sempre a testa... Dove avete nascosto la differenza? Befera, togliamo 100 dirigenti pubblici come tè, con il tuo stipendio, e 60milioni li abbiamo già recuperati - W.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Lun, 19/03/2012 - 14:52

a furia di aumentare le tasse evasori lo diventeremo tutti. PRIMUM VIVERE.

beale

Lun, 19/03/2012 - 14:53

16 giudici tributari arrestati e Befera pensa al redditometro per contrastare l'evasione fiscale. #4 blackbird: i suoi conteggi sono corretti.

canova.emilio

Lun, 19/03/2012 - 14:54

Condivido l'introduzione del redditometro, condivido i blitz con i relativi controlli fiscali, condivido tutto ciò che si sta facendo e che si farà per estirpare questo cancro tutto Italiano. Non me ne importa da dove hanno cominciato purchè abbiano cominciato. In Italia lavoratori dipendenti, pensionati e pochissimi altri, peraltro i meno facoltosi, stanno pagando da anni per tutti. L'evasione fiscale è un reato e pertanto chi lo commette deve pagare, in tutti i sensi.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Lun, 19/03/2012 - 14:54

aggiungo una cosa: ma se un piccolino evade per portare a casa 1000 euro in un mese (e ce ne sono tanti) cosa bisogna fargli?

voce.nel.deserto

Lun, 19/03/2012 - 14:58

Intanto a Napoli finiscono in galera 16 giudici tributari,professori universitari e un commercialista collegati alla "Camorra". E la Guardia di Finanza li mette nel suo carniere per la relazione dell'equinozio d'estate.Legittimo ,giusto,meritorio. Tuttavia sembra chiaro come vada riformata prima l'amministrazione finanziaria e quella della giustizia.Quei giudici tributari,ove colpevoli avrebbero potuto vendere chiunque alla camorra a fini di estorsione.Il fisco indaga ad assume informazioni poi,sul versante dell'informare passa dati ,nomi e notizie alla malavita organizzata? Forse per questo il Garante era preoccupato.E lo dobbiamo essere tutti. Oggi il grande pubblico scopre la fungibilità dell'azione accertatrivce.Saltato il segreto bancario siamo nelle mani dei giudici e dei funzionari collusi con la malavita organizzata. Altro che ba-lle!

baio57

Lun, 19/03/2012 - 15:12

#1 deluso - Proprio tutti tutti ? Anche gli assenteisti del pubblico impiego e per citare qualche esempio anche tra i 42000 (QUARANTADUEMILA!) forestali tra Calabria Sicilia e Campania , oppure insegnanti e medici che danno lezioni o visite in black ? Anche i doppiolavoristi (non necessariamente del pubblico impiego) ? Anche chi non vuole la ricevuta fiscale o la fattura del professionista per pagare di meno ? Anche i falsi invalidi ? Anche chi non ha diritto alla riduzione del ticket ma fa lo gnorri ? Anche il malato (!?) che fa la settimana di malattia per un raffreddore ? Anche chi truffa l'assicurazione anche solo per un piccolo danno o per il famoso colpo di frusta , tanto lo fanno tutti ? Scagli la prima pietra chi nel suo piccolo non è evasore ... attendo fiducioso e ricordo I.Montanelli :> .

routier

Lun, 19/03/2012 - 15:15

GIUSTO. Redditometro per tutti anche per gli ispettori del fisco ( a meno che non siano al di sopra della legge ) QUIS CUSTODIET CUSTODES IPSOS ? ( chi controlla il controllore ? )

curatola

Lun, 19/03/2012 - 15:25

combattere l'evasione in Italia é come buttare l'acqua sporca evitando di danneggiare il bambino. L'estorsione fiscale ha portato a comportamenti ordinariamente elusivi spesso per necessità o semplicemente per non lavorare solo per il fisco. Anche la morosità della PA,l'inefficienza,lo spreco dei soldi della gente,la qualità dei servizi indicano al cittadino che lo stato da il cattivo esempio e non ne paga le conseguenze. Per non parlare dei privilegi che sono una presa in giro del cittadino e lo inducono ad imitare i cattivi esempi.Del resto siamo il paese dei furbi e il rigore non é nel nostro dna. Lo stato che possiamo avere non può essere che questo che ci ritroviamo. Dunque non lamentiamoci troppo per non passare per ipocriti.

