La follia di Berlino:demolisce l'Europalucrando sull'euro

Con lo spread favorevole sui Bund tedeschi la Merkel specula sulle spalle degli altri Paesi Ue. E Monti? Non ha risolto nulla

Facciamo quattro conti sul retro di una busta. Un anno fa, primo giu­gno 2011, lo spreadtra Btp a 10 anni e corrispondenti tito­li­tedeschi registrava 174 punti ba­se. Ai tempi ancora pochi conosce­vano questa variabile ma nel giro di qualche mese con l’incubodel­lospread abbiamo vissuto un an­no di passione, pensando che ci avrebbe portato al tracollo e che in balia dello spread sarebbero esplosi i conti pubblici italiani. At­tenzione, però. Lo spread si forma sul mercato secondario, dove ven­gono­scambiati privatamente tito­li già in circolazione. Il servizio del debito,quindi l’effettivo costo per lo Stato, si determina invece men­silmente in sede di asta. In più lo spread è un metro elastico che au­mentanon solo se sale il rendi­mento dei nostri titoli di Stato ma anche se il rendimento dei nostri titoli rimane stabile e contestual­mente scende quello dei Bund te­deschi.

Per capire, quindi, cosa è davve­ro successo andiamo ad analizza­re i risultati delle aste in Italia e in Germania nel periodo maggio 2011-maggio 2012. 1) Maggio 2011: il Tesoro italiano ha assegna­to 3,7 miliardi di Btp a 10 anni a un rendimento lordo del 4,84%. Di contro, il Tesoro tedesco ha emes­so Bund decennali per 4,1 miliar­di a un rendimento del 3,04%. 2) Maggio 2012: emessi 2,3 miliardi di Btp italiani a un rendimento lor­do del 6,03% ( 1,19% in più rispetto a maggio 2011) e 4,1 miliardi di Bund tedeschi a un rendimento lordo dell’1,47% (1,57%in meno ri­spetto a maggio 2011). Stiamo pa­gando il servizio del debito ai tede­schi. Ma se continua così, con que­sti differenziali nei tassi e con la Germania che guadagna a scapito degli altri Stati, non ci sarà più un mercato europeo per i prodotti te­deschi, perché nessuno avrà i mez­zi per comprarli. Con questo atteg­giamento, la Germania sta taglian­do il tronco su cui siede. L’anda­mento dei rendimenti spiega an­che le quantità assegnate: il Teso­ro italiano ha ridotto le emissioni (non sostenibili per importi mag­giori a causa dei rendimenti eleva­ti) mentre il Tesoro tedesco le ha mantenute alte, data la conve­nienza.
Cosa è successo in un anno? Il governo italiano aveva approva­to, già il 13 aprile 2011, il Docu­mento di Economia e Finanza (Def), trasmesso all’Europa il 6 maggio 2011,con l’impegno a rag­giungere il pareggio di bilancio nel 2014. Nei mesi successivi, Commissione e Consiglio Ue han­no espresso il proprio consenso sul Def, rispettivamente il 7 e il 24 giugno 2011. Le previsioni di cre­scita del Pil riportavano + 1,1% nel 2011; +1,3% nel 2012; +1,5% nel 2013; +1,6% nel 2014. Il problema
 

L’ALCHIMIA ANTI ATENE 

L’anno scorso Deutsche Bank si liberò dei bond greci: così crollò tutto Grecia incombeva e cominciava a prendere forma il cosiddetto Fon­do «Salva-Stati». La situazione era ancora, più o meno, sotto control­lo.

Poi è cominciata la tempesta perfetta: una serie di eventi, poco significativi se presi singolarmen­te, ma devastanti nella loro combi­nazione. A cominciare da Deut­sche Bank, che il 30 giugno 2011 ha reso noto di aver ridotto, rispet­to al 31 dicembre 2010, la propria esposizione nei confronti del debi­to pubblico greco da 1,5 miliardi di euro a 1 miliardo (-28%)e l’espo­sizione in titoli di Stato italiani da 8 miliardi a 1 miliardo (-88%), in­nescando un meccanismo folle che ha presto spinto le istituzioni finanziarie degli altri Stati a fare lo stesso, con il risultato di generare panico sui mercati.

Così l’Europa ha cominciato ad essere esposta a ondate speculati­ve cicliche, con uno o più Paesi su cui concentrare l’attacco. L’Ue non ha saputo reagire: decisioni quasi sempre tardive e deboli, po­ca solidarietà, egoismi nazionali e masochismo. Anche la Bce, per quanto abbia cercato di garantire stabilità economica e finanziaria, ha dimostrato l’inadeguatezza del ruolo che i Trattati europei le attribuiscono. Le due aste di credi­to a breve termine al tasso dell’1% alle banche, del 21 dicembre 2011 e del 29 febbraio 2012, per 1.000 miliardi di euro, si sono rivelate un fuoco di paglia e hanno contri­buito a­far diminuire gli spread so­lo temporaneamente.
Dal 19 mar­zo è ricominciata la corsa al rialzo, con i problemi in Grecia che conti­nuavano ad aggravarsi e, questa volta, con la Spagna al centro del ciclone.

Nel frattempo in Italia era parti­ta la rincorsa: tra luglio e novem­bre 2011 sono state varate mano­vre per 145 miliardi ( che si aggiun­gono ai 120 miliardi delle mano­vr­e dei precedenti 3 anni di gover­no Berlusconi, per un importo to­tale di 265 miliardi, prevalente­mente di tagli, senza aumenti di tasse). In particolare, il dl 138 del 13 agosto 2011 ha anticipato il pa­reggio di bilancio - previsto dal Def nel 2014- al 2013, in risposta al­le richieste avanzate dalla Bce nel­la lettera all’Italia del 5 agosto 

TEMPESTA PERFETTA 

Berlusconi fece manovre da 145 miliardi. Inutili: il problema non era l’Italia 2011. Non solo: il 26 ottobre 2011, il governo si è nuovamente impe­gnato, con la lettera ai presidenti del Consiglio e Commissione Ue, alla creazione delle condizioni strutturali per la crescita dell’inte­ro Paese.

Non è bastato. Non poteva ba­stare. Perché il problema non era, come non è tuttora, l’Italia. Il pro­blema non sono le politiche eco­nomiche dei singoli Stati: il proble­ma è la mancanza di una gover­nance forte dell’Ue, la titubanza nel prendere le decisioni, il ruolo inadeguato della Bce. Invece si è pensato che la soluzione fosse mandare a casa i governi in carica. In Grecia, in Spagna, in Italia e ulti­mamente in Francia.

Nel nostro Paese si pensava che l’esecutivo tecnico guidato dal professor Monti avrebbe risolto tutti i problemi. Non serviva la bac­chetta magica: bastava il nome. In­vece no. Quella che doveva essere la soluzione si è rivelato essere, al contrario, proprio il problema. Le politiche economiche adottate dal governo da dicembre 2011 a oggi hanno avuto effetti recessivi tali da annullare i risultati positivi attesi. Il governo ha sovradimen­sionato l’entità dei provvedimen­ti varati rispetto alla misura otti­male, compromettendo, di fatto, il raggiungimento degli obiettivi (overshooting ).

Così, a un anno di distanza, le previsioni di crescita del Pil ripor­tano -1,2% nel 2012; +0,5% nel 2013; +1% nel 2014 e +1,2% nel 2015. Il confronto con i dati ripor­tati all’inizio è presto fatto. Il pro­blema Grecia è ancora irrisolto e sul Fondo Salva-Stati la discussio­ne è ancora in alto mare. A parte i numeri, drasticamente cambiati in negativo, il quadro delle deci­sioni da prendere a livello euro­peo è rimasto invariato.

Tornando a spread e rendimen­ti, siamo nuovamente ai livelli di crisi. L’andamento dello spread Btp-Bund nel periodo settembre­metà novembre 2011, che ha rag­giunto i massimi livelli e ha porta­to alla crisi del governo Berlusco­ni, è sovrapponibile, per arco tem­porale, punti base e inclinazione, all’andamento di metà marzo-fi­ne maggio 2012 ( da 290-291 punti base a 467-457). I rendimenti lor­di dei BTP a 10 anni assegnati in asta confermano la tendenza: a settembre, ottobre e novembre 2011 i Btp a 10 anni registravano un rendimento lordo rispettiva­mente del 5,22%, 5,86% e 6,06%; nelle aste di marzo, aprile e mag­gio 2012 i rendimenti si sono atte­stati rispettivamente al 5,50%, 5,84% e 6,03%.

Visti gli andamenti omogenei e costanti nei periodi presi in esa­me, probabilmente ci stiamo pre­parando a una nuova tempesta, che potrebbe verificarsi nella ter­za settimana di giugno, in conco­mitanza delle elezioni in Grecia. Il giorno delle dimissioni del presi­dente Berlusconi, 11 novembre 2011, lo spread registrava 456 pun­ti base, molto simile alla media dell’ultima settimana (455). Per­ché a novembre tante urla e oggi tanto silenzio? Presidente Monti, proprio perché è l’ora delle scelte difficili, è giunto anche il momen­to di dire fino in fondo la verità.

Commenti
Ritratto di Contenextus

Contenextus

Lun, 04/06/2012 - 08:41

Attendo con favore e speranza che questa eurozona,l'euro e tutti gli euroburocrati spariscano in un default a catena. A cui segue l'implosione delle singole espressioni statali, e delle classi politiche e di potere. Finalmente libertà ai popoli,ricostruzione,decisioni dirette e referendum. Non ci liberiamo dei politici nostrani e degli eurotiranni se non tramite eventi traumatici. La gente è consapevole dei guai in cui ci hanno cacciati. La politica è cieca ed in malafede. Si merita una fine ingloriosa.

CONDOR

Lun, 04/06/2012 - 08:49

L'unico modo per far capire ai tedeschi che la devono finire di rovinare l'Europa è una campagna di informazione organizzata dai governi degli altri stati europei, diretta ai propri cittadini, nella quale si spiegghi quello che accade, si spieghi chiaro e tondo a tutti che se stiamo andando a fondo oggi è anche per l'egoismo tedesco, si spieghi anche esagerando, che per la terza volta in un secolo la germania e la sua mania di dominio, stanno devastando l'Europa e si inviti tutti a boicottare il più possibile ogni tipo di prodotto tedesco. E CHISSENEFREGA DELLE BUONE RELAZIONI E DELLE BUONE MANIERE. NON BISOGNA PIU' COMPRARE UNA SOLA AUTO TEDESCA TANTO PER COMINCIARE!!MA STA A NOI CITTADINI METTERE IN ATTO UN SIMILE COMPORTAMENTO E DIMOSTRARE AI TEDESCHI CHE POSSIAMO FARE A MENO DI LORO E CHE LORO, SENZA DI NOI, SENZA L'EUROPA CHE COMPRA I LORO PRODOTTI, VEDREBBERO LA LORO TANTO DECANTATA ECONOMIA CROLLARE MISERAMENTE.

arkangel72

Lun, 04/06/2012 - 08:47

Aveva ragione pochi giorni fa l'ex ministro Fisher: la Germania, per la terza volta in cento anni affosserà l'Europa. Questa volta non userà l'esercito, ma gli strumenti della finanza. Non vorrei che si arrivasse a dire che aveva ragione anche Churchill, che amava tanto la Germania da volerne due!!

