Il fisco ora si beve un boccale su due

Per gli amanti della birra, quello di Capodanno sarà di certo un brindisi «amaro». A causa dell'aumento dell'accise - deciso nei mesi scorsi dal governo per finanziare il decreto sulla scuola e quello sulla cultura - dal primo gennaio 2014 il peso del balzello sulla bevanda salirà dai 28,2 euro per ettolitro prodotto a 32,4 euro in media: un incremento di quasi il 15% che, se sommato al recente aumento dell'Iva, porterà la pressione fiscale sulla birra a uno dei livelli più alti d'Europa. Come dire che un sorso su due del nostro boccale se lo berrà il fisco. La denuncia arriva dall'Associazione dei produttori della birra e del malto (Assobirra) che per dire «no» al caro accise ha lanciato su Facebook e Twitter la campagna «Salva la tua birra». Un insolito countdown fino al 31 dicembre al grido «Yes, We Beer!».