La Spagna smentisce il piano di salvataggio

Secondo fonti Ue, il governo di Madrid avrebbe discusso con la Germania un piano di salvataggio integrale per circa 300 miliardi di euro. Secca smentita di Madrid

L'Europa stringe sugli aiuti economici per la Spagna prima che sia troppo tardi. Il governo di Madrid avrebbe discusso con la Germania un piano di salvataggio integrale per circa 300 miliardi di euro se i tassi di rifinanziamento del suo debito restassero insostenibili. L'ipotesi, circolata nei giorni scorsi, è stata confermata alla Reuters da fonti vicine all'Eurogruppo, ma subito dopo smentita da Radiocor. Tuttavia, l'Fmi ha fatto sapere che "senza nuove misure di sostegno da parte della Banca centrale europea, l’assenza di liquidità può essere il rischio maggiore che corre la Spagna".

A parlarne col suo collega tedesco Wolfgang Schaeuble, secondo la Reuters, sarebbe stato il ministro dell’economia spagnolo Luis De Guindos martedì a Berlino, quando i tassi per il rifinanziamento del debito spagnolo avevano raggiunto il record del 7,6%. "Se necessario - precisa la fonte alla Reuters - la somma si aggiungerebbe ai 100 miliardi già decisi per salvare il settore bancario spagnolo, portando le risorse dell’Eurozona ad una punto di rottura". Schauble avrebe detto a De Guindos che non si può parlare di salvataggio almeno fino a che non entrerà in funzione il nuovo fondo salva Stati (Esm) sul quale, però, dovrà pronunciarsi il 12 settembre la Corte Costituzionale tedesca. "De Guindos stava parlando di circa 300 miliardi di euro per un programma complessivo, ma alla Germania l’idea di un salvataggio in questo momento non piace proprio", spiega infine la fonte che a stretto giro è stata subito smentita, come riporta Radiocor, dal governo di Madrid. Il dicastero spagnolo dell’Economia ha  smentito che De Guindos abbia incontrato Scheauble. "La questione non è stata trattata in assoluto nella riunione", assicurano fonti ministeriali che ricordano, a questo proposito, il comunicato congiunto firmato da Spagna e Germania dopo l’incontro, in cui si segnalava i tassi sul debito iberico "non riflettono i fondamentali della quarta economia della zona euro".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 27/07/2012 - 15:26

Poche idee e molto chiare.

cesaresg

Ven, 27/07/2012 - 15:59

Speriamo che la Merkel tenga duro in modo che noi, italiani, possiamo tornare alla lira e indipendenti da quell'accozzaglia di incompetenti della BCE e dalla sudditanza dalla Germania. W L'ITALIA.

b.walter

Ven, 27/07/2012 - 18:55

Ma, insomma la Spagna ha bisogno di aiuti dall'Europa o non ha più bisogno? Le notizie giornalistiche incalzano e sono una più diversa dell'altra. Lo so che lo fanno per vendere i giornali, però, sarebbe opportuno tener conto della platea dei lettori che postulano, appunto, più chiarezza!

giottin

Ven, 27/07/2012 - 19:13

Chiesto un piano d'aiuti, Madrid smentisce: allora vuol dire che gielo hanno già dato.

duxducis

Ven, 27/07/2012 - 19:32

RICORDATE: chi trae profitto da una guerra sono le banche, che prestano ad entrambe le fazioni e con il debito schiavizzano il vincitore. L'Europa e' piena di debiti e per questo e' gia' nella piena schiavitu'. L'alta disoccupazione pero' potrebbe richiedere una o piu' GUERRE. Nei prossimi anni l'establishment, se necessario ci mandera' a morire in guerra, in modo che loro si potranno trancquillamente mangiare i nostri averi. La gente comune NON HA BISOGNO DI GUERRE, dite sempre di NO alla GUERRA! Spiegatelo ai vostri amici, perche' appena i gerarchi si sentiranno minacciati dalla popolazione arrabbiata per i loro sopprusi, inventeranno un nemico per mandarci a morire. E' sempre stato cosi', dall'antica Roma fino ad oggi e non cambiera' di certo questa volta.

analistadistrada1950

Ven, 27/07/2012 - 21:03

cesaresg: mi auguro che Lei non legga proprio tutto nella mia mente, siccome ha scritto esattamente ciò che penso. Da povero sprovveduto, mi faccio una domanda molto semplice: abbiamo adottato l'Euro, truccando i conti (tutti gli Sati membri), da quando c'è l'Euro, la crescita c'è solo in uno Stato (innominabile) siccome, a detta anche di questo Governo, siamo degli imbecilli spendaccioni; non perchè abbiamo comprato e compriamo l'Euro al doppio del percepito, nooo, assolutamente. Continuiamo a slvare di qua e di là, a fare accordi, ma se una Famiglia facesse così, potrebbe buttarsi dal viadotto autostradale. Dunque: dai Merkel, resisti, non mollare un Euro che almeno quattro gatti sono con Te !!! Se non torniamo alla Lira, inventiamoci il Fiorino, il Pasqualino, qullo che gli pare, ma stò aborto, non può vivere, è nato morto.

idleproc

Dom, 29/07/2012 - 12:46

In realtà sono almeno 400, miliardata in più, miliardata in meno, tutti per sistemare i conti della finanza creativa. Me vien da ride, a livello globale un una goccia nel mare, me vien ancor più da ride.