MMARTILA

Lun, 04/06/2012 - 08:49

C'è che ha dato la propria vita per non dipendere da codesti, ed ora, grazie alla cecità di che ha stipulato l'accordo per l'UE e l'introduzione dell'Euro, ci troviamo in pieno nazismo finanziario. Bravi, molti molti complimenti per il bel risultato conseguito: Lavoro zero, risparmi zero, potere di acquisto più che dimezzato, crisi che non accenna a diminuire, stati che difendono i loro privilegi a danno di altri...sì sì, proprio un bel risultato, ma quando lo capiranno che dell'Europa non ce ne frega niente? Il primo politico che propone il defilamento dall'UE prende il 70%.

Loreno Bardelli

Lun, 04/06/2012 - 08:57

DO YOU UNDERSTAND MR. MONTI ? noi sì !

vince50_19

Lun, 04/06/2012 - 09:06

Tutte queste tasse sono servite se non ad alleggerire ("inutilmente") le nostre tasche e permettere a questa donna di "ghiaccio" di continuare a lucrare sulle spalle degli altri. Se avesse un briciolo di sentimento Monti dovrebbe trarne le conseguenze: la gente non ce la fa più, mentre la classe politica, industriale, sindacati etc. si allontanano sempre più dalle esigenze pressanti dei cittadini. Prima o poi dovranno renderne conto.. Ci vediamo nel 2013. Se non prima..

luiss_sm

Lun, 04/06/2012 - 09:15

Completamente d'accordo ma secondo me L'on. Brunetta ha dimenticato di dire, che la Germania oltre a lucrare sui tassi e farsi pagare gli oneri del debito dagli altri paesi, da questa situazione ha un altro enorme vantaggio che è la competitività delle sue imprese. Con un euro debole, nonostante l'arrivo di ingenti capitali in Germania,(questo è il più grande paradosso dell'euro) le esportazioni volano e l'occupazione cresce di pari passo all'indebolimento ulteriore dei paesi in difficoltà. Per ora così alla Germania va benissimo, ma quanto potrà durare ancora?

Franco-a-Trier

Lun, 04/06/2012 - 09:17

A me sembra che chi e' a comandare siano quelli che hanno i soldi.Copiamoli

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 04/06/2012 - 09:33

Presidente Napolitano perchè tanto silenzio ORA su questo arogomento ? Carissimi (si fa per dire) politici antiberlusconiani perchè tanto silenzio ORA? dovrei citarne tanti ma i 1.000 caratteri non basterebbero

paoladigenova

Lun, 04/06/2012 - 09:30

Come qualcuno ha constatato "E' più facile scrivere un articolo di economia che non fare politica" vero prof. Monti? Lei infatti ha sbagliato, sbaglia e continua a sbagliare e i danni li stiamo pagando noi e l'ltalia. Quando ci decidiamo a far sentire la nostra protesta a questo valletto della cancelliera? Anche i più masochisti ormai hanno capito che costui è la rovina dell'Italia! Non certo lo spread, sempre altissimo (e nessuno protesta) ci impensierisce ma la stolida prosopopea di questo governo di incapaci che ci annientano di tasse e a ogni passo dicono e ahimè fanno pericolose stupidaggini. Professor Monti torni a scrivere i suoi articoli per il Corrierone e la smetta di coprirsi di ridicolo facendo danni al suo povero Paese gli Italiani non ne possono più!

Ritratto di onollov35

onollov35

Lun, 04/06/2012 - 09:35

Cominciamo noi Italiani a boicottare la Germania a non comprare le macchine Tedesche. Avevo una Golf, l'ho cambiata con una Lancia Musa.

gbsirio_1962

Lun, 04/06/2012 - 09:36

..continuate...continuate a comprare macchine tedesche e a farli arricchire sempre più, e poi vi lamentate dello spraid

linoalo1

Lun, 04/06/2012 - 09:40

Confesso la mia ignoranza in materia.Come penso anche la maggioranza degli Italiani!Però viene spontanea una domanda:Ci conviene restare in Europa?Se ne uscissimo,staremmo peggio di adesso?Perchè l'UE non prende misure contro Germania e Francia?O è forse la Germania che comanda?Se si,l'UE,dovrebe osteggiarla solo per rispetto a tutti i Paesi chi anno creduto nell'UE oppure,tutti i paesi,dovrebbero uscire dall'UE.Qualcuno è in grado di rispondere,meglio se su un quotidiano ed a lettere cubitali,a queste popolari domande?Lino.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 04/06/2012 - 09:50

oh eccoci a dire che le nostre manovre sono inutili. certo he lo sono, mi chiedo solo perché vengano attuate e programmate correzioni su manovre finanziarie inutili, inutili perché non atte al pareggio di bilancio ne alla creazione di servizi o distribuzione di ricchezze visto che ad ogni mossa di ogni stato corrisponde una contromossa che la renda ininfluente sull'andamento positivo del nostro bilancio, l'euro così come è risulta una voragine che assorbe i nostri beni materiali con un giochino odioso di cartastraccia. chi asseconda questo gioco è connivente. essere liberi significa anche poter alzare la testa con l'orgoglio di aver fatto il possibile per se stessi, non ci sono giustificazioni per nessuno. colpa nostra che non ci ribelliamo

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 04/06/2012 - 09:50

L'obiettivo della Merkel è puramente politico. Il suo quarto reich si pone come potenza egemone in Europa, almeno quella continentale. La devastazione economica e successivamente politica dei paesi europei è il logico presupposto, logico e indispensabile, per il controllo politico- economico tedesco. Per adesso le cose vanno come la Germania ha pianificato: Spagna e Italia sono vicine a cadere ( tre mesi ancora, dice, ben sapendo cosa dice, Soros). Niente sembra poter più fermare il tedesco. Ma c'è un fatto storico inquietante: la Germania è bravissima a rendere il resto dell'Europa un ammasso di macerie, c'era riuscito Hitler, ci sta riuscendo Merkel, ma Hitler finì nel bunker sotto la cancelleria e le macerie tedesche si sommarono a quelle dei paesi conquistati. Hitler sbagliò i conti, i tedeschi devastarono l'Europa e finirono devastati : Cosa fa supporre alla Merkel che la storia non insegni niente e che lei riesca fare dove fallì Hitler ?

Leonardo Marche

Lun, 04/06/2012 - 09:51

"il problema è la mancanza di una governance forte dell’Ue, la titubanza nel prendere le decisioni, il ruolo inadeguato della Bce". La prego, Sig. Brunetta, spieghi meglio questo concetto. Se il problema è tutto qui mi sembra troppo generico. Spieghi cosa significa "ruolo inadeguato" e quali elementi di causa-effetto determinano l'aumento dello Spread tra Italia e Germania. Spieghi cosa significa "governance forte" e l'impatto sui meccanismi economici. Ma sia convincente. Vede, io ho vissuto con le aziende una vita e so cosa è la globalizzazione. Il vero problema italiano è l'insufficiente competitività in relazione al valore della sua moneta (euro). Il misuratore di cui lei non parla mai è il deficit commerciale, in passivo dai 30 a 50 miliardi da 15 anni! La competitività aumenta con l'energia a buon mercato, riducendo il peso dello Stato, togliendo i colli di bottiglia nella viabilità, garantendo uno Stato di diritto, mantenendo la propria moneta al valore di equilibrio del deficit

Colpani Gioacchino

Lun, 04/06/2012 - 09:58

Proviamo a chiedere a Buttiglione cosa ne pensa della situazione attuale. Dall'alto della sua postazione privilegiata chissà che non riesca a vedere meglio oggi di quanto non seppe vedere ieri: "togliamo di mezzo Berlusconi e lo spread scenderà di 300 punti" ! Sarà per questo che sta perdendo i capelli?

voce.nel.deserto

Lun, 04/06/2012 - 10:04

Morale della favola:buttiamo la Germania fuori dall'euro .Che torni al suo Marco.Noi ci terremo un euro un po' svalutato? Meglio.Saremo più competitivi.Poi fuori dal WTO ed alziamo una barriera doganale comune (come prima) per contenere la forza della Germania e dei paesi emergenti. Monti mi sembra troppo tedesco per poter studiare un'operazione del genere. Richiamiamo il ministro Francesco Forte se ancora in buona salute e qualche suo allievo,oramai professore. Vanno individuati costi e benefici e va fatto un progetto da sottoporre alle istiutzioni europee ,Germania esclusa.

Leonardo Marche

Lun, 04/06/2012 - 10:07

Quando nel 92 si delineava la follia del progetto euro, mi chiedevo cosa ci sarebbe successo col tempo, ben sapendo che ogni tentativo di ingabbiare la lira (serpentone SME ecc.) erano sempre falliti. La risposta mi venne vivendo per qualche tempo negli USA. Stessa moneta, gli stati americani sono tutt'altro che uguali. Ci sono Stati ricchi che crescono (es. California) e Stati poveri che si svuotano (es. Montana). Ecco cosa sarebbe successo all'Italia... La Germania non era in buona fede. Mentre i nostri politici si ispirano alle ideologie (spesso disastrose del passato) i tedeschi, che sono pensatori, ben sapevano dove saremmo finiti. Non è un caso che la Germania è l'unico paese ad averci guadagnato. Con questo giochetto hanno ingabbiato l'Italia che non ha potuto più svalutare ed ora se ne compreranno le aziende decotte a prezzi da saldo. D'altronde loro hanno ridotto i costi, i nostri politici invece hanno speso i benefici dei tassi in pensioni e dipendenti statali.

Ritratto di tethans

tethans

Lun, 04/06/2012 - 10:10

Bisogna isolare la Germania e pericolosa .. E peggio di un feroce DRAGO DELLE ISOLE COMODOR OR DI UN AVVOLTOIO .. E pericolosa lucra con i soldi e la vita delle altre Nazioni fa letteralmente .... Un italiano a Londra

Leonardo Marche

Lun, 04/06/2012 - 10:13

L'Europa con una sola moneta è come uno Stato senza confini interni. Se ad esempio tracciassimo un confine immaginario contabile orizzontale diciamo tra la Toscana e il Lazio o anche più in basso, ed andassimo a misurare i flussi di cassa, vedremmo i trasferimenti dal Nord al Sud che tengono in piedi il Sud senza che abbia uno sviluppo industriale come al Nord. Se al sud, che già evade molto ed è sede di nero, fosse consentito di avere stipendi più bassi, la benzina costasse la metà, e la vita costasse meno proporzianatamente, si vedrebbero questi flussi annullarsi. E' evidente che ogni area può mantenersi in equilibrio solo se le viene consentito di adattare i propri costi e quindi la propria competitività al contesto internazionale. Altrimenti ha bisogno di flussi di sostegno. Il castello europeo, costruito con lucidità dagli economisti tedeschi, non ha previsto questi flussi. I politici ed economisti italiani non hanno capito quasi niente ed hanno sprecato anzichè ridurre i costi...

