Francia e Germania non crescono più

Economia tedesca al palo. Il governo francese chiede all'Ue flessibilità. Bce: "Pronti a misure non convenzionali"

Anche l'economia tedesca è al palo. Anzi in calo. La prima economia europea ha visto il Pil scendere dello 0,2% su base trimestrale tra aprile e giugno rispetto al +0,7% dei primi tre mesi del'anno. Su base annua il Pil tedesco segna un +0,8% dal +2,5% precedente. Frenata dell'economia della Germania che si abbina all'analogo calo trimestrale del Pil italiano, mentre la Francia oggi ha evidenziano un'altro trimestre di crescita nulla. Riscontri che alimentano le incertezze circa il rischio di un arresto della crescita per l'eurozona complice soprattutto l'effetto negativo della crisi Ucraina.

Ad agosto l'indice calcolato dall'istituto Zew, che misura le aspettative economiche in Germania, è crollato a 8,6 punti dai 27,1 punti registrati a luglio, toccando i minimi dal dicembre del 2012. Il declino, ha spiegato l'istituto, è la conseguenza delle recenti tensioni geopolitiche in Ucraina e nel Medio Oriente ed è previsto che la crescita economica in Germania sarà inferiore alle attese nel 2014.

Anche la Francia di Hollande vede nero. Il ministro dell’economia francese Michel Sapin ha ammesso che il pil francese dovrebbe fermarsi allo 0,5% quest’anno e per il 2015 non prevede "cifre superiori all’1%". Una revisione al ribasso sulla crescita che inevitabilmente inciderà sul deficit. Secondo quanto riporta Le Monde, per il ministro la revisione del pil comporterà un "deficit pubblico superiore al 4% del pil nel 2014", contro la previsione iniziale del 3,8%. Alla luce di questo andamento verrà compromesso anche l’obiettivo di riportare il disavanzo sotto il tetto del 3% nel 2015. Sapin ha quindi rivolto un appello all’Ue affinché allenti il rigore sui conti, adattando il ritmo del taglio del deficit alla congiuntura economica.

Insomma, la situazione dell'Eurozona non è positiva. E la bassa inflazione preoccupa la Banca Centrale Europea. Che ha annunciato il suo "impegno a ricorrere anche a strumenti non convenzionali nel quadro del proprio mandato qualora si rendesse ancora necessario affrontare rischi connessi con un periodo di bassa inflazione eccessivamente prolungato".

Commenti
Ritratto di filatelico

filatelico

Gio, 14/08/2014 - 10:13

Lo dicevo da tempo che continuando con l'austerità tutta l'europa sarebbe andata a fondo. Oggi i filo krukki non intervengono?

Anonimo (non verificato)

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 14/08/2014 - 10:34

SONO ANNI CHE FANNO RIUNIONI A BRUXELLES BERLINO PARIGI, I CERVELLONI DELL'EUROPA PARLANO MA LA CRISI CONTINUA AUMENTARE. E' MAI POSSIBILE CHE NESSUNO RIESCE A TROVARE L'IDEA GIUSTA PER BATTERE QUESTA BENEDETTA CRISI. DEFICIT, DISOCCUPAZIONE, DEBITI, CRESCITA, TUTTI NE PARLANO COMPRESO LA BCE, MA NESSUNO CHE PRENDE INIZIATIVE, SALVANO SOLO LE BANCHE, LE PERSONE, LE AZIENDE NIENTE. E ADESSO ANCHE LA GERMANIA COMINCIA A TIRARE IL FRENO...

edo1969

Gio, 14/08/2014 - 10:40

mah.. titolone e "bufera" giornalistica solo in Italia, per una notizia di poco conto. Per il lettore "filatelico", non sono filo-tedesco ma guardiamo la realtà: la Germania ha un'economia sana, questo è solo un piccolo passaggio a vuoto. Hanno un debito pubblico sotto controllo, solo il 5% di disoccupati e un'esportazione gigantesca dei loro prodotti: quest'ultima resta anche a noi, ma per il resto abbiamo ancora davanti a noi tempi ben più duri dei tedeschi.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 14/08/2014 - 10:40

