I consigli di Squinzi per il «suo» Milan

Giorgio Squinzi era ieri afflitto dal dubbio: più felice per la vittoria del suo Sassuolo o più triste, da milanista accanito, per la sconfitta che è costata il posto a Massimiliano Allegri, l'allenatore che aveva portato gli emiliani dalla C alla B? In ogni caso il presidente di Confindustria può ora dare un consiglio in più all'amico Silvio Berlusconi: quello di mandare anche il Milan a studiare il centro di preparazione e medicina sportiva di Saronno voluto dal gruppo Mapei. Dove, visto che è frequentato oltre che dal Sassuolo anche dalla Juve, c'è senz'altro qualcosa da imparare.