Noidi

Lun, 04/06/2012 - 10:10

#1 voce nel deserto: Di sicuro gli altri paesi saranno d'accordo. Anche loro preferiscono tenersi l'Italia e buttare fuori la germania. Perchè mai dovrebbero tenersi la terza potenza econimica mondiale, meglio il paese dei saltimbanchi. Di sicuro, sicuro come le marmotte che impacchettano la cioccolata.

malanotteno

Lun, 04/06/2012 - 10:15

#1 voce nel deserto: da alcune letture che ho trovato plausibili, sembra che la grossa immissione di liquidità della BCE in primavera, sia servita principalmente ad isolare i rischi di contagio. Ogni paese e' stato costretto a comprarsi il suo debito. Il nord Europa si sta organizzando per lasciare i paesi malgovernati al proprio destino. Quello che lei ipotizza sulle dogane, normalmente comporta reazioni analoghe degli altri paesi, con la conseguenza che la guerra dei dazi, rende comunque, piu difficili le esportazioni. Se non siamo riusciti a mantenere gli impegni che avevamo sottoscritto non e' colpa dell'euro o della Germania. Molti paesi ci riescono, altri ci riescono con sacrificio, noi scialacquiamo irresponsabilmente da 30 anni. Sono loro che si stanno organizzando per liberarsi di noi.

malanotteno

Lun, 04/06/2012 - 10:22

A proposito, giusto per la correttezza, il giorno 10 novembre, il giorno prima della dimissione del sultano (come chiunque puo' verificare girando per internet) lo spread era a 570.

Dario40

Lun, 04/06/2012 - 10:24

da parecchio tempo è ormai evidente che la Merkel sta speculando sulle nostre spalle, e il gorvernicchio di Monti è incapace a reagire. Pertanto è meglio che venga mandato a casa quanto prima. Di danni ne già fatti fin troppi, e la sua incapacità è emersa anche con i mancati provvedimenti sul terremoto. possibile che non si rendano conto questa massa di prof. che per far ripartire l'Emilia-Romagna occorre annullare il patto di stabilità, aiutare le famiglie a ricostruirsi subito la casa e mettere immediatamente le aziende in condizioni di poter ripartire. Sono ormai passati 15 giorni e dal governicchio solo chiacchere. Coraggio Ministro Brunetta, mandi a casa questi cialtroni !

AnnoUno

Lun, 04/06/2012 - 10:35

Ottima analisi. Trovo importate anche la precisazione che lo spread è questione di scambi sul mercato secondario (e quindi ce ne possiamo sbattere altamente) e non rappresenta il costo del prestito chiesto dallo Stato in occasione delle varie aste. Da tempo sostengo che le nostre autorità dovrebbero fissare un rendimento ragionevole e con quello andare all'asta. Tre-quattro miliardi al mese si trovano. E se spocchiosetto la finisse di trucidarci di tasse, potremmo essere noi stessi ad acquistare parte di quel debito. Solo l'IMU dovrebbe pesare per 21miliardi.. E non voglio neanche pensare a quanto verrebbe fuori da un taglio selvaggio alle spese pubbliche. Ah già, per quello ci vuole qualcuno con i cojones!

Boxster65

Lun, 04/06/2012 - 10:32

Il problema è ben evidenziato da Brunetta, e ciò a prescindere da chi c'è al comando in Italia: si chiama Merkel, si chiama Germania. Poiché la Germania e chi la comanda non vuole farsi carico dei guai degli altri, ma lucra della situazione (debito pubblico a costo zero e valuta con cambio favorevole che aiuta a vendere il made in Germany) cominciamo a perseguire un fine autarchico evitando di ingrassare i tedeschi. Boicottiamo tutto ciò che è Made in Germany (auto in primis) e minacciamo la comunità europea di voler noi uscire dall'euro (e non di averne paura). Noi possiamo uscirne da questa crisi esclusivamente con la solita arma della svalutazione competitiva. Ricordiamoci che la Merkel e la Germania oggi gode del fatto che i Paesi periferici spingono in basso l'Euro. Un Euro composto solo dai paesi del benelux probabilmente quoterebbe un 50% in più mandando in tilt anche quelle economie. Muoviamoci Italiani, la Germania come sempre è il nemico da combattere!

Bruno Burinato

Lun, 04/06/2012 - 10:48

Ha ragione Berlusconi quando afferma che la UE e l'Wuro sono stati creati per assicurare la prosperità e la pace per i popoli dell'Europa e non solo per la Germania, quindi se questa non cambia politica o fuori loro o fuori noi ci hanna già fregati troppo

patpat1942

Lun, 04/06/2012 - 10:42

La Merkel fa gli interessi dei suoi cittadini,mentre i nostri governanti non sono all'altezza dei compiti affidatigli, ripeto ancora, i suggerimenti dei blog dei lettori non sono mai stati presi in considerazione. Poi se non si risolve il debito pubblico,cosa lasciamo in eredità ai nostri giovani? Non ci sono solo i figli dei politici...etc. ma anche i nostri.....abbiamo una classe politica corrotta,furba ed ignorante,che pensa solo ai suoi interessi e dei loro amici. La mia più grossa delusione è il PD ed il nostro presidente.

PirlaBuster

Lun, 04/06/2012 - 10:48

oltre all euro la valuta unica mondiale e il dollaro usato molto in asia e in sudamerica... come ha detto Stiglitz il dollar standard crea squilibri perch fa fluire i soldi dai paesi poveri a quelli ricchi quando ce iil cosidetto "flito to quality"i soldi abbandonano i paesi messi peggio per volare verso germania svizzera e america...e allora se smontiamo l euro poi dobbiamo continuare e smontare pure il dollaro come valuta di riserva...non scordiamoci che i subprime li ha fatti la finaza di wall street e non i tedeschi

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 04/06/2012 - 10:53

La riunione delle due germanie, oltre ai poveri fessi che vivevano ad ovest del muro ,e stata sostenuta anche dall´ europa cretina che avrebbe consegnato se stessa nelle braccia di un moloc recidivo . Lo sbaglio piu grande e che ci sono voluti anni di crisi , per riuscire a capire di chi la colpa;va bene ma la Merkel non fu la sola a sbagliare , e non credo che Hollande cambiera musica. Questa europa unita da fastidio sia all´ America che ai singoli stati . Non sono capaci oltre che misurare zucchini , di darsi una politica monetaria uguale per il benessere di noi cittadini. E ringraziamo i massoni che non sono scesi in politica , ma bensi i politici che sono entrati nell economia, cosi che adesso siamo prigionieri di bancari bancarottieri.

gamma

Lun, 04/06/2012 - 10:59

Non si può buttare fuori la Germania dall'Euro, perchè non esiste una norma che lo permetta, ma possiamo noi tutti, gli altri paesi europei, andar via dall'euro e fondare un nuovo euro da cui sia esclusa la Germania, con una nuova banca centrale che abbia pieni poteri di svalutare o rivalutare, di vendere bond e difendersi dagli speculatori. Intendiamoci, non è una punizione nei confronti della Germania che anzi deve essere ammirata per come ha saputo trar profitto dall'Euro, ma è ormai troppo potente economicamente e costringe gli altri paesi europei ad arrancare faticosamente distruggendo le loro economie. Quindi un Euro2 senza la Germania che rimarrebbe con l'Euro1. In questa maniera si eviterebbe di tornare ognuno alle nostre vecchie monete, scelta che ormai sarebbe perdente e ci dividerebbe rendendoci deboli nei confronti di giganti come Cina, India, Brasile, ecc.

mario.de.franco

Lun, 04/06/2012 - 11:08

E' oramai evidente l'aggressione germanica all'intera europa, non più con truppen ma con armi finanziarie. . Non solo il suo debito si riduce al solo onere capitale, ma addirittura finanzia la sua crescita con i differenziali , in particolare rispetto a noi e alla Spagna. Ne prendano coscenza gli altri popoli in particolare i francesi e mettano fine ai grossolani errori di Sarkò. Per quanto mi riguarda , l'idea di Berlusconi non è poi così pazza ed è un forte avvertimento alla Merkel. Intanto registro con soddisfazione un calo nelle vendite di auto teutoniche che oscilla tra il 15 e il 20 % .

Giulio42

Lun, 04/06/2012 - 11:06

Il gioco dei Tedeschi e dealla Merkel, era chiaro a tutti. Quello che non ho capito è perchè nessuno si è mosso per denunciarlo. Tutti zitti con la coda tra le gambe tra pranzi e fotografie di gruppo. Non son meriti loro, sono colpe nostre se non siamo capaci a far valere i nostri diritti.

Cinghiale

Lun, 04/06/2012 - 11:10

E' un film visto già diverse volte. La Germania contro tutti! la Merkel fa l'interesse del suo paese (logico, non incomprensibile) Si arricchiscono anche sulle disgrazie degli altri, qualche merito però lo devono avere e magari soprattutto gli altri hanno dei demeriti. Grecia, Italia, Spagna, Portogallo e Irlanda se sono alla frutta hanno delle responsabilità proprie. Italia, Grecia e Spagna hanno respondabilità che vengono dall'immediato dopo guerra, bisogna compiere uno sforzo, mettere una pietra sul passato e ricominciare senza incolparsi l'un l'altro, purtroppo in Italia questo è uno sport molto popolare.

malanotteno

Lun, 04/06/2012 - 11:23

#24 Dario40: rispondo a lei, ma e' un ragionamento che vale per molti. La BCE nasce con l'obiettivo di controllare l'inflazione attraverso politiche finanziarie. Non ha come obiettivi quello di salvare gli stati insolventi che spendono piu di quel che riescono ad incassare. Cosi come gli altri paesi abbiamo accettato questa cosa per entrare nell'euro. Se non ne siamo degni, dobbiamo prendercela solo con noi stessi. Un attimo dopo, prendendoci le nostre responsabilità si potrebbe discutere se e' piu conveniente uscirne o fare sacrifici per restarci. Consideri che in entrambi i casi il nostro debito (che e' il principale problema), sottoscritto in euro, non cambia.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 04/06/2012 - 11:18

Sarò anche noioso e ripetitivo, ma mi vuole spiegare, on. Brunetta, perchè, alla luce di quanto scrive, lei continua PERSONALMENTE e a livello di partito, ad appoggiare il governo monti? Le è mai venuto in mente che forse voi, che non so più a quale titolo sediate in parlamento, potreste anche mandarlo a casa, prima che faccia ulteriori danni? Ma già... dimenticavo... se andiamo a nuove elezioni, magari con le preferenze, chi di voi ritornerà mai più su quegli scranni? Questo è l'interrogativo, anzi la certezza, che vi impedisce di fare qualsiasi mossa sensata.

angelo.p

Lun, 04/06/2012 - 11:25

Caro Brunetta,ciò che dici è sacrosanto,ma è altrettanto sacrosanto che il tuo comportamento e quello dei tuoi amici del PDL è quantomeno sbagliato se non incomprensibile.Ciò che dici tu lo potrei dire io che nulla posso fare per cambiare le cose,ma non è accettabile che lo dica chi non fa nulla di concreto per modificarle.Le analisi e le previsioni per il futuro sono catastrofiche, o si cambia l'Europa o si esce dall'Euro,tutto il resto è idiozia.Per fare questo ci vuole coraggio e purtroppo il coraggio è proprio ciò che manca in questo momento a tutti voi che andate predicando bene in tutte le sedi,ma nulla fate in concreto per cambiare le cose.Il pareggio di bilancio impostoci è una utopia che ci ucciderà perché ci impedisce di investire.vedi giappone che segue la strada opposta.

mariolino50

Lun, 04/06/2012 - 11:36

#3 arkangel72 No, nella prima guerra furono loro le vittime, era una lotta trà imperi niente a che vedere con la seconda guerra, l'impero inglese volle la distruzione degli imperi centrali e se ne prese anche dei pezzi, non era una lotta per la cosidetta libertà come contro Hitler, Churchill poi faceva bene a tacere, con tutti i civili tedeschi bruciati vivi ad Amburgo e Dresda, stava bene a Norimberga come criminale di guerra, oppure nemmeno gli altri, ma la storia la fà chi vince.

antes

Lun, 04/06/2012 - 11:40

Monti non ha risolto niente? Lei crede che i danni causati dal terremoto che sta martoriando la mia regione possano essere riparati in 6 mesi o un anno? Immagino di no. Com'è quindi possibile che il Presidente Monti rimedi in 6 mesi ai danni causati all'intero Paese da Lei e dai suoi sodali?

ettorebonadio

Lun, 04/06/2012 - 11:56

e se uscisse la Germania dall'Euro?

