"La Grecia paga la rata all'Fmi". L'Eurogruppo: bene, ma servono più sforzi

Varoufakis promette di versare gli 800 milioni di euro da restituire domani. L'Europa apprezza, ma chiede di più

Domani il governo di Atene pagherà regolarmente la rata da quasi 800 milioni all'Fmi. Lo ha assicurato il ministro delle Finanze Yanis Varoufakis: "La Grecia rispetterà sempre le sue obbligazioni verso i creditori e ovviamente lo faremo anche domani", ha detto sostenendo che dall’Eurogruppo "ci aspettiamo sia un buon meeting" che "creerà un’atmosfera positiva così che nei prossimi giorni possiamo arrivare all’accordo, cosa che ancora non è".

Dal canto suo l'Eurogruppo ha accolto "con favore i progressi dei negoziati e le intenzioni delle autorità greche di accelerare il lavoro con le istituzioni" e ha riconosciuto che "serve più tempo e sforzi per colmare i problemi che restano aperti". "Notiamo che la riorganizzazione e la semplificazione delle procedure di lavoro ha reso possibile un’accelerazione delle trattative, e ha contribuito a discussioni più di sostanza", scrivono i ministri, "Allo stesso tempo riconosciamo che serve più tempo e più sforzi per colmare i gap sulle questioni ancora aperte e quindi accogliamo con favore le intenzioni delle autorità greche di accelerare il loro lavoro con le istituzioni per arrivare ad una puntuale conclusione di successo della review".