federico61

Lun, 19/03/2012 - 15:31

Befera cominci con il rimborsare i 90 miliardi di euro dovuti dalla pubblica amministrazione a chi sostiene questo paese; poi si riduca il suo stipendio e quello dei dipendenti pubblici; poi controlli i dipendenti pubblici che hanno tassi di assenteismo del 30% e fanno il doppio lavoro; poi si preoccupi di tutelare la riservatezza dei dati; poi riduca il tax rate a non più del 30% (in luogo del 70% attuale); poi eviti di sperperare i nostri soldi con spot radiofonici e televisivi di cattivo gusto; infine, ma solo dopo tutto questo, combatta l'evasione!

csciara

Lun, 19/03/2012 - 15:38

Befera pagale tu le tasse alla luce di: - politici ladri di fondi pubblici; - tangentisti a destra e sinistra; - parlamentari che non vanno in galera perchè salvati dai loro colleghi; - stupratori e assassini che entrano in villa (che importa che li arrestano tanto mica fanno la galera); - truffatori del welfare sociale.

IlGrilloParlante9

Lun, 19/03/2012 - 15:44

Scrivi qui il tuo commento

Izdubar

Lun, 19/03/2012 - 15:51

Il reddito evaso si scova dove lo si produce, non quando lo si spende. Se l'evasore non spende, e imbosca il reddito evaso all'estero, mi dici come lo scopri? Eh, Befera?

gnurante

Lun, 19/03/2012 - 16:02

pidiellini preparate l'assegno

onurb

Lun, 19/03/2012 - 16:13

Sono decenni che si parla dell'evasione fiscale e i risultati sono quelli che tutti possiamo verificare ogni giorno quando andiamo a fare un acquisto. Per favore, dite a Befera di non tediarci più, tanto a pagare saranno sempre gli stessi. Anche sabato ero in pizzeria con amici: 105 euro di conto, inclusa l'iva, ma la ricevuta fiscale non si è vista. Vogliamo provare a rendere detraibili le spese documentate?

marcovinks

Lun, 19/03/2012 - 16:17

Guardate che faccia da beota ha questo, quasi 700.000 euro l' anno, ci credo che non è costretto a fare il nero, lui vive bene, speriamo che li spenda tutti in medicine

pittariso

Lun, 19/03/2012 - 16:18

#1 deluso-Non ha capito che il vero distrutto sarà lei quando non le pagheranno più lo stipendio o la pensione:con quali soldi pensa le siano stati pagati fino ad oggi,con quelli veri degli autonomi o con quelli virtuali dei dipendenti pubblici o pensionat? Aggiungo,questa volta non sarà possibile prelevare il 6 x mille perchè sui c.c. non ci sono soldi a sufficienza.

pittariso

Lun, 19/03/2012 - 16:23

Aggiungo,quando tutti gli autonomi chiuderanno le attività per impossibilità a proseguire quali entrate avrà lo Stato? Non certo le trattenute sugli stipendi e/o pensioni( ammesso che ci siano ancora) perchè queste non sono entrate reali ma spese che vanno ad aumentare il debito pubblico. Per concludere,meglio andarsene da questo Paese finchè siamo in tempo e pazienza se rinunceremo alla pensione già ampiamente pagata tanto fra un po' non le pagheranno più.

pittariso

Lun, 19/03/2012 - 16:27

Aggiungo altresì che non voglio più pagare un solo euro per gente come deuso che oltre ad essere mantenuti da noi autonomi ci insultano augurandoci ogni male e non rileva che,nella sua enorme stupidità,non riesca a capire la realtà.

epc

Lun, 19/03/2012 - 16:27

Il "redditometro"..... Cos'è, una cosa che in base a calcoli astrusi decide che sei un evasore? Poi ti arriva a casa direttamemnte una bella cartellina che dice "Ci devi pagare 10000 Euro perchè secondo noi sei uno sporco evasore. Se invece non lo sei tocca te dimostracelo. E siccome siamo noi che decidiamo se la tua dimostrazione ci aggrada o meno, paga comunque"? Sì, mi sa che è una cosa del genere..... Come al solito, in materia fiscale in Italia E' IL CITTADINO ONESTO QUELLO CHE HA PIU' DA TEMERE!

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Lun, 19/03/2012 - 16:41

Come ho già avuto modo di dire altre volte, l'Agenzia delle entrate dia la possibilità a tutti, e non solo a chi può scaricare le spese, di poter scaricare dal 730 tutte le spese che si fanno in una famiglia, ma per tutte intendo tutte, anche le caramelle. L'evasione, in questo modo si azzera. Provare per credere.

Ruy Diaz

Lun, 19/03/2012 - 16:56

Le vendite sono crollate a zero e ora, con Monti, ci voleva pure arrivasse la Befèra, arrivasse il temporale.

blackbird

Lun, 19/03/2012 - 17:00

Privacy anche sui dati reddituali e patrimoniali, perché? Perchè la criminalità potrebbe (certamente tenteranno di farlo e alcuni ci riusciranno) raccogliere i dati della liquidità disponibile di persone e aziende per attuare taglieggiamenti mirati. Aziende senza scrupoli potrebbero raccogliere dati sulle abitudini di spesa delle persone per offrire loro prodotti e servizi in modo più mirato, cogliendo anche particolari situazioni di "debolezza" delle persone.

elpilagro

Lun, 19/03/2012 - 17:05

Befera la corda si sta spezzando tu sarai il primo a essere cercato

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Lun, 19/03/2012 - 17:29

Di questi 120 miliardi la parte del leone la fanno le attività della criminalità organizzata, poi i grandi gruppi e soprattutto la banche con i loro magheggi elusivi vari, poi il lavoro nero, molto spesso un doppio lavoro, infine, solo per un 15-18% per cento i famosi scontrini e fatture non emessi ( questo secondo uno studio della CGIA di Mestre). Cominciamo a colpire i grossi e poi magari a tassare, regolamentando, prostituzione perchè no, le droghe leggere...no è più facile prendersela con i "piccoli" , artigiani e commercianti, e dopo averli messi in difficoltà con vergognosi strumenti da notte del diritto (annulamento della privacy, inversione dell' onere della prova, "solve et repete") e terrorizzati ben bene con sequestri, confische ed ipoteche su beni produttivi ed abitazione di proprietà, proporre loro un pizzo del 40% della somma contestata (che non è assolutamente detto che sia veritiera). Però in uno stato che tassasse non più del 25%, Befera non prenderebbe più di Obama

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 19/03/2012 - 17:48

e ti trovo dove finiscono 120miliardi che spariscono dalla contabilità dello stato. basta che ogni money transer in italia spedisca 10mila euro al giorno all'estero e le tasse su quei soldi li te non le vedi più, anzi non vedi nemmeno i soldi in circolazione. che imbecillometro ci vorrebbe! o l'infamometro visto che sostengono siano gli italiani e le aziende gli unici ad evadere ma, casomai non fosse chiaro, se ipoteticamente "evadessi" 100 euro e le spendessi per comprare un pantalone automaticamente i soldi "evasi" entrerebbero nella contabilità di qualcun'altro dunque di nuovi risucchiabili dallo stato per la banca mentre depositandoli all'estero per farmi la vecchiaia no, non rientreranno mai nel nostro circuito.

antonio2176

Lun, 19/03/2012 - 17:58

Il dr. Befera appartiene alla banda di Alì Babà. Sa benissimo che la corruzione imperante nell'Amministrazione Finanziaria ( G.d.F. / Agenzia delle Entrate / Afgenzia del Demanio / Agenzia del Territorio / etc. ) unita alla crassa ignoranza degli addetti ai controlli non permettono altro che l'adozione delle quattro operazioni aritmetiche. Abbandonassero la nomina di dirigenti con i bussolotti o attraverso la selezione dei isoliti lacchè, politicanti, sindalisti e i piaceri delle escort. Mi preme sottolineare che il tono qualunquistico, sempre deprecabile, è giustificato dalla sicumera di un incapace tale dimostratasi nella lunga permanenza ai vertici dell'Agenzia delle Entrate. La smettesse di raccontare frottole ! ! !

Ritratto di pinoavellino

pinoavellino

Lun, 19/03/2012 - 18:19

Si, li conosciamo gli evasori. Sono tutti i poveracci che avete taglieggiato e fatto definitivamente chiudere della famigerata categoria artigiani e commercianti.......E gli evasori veri che frodano lo stato e che ben sapete dove si annidano dormono sonni tranquilli. Intanto sempre più persone vanno per strada e sempre meno beni si acquistano. Persone impaurite da questo terrorismo mediatico che si vendono auto e altro con l'unico risultato di altri operai per strada. Befera, te e i tecnici, dall'alto dei vostri stipendi milionari mai sudati ma andatevene .......

