Governo al lavoro per abolire il Superbollo

La misura introdotta dal governo Monti dovrebbe andare definitivamente in soffitta

Il governo Letta sarebbe pronto a cancellare il "superbollo" sulle auto più potenti. Secondo fonti vicine all'esecutivo sentite dall’Adnkronos, la misura introdotta dal decreto "Salva Italia" firmato dall'ex premier Mario Monti dovrebbe andare definitivamente in soffitta. La prossima settimana, probabilmente martedì o mercoledì, è in calendario un incontro tra esponenti del settore auto e il governo. Ma sarebbe già emersa la disponibilità a fare un passo indietro per ridare un po' di ossigeno a un mercato che, soprattutto nel settore delle auto di lusso, ha vissuto un 2013 di forte contrazione.

La sovrattassa per le macchine di lusso voluta da Monti potrebbe essere agli scoccioli. Lo scorso settembre il viceministro dell’Economia Luigi Casero aveva evidenziato che il superbollo "è stato sbagliato metterlo e costa pochissimo toglierlo" e che "il settore dell’auto è trainante, per cui è fondamentale un’azione di sostegno". L'esecutivo sarebbe, quindi, giunto a una svolta decisiva. Dal primo gennaio del 2012, tutte le vetture con oltre 185 kilowatt pagano, infatti, 20 euro per ogni kilowatt oltre quella soglia. Una misura che non avrebbe garantito il gettito previsto che, anzi, si sarebbe ridotto a causa di una vera e propria "migrazione" delle auto di lusso verso altri mercati, in particolare nell’Europa dell’Est. Secondo fonti vicine a Palazzo Chgi, l’eliminazione della sovrattassa avrebbe un impatto molto limitato sul gettito nel breve periodo e potrebbe invece assicurare un aumento degli introiti per lo Stato nel medio periodo.

Commenti
Ritratto di i...Burattini..

i...Burattini..

Mar, 07/01/2014 - 19:09

tutto ciò che di contrario alle regole dell'economia e del buon senso è stata fatta in questi ultimi anni, manovre cicliche in periodo di recessione, aumenti spropositati di tasse con conseguente riduzione del gettito nella più piena ignoranza dell'abc dell'economia quali la curva di laffer..ed in tutto questo non un solo taglio a privilegi di caste e lobby con la spesa fuori controllo e la famosa spending review rimasta lettera morta...l'italia è stata depredata e distrutta da politicanti inetti e corrotti tuttora in circolazione che sinteticamente definiamo come CASTA

Giampaolo Ferrari

Mar, 07/01/2014 - 19:14

Perchè questi idioti non mettono le cifre dei superbolli pagati e il minor gettito dell'iva derivante dalla vendita su quelle auto? Semplice perchè evidenzierebbe l'incompetenza del bocconiano.

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 07/01/2014 - 19:23

questo grandioso professore in economia per salvare l'italia è riuscito ad affossare il mercato delle auto di lusso e delle barche, mandando in rovina migliaia di famiglie di operatori del settore e provocando un danno enorme di mancato gettito dell'iva sulle vendite perse....che fenomeno!!!

giottin

Mar, 07/01/2014 - 19:25

E sì certo, molto meglio aumentare la tasi, almeno quella non la pagano solo i super ricchi. Ma non era un governo che voleva aumentare le tasse ai ricchi questo? Ah già è vero che anche le macchine di lusso le costruiscono gli operai da 1200 euri al mese!

Roberto Casnati

Mar, 07/01/2014 - 19:40

Ennesima idiozia del governo Letta che non capisce, o non vuole capire, che a far paura non è il "superbollo", che è come dire che chi si compera una Ferrari poi non ha i soldi per la benzina, ma è il fatto che se acquisti una vettura, soprattutto se di lusso, il fisco s'interessa "particolarmente" a te, e, quando il fisco s'interessa, non si sa mai dove si va a finire. Ad aggravare la situazione v'è poi il fatto, mai accettato dal governo, che alcuni tipi di vetture di lusso erano e sono appannaggio di mafiosi, spacciatori di droga e ladri di governo. Cosa volete che importi a costoro del "superbollo"? Quello che li intimorisce sono i controlli fiscali.

unosolo

Mar, 07/01/2014 - 20:01

forse sono strano ma se vuoi far riprendere il consumismo taglia la IVA maledetta che ha fermato il consumo , non è il super bollo che ferma il mercato del lusso ma solo l'IVA , su un'auto che costa 200,000 euro più IVA non la vendono per il super bollo ? qualcuno chiami la neuro è da ricoverare , troppi danni e seguitano a pensare di essere i salvatori della economia pazzi !

Ritratto di falso96

falso96

Mar, 07/01/2014 - 20:02

Basta alzare il bollo alle utilitarie..... cariladri

Ritratto di falso96

falso96

Mar, 07/01/2014 - 20:06

oppure non pagare gli esodati!!!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 07/01/2014 - 20:11

io condonerei tutti i bolli non pagati dopo il 2008 e cancellerei qualsiasi veicolo di cui non si sia pagata la tassa per piu di tre anni...ovviamente radiandolo dalla circolazione ma sulle supercar per collezionisti danarosi che pavoneggiano bentley col vicino d'ombrellone metterei la tassa anche sui bulloni.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 07/01/2014 - 20:20

devono abolire il bollo non soltanto il super bollo , noi il bollo lo paghiamo già con le strade , l'assicurazione , le gomme , la benzina etc. etc.

giovanni951

Mar, 07/01/2014 - 20:24

ci crederò quando lo vedrò, tuttavia ormai gli italiani sono diffidenti e non compreranno più auto potenti perché la legge potrebbe cambiare il giorno dopo. Ma chi si fida più di questa banda di ignoranti?

CALISESI MAURO

Mar, 07/01/2014 - 20:47

Come spingono i tedeschi!!! ecco dove vanno a finire i viaggi a Canossa dei ns leadersss di sx.

wolfma

Mar, 07/01/2014 - 20:53

Non è solo il superbollo a frenare il mercato delle auto di lusso,ma anche le minacce del redditometro!!

Ritratto di Balamata

Balamata

Mar, 07/01/2014 - 21:23

Sarebbe ora! Vergogna Monti

leo_polemico

Mar, 07/01/2014 - 23:57

Certo è che i bocconiani sono dei veri esperti tecnici: specialisti però nel creare danni non pensando alle conseguenze delle loro poco pensate decisioni. I soldini per comperare un po' di cervello, di intelligenza e di buon senso non li avevano più: li avevano spesi tutti per frequentare la "Bocconi".

secchione

Mer, 08/01/2014 - 02:47

A parte il fatto che la notizia è stata già smentita, mi pare di ricordare che l'addizionale (alias superbollo) sulle auto potenti è stata introdotta proprio dal Governo Berlusconi, nell'estate 2011, e NON dal Governo Monti. Monti si è limitato - per così dire - a dare un ulteriore giro di vite, portando i valori a quelli attuali.

elio2

Mer, 08/01/2014 - 08:19

Il governo del fare (schifo), tassa la gente fino all'inverosimile e si preoccupa di togliere la supertassa alle auto che la gente comune non si può permettere neppure se gliele regalassero. Bravi bravi continuate così, che alle elezioni prima o poi ci arriviamo.

unosolo

Mer, 08/01/2014 - 08:58

forse sbaglio ma la contrazione del mercato sulle auto di lusso è stata voluta dall'alzamento dell'IVA , ma non solo sulle auto di lusso ma su tutto il lusso , l'elevamento dell'IVA ha di fatto fermato una parte importante dei consumatori usuali . Il bollo di certe auto non preoccupa affatto chi la vuole ma ferma o rallenta il consumo magari per coloro che la cambiavano ogni anno o ogni due anni lo faranno spostando di mesi ma lo seguiteranno a fare . L'iva è il problema del consumo non il super bollo.