Frena il mercato dell'auto: in calo le immatricolazioni

Il mercato dell'auto fa subito segnare una forte contrazione con l'inizio del nuovo anno

Il mercato dell'auto fa subito segnare una forte contrazione con l'inizio del nuovo anno. Il segno meno infatti accompagna gennaio e nel mercato automobilistico si registra una fremata con un calo del 7,55 per cento delle immatricolazioni. In Italia, nel mese di gennaio 2019 sono state immatricolate 164.864 vetture. A gennaio 2018 erano state immatricolate 178.326 unità. Nel mese precedente (dicembre 2018), invece, il mercato aveva mostrato una leggera ripresa, mettendo a segno un +1,96% rispetto allo stesso mese del 2017.

Il 2018, comunque si era chiuso con un dato complessivo in rosso. Nello stesso periododi gennaio 2019, coem riporta ilSole24Ore, sono stati registrati 377.787 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -3,69% rispetto a gennaio 2018, durante il quale ne furono registrati 392.268 (nel mese di dicembre 2018 sono stati invece registrati 337.269 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di 5,23% rispetto a dicembre 2017, durante il quale ne furono registrati 355.863). Nel mese di gennaio 2019 il volume globale delle vendite (542.651 autovetture) ha dunque interessato per il 30,38% auto nuove e per il 69,62% auto usate.

Commenti

pardinant

Ven, 01/02/2019 - 21:09

All'inizio la gente ha abboccato, sostituendo auto ancora validissime destinate alla demolizione con relativo inquinamento per lo smaltimento e altrettanto notevole in inquinamento per produrre le nuove poi giustamente si sono chiesti : "Perchè comprare un oggetto costoso se tra pochi anni non lo potrò più usare?". Mi sa che la corda è stata tirata troppo e si è rotta.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 01/02/2019 - 22:26

per forza c'è una campagna mondiale contro i motori diesel perché secondo i cervelloni ambientalisti inquina molto. l'inquinamento è principalmente dovute al riscaldamento delle caldaie condominiali acceso da mattina a sera e fuori norme nella maggioranza. L'auto inquina molto meno anche perché uno non sta 10 12 ore al volante.

amicomuffo

Ven, 01/02/2019 - 22:57

voglio vedere se adesso, non riuscendo a vendere le auto, le case automobilistiche abbasseranno i prezzi! Vedi la Panda che in tre anni è aumentata di almeno 3000,00 euro!

Divoll

Ven, 01/02/2019 - 23:28

E con quali soldi dovremmo comprarci una macchina nuova?!

SpellStone

Sab, 02/02/2019 - 01:25

non e' che ad ogni oscillazione del mercato ci facciamo un articolo vero... xke ci sara' sempre qualcosa che sale e qualcosa che scende.. ma se ci fai gli articolo solo su quello che scende poi le persone non capiscono....

Popi46

Sab, 02/02/2019 - 06:38

Nessuno stupore,siamo in recessione, dichiarata apertamente due gg fa, ergo,essendo l’auto un bene di consumo e avendo gli italiani ridotto i propri consumi, l’auto non poteva non risentirne...O sbaglio?

Massimo Bernieri

Sab, 02/02/2019 - 17:18

Concordo al 100% con il commento di "psrdinant".Non credo che l'energia per produrre nuove auto venga al 100% da rinnovabili.Produrre acciaio vedi ILVA inquina eccome !