Rosario46

Lun, 19/03/2012 - 18:37

Lui non è un evasore, lui prende tanti soldi che il vero evasore deve provare un senso d'invidia. Non sarà che queste cifre le buttano giù a caso per poter fare impunemente gli aguzzini fiscali? Saluti

Censore71

Lun, 19/03/2012 - 19:58

Continua così Befera. Sei tutti noi. Stana tutti questi ladri che ci fanno pagare delle tasse altissime e che non solo non pagano le tasse ma chiedono anche le esenzioni che spettano a chi ha il reddito basso. Beffa due volte. Stanateli tutti

routier

Lun, 19/03/2012 - 20:02

Un modesto suggerimento al dott. Befera.Prima di pensare agli evasori cominci a far pulizia in casa sua mi riferisco alla cronaca odierna: " 60 persone arrestate a Napoli tra cui tredici giudici tributari" Auguri!

Ritratto di mark 61

mark 61

Lun, 19/03/2012 - 20:08

Strappo allo stato di diritto? Ma Pizzetti di cosa parla? E' un diritto evadere? GALERA PER GLI EVASORI come in tanti stati democratici, siamo stufi dei furbetti!!!

Walter68

Lun, 19/03/2012 - 20:10

Pensate che se riuscissimo a ridurre le spese per la politica e recupera questi 120 miliardi / anno si riuscirebbe a eliminare il ns debito in meno di 15 anni.

mandinospadicchio

Lun, 19/03/2012 - 20:24

fa specie sentire e leggere che il pdl non vuole segnalare chi evade il fisco. per il sottoscritto cittadino che deve pagare oltre il 60 per cento di tasse se si conteggiano le addizionali sui consumi, l'iva e le perdite della rete.perche' io cittadino oltre ad aver pagato la rete di distribuzione ,ne devo pagare pure le perdite.sia che il bene sia l'acqua o che si chiami luce. societa' pubbliche che rapinano i cittadini con servizi che, messi sul mercato costerebbero la meta,mentre le amministrazioni che dovrebbero essere amiche,ti costringono ad essere rapinati da monopoli dello smaltimento rifiuti o distributori di acqua che, sara' anche privata ma te la fanno pagare come fosse oro. ma di qesti non so parla mai e soprattutto nessuno, nemmeno MONTI, prende posizione o fa qualcosa. leggetevi il fondo odierno di GALLI DELLA LOGGIA sul corriere,e capirete il livello a cui e arrivata la nostra classe politica,la stessa delle municipalizzate!!

Albi

Lun, 19/03/2012 - 20:26

Si continua ad alimentare la leggenda - tutta di interesse politico - per cui la lotta all'evasione risolverà tutti i problemi del paese. E invece non è cosi: ogni euro in tasse è un euro detratto ai consumi e alla crescita, ogni euro in risparmi sulla spesa pubblica sarebbe invece un euro che porta crescita e sviluppo. Concentrandosi sulle entrate e lasciando correre la spesa si soddisfa la sete di sangue e di sovvenzioni del popolo bue, invidioso e idiota, ma si creano le basi per una nuova crisi. Definitiva.

Albi

Lun, 19/03/2012 - 20:31

Bene. Rimane una curiosità. Quando anche l'ultimo imprenditore avrà delocalizzato in paesi civili come la Bulgaria, il Vietnam o il Belize, chi pagherà a Befera i suoi 500.000 euro annui di stipendio?

Albi

Lun, 19/03/2012 - 20:37

Incredibile come il mix fra un'attenta campagna di stampa e l'idiozia dell'italiano medio abbiano prodotto il fantascientifico risultato di spostare l'attenzione dagli sprechi improduttivi della macchina statale, che continuano indisturbati, alla cosiddetta evasione con cui i superstiti ceti produttivi cercano di svicolare da una pressione fiscale vicina al 60% che li farebbe indubbiamente chiudere. Miracoloso mix di comunicazione e ignoranza. Avanti cosi e ci ritroveremo in una società di soli politici e statali. Auguri.....

Ritratto di giubra63

giubra63

Lun, 19/03/2012 - 20:40

tutto inutile! la vera lotta all'evasione ed elusione si fa quando tutti i privati cittadini potranno scaricarsi le spese! allora tutti chiederanno al ricevuta o fattura! idraulici, elettricisti ma anche insegnanti che danno ripetizioni private, dentisti, ecc. saranno messi alle strette. cosi' come gli affitti in nero, e poi legalizzando la prostituzione porterebbe alle casse dello stato almeno 6miliardi di euro! e se vogliamo risparmiare togliamo 150milioni di € dallo stipendio di napolitano, gliene bastano 75 x mantenere il Quirinale ecc. Elisabetta II ne spende 49, Obama 44,5, Juan Carlos I solo 9milioni, Sarkozy 100: perche' napolitano ne deve spendere 225 milioni all'anno?????????????????che si vergogni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Pinict

Lun, 19/03/2012 - 23:31

Quoto! 44 giubra63

libertyfighter

Lun, 19/03/2012 - 23:39

Supporto Morale per Albi. Tre commenti perfetti!