Ritratto di alfiokrancic

alfiokrancic

Lun, 04/06/2012 - 11:49

Vorrei porre solo una domanda a Brunetta: com'è che fino a metà dell'anno scorso nessuno si preoccupava del debito pubblico? Berlusconi, Tremonti, Brunetta non mi sembravano eccessivamente preoccupati. L'atmosfera era serena, se non ridanciana. Tutto è nato da quando la S peculazione finanziaria che sta nella City e a Wall Street ( e non a Berlino), ha deciso di aggredire i debiti sovrani. Da Agosto è iniziata la fine: lettera della BCE, manovre lacrime e sangue e spread a Novembre a 570 punti, con Berlusconi costretto a dimettersi. Monti che gli succede dice addirittura che abbiamo evitato il disastro per un soffio, con il rischio che pensioni e stipendi non fossero pagati perchè in cassa non c'era un baiocco. Brunetta, allora come stanno le cose? Colpa della Merkel? Siamo sicuri? Non è che qualcuno ci ha raccontato e continua a raccontarci balle?...

malanotteno

Lun, 04/06/2012 - 11:54

E' tutto un rifiorire di slogan insulsi e stereotipi anti tedeschi vedo. Se noi siamo malgovernati da almeno 30 anni ed abbiamo usato i vantaggi dell'euro (importazioni meno costose e denaro a costi bassissimi) solo per aumentare la spesa pubblica e quindi il debito, dobbiamo prendercela solo con noi stessi. I politici che hanno governato (ed anche quelli dalla opposizione) sono nostra emanazione. E' ora di rimboccarsi le maniche se si vuole restare o emigrare altrimenti. In entrambi i casi prendersi le proprie responsabilità, non aspettare che come sempre qualcuno se ne faccia carico.

cameo44

Lun, 04/06/2012 - 11:59

Ci vogliono dire tutti coloro che sostengono la riacquistata credibilità in europa con Monti al Governo dovè visto che siamo tutti e non solo gli Italiani succubi della prepotenza della Merkel che dell'europa e dell'euro non le ne importa nulla ma pensa solo alla sua Germa nia cosa che non sanno fare gli altri capi di Stato o di Governo e si inchinano al volere del la Merkel che sgta fancendo affari d'oro eil il grande Prof. Monti nei suoi lunghi colloqui e tanti viaggi cosa ha ottenuto? a vedre il crollo delle borse e lo spread nulla ai suoi procla mi e alla sua prosopopea zero risultati o meglio ad oggi dopo oltre sei mesi ha prodotto solo tasse e miseria disoccupazione per il resto solo promesse di marinaio e Napolitano che parla tanto di unità nazionale di coeseione e solidarietà cosa ha da dire alle tante famiglie che non hanno da mangiare lo stesso dicasi a Casini che parla tanto di serietà e responsabilità

marcosss

Lun, 04/06/2012 - 12:15

La Germania farebbe bene se si tirasse fuori dall'Eu e poi perché dovrebbe sobbarcarsi i debiti degli altri paesi tipo Italia che a speso molto di Più di quello che poteva grazie alla politica scellerata dei governi uno per tutti quello craxi.

giovanni951

Lun, 04/06/2012 - 12:22

la Merkel fa quel che deve fare, chi sbaglia sono gli altri stati cheaccettano quello che lei dice; bisogna tirr fuori le palle e mandarla a ******. Ma sperare che lo faccia rigor montis.....

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Lun, 04/06/2012 - 12:28

ancora una volta Brunetta si improvvisa nel gioco delle tre carte: ci fa vedere centinaia di numeri, decine di frasi vuote per concludere che la colpa non è (era) dell'Italia ma della UE. Lo dicono tutti oramai non è il solo, è la moda del momento dire che la colpa non è nostra. Beh, caro Brunetta, ci basta indicare la sua manica per trovare la pallina, non è che ci voglia molto. Si perchè il debito che ministri e governi come il suo hanno elegantemente ammassato sopra le nostre spalle non è certo colpa della UE. Se non ci fosse stato o fosse stato minore i mercati ci avrebbero ignorato ed anche la Germania. Se voi foste stati eleganti e virtuosi nessuna crisi ci avrebbe potuto toccare. Se voi aveste fatto rispettare le regole nessun terremoto avrebbe fatto da ciliegina sulla torta ad una crisi economica. Comunque lei ha ragione, la colpa non è nostra, E' VOSTRA.

Ritratto di lectiones

lectiones

Lun, 04/06/2012 - 12:29

La farsa recitata a Norimberga presto si tramuterà in baccanale orgiaastico mentre, la solita Germania, continuerà a segare il ramo su cui è impancata. Il gretto moralismo della quacchera nibelunga ripete monotona il leitmotiv della trilogia wagneriana. Non porterà che lutti e miserie, nell’attesa della resurrezione della carne. Celestino Ferraro

cangurino

Lun, 04/06/2012 - 12:37

le ultime manovre dei governi italiani sono state improntate a rincari nel prelievo tributario, invece che dare l'indispensabile priorità al contenimento della spesa pubblica, in tutti settori, con (impopolari) lineari e significativi tagli. Il conseguente strangolamento dell'economia produttiva (pil), ha fatto e farà ancor più in futuro il resto. Nel mondo queste cose le sanno, da noi forse anche, ma non si sentono molto in TV. Lo spread, il rating ecc. sono la fotografia, in gran parte oggettiva, di queste amare verità.

killkoms

Lun, 04/06/2012 - 12:38

#42alfiokrancic,devi fare un'analisi più obiettiva dei fatti!la"crisi"è nata negli USA,checchè ne dica obama che si"preoccupa"per quella della ue,sotto forma di mutui subprime,ovvero di somme prestate dalle banche,ad alti tassi,a soggetti che teoricamente non potevano avere prestiti.tutte queste attività USA straindebitate,avevano anche proprie azioni,che all'atto pratico erano diventate carta straccia,i"titoli tossici"appunto!tali tuitoli erano a principale fonte degli speculatori di lavoro degli speculatori monetari!la FED,che"non è"la BCE,e si finanzia a pochissimo,ha"rastrellato"questi titoli tossici,rendendoli inoffensivi!al che gli speculatori sono stati costretti a rivolgersi altrove,e hanno scoperto il debito europeo!poi,come le fiere che nell'attaccare i grandi erbivori,scelgono quelli feriti o malati,hanno trovato gioco facile nell'Italia,causa ingovernabilità dovuta al fatto che la defezione di una banda di vigliacchi ha bloccato una camera..!

gbsirio_1962

Lun, 04/06/2012 - 12:49

..noi italioti siamo fatti così. ...Prima abbiamo riempito le nostre strade di Audi, Mercedes, BMW, Wolkswagen facendo arricchire l'industria tedesca.. e adesso siamo qui a lamentarci perchè i tedeschi comandano economicamente. Ma cerchiamo almeno di avere il pudore di starcene zitti !!!!

benny.manocchia

Lun, 04/06/2012 - 12:49

Se ho capito bene,la Germania oggi ha un forte potere economico sul rssto dell'Europa. Come mai? Non e' piu' una Unione? Sarebbe come dire che il Texas,per esempio,il piu' ricco Stato americano, si mette a dire agli altri 49 Stati cosa fare per battere la crisi. Sai la rivoluzione... C'e' qualcuno che puo' spiegarci il comportamento della Germania? Un italiano in USA

killkoms

Lun, 04/06/2012 - 13:02

#43malanotteno,belle parole ma prima?scommetto che eri uno di quelli che era sceso in piazza contro lo"scippo delle pensioni"del 1994,che voleva il governo berlusconi!csalvo poi anmmirare la maestrina fornero che ha dichiarato che"se si fosse mpassati tutti al sistema pensionistico contributivo nel 1996,non ci sarebbe stato bisogno di andare adesso in pensione a 67 anni"!l'Italia è stata malgovernata dalla 1^legislatura della 1^repubblica non solo da 30 anni a questa parte!il debito pubblico è anche colpa della nostra voglia di "panem et circenses",visto che ogni invito alla moderazione era antipopolare!con una pur pesante(per i giovani)riforma pensionistica del 1996,ancora ci sono persone che vanno in pensione prima dei 65 anni,per dei non meglio definiti"diritti acquisiti"!

malanotteno

Lun, 04/06/2012 - 12:57

#50 killkoms: perche' invece prima che Fini lasciasse il debito pubblico era una priorità? E dopo aver perso Fini, non era meglio affrontare le urne invece che comprare i voti di Scillipoti e bloccare tutto per quasi un anno? Le responsabilità sono sempre degli altri...

giottin

Lun, 04/06/2012 - 13:07

La kulona fa quello che deve fare per il bene del suo paese e non gliene frega nulla degli altri, il bello è che se anche ci fossero i socialdemocratici+verdi a governare, farebbero le stesse identiche cose: socialisti si, ma sempre tedeschi!!!

Arruffato

Lun, 04/06/2012 - 13:09

Oramai il costo dell'uscita dall'Euro lo stiamo già in gran parte pagando. Quello che resta andrebbe valutato ma penso sia inferiore a quanto già fatto. A questo punto una vera uscita dall'euro può portare solo benefici all'economia italiana, con conseguente ripresa dell'occupazione, delle esportazioni e anche dei consumi interni. Il saldo della bilancia commerciale diventerebbe positivo come era negli anni 80 e 90 e finiremmo questo incubo iniziato nel 2002. Pensiamoci seriamente e senza posizioni di religione europeista.

killkoms

Lun, 04/06/2012 - 13:05

#51gbsirio,ottima interpretazione dei fatti!poi magari c'è pure chi si lamenta sé fiat chiude termini imerese!il giorno della chiusura ufficiale,ho visto un dei sicuramente interessati,non so se sindacalista o dipendente,giungere sul pezzo con un'audi!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 04/06/2012 - 13:11

In Germania stanno monetizzando i frutti del loro lavoro mentre dell'Europa se ne fregano altamente. Quando l'euro sprofonderà la Germania tornerà al marco, alla faccia nostra. Non sono folli, ma spietati. I folli siamo stati noi ad entrare nell'euro con un debito pubblico intorno al 110%, convinti che l'euro sarebbe stato un “paracadute”, mentre si è rivelato una camicia di forza. Ringraziate Prodi e Ciampi di una follia che ha fatto tanto piacere alla Germania, molto preoccupata da una lira svalutabile a vantaggio di un'economia aggressiva, come l'avevano dovuta subire negli anni ‘90. Grazie Prodi per averci affossati definitivamente.

