Fossati rimedia con Mainini


Dovrebbe essere Daniela Mainini, avvocato penalista specializzato in contraffazione, la «quota rosa» inserita all'ultimo minuto nella lista di Findim per il rinnovo del cda di Telecom. Marco Fossati se n'era dimenticato: una gaffe grave, circondato com'è da consulenti per il nuovo piano industriale del gruppo di tlc. Peccato che questi siano forse un po' troppo anziani per sapere che, ormai, le donne godono della parità di genere: quando Vito Gamberale, 70 anni, era in Telecom, quasi 20 anni fa, la legge non prevedeva ancora le «quote» se i candidati delle liste erano pari o superiori a tre.