A maggio 185.000 i contratti in più

Balzo della produzione industriale e un saldo positivo dei contratti attivati. Ma si tratta solo della trasformazione di quelli dei precari a stabili

Al netto dei contratti che sono terminati nel mese di maggio (749.551) sono 184.707 i nuovi rapporti di lavoro stretti nei trenta giorni. Un dato che emerge dalle comunicazioni obbligatorie che arrivano dal ministero e che deve fare i conti con i fatti che nel mese precedente, aprile, l'incremento aveva raggiunto quota 212.000.

Ma non solo: i contratti stabili crescono ma di appena lo 271, fatto il saldo tra attivazioni e cessazioni. L'apprendistato aumenta, con 6.498 firme, mentre crollano fortemente le collaborazioni (-10.194). Certo, aumenta del 43,2% la trasformazione di contratti da precari a stabili, stanso a quanto emerge dai dati flash diffusi dal ministero del lavoro sulle comunicazioni obbligatorie che a maggio rilevano 30.325 trasformazioni di rapporti di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato, con un balzo sui 21.184 registrati nel maggio 2014.

Ma c'è ben poco di cui esultare. "Il numero di contratti a tempo indeterminato diminuisce a fronte di un costante aumento di quelli a termine, e non si registra una crescita stabile di nuova occupazione: è questo il prodotto del Jobs Act", dice il segretario confederale Cgil, Serena Sorrentino, "Della riduzione della precarietà tanto annunciata non si vede neanche l’ombra. Positiva, ma non troppo raggiante la risposta di Renzi: "I dati di oggi sull’occupazione, la produzione industriale e la crescita sono ancora bassi rispetto a quello che possiamo fare ma ma più alti del recente passato".

Commenti
Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 10/07/2015 - 11:14

Ma come, le attività chiudono però aumentono gli occupati? Che paese strano. I conti si fanno a fine anno non durante l'estate. Vediamo in Settembre quanti chiedono la disoccupazione. P.S Ci sono anche molti impreditori del settore turistico che lo fanno, pensate quanto sono intelligenti i nostri governanti!!!

Max Devilman

Ven, 10/07/2015 - 11:24

Vi spiego io perchè "gli indeterminati" sono pochi. Grazie a quella porcheria del jobs act, atto criminale lo chiamerei, oggi chi viene assunto proveniendo da contratti precari o da disoccupoto, da alla azienda un vantaggio fiscale considerevole per 3 anni. Se invece arrivi da posto fisso e cambi?? Nessun problema, ti assumono a tempo determinato per 6 mesi e poi di nuovo assunto ma per magia con 3 anni di sgravi all'azienda. P.S. assunto è una parola grossa, non esiste + il tempo indeterminato, quindi o determinato o indeterminato puoi essere lasciato a casa da un momento all'altro. Bravo Renzi, lo avesse fatto Berlusconi lo avrebbero crocifisso in piazza.

Max Devilman

Ven, 10/07/2015 - 11:24

Tra un anno si vedrà che l'80% di queste assunzione non portano a nulla ma soltanto alla creazione di schiavi sotto ricatto. Fine della professionalità, nessuna figura senior vuole + cambiare lavoro per passare da contratto vecchio di assunzione al jobs act che è una vera porcheria e una aberrazione. Nessun commerciale porta clienti ad una altra azienda per vedersi lasciare a casa dopo sei mesi e senza motivo. Chi ha fatto questa legge o è stupido o in malafede.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 10/07/2015 - 12:21

Effettivamente difficile interpretare questi dati. Una buona notizia (certa) è l'aumento della produzione industriale a livelli 2011.

bisca

Ven, 10/07/2015 - 12:22

ma come le aziende chiudono il tasso di disoccupazione giovanile e' balzato in 8 anni di crisi 2007-2015 dal 20 al 42% e si fa credere che il jobs act funzioni??altro che jobs act qui ci vole una massiccia riforma fiscale con la riduzione delle aliquote e investimenti mostruosi per piccole e medie imprese perche' siamo al collasso e nessuno lo dice!!!!

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Ven, 10/07/2015 - 12:26

Fin dagli anni '80 leggo articoli del tipo: in Italia il lavoro c'è, sono i disoccupati che non vogliono lavorare. Oppure si manipolano i dati sull'occupazione. Ma c'è il rovescio della medaglia: chi cerca lavoro si sente cornuto e mazziato. Non solo tu, governo, non mi dai lavoro; ma mi fai anche passare per un fannullone? I disoccupati non lavorano: ma possono votare. In un paese in cui ce ne sono a milioni, questo può avere un peso. Renzi se ne ricordi alla prossima batosta elettorale

bisca

Ven, 10/07/2015 - 12:28

ma come le aziende chiudono la disoccupazione giovanile passa dal 20 al 42,7 in 8 anni durante la crisi e noi dovremmo rallegrarci di questi dati??qui bisogna abbassare le tasse drasticamente e intervenire con un mostruoso piano di investimenti per aiutare le piccole e medie imprese!!!