Demostene2010

Lun, 04/06/2012 - 13:15

Caro Brunetta, sai cosa dice un proverbio americano? “Talk is cheap”, ovvero: “Le chiacchiere non servono a niente”. Quando eravate al governo, tu e i tuoi compari avete miseramente fallito, e adesso hai la faccia tosta di puntare il dito a chi ha fatto molto meglio di te e pretendi di insegnar loro come governare. La verità è che la Germania cresce più di tutte le altre nazioni europee e ha i conti in ordine. Certamente, una parte del merito per questo invidiabile stato di cose va alla classe dirigente tedesca. Se tu e i tuoi compari aveste fatto il 10% di quello che ha fatto la Merkel, invece di pensare a Ruby Rubacuori, legittimi impedimenti e porcate simili , adesso in Italia non ci troveremmo in questa situazione disastrosa. Cortesemente, abbi quindi la decenza di tacere e sparire per sempre dalla scena politica. Amen.

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Lun, 04/06/2012 - 13:23

Ma perchè non la rendiamo culona di nome e di fatto?? Mandiamo al diavolo questa Germania e questa Europa che è al soldo della plutocrazia!!

Silla

Lun, 04/06/2012 - 13:18

On.Brunetta quello che scrive é solamente per parare il c..o a quelli della casta che in piú di 40 anni non sono riusciti a portare l'italia ed il popolo italiano (quello si che é Onorevole) al posto e nella considerazione che nel mondo gli Conviene. Per anni avete succhiato il latte (indistintamente nord e sud) avete sperperato risorse, Economiche ed Umane, avete costretto la gente ad emigrare proprio in quella regione che adesso vedete come nemica, e dopo tutto questo avete la faccia di dire che la Germania lucra sulla crisi. Ma come vi permette? Il governo italiano dovrebbe vergognarsi,solamente per il fatto che in tutta questa crisi non ha mosso neanche un dito per accollarsi la responsabilitá della situazione attuale: tutti erano colpevoli la grecia, la spagna, la francia, la germania...ma l'italia mai...e non intendo l'italia degli italiani veri, lavoratori, no io intedo l'italia dei parassiti come lei e come gli altri della sua risma,politici senza scrupoli di facili parole...

Silla

Lun, 04/06/2012 - 13:33

...avete instituito una commissione per adeguare i vostri stipendi (compresi di tutti i bonus, premi, rimborsi ecc...) a quelli europei ed avete avuto il coraggio, alla fine, di dire che non era possibile fare dei tagli...perché era difficile fare il calcolo: la prossima volta invece di fare una commissione, vi mando mia madre: lei ha tirato su una famiglia con 3 figli ed un marito con solo uno stipendio da postale... Vergognatevi..ancora a cercare di dare la colpa ad altri della vostra inefficienza ed inettitudine. E non solo...alcuni rubano anche....Invece di perdere tempo a fare questi calcoli si faccia un bell'esame di coscienza lei e tutti gli altri che fino ad ora ci hanno governato in modo disastroso...altro che Schettino: voi non avete fatto un errore di calcolo..voi avete coscientemente e deliberatamente affondato la Nave Italia ed adesso sono gli Altri ad essere responsabili del disastro...che faccia tosta. Cordiali Saluti

Silla

Lun, 04/06/2012 - 13:45

..ed ancora una cosa..tanto per fare due conti dietro la cosí detta bustapaga: Per i 630 deputati italiani l'indennità parlamentare è di 11.703,64 euro lordi .Una volta terminata la legislatura i nostri onorevoli ricevono una sorta di liquidazione, di 46814 euro per una legislatura, 140443 per tre. E quindi arriva il tanto agognato vitalizio: 2.486 euro al mese dai 65 anni con un mandato, 4.973 euro dai 60 anni con due, 7.460 euro con tre. In Germania gli onorevoli hanno una indennità lorda di 7.100 euro non ci sono assegni di fine mandato, come in Italia, e il vitalizio è relativamente basso: arriva solo a 67 anni, 961 euro lordi per 5 anni di mandato, 1.917 per dieci. Andate a nascondervi

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Lun, 04/06/2012 - 13:49

e il nostro debito chi lo ha tirato su caro brrunetta? la merkel o la UE? Parlare è facile..ma la colpa è solo vostra: di una classe politica capace solo di parlare.

killkoms

Lun, 04/06/2012 - 13:48

#55giottin,deve dirlo ai nostri,che sono"prima"comunisti e poi,forse,italiani!l'unico sistema per farli recedere,visto che il 60%delle esportazioni nteutoniche è assornito da paesi ue,è il boicottaggio dei loro prodotti,a cominciare dalle auto!

Franco-a-Trier

Lun, 04/06/2012 - 13:59

Vero Demostene poi guarda che solamente in Italia i capoccioni si fanno chiamare onorevole cavaliere, avvocato ecc ecc, che molti dei quali di onorevole non hanno niente,anzi..hai mai sentito chiamare dott.ssa Merkel? O Avvocato Schroeder? o Dott. Obama o Dottoressa Michelle? o magari Dott. Kohl? Da questo possiamo giudicare gli italiani specialmente i politici.Quindi hanno cio' che meritano.In quanto alla culona e' lei che li sta facendo i culoni agli europei.

killkoms

Lun, 04/06/2012 - 14:02

#54malanotteno,berlusconi valutò inderogabile il fatto di passare tutti al sistema pensionistico contributivo,causa tenuta dei conti,ma i saindacati e i comunisti aizzarone le masse!qualcosa che doveva essere fatta allora,è stata fatta adesso con peggiorativi(vedi fornero)!sempre sfruttando la fobia italica,è sytato affossato il ritorno al nucleare,cosa che oltre ad una parziale indipendenza energetica,ci avrebbe garantito degli investimenti, e una ricaduta tecnologica non indifferente per i successivi stadi del nucleare:la fusione o almeno l'impiego del torio come combustibile alternativo all'uranio!invece,come ha sarcasticamente commentato un beota sul corsera"i soldi del conto elettrico(solare)sono finiti in germania e cina,produttrici dei pannelli"!chissà perchè la speculazione è cominciata dopo tale referendum e dopo la guerra in libia!le proposte il berlusca le ha fatte,ma se vengono sabotate all'insegna del"tanto peggio,tanto meglio"?

Franco-a-Trier

Lun, 04/06/2012 - 14:08

Benny te lo spiego io ,e' la serieta' della germania senza scandali come succedono in Italia governanti tedeschi che pensano al benessere della nazione anziche' quello della moneta,altro che Ruby in Germania per un piccolo incidente non lo chiamo neppure scandalo.viene mandato a casa subito invece in Italia tutti ridono e lui continua a rubare.Comunque aspetto per il 2013 nuovamente il marco qui in Germania e quando verro alcune volte in Italia sara' come per voi andare in....Etiopia o Somalia visto che se ci fosse il marco ora lo cambierebbero con la lira a 1:5000 lire.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 04/06/2012 - 14:12

#Killkoms. Egregio, signore lei dice che L,italia é stata governata male da 30 anni in poi?, lei si sbaglia di altri 30 anni, io sono scappato Dall,italia per emigrare in Germania perche gia nel 68 si facevano scioperi a non finire e una politica economica catastrofale!. E, doloroso vedere il proprio Paese arretrare economicamente in confronto alla Germania, qui se si devono fare riforme necessarie per il Paese é il Popolo, si fanno per portare il Paese all,avanguardia nel Mondo,i Tedeschi sanno giucare molto bene a Scacchi e loro muovono le loro pedine con saggezza e lungimiranza, loro hanno dei sindacati e sindacalisti con le palle grosse come un toro, é non dei Sciacquapalle come Camusso é Landini che sanno fare solo scioperi!. La, differenza con la Germania é che qui non si fá bla bla ma una politica seria per il Paese, e anche L,opposizione fá prima lavorare il Governo e poi li colpisce nei sbagli che fanno, mentre da noi abbiamo Leader come Bersani e Dipietro che fanno schifo!.

Ritratto di scriba

scriba

Lun, 04/06/2012 - 14:14

LA CULONA CI FA IL MAZZO. Nella desolazione politica del quadro europeo spicca, come nell' ottocento, lo strapotere prussiano e la sudditanza degli altri stati occupati a combattersi internamente mentre la Kaiser-culona fa il mazzo a tutti. Ora come al solito il codazzo beota e quasi analfabeta vomiterà insulti contro il CAV e il PDL eseguendo gli ordini cha da anni detta il padron peppone da Bettola. Osteggiare il Governo Berlusconi ha significato fare il gioco della Kaiser-culona che, potendo sfruttare il nostro debito e la necessità di finanziarlo per non morirne, detta legge e arricchisce la Germania. Se si fossero potute fare le riforme e i risparmi voluti dal CAV, oggi saremmo stati più forti e il mazzo lo avremmo fatto noi alla Kaiser. Ma l' Italia è la stessa, se non peggio, di quella dell' ottocento.

ANGETIRE

Lun, 04/06/2012 - 14:16

Perchè nessuno ha il coraggio di dirlo: se siamo arrivati a questo punto dobbiamo ringraziare l'esimio "testa di @@@@" di Prodi e Co. Ci ha pure chiesto l'una tantum per entrare in Europa,nel suo ego infinito,pensava di passare alla storia come il salvatore della Patria?Si è presentato con il cappello in mano accettando un cambio disastroso di 1936,27 mentre la Germania(che ha dettato le regole ha cambiato praticamente alla pari e allora non c'era la Merkel) Il giochino non è riuscito con gli Inglesi i quali hanno risposto picche all'asse Franco Tedesca e si sono tenuti la loro moneta.Il cambio giusto della lira era stato stimato a 1500 dai nostri economisti.In sostanza: chi all'epoca quadagnava 2milioni al mese si è ritrovato in busta paga 1000€ anzichè 1333,333. Qualcuno lo ha notato? da quel 2002 le ns. autoblu sono aumentate a dismisura e guarda un pò tutte di marca tedesca,sarà un caso? parliamo di c.a 60.000 autoblu.Complimenti a Prodi & Co. Angelo.

Cinghiale

Lun, 04/06/2012 - 14:19

Mi fanno sorridere i commentatori di sx che accusano i governi di dx ed i commentatori di dx che accusano i governi di sx per questa situazione. Pensare che all'inizio solo la Lega era contro a quest'europa pastrocchio, forse avevano visto più lontano di tutti. Non sarebbe stato difficile suppore che il più grosso, prima o poi, avrebbe tentato di fagocitare gli altri. Il nostro problema è che non siamo abbastanza Italiani (elettori ed eletti), si pensa più che altro al proprio orticello, ad accontentare il populino con promesse utopiche per avere lo scranno, senza pensare al bene generale per il quale i politici sono li. Il commento più corretto mi sembra questo - #55giottin - concordo con lei.

