Giornata negativa per le Borse europee. Male anche Milano

Le piazze del Vecchio Continente fanno segnare perdite sui dati dell'industria cinese e l'annuncio della Fed, che che intende ridimensionare gli acquisti di titoli e la liquidità immessa nei mercati. A Milano vanno particolarmente male le banche

Per le Borse europee quella di oggi non è stata una giornata positiva. Complici i dati sull'attività industriale cinese, negativi sul mese di giugno, ma anche l'annuncio di Ben Bernanke, numero uno della Fed, che ha spiegato che intende ridimensionare gli acquisti di titoli e la liquidità immessa nei mercati, le piazze sono arrivate in perdita a metà pomeriggio, continuando il trend fino a fine giornata

Chiusura in calo del 3,7% alla borsa di Parigi dopo l’annuncio che la Fed intende ridimensionare gli acquisti di titoli e la liquidità immessa nei mercati. L’indice Cac-40 è a 3.698,93 punti. La Borsa di Francoforte chiude in calo del 3,3% con l’indice Dax a 7.928,48 punti. Chiusura in forte calo per la Borsa di Londra. L’indice Ftse-100 perde il 2,98% a 6.159,51 punti.

Male anche Milanoche ha concluso gli scambi sotto del 3,09% a 15.549 punti sull’indice Ftse Mib. Nel mirino i titoli bancari, con Unicredit -4,09%, Intesa -4,60%, Monte Paschi -3,75%, Bpm -5,46%. Tracollo di Bper (-8,07%) dopo le indiscrezioni di stampa riguardo a un’ispezione di Bankitalia incentrata sulla qualità del portafoglio crediti.

Commenti

nudo

Gio, 20/06/2013 - 18:10

E lo spread e' volato a 290 (+ 6%)Cosa c'entra la Cina, e' il scemo di Bernanke della FED che ha stampata una montagna di carta igienica per far ricchi i potenti e poveri i 60 milioni di statunitensi che stanno con i "foodstamps"

xgerico

Gio, 20/06/2013 - 18:37

Echeccefrega, Berlusconi ha detto che lo SPREAD non conta un kazzo!

angeli1951

Gio, 20/06/2013 - 18:40

Ma diciamolo una buona volta!!!! La colpa è di Grillo che sicuramente sarà pure il rsponsabile per la "pensata" degli squinternati, ma ben pasciutti e dotati di famelici artigli, politicanti di inventarsi un aumento delle marche da bollo, indecenti balzelli che ritengo si potrassano trovare solo negli stati sottosviluppati del quinto mondo.

nudo

Gio, 20/06/2013 - 19:07

ma come,Signor Lucio, mando un commento che e' colpa di Bernanke mentre tu dicevi la Cina e' vicina, poi lo rifai come il mio e non lo pubblichi.Dammi almeno la meta' del compenso, ti va bene 20 euro? ah ah troppi? Un caffe' corretto

nudo

Gio, 20/06/2013 - 19:09

Ah, Lucio, pure l'oro e' sotto del 6%, cosi chiudono tutti i COMPRO ORO della citta ah ah. Dos caraquillos.

Ritratto di scandalo

scandalo

Gio, 20/06/2013 - 20:52

in ogni cosa esiste sempre un lato positivo !! in borsa un unica strategia non paga mai !! io ero short da 2 settimane , domani chiudo con soddisfacenti guadagni !!

vivaitaly

Ven, 21/06/2013 - 00:19

Uscire dall'Europa se ci vogliamo salvare, non l'avete capito che dietro a questi poteri forti ci sono organizzazioni, come il presidente Obama che vuole portare il mondo occidentale agli stessi livelli dei paesi del terzo mondo. Se non arrivate a capire questo e' perche' vi siete fatti ingannare. Poveri sinistri ingannati.

Baloo

Ven, 21/06/2013 - 03:48

Eurobond subito o fuori dall'euro (in alternativa euro a due velocità).

VermeSantoro

Ven, 21/06/2013 - 07:15

Poichè ogni giorno da qualche parte del mondo si creano notizie allarmi affermazioni pubblicazioni di dati, governatori che parlano a vanvera e chi piu ne ha piu ne metta, credo che tutto quello che riguarda la finanza dovrebbe essere deciso e pubblicato nella sola giornata di sabato in modo tale di limitare le azioni degli sciacalli (speculatori) in quanto loro vivono e si ingrassano sulle emozioni del mercato ma essendoci di mezzo poi la domenica c'è tutto il tempo di limitare i danni.

idleproc

Ven, 21/06/2013 - 07:49

Smettetela di agitarvi. Stanno solo facendo la festa al Pollo.