Fitch fa le pulci alla Fiat: pochi prodotti

Fitch ha confermato il giudizio di Fiat a BB-, con outlook negativo. L'agenzia spiega che la decisione rispecchia il debole profilo finanziario dell'azienda e il limitato portafoglio di prodotti, se si esclude Chrysler. «L'isolamento del debito, e del flusso di cassa di Chrysler, limitano i benefici del consolidamento della casa Usa per Fiat da un punto di vista finanziario - sottolinea Fitch - tuttavia, il rating considera l'impatto positivo sul gruppo che deriva dal controllo di Chrysler, come una maggiore diversificazione dei prodotti ma anche geografica e le potenziali sinergie».
Ieri, intanto, Fi Cbm Holdings, società che a conclusione dell'integrazione tra Fiat Industrial e Cnh Global assumerà la denominazione sociale di Cnh Industrial, ha depositato le domande di ammissione a quotazione delle azioni ordinarie della società a Wall Street e sul mercato telematico di Piazza Affari.