Ritratto di sergio pianese

sergio pianese

Mar, 20/03/2012 - 00:24

il vampiro del 2011 2012 ricordo che i grandi evasori sono andati via da tempo; in Italia sono rimasti i piccolissimi; è cosi scassata la macchina di Befera che non vede non sente ma parla un esempio Qui arrivano i cinesi aprono aziende fanno soldi non pagano nulla "IVA IRPEF IRAP" dopo due anni chiudono e spariscono anche col fallimento lo stato non prenderebbe niente ,se io voglio aprire una fabbrica in cina in brasile o in india posso farlo solo con un socio di maggioranza del luogo . Befera gli squali sono andati via sono rimasti i pesciolini rossi da quanti anni è il capo ? molti senza risultati forte con i piccoli debole con i grandi .ORA spari ca....te.

Roberto C

Mar, 20/03/2012 - 02:09

#38 mark 61:Io sono + stufo dei furboni...Lo strappo allo stato di diritto è che è un diritto essere considerato un contribuente onesto fino a quando lo Stato o il Fisco o chi per lui non sarà in grado di produrre uno straccio di prova che abbia evaso.Sa perchè non è prevista quasi mai la galera x gli evasori in Italia?Proprio perchè non siamo uno stato democratico:x mandarli in galera si dovrebbe prima far loro un processo e dovrebbe essere chi li accusa a dimostrare che hanno rubato.E anche perchè il contribuente più a rischio è il meno abbiente, quello che dichiara poco perchè ha poco, perchè magari ha perso il lavoro ma gli costa di meno farsi aiutare dai genitori e continuare a pagare un affitto piuttosto che disdire il contratto pagando penali varie x andare non si sa bene dove,o tenere il SUV comprato 10 anni prima a credito piuttosto che rivenderlo x comprarsi una Panda-mentre il ricco dichiarerà il minimo x essere "congruo"e senza problemi comincerà a evadere sull'eccedente...

Walter68

Mar, 20/03/2012 - 06:58

#26 epc. Il redditometro può non piacere ma, al momento è l'unico strumento per cercare di stanare gli evasori. Se uno gira con auto di lusso, manda i figli in scuole private e poi dichiara meno di 5.000 euro all'anno è chiaramente un evasore. Con il redditometro queste persone vengono subito scoperte incrociante i dati. Poi, è chiaro che non può essere infallibile e nel calderono possono finire anche quelli onesti e più sfigati. Chiaramente una vera lotta all'evasione deve essere unita ad una forte riduzione della spesa pubblica a cominciare dai costi della politica ed all'emanazione di una legge anti corruzione troppe volte osteggiata da Alfano e C.

lallo1045

Mar, 20/03/2012 - 07:36

Comincino a TAGLIARE le spese inutili e i PRIVILEGI. Diminuiscano quindi le tasse al 30% e praticamente più nessuno evade poiché non c'è più la convenienza, come fanno in TUTTI I PAESI CIVILI. Solo nei PAESI DITTATORIALI troviamo persone come Befera. La magistratura si comporti correttamente APPLICANDO LE LEGGI VIGENTI SENZA GUARDARE IN FACCIA NESSUNO, rispettando quanto scritto nei tribunali: LA LEGGE È UGUALE PER TUTTI. Sequestrino gli arricchimenti illeciti dei partiti e dei politici e parenti-amici al seguito; rientreranno una montagna di denaro truffata ai cittadini. Impongano il rientro dei capitali all'estero di tutte le aziende operanti in Italia per la quota di pertinenza e comincino a dimostrarsi seri. VIA TUTTI I VITALIZI e PENSIONE A TUTTI I 70enni in su. SONO IL VECCHIUME MARCIO nato dalla scuola dei VECCHI PCI E DC(mangiapreti e baciapile).

blues188

Mar, 20/03/2012 - 08:24

Qualcuno dica a Befera che non occorrono ulteriori prove per doverci vergognare di dover appartenere forzatamente a questo Paese pagliaccio. Paese che rimane in piedi per gli ostinati onesti ad onta dei parassiti come Monti, Befera, Passera e ministriade varia, oltre che a partiti (tutti), sindacati e altre associazioni che tutto fanno meno che il bene di questo malandato Paese. Io ho già deciso: non voterò più. Continueranno a farlo chi crede ci sia qualcosa da guadagnare in qualche modo. Ma è evidente che l''era dei furbi non è mai stata eterna