Cosa non si farebbe pur di minimizzare i flop del cacciaballe... ora si ricorre pure al vecchio adagio che sentenzia:"Mal comune, mezzo gaudio". Patetici!

zuma56

Gio, 14/08/2014 - 10:46

Pensavano di banchettare sulle ceneri dell'Europa e ora che non hanno più sangue da succhiare cominceremmo a rendersi conto che un po' più di lungimiranza e un po' meno nazismo avrebbero fatto bene anche a loro. Un popolo ottuso e crudele che va isolato al più presto.

naigoreip

Gio, 14/08/2014 - 10:46

L'UE è davvero governata da incapaci. Basterà qualche tassa in più e qualche sanzione in più per Putin il cattivone, meno gas in inverno e si aggiusterà tutto! Che ci vuole?

Non so

Gio, 14/08/2014 - 11:04

Io il mio contributo l'ho dato: da BMW a Fiat (certo nn è la stessa cosa, ma per una volta anche una 500 può andare bene), .. se lo facessimo tutti ... Non tanto per godere del fatto che anche la Germania sia messa male, ma per portarla nelle condizioni di permettere un allentamento di questo rigore che sta ammazzando tutti gli stati!

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 14/08/2014 - 11:15

Frau Nosferatu !!

millycarlino

Gio, 14/08/2014 - 11:31

Cioè, l'Unione Europea è andata a picco, ma non è giorno di lutto è giorno di gaudio, alla faccia di chi a suo tempo fece ferro e fuoco per aderirvi invece d'andare a farsi un bel giro in bicicletta, cosa a lui molto più congeniale della politica. Colgo l'occasione dopo le innumerevoli cancellazioni dei miei scritti l'ultimo sgarro quello su Oriana Fallaci. Il Giornale non è più "nostro", non so di chi sia ormai, so soltanto quanto sia inutile nel futuro trasmettervi le mie opinioni. Addio! Milly Carlino

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 14/08/2014 - 11:40

Qualche anno fà, la colpa cadeva tutta su Berlusconi, di chi è la colpa ora ??? E perchè le banche sono cosi imparsiali verso il pil???

Ernestinho

Gio, 14/08/2014 - 11:42

Una chiara risposta a coloro che volevano l'Europa unita e l'euro! Non ci potrà mai essere sviluppo con una politica cieca, egoistica e basata soltanto sull'austerità. Ancora una volta i politici ed i grandi economisti (!!!) hanno sbagliato, sapendo di farlo. Ogni Stato deve pensare a sè stesso. L'Europa unita, con tanti popoli e mentalità diverse, è soltanto una pia illusione, voluta soltanto da chi ci guadagna (politici, banche, affaristi ecc.)

Ritratto di ersola

Anonimo (non verificato)

Ernestinho

Gio, 14/08/2014 - 11:44

E la Gran Bretagna, al di fuori dell'Europa, gode!

elgar

Gio, 14/08/2014 - 11:48

Ora che stanno maluccio pure loro invocano di allentare ili rigore. Però con noi sono stati inflessibili.

Ernestinho

Gio, 14/08/2014 - 11:49

E' l'occasione buona per tornare alle origini! Prima dell'euro.

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 14/08/2014 - 11:57

ersola, allora si può dire la stessa cosa dell'Italia! Aveva ragione il Berlusca: italiani, cacciate i soldi e spendete!!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 14/08/2014 - 12:01

Giornale che succede? Ultimamente i commenti non si pubblicano più...?

Triatec

Gio, 14/08/2014 - 12:01

Non so @ Concordo pienamente. Da quando re giorgio ci ha imposto tre governi a guida tedesca, anch'io evito come la peste tutti i prodotti tedeschi perfino quelli dei supermercati.

agosvac

Gio, 14/08/2014 - 12:05

Quando dicevo che in cruccolandia non è tutto oro quello che luccica, probabilmente mi prendevano per folle o cretino. Eppure i parametri erano lì a parlare: Una crescita economica che passa dal 3% allo 0, qualcosina% è il primo indice, ma, forse, ancora più importante è l'emissione dei bund che alcuni anni fa erano sempre venduti tutti e da diversi mesi restano invenduti tanto che li deve assorbire la bundesbank. Ma non è solo questo: c'è anche la crisi dell'immobiliare che è ancora peggiore che in Italia, acquisti e vendite sono ormai ferme da diversi anni. C'è di più ancora: le banche tedesche non finanziano più i piccoli imprenditori come succede in Itala. Se poi si vuole andare anche oltre c'è la bufala della disoccupazione che cruccolandia dice essere, da loro , al 5 o 6% perché considerano come pienamente impiegati tutti quelli che non hanno un contratto indeterminato ma solo contratti a termine, cioè tutti i giovani che cambiano lavoro un mese sì ed uno pure!!! Il fatto reale è che la politica economica della merkel coadiuvata da quel deficiente di weidman e dall'altro cretino di schauble è stata del tutto demenziale. I crucchi ricordano con terrore la repubblica di weimer, dopo la prima guerra mondiale, quando per comprare un chilo di pane ci voleva una carrettata di marchi e così avendo il terrore dell'inflazione hanno costretto tutta l'UE alla deflazione che è molto peggio!!! Temevano che l'euro debole avrebbe portato inflazione e così hanno sempre fatto in modo di sopravvalutare l'euro contro il dollaro facendo un enorme favore agli USA che sono, in questo modo, usciti dalla crisi mentre l'UE c'è, ovviamente, rimasta. Il problema Europa non è un problema reale: se non ci fosse la Germania della Merkel l'UE uscirebbe dalla crisi nel giro di uno al massimo due anni. Questo Draghi lo sa benissimo, ma non può fare niente, a fare qualcosa devono essere gli altri governi europei. Chissà, magari Renzi potrebbe convincere gli altri governi europei a fare a meno della cruccolandia, anche se ne dubito.

agosvac

Gio, 14/08/2014 - 12:14

Egregio edo1969, ma lei davvero crede che il debito pubblico della Germania sia inferiore a quello dell'Italia??? Non lo sa che hanno scorporato tutto quello che lo avrebbe fatto aumentare??? La Germania è da molti decenni che bara sul debito pubblico. Ma non solo questo, bara anche sul pil perché anche qui hanno tolto dai conteggi tutto quello che lo avrebbe fatto innalzare: in questo barare sono veramente maestri.Della disoccupazione ho già detto in altro commento, lo ripeto: hanno considerato come occupati a tempo pieno tutti quei giovani che invece hanno lavoro a tempo determinato e lo cambiano un mese sì ed un altro pure!!!

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 14/08/2014 - 12:35

ma andateci in germania e vi renderete conto che stiamo indietro anni luce,censurate pure ma è la verità.

oldstyle

Gio, 14/08/2014 - 12:49

Siamo entrati nell'euro con la presunzione di imitare gli USA e consolidare la potenza economica europea. Nel 2014 siamo ancora a scannarci tra noi poveracci europei. Nessuno si è accorto che il vero problema è la crescita esponenziale dei mercati asiatici ed arabi. Ci siamo fatti fregare sotto il naso decenni di cultura ed esperienza lavorativa. Nessuno dei sapientoni che mirava all'enorme bacino di consumo di detti mercati (una volta liberati dalla povertà li sommergeremo con i ns. prodotti avranno pensato) aveva previsto però che potessero diventare autosufficienti. E siamo solo all'inizio. Lo vedranno anche i tedeschi sul mercato auto basso tra qualche anno... Mal voluto non è mai troppo... Impariamo dagli USA. Dazi, dazi, dazi. E buttiamo giù progetti politici realistici a medio termine per incentivare la produzione interna, con progetti di detassazione per il personale. Poi potremo iniziare a parlare di crescita.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 14/08/2014 - 13:01

Bisogna che i paesi europei siano portati tutti allo stesso livello economico e per fare questo si devono cambiare le percentuali di tassazione per ogni singolo Stato.

edo1969

Gio, 14/08/2014 - 13:09

"Non so" , 11:04 ...complimenti, ottima scelta. Cosi' i suoi soldi sono andati un po' nelle tasche della premiata banda marchionne-elkann, un po' in olanda e un po' negli USA. E in più lei ha contribuito all'occupazione in Polonia e in Messico, dove la sua 500 è stata prodotta. E per finire, anzichè un auto degna di questo nome (BMW) lei si è pure portato a casa una bella scatola di lamieraccia della leggendaria "alta qualità Fiat". Con rispetto parlando, s'intende. Insomma, ha fatto proprio bene a non mandare i suoi soldi a Monaco di Baviera!

vince50_19

Gio, 14/08/2014 - 13:23

Basta ricordare quello che disse H. V. Rompuy al De standaard alla fine dell'aprile scorso: "L'intero territorio europeo a parte la Russia verrà inglobato nell'Ue. Non so se c'è il sostegno dell'opinione pubblica, ma lo faremo lo stesso". Ma si guardò bene dal dire chi è stato ed è promotore di questa unione degli Stati uniti d'Europa solo da un punto di vista economico, cioè non il parlamento Ue ma altri. Chi sarebbero questi altri? Naturalmente quella cricca massonica americana che vuole prendersi tutto stando nell'ombra naturalmente con complici contro iniziati di questa massoneria reazionaria piazzati nei posti chiave. La Germania altro non fa che i propri interessi a discapito degli altri stati membri: basta vedere come non abbia esitato un attimo a distruggere la Grecia dove i fallimenti tedeschi in materia die economia sono più evidenti.. Se questa è l'Ue della sussidiarietà siamo proprio nella merda più putrida.

Ernestinho

Gio, 14/08/2014 - 13:23

X oldstyle (vecchiostile) Sono perfettamente d'accordo con lei! Abbiamo voluto fare il passo più lungo della gamba. Noi europei non eravamo e non saremo mai all'altezza di fare un'Europa unita!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 14/08/2014 - 13:24

Scommetto che adesso che Germania Francia stanno finendo con il culo per terra si potrà sforare i conti. Questi arroganti non hanno capito che il bidone europeo e' uno e se tiri il collo ad alcuni membri finiscono male tutti. Cominciando con la puttanata dell'euro forte= marco che sarà ammazzando l'esportazioni. Prima si esce, prima si sbaracca, meglio e', sopratutto per noi che siamo governati da dei comici idioti.

edo1969

Gio, 14/08/2014 - 13:28

Egregio agosvac, sono spiacente ma certo che credo davvero che in Germania il debito sia più basso (in percentuale) che da noi. E la disoccupazione pure: conosco diversi italiani che ci vivono e guarda caso... lo sa perché ci sono andati? Perché hanno trovato lavoro là e non l’avevano qua. E sono tantissimi (purtroppo) gli italiani che continuano ad andarci, ancora nel 2014: s’informi un po’ se ne ha voglia, le posso volentieri indicare qualche fonte. Invece quanti tedeschi conosce che vengono qua a lavorare? Quanti sono i tedeschi che comunque emigrano da qualche parte per bisogno? Si studi i flussi migratori dei vari Paesi, ma non di un secolo fa, quelli odierni: poi ne riparliamo. Allora si renderà conto che la realtà è un po’ in contrasto con le sue chiacchiere (mi scusi il termine) sulla disoccupazione tedesca che sarebbe “truccata” etc etc. Probabilmente lei dev’essere al corrente di cose che le statistiche ufficiali non pubblicano, ma con tutto il rispetto io non credo alle dicerie di agosvac, ma preferisco leggere dati ufficiali da fonti autorevoli che pubblicano rapporti seri e documentati.

Klotz1960

Gio, 14/08/2014 - 13:50

Se ancora qualcuno non l'avesse compreso, a Bruxelles si sta formando un nuovo potere imperiale e non democratico. Che l'economia non vada bene, e' assolutamente secondario. L'importante e' che l'impero, ed il contemporaneo indebolimento degli Stati democratici nazionali, procedano senza soste. Ovviamente finira' male, ma dobbiamo attendere il referendum inglese e la vittoria della Le Pen nelle elezioni francesi del 2017.

Klotz1960

Gio, 14/08/2014 - 13:51

Se ancora qualcuno non l'avesse compreso, a Bruxelles si sta formando un nuovo potere imperiale e non democratico. Che l'economia non vada bene, e' assolutamente secondario. L'importante e' che l'impero, ed il contemporaneo indebolimento degli Stati democratici nazionali, procedano senza soste. Ovviamente finira' male, ma dobbiamo attendere il referendum inglese e la vittoria della Le Pen nelle elezioni francesi del 2017.

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 14/08/2014 - 13:57

sgosvasvac edo1969 è stato abbastanza chiaro ed educato con lei ma tanto so che con i tipi come lei non serve a nulla dialogare perchè lei è deficiente oppure in malafede.

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 14/08/2014 - 14:08

Per chi o per conto di chi l'UE lavora? Ora che i Paesi saputelli dell'UE stanno affondando anche loro, faranno un rendiconto? Se cominciassero a tirare le somme vedrebbero che hanno voluto eliminare Gheddafi facendo saltare quell'equilibrio che aveva imposto a quelle Tribù Tribali e che ora ci minacciano quotidianamente. - Il braccio di ferro che stanno mostrando alla Russia fa sì che le nostre esportazioni verso quel Paese ritornino indietro e gli ordini annullati. E intanto aspettiamo l'inverno per vedere se saremo al freddo. - Dobbiamo distruggere i nostri prodotti ortofrutticoli per doverli poi importare dal Marocco: colpo di grazia che avrà un impatto catastrofico sugli agricoltori con ripercussioni drammatiche sull'occupazione. - L'abbandono totale del nostro Paese (anche se a causa dell'inutile idiota) che ci lascia alla mercè dei clandestini... Con questa Italia, questa UE, questi USA, questi terroristi islamici, questi Paesi del terzo mondo che preferiscono l'atomica piuttosto che civilizzare la propria gente... con tutta questa infamità, potremo ancora scorgere una piccola luce all'orizzonte?

igiulp

Gio, 14/08/2014 - 14:10

@stenos 13:24 - Quoto il suo post al 101%. Stesso discorso che avevo fatto io ma che "stranamente" hanno censurato.

Ritratto di filatelico

filatelico

Gio, 14/08/2014 - 14:13

Il mito della Grande Germania non permette di vedere che le Landesbanken sono praticamente fallite a causa della bolla immobiliare, che nel deficit non vengono conteggiati gli interventi nei territori della ex DDR, che gli effetti delle sanzioni alla russia saranno drammatici per l'industria esportatrice e potrei continuare!Il progetto EURO è UN GRANDE FALLIMENTO!!!

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Gio, 14/08/2014 - 14:38

A questro punto, personalmente, non so più cosa pensare di quello che stia accadendo in Europa ed al Mondo Intero. Tutto sembra andare al CONTRARIO malgrado ogni sforzo reale dei Popoli vari. E' un vero "BAILEMME" rompicapo. E' dal 2011/2012 che tutti i varti Popoli stanno soffrendo e pagando ma la "LUCE" o il "LUMICINO" della famosa "GALLERIA OSCURA DELLA RECESSIONE" non si è visto ancora e, secondo me, non lo vedremo mai. Comincio a pensare che tutto vada al CONTRARIO non per colpa dei vari POPOLI od anche GOVERNI ma solo per scopi ben diversi che chiamerei DIVERSI DALLA NOSTRA NATURA e pertanto "SCOPI ALIENI". Ed ora,ciò che scrivo. sembrerà subito una grande "cazzata" ed io aggiungo "MA NON TROPPO". E' DA SEMPRE, INFATTI, CHE SI PARLA di "ALIENI" che cercano di impadronirsi del Pianeta TERRA con metodi non immediatamente DISTRTTIBILI. "Alieni" che avrebbero la potenza di entrare nei vari GRANDI CERVELLI dei POTENTI del Pianeta Terra e indirizzarli verso itinerari SBAGLIATI per portare i vari Popoli nella MISERIA e nella SCHIAVITU', pronti ad accettare TUTTO pur di sopravvivere. A rigor di logica, questo , attualmente, E' un dato di fatto a cui non si può risponfere subito di NO. Ebbene. se così fosse, CHI SONO QUESTI ALIENI CAMUFFATI IN UMANI CHE INTENDEREBBERO PORTARE IU VARI POPOLI ALLA MISERIA ED ALLA SCHIAVITU' ??? Starebbe ad ognuno di NOI saperli individuare pur sempre INERMI nella possibile REAZIONE. In conclusione mi auguro che questa non sia REALTA' ma semplice "Fantascienza" personale.(Ma non... TROPPO) La domanda mia conclusiva potrebbe essere questa :"SI POTREBBE SAPERE CON CERTEZZA DA QUESTI POTENTI QUANDO FINALMENTE USCIREMO DALLA "eterna" RECESSIONE O CRISI ??? PER FAVORE FATEVI SI UNA RISATA MA NON MANDATEMI A QUEL PAESE... sALVO IL cENSORE.

pinosan

Gio, 14/08/2014 - 14:44

Il PIL dei paesi euro continua a decrescere,mentre l'inghilterra cresce del 3,5%.Dobbiamo continuare con l'euro??????????? e con questa non europa????????.Fra poco avremo esauriti i FLEBO e sara una morte sicura.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Gio, 14/08/2014 - 14:54

@ersola, Lei è uno che insulta e quindi non la stimo. Vedo che difende i krukki, dimenticando che le minchiate fatte dalle loro banche in Grecia ed in Spagna, le hanno fatte pagare anche a noi e non in proporzione dell'esposizione,quindi hanno fatto i furbi. Quando hanno avuto bisogno,hanno sforato i patti europei ed a noi l'hanno impedito. Hanno usato le armi finanziarie per fare cadere un governo democraticamente eletto in Italia ,quello di Berlusconi, perchè li ha minacciati di uscire dall'Euro arrecando loro grandi danni. Hanno imposto al nostro Paese non uno ,bensì tre governi non eletti,usando un vecchio comunista e come è noto un comunista non può essere intelligente. Ci hanno fatto pagare ,in parte, la ricostruzione delle est Germania comunista, ridotta alla fame. Hanno imposto Junker come presidente,facendo finta di non sapere che è stato pres.del cons. del più grande paradiso fiscale europeo, cioè il Lussemburgo. Secondo lei ,devo stare qui a leggere le minchiate che scrive? Le dica almeno, con meno arroganza!

killkoms

Gio, 14/08/2014 - 14:55

anche i krukki piangono!danke kulonen!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 14/08/2014 - 14:56

...Anche i "ricchi" piangono! Così finalmente la smettete di farci la guerra!

nerinaneri

Gio, 14/08/2014 - 15:13

l'italia si ostina a voler restare in europa con germania,svezia e finlandia...dovrebbe invece aderire all'unione dei paesi mediterranei con tunisia, libia, marocco e algeria

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 14/08/2014 - 15:28

corvo rosso da che pulpito devo sentire le prediche,gente rozza che ancora sostiene un partito pieno di condannati ed inquisiti,che dopo aver governato e rovinato il paese salgono ancora in cattedra a dare lezioni. io non sostengo la germania io disprezzo la nostra classe politica destra e sinistra che invece di fare gli interessi dei cittadini ha fatto solo interessi di partito e non capisco perchè dovrei avercela coi tedeschi che hanno la colpa di essere governata da gente che si sono dimostrati più capaci di quelli nostri.

vince50_19

Gio, 14/08/2014 - 16:12

edo1969 - Lascio alla sua cortese attenzione qualche link che afferma che la Germania NON sta poi così bene in salute economica - http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2014/5/26/FINANZA-Francia-e-Germania-il-debito-che-fa-piu-paura-dell-Italia/501957/ - E quest'altro link - http://economia.ilmessaggero.it/economia_e_finanza/euro-cos-igrave-la-germania-ha-fregato-l-39-europa/370766.shtml - Naturalmente c'è molto altro in materia di furbate made in Germany nel web: basta usare un qualsiasi motore di ricerca.. Certo, dopo ognuno può credere a quel che vuole, nulla contro. In Italia non stiamo bene con un debito che corre sempre più verso l'alto, ma altri stati europei - fra cui Francia e Germania - sono anche loro con lo snorkel, anche se non lo danno a vedere. Già nel 2003 sforarono il 3% del Pil, ma si vede che alla lunga non hanno fatto "tesoro" di quei benefici. Cordialità

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Gio, 14/08/2014 - 16:23

Per prima cosa voglio dirle che rozzo sarà lei. E' facile dire che sono tutti inetti, poi dire che i governanti tedeschi siano capaci; sarà da vedere, in fondo sono gli stessi che hanno governato la Germania Est e non hanno prodotto grandi risultati. Forse il nostro paese ha avuto discreti governanti osteggiati da partiti,persone,ideologie alle quali lei è sicuramente vicino ed in modo non corretto. La regola del "tanto peggio ,tanto meglio"L'ha inventata gente a lei vicina, chi è stato comunista non può essere intelligente, ma se lei vuole prenderlo in quel posto, ne ha la facoltà.....senza se e senza ma. Saluti.

Iacobellig

Gio, 14/08/2014 - 16:28

il pensiero di uscire dall'euro è ogni giorno il migliore. Gli stati devono tornare ad essere autonomi stante le loro moltissime differenze che impedisce loro di appartenere ad una unione come quella europea. Del resto dove è scritto che gli stessi stati debbano perdere la loro sovranità per stare insieme? insieme a chi, poi, allo stato più forte che detta legge a suo vantaggio?

Maura S.

Gio, 14/08/2014 - 16:35

dear ersola io mi chiedo come mai ha il coraggio di chiamarsi italiano/a. Se tanto odia questo paese ma se ne vadi in germania, e se percaso gia' si trova in germania allora non ci rompa i coglioni.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Gio, 14/08/2014 - 16:49

Sentire queste affermazioni da Krukki e Mangiabaguettes fa venire il latte alle ginocchia. Pochi mesi predicavano l'austerità ed il rigore ora chiedono " all'Ue flessibilità. Bce: "Pronti a misure non convenzionali" Ridicoli, prendiamo le distanze da questi governi, il popolo non centra, ci sono,anche li , degli sciocchi come da noi, ma non diamo loro peso. Renzi ,vai in ferie e rimanici,non sei capace,anche in una situazione come questa stai a prendere sberle,l'importante che non li fai prendere a noi. Help, l'Italia chede aiuto!

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 14/08/2014 - 17:29

cervo rozzo voi siete fissati coi comunisti,comunque qualsiasi persona che ha un minimo d'intelligenza guardando i dati capirebbe che la germania non è affatto in crisi. se poi uno si fa una vacanza da quelle parti non può altro che rosicare e chiedersi il perchè il cittadino tedesco ha una qualità della vita e di servizii che noi manco ce lo sognamo.....la risposta è semplicissima ma per voi è troppo difficile.

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 14/08/2014 - 17:32

maura s lei sarà la solita vecchietta infatuata dello psico mandrillo di arcore.cosa vuole che le risponda carissima?ha letto bene quello che ho scritto?rilegga io non detesto il mio paese ma solo quelli che hanno malgovernato.

mifra77

Gio, 14/08/2014 - 17:33

Dopo aver perso una guerra alleati della Gernania, stiamo perdendo un'altra guerra finanziaria ancora grazie al solito alleato che, ufficialmente perde con te ma trova sempre una scappatoia per convincersi di aver perso per colpa tua. I soliti tonti dirigenti Italiani si lasciano ripetutamente convincere che una alleanza con i Tedeschi potrebbe portarci dei vantaggi mentre a ripetizione porta solo tragedie e sofferenze!

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 14/08/2014 - 17:42

Il PIL Tedesco che è del 7 o 8 regredisce di -0,2, mentre il PIL Italiano è -0.2. C'è una bella differenza non vi pare?

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 14/08/2014 - 17:45

@filatelico: i krukki Hanno fatto l'austerità ed ora sono i più ricchi e non hanno grandi problemi. Noi che non vogliamo fare l'austerità, ma fare debiti e vivere oltre le nostre possibilità, fischiamo e andremo a sbattere. La favola della cicala e della formica.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 14/08/2014 - 17:48

I cretini gioiscono se Francia e Germania non crescono più. Mal comune mezzo gaudio dicono. None. I lavativi dovranno sempre e comunque raccogliere le briciole di quelli più forti.

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 14/08/2014 - 18:04

peccato che l'illustrissimo pasquale esposito, noto operaio brillantemente integratosi tra i teutonici,non spieghi ai suoi compagni di merenda la differenza che c'è tra la qualità della vita e dei servizii in germania e in italia . sempre che poi esposito abiti veramente in germania.....non ci metterei affatto la mano sul fuoco.

Ritratto di filatelico

filatelico

Gio, 14/08/2014 - 18:28

X jasper io non voglio pagare le speculazioni delle banche tedesche e francesi con i bond greci o portoghesi, non voglio salvare le banche di altri stati europei in difficoltà, non voglio che le banche italiane debbano ricapitalizzare mentre quelle di altri stati non lo fanno!!Per quanto mi riguarda personalmente non ho debiti con nessuna banca o finanziaria e quindi il paragone con la cicala non mi riguarda!!!

Il giusto

Gio, 14/08/2014 - 18:34

Leggo i commenti dei silvioti che gioiscono per i problemi di Francia e Germania!Complimenti,però poi non lamentatevi se per il resto degli italiani siete solo dei mentecatti!!!1 invio 18.33

Ritratto di Malmostoso

Malmostoso

Gio, 14/08/2014 - 19:08

Si esulta invece di riflettere

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Gio, 14/08/2014 - 23:11

Dopo aver divorato l'Italia, la Grecia e la Spagna, le necrofagi Germania e la Francia si ritrovano oggi ad aver a che fare con delle ossa scarnate senza più nulla da poter spolpare.

Dako

Ven, 15/08/2014 - 08:58

L`Italia pensi a risolvere i suoi problemi si confronti eventualmente con la Francia e lasci perdere la Germania che per quel che mi riguarda siamo "vicini" quasi confinanti, ma molto molto lontani dal sistema Paese della Culona.

Ritratto di filatelico

filatelico

Ven, 15/08/2014 - 09:18

jasper continua a dire delle cose assolutamente sbagliate!A me interessa che gli USA, la CINA ,il GIAPPONE, la GRAN BRETAGNA, La SVIZZERA crescano, degli altri non mi frega niente!Guardacaso paesi con monete GOVERNATE DA UNA BANCA CENTRALE VERA!!! Draghi e la bce stampano banconote per giocare a monopoli!!!VOGLIO TORNARE ALLA LIRA!!!!

cameo44

Ven, 15/08/2014 - 10:22

Renzi stupisce sempre più nelle sue conferenze stampa e quando parla come stupisce la stampa compiacente che non ribatte ieri era quasi contento che anche la Germania e la Francia abbiano i loro problemi sostenendo così che non è l'Italia ad essere un problema ma si è guar dato bene di parlare della Spagna e del Portogallo i quali stavano peggio di noi ed ora corrono è andato in giro per il meridione facen do ancora delle promesse ed incantando il paese langue è in agonia e lui ci viene a dire che l'Italia con le sue riforme sarà riferimento per l'Europa come è lontano dalla situazione reale del paese va nelle piazze per vendere bene la propria immagine cosa che sa fare molto bene ma poi vive nei palazzi con compensi e privilegi che non le conmsentono di capire i veri e grandi problemi delle famiglie

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 15/08/2014 - 12:01

Quella di prendersela con la Merkel è una mossa idiota che non porta a nulla. Gioire perchè la Germania sta frenando è un atteggiamento codardo e vigliacco che ci si può aspettare dai sinistri, ma non da chi è schierato a destra. La Merkel è per l'austerità che è stata la carta vincente per la Germania. Gli Italiani (Berlusconi, Renzi ecc.) invece vogliono la 'flessibilità' cioè la possibilità di fare debiti, stampare moneta,svalutare tutti i vecchi trucchi dell'armamentario statalista, social-catto-comunistoide degli anni '70 in poi che hanno portato al record mondiale di un debito pubblico pari a 2.170 miliardi di euro. Se questa è la linea di Berlusconi e del Giornale vi saluto.