Noidi

Lun, 04/06/2012 - 14:30

#69 Pasquale Esposito: Per la seconda volta, e ciò mi preoccupa, sono completamente d'accordo. Solo la lista finale io la allungherei con: Casini, Bossi, Berlusconi (ebbene si anche il Suo idolo).

aldogam

Lun, 04/06/2012 - 14:29

#59 Demostene2010. Ecco un altro illuminato dal sol dell'avvenire. Fa confronti fra Germania ed Italia dimenticandosi alcuni dettagli. I sindacati, là organismo che realmente tutela i lavoratori senza dimenticare che senza le aziende questi ultimi non hanno lavoro, quindi mediando equamente e soprattutto non proteggendo, per partito preso fannulloni e lavativi. La magistratura, che fa il suo mestiere senza voler organizzare colpi di stato. Le banche, che continuano a sostenere le aziende, pur non disdegnando operazioni finanziarie e, soprattutto seguendo le indicazioni del governo (vedi vendita di 8 miliardi di bot italiani per vendicare la culona). I lavoratori, che sanno benissimo che boicottando le aziende, di fatto, si taglierebbero gli attributi. I media, che pur criticando ciò che ritengono di criticare non si abbandonano a campagne antigovernative. Confronti con lo scenario italiano e poi m dica.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Lun, 04/06/2012 - 14:30

E, purtroppo, questo "bamboccione" incopetente dimostra di non aver capito ancora proprio niente. La sua voce verso la Merckel è muta, comportamento visibilmente sottomettevole da "chierichetto" come nei confronti del PAPA. UNA NULLITA' INSOMMA. E' comunque intelligentissimo a trovare i miliardi di Euro in CONTANTI solo nelle tasche ormai vuote del Popolo Italiano povero e mediopovero. Su questo, E' VERAMENTE UNO SPECIALISTA !

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 04/06/2012 - 14:40

#franco-a trier. Egregio, signore la rovina del nostro paese, e proprio nel pensare come fá lei! Berlusconi non ha mai rubato una lira al popolo e dá lavoro a 70,000 famiglie e lui paga ogni giorno 2,2 MILIONI DI EURO DI TASSE! lei si fá influenzare da una stampa che sputa sopra il nostro paese, la prova e che berlusconi ha vinto tutti i 26 processi inventati da una magistratura politicizzata che compra putta...e é mafiosi, lei si informi se nó fa la figura di un cretino! se non lo é gia. A, me fá rabbia vedere la gente come lei che si fá prendere per i fondelli da una propaganda fatta da un partito, che ci ha mandato con la sua politica in Germania!, lo scandalo Ruby non esiste perche anche la Polizia ha detto che Ruby si vantava di essere la nipote di Mubarak, e se parliamo di ladri veda un pó Bassolino; Penati Errani e Lusi che insieme hanno rubato 2,5 MILIARDI DI EURO ALLO STATO É STANNO ANCORA IN LIBERTÁ! E DEBENEDETTI CHE PORTA IN SVIZZERA I MILIARDI NERI RUBATI IN ITALIA!.

Noidi

Lun, 04/06/2012 - 14:47

#71 ANGETIRE: Beata ignoranza. La Germania ha cambiato alla pari?????? Ma dove. Il cambio è stato 1 Euro = 1,95583 DM e visto che il cambio di allora era ca. 1.000 Lire = 1 DM direi che il cambio era praticamente uguale a quello italiano. Quindi prima di dire fregnacce, come al solito, imparate ad informarvi. Lo so per voi è difficile.

beramo

Lun, 04/06/2012 - 14:43

@69Pasquale Esposito..sei andato via dall'Italia, ma ti sei portato appresso i difetti degli italiani...ossia dare la colpa sempre all'opposizione...la colpa è di chi governa!!!!specialmente quando ha maggioranze bulgare,come quella del tuo idolo Berlusconi!!!!se poi è soltanto un "furbacchione" questo è un problema per chi gli ha dato il voto, e..purtroppo anche di quelli come me che non l'hanno mai votato

aldogam

Lun, 04/06/2012 - 14:44

#64 scorpion12. Brunetta, anche se non corriponde al cavaliere bianco senza macchia, è l'unico che ha tentato di fare qualcosa, nei limiti delle leggi vigenti, per ridurre l'abnorme costo dello stato. Chi si è opposto? lo sappiamo tutti anche se molti lo dimenticano.

malanotteno

Lun, 04/06/2012 - 14:45

#67 killkoms: per la verità la riforma delle pensioni col passaggio al contributivo e' un regalo del governo Dini datato 1995. Quella di oggi ne estende solo la validità ad un maggior numero di pensionati. Berlusconi doveva governare quando aveva i numeri, e tradurre le sue proposte in leggi. Per le sue aziende e per i suoi processi ci e' riuscito. Con la scissione di Fini, avrebbe dovuto farsi da parte, invece che fittare gli Scillipoti e non governare per un anno, lasciando poi con lo spread a 570. Per il paese non ha fatto nulla, nonostante 53 voti di fiducia in tre anni. La scusa dell'opposizione che si oppone e dei sindacati che fanno gli scioperi e' un po debole. Tra le cose che sono accadute prima dell'attacco speculativo, c'e' da aggiungere, che pochi giorni prima, quel genio di Silvio annuncio' di voler abbassare le tasse.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Lun, 04/06/2012 - 14:56

pasquale esposito; la prima parte l'hai raccontata molto bene e sono d'accordo,ma la fine che non va bene,bersani e di pietro fanno schifo anche a me come tutti gli altri, ma sopratutto negli ultimi 15 anni si e' pensato piu' a ******e,escort che al paese..mentre la germania con questa "culona inchiavabile"ma politicamente forte,ha gonfiato i suoi conti un bel po'.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 04/06/2012 - 14:57

#Noidi. Io, non posso allungare la lista e metterci il nome di Berlusconi, perche lui dá lavoro a 70,000 famiglie italiane, mentre Casini, Bersani, Dipietro, D,alema e Vendola sono diventati ricchi con la politica, caro noidi se ci fossero 10,000 Berlusconi L,italia starebbe molto meglio e se la nostra Magistratura arresterebbe i ladri come Bassolino Errani Penati Lusi Bersani e D,alema tutti Multimilionari alle spalle del Popolo, la gente avrebbe piu fiducia nella Giustizia; INVECE DI INVENTARE PROCESSI FASULLI CHE HANNO COSTATO FINO AD ORA 500 MILIONI DI EURO SENZA UNA CONDANNA DI BERLUSCONI! 26 A 0 É UNA COSA CHE ANCHE IL PIU CRETINO DOVREBBE CAPIRE VERO?! Lei,farebe meglio ad aprire gli occhi su quello che é successo 7 mesi fá il Putsch fatto da Napolitano e stato progettato da molto tempo, oppure lei mi sá spiegare perche Napolitano permetteva ai magistrati di far comprare Prostitute e Mafiosi senza dire una parola? oppure intercettare SB 24 ore su 24 in barba alla costituzione!.

Noidi

Lun, 04/06/2012 - 15:10

#76 Pasquale Esposito: Qui invece sono in disaccordo: "Berlusconi non ha mai rubato una lira al popolo". Lei lo sa che con una delle ultimi leggi passate con Berlusconi riducevano da ca. 150 milioni a ca. 5 milioni il dovuto di Mediaset all'ufficio delle imposte?? Oppure questo non è rubare?? E come dimenticarsi della storia di Rete4 per cui l'italia ha pagato milioni di Euro all'Europa per aver ignorato le varie sentenze a favori di Europa7. Quindi per favore smettetela di dire che Berlusconi non ha approfittato del suo ruolo.

Silla

Lun, 04/06/2012 - 15:06

@76Silvio Berlusconi è stato oggetto di numerosi procedimenti penali, nessuno dei quali si è concluso con una sentenza definitiva di condanna per via di assoluzioni, declaratorie di prescrizione e depenalizzazioni dei reati contestati. In casi di esito del primo grado di giudizio sfavorevole a Berlusconi, i procedimenti non si sono conclusi con una sentenza di condanna: ciò grazie a sentenze di assoluzione in appello, al riconoscimento di circostanze attenuanti (che, influendo sulla determinazione della pena, hanno comportato il sopravvenire della prescrizione), oppure a nuove norme, approvate definitivamente in parlamento dalla maggioranza di centro-destra, che hanno modificato le pene e la struttura di taluni reati a lui contestati, come nel caso del reato di falso in bilancio. Dette norme, in taluni casi, hanno imposto una valutazione di non rilevanza penale di alcuni dei fatti contestati poiché il fatto non è più previsto dalla legge come reato;

aldogam

Lun, 04/06/2012 - 15:07

#75 ALESSANDRO DI PROSPERO . Questo bamboccione incompetente, come lei definisce Monti, è invece un furbo di tre cotte. Ha capito che l'Italia, con i politici, magistrati e sindacati che si ritrova, è insalvabile ed ingovernabile, quindi sta pensando sostanzialmente a sè steso ed alla famiglia. Finito che avrà di affossare l'Italia, secondo le direttive ricevute, è già pronto per lui uno scranno nella nuova Europa che, tedeschi e lobby finanziarie, stanno approntando. L'Italia ridotta a fornitrice di manodopera a basso costo e mercato per i loro prodotti, governata da comunisti asserviti al potere, come loro costume, con il 90% di peveracci ed una casta del 10% che continuerà a sguazzare negli euro. Anche Napolitano sta pensando a figli e nipoti, glielo ha promesso la culona per telefono, saranno i governatori della provincia italiana, reggenti della filiale locale della Bundesbank.

killkoms

Lun, 04/06/2012 - 15:14

#80malanotteno,volevo solo dire che il sistema pensionistico precedente era già insostenibile ai tempi della 1^repubblica,per una serie di concessioni sbagliate, specialmete al comparto statale!berlusconi almeno in Italia il lavoro lo ha creato,rispetto ad un certo svizzero amico delle sinistre che ha portato in Italia i"germi"della mala finanza di stampo anglosassone;quella che non crea lavoro ma soldi ad altrui scapito!la riforma cosidetta dini,accettata dai sindacati,in primis quel compagno cofferati che da sindaco di bologna si beccò anche una denuncia per atteggiamento antisindacale,in spregio al berlusca che ne averva impostato le basi,per essere veramente EQUA doveva riguardare TUTTI,non solo chi aveva meno di 18 anni di contributi!ci saremmo risparmiati la maestrina fornero!dovevano essere fini e i suoi scagnozzi ad andarsene,poichè hanno tradito LORO il mandato degli elettori!