bisca

Ven, 10/07/2015 - 12:37

jobs act non funziona

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 10/07/2015 - 12:45

TIPICO dei governi in agonia: diffondere dati confusi e contraddittorii. Non sono aumentati gli occupati: basta ascoltare la voce del popolo che si esprime in libere telefonate a Radio Padania Libera: aziende che chiudono, disoccupati in aumento e le poche risorse dei comuni destinate a rom e clandestini - su ordine dei prefetti - anziché ad iniziative produttive. Il quadro che emerge da queste telefonate è omogeneo e sconfortante: miseria disperazione e morte per gli italiani, alberghi a 5 stelle per rom e clandestini!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 10/07/2015 - 13:02

Bo? Dove avranno raccattato questi dati e' un mistero. In giro si vedono aziende che chiudono, non si trova lavoro, ma l'occupazione aumenta. Magari saranno i 100000 precari che assume il bullo.

Max Devilman

Ven, 10/07/2015 - 13:27

Non avete capito, le assunzioni a tempo DETERMINATO aumentano, poi vengono cambiate in "indeterminato fittizio alla jobs act" e l'azienda ottieni 3 anni di sgravi fiscali sui contributi. A un lavoratore accettare un determinato rispetto ad un indeterminato non cambia nulla, gli indeterminati NON ESISTONO PIU', mettetevelo in testa. Questa è stata una operazione del governo che aumenta temporaneamente l'occupazione e serve alla propaganda.

Max Devilman

Ven, 10/07/2015 - 13:32

@Giuseppe.EFC: al PD non importa nulla dei lavoratori del privato, dei disoccupati, i voti li prende dal pubblico impiego, dal voto di scambio delle regioni rosse e dagli idioti che ancora sono ideologizzati (che votano contro i propri interessi). Basti pensare che il jobs act si applica SOLAMENTE al lavoro privato e non statale di fatto creando una DISCRIMINAZIONE tra i lavoratori, nel silenzio di sindacati compiacenti.

Lucky52

Ven, 10/07/2015 - 13:52

Attenzione a festeggiare tanto poichè dal 30 giugno è impossibile rinnovare i contratti co.co.co e co.co.pro con cui molti pensionati per fame continuavano a lavorare; pertanto tutti i contratti sono stati trasformati in dipendenti a tempo determinato. Un'altra cretinata inventata dalla Fornero prima e da Renzi poi. Che tutele avevano bisogno i pensionati; dovevano lasciare anche a loro i co.co.pro.E' solo aumentata la burocrazia ed i contributi INPS.Chi non ha mai lavorato un giorno come Renzi o la Fornero non potevano riformare il lavoro

Mechwarrior

Ven, 10/07/2015 - 14:11

La colpa è chiaramente dei disoccupati fancazzisti!!! è pieno di stupendi lavori a 400 euro mensili e tutti li rifiutano ;-P

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 10/07/2015 - 15:44

Ma le macchine che costruiscono in più quest'anno dove verranno impiantate? No perché se potessi io comprerei i macchinari prodotti in italia e farei la ditta in Tailandia o Malesia. E sto cosi con i contratti da det e indeterminato è ma caxxxa perché lo hanno fatto tutte le piccole aziende che possono cmq licenziare e gli altri per dare la.possibilità di chiedere la disoccupazione se chiudono. I nuovi assunti di maggio? Contassimo i vucumpra sarebbero tanti di più. La ripresa non c'è e persino al mercato di città del nord trovi stalli vuoti senza spunta o corruzione

linoalo1

Ven, 10/07/2015 - 16:22

Certo,non grazie a Renzi ma,quasi esclusivamente,grazie al Popolo Italiano che si è Rimboccato le Maniche,malgrado Naplitano ed il suo Triumvirato di Usurpatori Illegali!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 10/07/2015 - 16:50

A fronte di questi dati, il CARISSIMO Giuseppe che ci ha appena lasciati, SI STARA RIGIRANDO NELLA CASSA!!!! Saludos dal Nicaragua.

unosolo

Ven, 10/07/2015 - 16:52

è falso sono i contratti precari registrati , cambio ma non aumenti di occupazione , smettetela di fregarci con i numeri errati , il mese prossimo saliranno di 103.000 posti ma sono pagati dai pensionati che subiscono il furto dallo Stato tutti i mesi , non sono soldi del lavoro ( PIL ) sono frutto di rapine continue .

paolo1944

Ven, 10/07/2015 - 19:25

Il Ciarlatano continua a sparar balle. Ha licenziato Cottarelli dicendo che ci pensava lui, non ha tagliato un centesimo. Intanto i piccoli chiudono e i medi falliscono. Consumi bloccati dalla TASI, non si vende più nulla. