Il Frecciarossa perde un pezzo

Il prossimo 3 luglio, alla prima uscita ufficiale del nuovo treno Frecciarossa 1000 dalle officine Bombardier di Vado Ligure, Roberto Tazzioli, numero uno in Italia del più grande gruppo di trasporti mondiale, non ci sarà; al suo posto farà gli onori di casa il suo vice. Come mai? Al cellulare lui risulta irraggiungibile e per l'azienda, interpellata, Tazzioli è «assente per motivi personali»; ma nel mondo ferroviario sembra ormai assodato che egli sia stato sollevato dall'incarico. All'improvviso: una convocazione in Germania, e zac! Roberto Tazzioli, tecnico stimato, ha acquisito molta visibilità proprio grazie al Frecciarossa 1000, il treno veloce ordinato dalle Fs al consorzio AnsaldoBreda-Bombardier. Ma poi la gara per i treni regionali è stata vinta dai francesi di Alstom, e forse questo lo ha penalizzato.