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 04/06/2012 - 15:24

fuori, fuori dalla zona euro, fuori noi o fueri la germania: e monti che non sara d'accordo perche pretende di beneficiare la germania coi nostri dolorosi sacrifici, se ne vada a casa a giocare con papademos e con kaczynski: se manca un quarto si accontentino di qualche banchiere . Siamo veramente stufi di questi grandi fratelli di stampo Hitleriano e Stalinista: di campi di concentramento ne son stati organizzati gia troppi e se vogliono ricominciare lo facciano a casa loro. IL LAVOORO RENDE LIBERI : lo scriva la grande sorella sopra l' ingresso di casa sua perche anche i tedeschi non credo siano tutti d' accordo con lei

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 04/06/2012 - 15:19

#beramo. Io, non ho idoli che si chiamano Berlusconi o Chicchessia, ma so giudicare le persone per quelle che sono ed ho visto le porcherie che le opposizioni alleate con la magistratura hanno fatto! NON MI VENIRE A DIRE CHE IO MI SONO PORTATO I DIFETTI DEGLI ITALIANI! PERCHE IO SONO ADULTO É VACCINATO; E NON MI FACCIO INFLUENZARE DA NESSUNO!. E, le persone le so giudicare dopo 5 minuti dopo che parlano, io ho un vantaggio in confronto a te che tu non avrai mai, perche ho una esperienza di vita stando all,estero che tu non potrai mai avere!, é quando uno viene persequitato per 20 anni con processi inventati da una magistratura attenta solo ai loro privilegi, allora il mio intelletto non dorme! COME IL TUO!. Prova; tu a governare un paese dove la Giustizia fá quello che vuole per infangarti e callunniarti comprando Mafiosi e Putta..e con dei Magistrati come Ingroia, Woodcock, Depasquale, Boccassini é un CDP che invece di proteggere la Costituzione fá dei Putsch facendoti intercettare.

killkoms

Lun, 04/06/2012 - 15:21

#69pasquale esposito,è stato un altro lettore a dire che l'ITalia è stata"malgovernata negl ultimi 30 anni"!io ho invece detto che il"malgoverno"risale alla 1^legislatura,praticamente da subito!i circa 1000 parlamentari insediatisi al posto del re,forse legittimo,si comportarono come altrettanti"reucci",ognuno dei quali si ritagliò il suo feudo territoraile, per il quale cercò quei benefici che poi ricadevano anche sulla sua persona!è per quello che ci siamo trovati con le autostrade in mezzo alle montagne(quando lo si poteva evitare) e le comunità montane a livello del mare!

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 04/06/2012 - 15:25

spero che Berlusconi tolga il suo appoggio a questo governo voluto dalla germania pseudo htleriana e poi spero si giunga a decidere, costi quel che costi, di lasciare la zona euro oppure di buttar fuori la germania e la francia da questo assurda europa di modello hitleriano: il signor Monti , senza arrngiare nessun conto, ci sta impoverendo distruggendo tutti i nostri risparmi: almeno avesse con tali risparmi diminuito il debito pubblico: no! lo ha lasciato la in bilico dove era prima mettendo in condizione tutte le agenzie di rating di peggiorare l' idea negativa gia espressa sulla italia di quegli imbecilli che hanno di fatto sempre impedito a berlusconi di governare

tucidite1

Lun, 04/06/2012 - 15:28

E intanto la Cina miliardaria (grazie alle decine di milioni di schiavi) sta trattando per far diventare la Grecia una sua provincia economica. L'europa è più pazza di prima; le mancano le sue recenti guerre mondiali. La Germania è sempre stata un primissimo attore. Questa volta lo scenario sarà diverso in peggio.

beramo

Lun, 04/06/2012 - 15:30

@Pasquale Esposito..devo chiederti scusa per il commento che ti ho rivolto...dimenticavo che a lavar la testa al ciuccio si spreca tempo e sapone!! in special modo per coloro che hanno un'infatuazione per i "salvatori" della patria!!

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 04/06/2012 - 15:37

va meditata la storia di Gesu che percorrendo le strade della Galilea seguito da una immensa folla di credenti, incontrando una donna che piangeva sul lato della strada le chiese perche piangesse e quella toccandosi gli occhi rispose: mio signore non vedi che son cieca?? e Gesu guardandola e toccandole gli occhi disse, donna alzati e guardami! e la poveretta gridando miracolo miracolo si alzo e lo segui cantando la gloria del signora... e dopo Miracoli e miracoli ecco una donna con alcuni unomi seduti piangenti al latoi della strada: Gesu disse: e voi perché piangete?? risposero perche siam tedeschi! Gesu non li toccò ma sedendosi accanto a loro cominciò a piangere anche lui: io dico che farebbe altrettanto oggi con la grande sorella e con Monti perche sarebbe obbligato a riopondere : piango perché son Mario Monti e nemmeno Gesu potrebbe far qualche cosa per lui

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Lun, 04/06/2012 - 15:37

pasquale esposito, adesso stai esagerando!intanto si parlava della germania. poi se entriamo in sti discorsi non n'e' usciamo piu'. prova a vedere l'ex ministro della giustizia alfano che ha lavorato solo e soltanto per il padrone e non per il paese cosa ha fatto durante il governo berlusconi? controlla quante leggi o riforme ha fatto per gli italiani comuni sfigati,poi mi vieni a fare questi discorsi.

km_fbi

Lun, 04/06/2012 - 15:38

Contrastare la posizione tedesca è l'unica soluzione,se si vuole uscire da questa crisi immane.E'superfluo ricordare come ogni volta che l'Italia ha condiviso la posizione della nazione tedesca ne è sempre uscita con le ossa rotte,mentre ogni volta che s'è alleata col mondo anglosassone e francese ha sempre vinto.La Germania oggi non riesce a vedere-per miopia ed egoismo-alcun interesse nella modifica dei trattati in un senso più favorevole alla crescita degli altri stati europei.Con un tasso di cambio implicito nettamente sottovalutato,salari inferiori a quelli che dovrebbero essere,rapporti commerciali e produttivi fortissimi con le economie del Far East e con la Cina,dove son dislocate molte imprese tedesche,con una concorrenza europea che si riduce vieppiù,perché le imprese degli altri stati falliscono a seguito delle politiche fiscali restrittive,la nazione tedesca si trova nel migliore dei mondi possibili,dimenticando però che tutta la sua forza deriva dagli altri stati dell'UE!

Ritratto di antoni55

antoni55

Lun, 04/06/2012 - 15:41

Buon giorno a voi. x#85 aldogam.Mi sà chè lei i comunisti e il grande del colle,questa volta avete fatto i conti senza L'oste!!!Si leverà un tal pianto da strapparsi i capelli...

marcosss

Lun, 04/06/2012 - 15:52

Angela non mollare,ogni stato deve prendersi le sue responsabilita,e i governi che anno portato gli stati vicino al baratro dovono pagare di persona.Non si capisce perché nel nostro paese quando si sbaglia titti pagano o almeno vengono processati, i politici no. Ma è possibile che queste persone possano far fallire uno stato e non pagare niente di persona? fin che ci sara questo tipo di indulto paesi come L'Italia non si rialzeranno mai.

malanotteno

Lun, 04/06/2012 - 16:03

#86 killkoms: daccordo con lei su tutto il commento. Il Berlusconi imprenditore, se pur monopolista con gli aiuti di Bettino, e se pur con origini poco chiare dei capitali che gli hanno permesso di fondare Milano 2 era sicuramente un ottimo imprenditore. Il Berlusconi politico ritengo sia stato una sventura per la destra, e poi per l'Italia. Se non ci fosse stato lui, non avremmo dovuto scegliere tra un governo ad personam ed un governo di incapaci. Avremmo magari avuto una destra vera (non i fascisti) ed una modernizzazione e una liberalizzazione di un paese paralizzato dai veti incrociati, dagli abusi di potere e dalle caste. Poteva mai farlo uno che si e' arricchito con forme di monopolio e che aveva interessi personali privati cosi alti?

Ritratto di unLuca

unLuca

Lun, 04/06/2012 - 16:02

Noi siamo I T A L I A N I non europei.

ALASTOR

Lun, 04/06/2012 - 16:11

Il signor Brunetta insiste: è sempre colpa degli altri. Noi abbiamo fatto bene i compiti ,dice,ma il compagno classe cattivo ha parlato male di noi alla maestra... Questi espedienti ,elementari sotto ogni aspetto, non aiutano a capire nè risolvono nulla. Mi piacerebbe votare per una persona che quando fa degli errori lo ammette.Invece ecco il solito coro stonato di politici alla ricerca di capri espiatori. Se si fosse operato bene in questi anni non saremmo messi così male, negarlo fa solo perdere voti.

stefano.colussi

Lun, 04/06/2012 - 16:20

Ma, ma, ma, dr.prof. Brunetta:"...la Merkel specula sulle spalle degli altri Paesi UE..." sotto/titolo estremamente provocatorio: consiglio fare immediatamente analisi del sangue e verifica DNA della Cancelliera Tedesca...non sarà mica una pro/nipotina di nonna Anna Frank ??? Firmato: la Segreteria Generale e la Presidenza e Comitato Centrale di Controllo di URSS (Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche) and (y) GRANMA (organo ufficial del Comitate Central del PCC) and PCC (partito comunista cinese)

gedeone@libero.it

Lun, 04/06/2012 - 16:13

22 Noidi, ecco il classico esempio di sinistrosinistratoantitaliano. Ad majora compagno!

stefano.colussi

Lun, 04/06/2012 - 16:23

"...la follia di Berlino demolisce l'Europa..." bla/bla/bla/bla/bla caro prof. Brunetta. Raccogliamo le firme a livello internazionale per costruire gli Stati Uniti d'Europa!!!! Questa è "la politica" e Voi, super/stipendiati d'oro, d'Argento e Mirra, invece... fate i giornalisti, scrivete articoli e ci racconatate le barzellette ??? Andate a Casa e...VergognateVi. Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, Udine.

ErnstJunger

Lun, 04/06/2012 - 16:29

Incredibile come l'unico paese virtuoso passi da approfittatore. L'errore europeo è stato quello di pensare che i paesi più cialtroni ,una volta costretti ,avrebbero preso la retta via. Poveri illusi. Impera invece la demagogia e si fa passare per colpevoli le nazioni che si sanno gestire egregiamente e per povere vittime quelle spendaccione,gestite da incapaci e da squali... E per quanto riguarda l'Italia tutto l'arco parlamentare ne è responsabile.

Arruffato

Lun, 04/06/2012 - 16:55

A questo punto bisognerà fare qualcosa che ci consenta di superare questa profonda crisi, salvando possibilmente il nostro sistema produttivo. Tuttavia nella prossima legislatura, chiunque vinca sarà importante istituire una commissione d'inchiesta sul debito pubblico per dare nomi e cognomi a chi negli ultimi 40 anni ha affossato l'Italia.

tartavit

Lun, 04/06/2012 - 17:04

Non è una questione di speculazione, è piuttosto una questione di incompetenza e di incapacità di decidere. Situazioni complesse abbisognano di persone preparate per gestirle. Non si sa bene, la cancelliera, da chi si fa consigliare per decidere di non decidere e per speculare in modo così stupido e pericoloso per la stessa esistenza dell'Europa. Difatti chiunque capisce un po' di economia e di finanza, sa perfettamente che se uno stato europeo scricchiola e cade, per l'effetto domino, scricchiola e cade la stessa Europa. Con tutte le conseguenze del caso. Ma la Merkel non dura più di tanto, è quasi certo che alle prossime elezione la mandano a casa. Speriamo che nel frattempo non se ne va tutto a put...ne.

ted

Lun, 04/06/2012 - 17:26

Qualche volta sogno la mia Regione , che faceva parte del Sacro Romano Impero , ri-annessa alla Germania ! I tedeschi sono duri ,testardi e possono sembrare dei benemeriti str... , ma alla fin fine come dare loro torto con la classe di politucoli che ci ritroviamo noi e sicuramente anche altri Paesi del Mare Nostrum? "Mutatis mutandis" è la ns situazione con il ns sud!

Cinghiale

Lun, 04/06/2012 - 17:30

#104 ErnstJunger - L'unico paese virtuoso allora che interesse aveva ad accettare quest'ammucchiata selvaggia dell'europa unita se non quello di spolpare i più deboli? Forse sarebbe stato meglio se tutti gli altri ci avessero pensato prima di buttarsi in un'impresa assurda, ci siamo bombardati fino a 70 anni fa! E si torna al punto di partenza perchè quest'europa unita?

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 04/06/2012 - 17:37

Il problema non e' la Merkel, sono il branco di incapaci vigliacchi che non si oppongono tirando fuori i cog.ni. Tipo il nostro fenomeno in loden.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 04/06/2012 - 18:02

In Germania stanno monetizzando i frutti del loro lavoro mentre dell'Europa se ne fregano altamente. Quando l'euro sprofonderà la Germania tornerà al marco, alla faccia nostra. Non sono folli, ma spietati. I folli siamo stati noi ad entrare nell'euro con un debito pubblico intorno al 110%, convinti che l'euro sarebbe stato un “paracadute”, mentre si è rivelato una camicia di forza. Ringraziate Prodi e Ciampi di una follia che ha fatto tanto piacere alla Germania, allora molto preoccupata da una lira svalutabile a vantaggio di un'economia aggressiva, come l'avevano dovuta subire negli anni ‘90. Grazie Prodi per averci affossati definitivamente.

mauriziopiersigilli

Lun, 04/06/2012 - 18:07

grazie ha chi ci ha liberato dal nazismo per consegnarci alla merkel

Albert1

Lun, 04/06/2012 - 18:45

@ #1 Contenextus Anche se so che sarebbe la catastrofe non riesco a non darti ragione!! Anche solo per vedere le loro facce quando verrano presi a calci nel cu.lo. __ NONO INVIO POR.CA TR.OIA!! ALLA REDAZIONE ... VEDIAMO CHI SI STANCA PRIMA!! CHI GESTISCE I COMMENTI E' UN DEMENTE. E' DA STAMATTINA CHE ME LI RIFIUTANO! DEMENTI.

Albert1

Lun, 04/06/2012 - 18:48

@ #111 mauriziopiersigilli E grazie anche HA chi no HA studiato l'ITAGLIANO ma viene qui a scrivere cretinate. Meglio il Nazismo della Merkel?? Ma per favore ...

maestro pomponi

Lun, 04/06/2012 - 19:23

Gentile #110 02121940 concordo pienamente con quello che hai scritto, è andata proprio così.

papeppe

Lun, 04/06/2012 - 19:54

Il governo Monti da oggi in poi dovrà dire in Europa e nel mondo ( su pressione del PDL) “ L’Italia non può fare sacrifici e vedere aumentare il debito pubblico “ presto eurobond e possibilità per la BCE di comprare ( emettendo moneta) i debiti degli stati membri altrimenti” saremo costretti ad uscire dall’euro”.

killkoms

Lun, 04/06/2012 - 20:11

#98malanotteno,il berlusconi politico,era troppo avanti per un'Italia abituata al"panem et circenses"della 1^repubblica!solo che la"krante germania"nella"sua"necessità di attrarre capitali per la riunificazione,ci ha spremuti come limoni col supermarco e ci ha fatto ben capire che non si poteva andare avanti con i debiti!ezione non è stata imparata,visto che ora i crucchi ci riprovano coi superbund!se non ci fosse stato berlusconi,chi avrebbe colmato il vuoto lasciato da tutti quei partiti travolti da tangentopoli?la destra di cui parla non esisteva,e anche l'allora msi,non avrebbe avuto di certo la forza di vincere le lezioni da solo!saremmo stato governati dalle sinnistre,e allora sì che avremmo fatto la fine della grecia!

beramo

Lun, 04/06/2012 - 21:27

@Pasquale Esposito..leggo ora la tua risposta..anche se nel frattempo ti ho risposto che dialogare con te è tempo sprecato,faccio un'eccezione..l'esperienza che credi di aver fatto per il fatto di aver girato il mondo non ti esime di osservare la politica italiana con i paraocchi..solo per ricordartelo, il tuo idolo"perché questo è per te, che tu ne sia cosciente o meno" ha creato le sue fortune dalle frequenze televisive regalategli da quel latitante che fu Bettino Craxi, quindi altro che di ladri dovremmo parlare!!!!

mauriziopiersigilli

Lun, 04/06/2012 - 21:27

io esprimo solamente la mia opinione e non offendo gli altri eventuali errori di grammatica e sintassi sono dovuti al fatto che non avevo gli occhiali e mi sono accorto che i tasti del pc sono difettosi ' li faro' riparare , per quanto riguarda l'istruzione chissa' forse potrei averne piu' di tanti sapienti intelligenti di sicuro non scrivo quello che penso trincerandomi dietro sigle varie, per il paragone hitler merkel oggi le guerre in europa si fanno in altro modo i tempi cambiano e le nazioni e le persone si distruggono in modo diverso distinti saluti a tutti

Ritratto di Condor6

Condor6

Lun, 04/06/2012 - 21:40

Invece che la foto della culona non potevate inserire le immagini delle tabelle sul giornale cartaceo che sono più interessanti...

nonstop9981

Lun, 04/06/2012 - 22:03

I commenti sono inutili, primo perchè i politici fanno quello che vogliono,secondo perchè anche tra contribuenti si fanno sterili polemiche come quelle che ho letto.

MARCO45

Lun, 04/06/2012 - 22:24

L'unica via d'uscita per non farci spolpare dalla Germania e pura dalla Francia è uscire dall'euro. Come mai l'inghilterra non ne ha voluto sapere?

Franco-a-Trier

Lun, 04/06/2012 - 23:59

Maurizio prenditela con i compagni rossi che vi hanno venduto a vostri liberatori yankees ora vostri padroni.

Ritratto di gangelini

gangelini

Mar, 05/06/2012 - 01:17

Spread ad altissimi livelli, crescita del PIL -1,2%, inflazione in crescita, disoccupazione giovanile al 33% (1 ragazzo su 3 in cerca di lavoro), economia in agonia, aziende in fallimento, terremoto in Emilia con Protezione civile allo sbando (grazie a sinistra e PM), risparmi dei cittadini rapinati, nessun elemento positivo per il futuro. PERO' LA PROPAGANDA DI SINISTRA TACE IN MODO SCANDALOSO. EVIDENTEMENTE, COME DICEVA IL BERLUSCA, VA TUTTO BENE, NESSUN PROBLEMA.

massimo trovato

Mar, 05/06/2012 - 03:07

Se avessi finito di leggere questo papiro sarei uscito con le idee ancor piu confuse. Diamoci una mossa. diciamo a chiare lettere che tutto questo bailame per lo spead e una invenzione sacra santa. Di fatto una guerra tra stati e continenti e in atto e chiaramente non lo si vuol far sapere . Il popolo resti ignorante. Meglio cosi.La realta dei fatti e semplice. Iniziamo con il lavoro, bisogna dare piu spazio al mercato interno, fermando le importazioni in maniera scalare a secondo del indebitamento publico, con una proporzionesuperiore per i debiti piu alti.Cosi facendo imprimiiamo un accelerazione al occupazione e i consumi anche se ancora contratti produranno maggior margine interno che vuol dire ripresa.Il DP nello stesso tempo si deve ripartire piu a lungo e linteresse deve essere fisso e garantito dalla BCE lo spending revue va fatto immediatoe attivo. riduzione drastica per quest ultimo.Grazie per leggermi.

Albert1

Mar, 05/06/2012 - 09:25

@ #110 02121940 Esattamente così!! Lo dico da sempre e puntualmente vengo sbranato per aver anche solo pensato che Prodi e Ciampi possano avere qualche colpa, loro tenere verginelle. Stai attento :-))

Albert1

Mar, 05/06/2012 - 09:27

@ #118 mauriziopiersigilli ..... e continui a non usarli visto che la punteggiatura non dovrebbe essere una opinione. Scrivere HA invece che A, stante la distanza delle suddette sulla tastiera, non HA giustificazioni in alcun occhiale a meno che per scrivere non pesti i tasti a casaccio! Anch'io esprimo il mio di pensiero e non ho offeso alcuno. Il mio nick, come sigla, vale esattamente come il tuo visto che non è un atto notarile che identifichi chi scrive. Il paragone è aberrante e assolutamente fuori di testa. Hitler era il male assoluto, come Stalin, Lenin, Pol Pot, Mao, e non è paragonabile a nessuna recessione!! Meglio 1000 Merkel che 1/2 Hitler e dovresti ringraziare sul serio chi ci ha liberati invece di fare del sarcasmo da 2 soldi. Io sono un ignorante di prima ma, per evitare errori, rileggo 2 volte e uso uno dei tantissimi dizionari on-line.

analistadistrada1950

Mar, 05/06/2012 - 14:17

Schlecker chiuderà; la più grande catena di drugstore della Germania è stata messa in liquidazione: 13.200 dipendenti perderanno il lavoro

Albert1

Mer, 06/06/2012 - 21:13

@ #15 voce nel deserto Come non essere d'accordo. Però la domanda finale ha un fondo di verità. Se al posto di Monti ora ci fosse Silvio, sarebbe lapidato un giorno si e l'altro pure. Monti che vantaggi ha portato? Nulla, solo altre tasse che hanno ucciso la possibile ripresa. Un'ultima nota circa la foto: chi ha detto "Unkeyable BigAss" ? :-) __ DECIMO INVIO POR.CA TR.OIA!! ALLA REDAZIONE ... VEDIAMO CHI SI STANCA PRIMA!! CHI GESTISCE I COMMENTI E' UN BIIIP. E' DA 2 GIORNI CHE ME LO RIFIUTANO! BIIIP. Vediamo se senza offese passa ..... magari sono permalosi.

ANGETIRE

Dom, 17/06/2012 - 14:20

#77noidi.Naturalmente non esiste peggio sordo di chi non vuol sentire. La Germania ha cambiato a "quasi alla pari " naturalmente riferito al ns. cambio,gli analisti ritenevano un cambio equo per l'Italia 1,5€ c.a. per la Germania 2,5 c.a. mentre invece a cambiato meno di 2€. Spero di essere stato chiaro.Bye Angelo.

brizz53

Gio, 28/06/2012 - 20:10

senza chiamare in causa politici,partiti e via dicendo.l.italiota è propenso a curare il proprio orticello.a fregare il prossimo.e cercare di vivere al meglio facendo il meno possibile,vedi falsi invalidi ed esponenti politici,tutto il resto è noia!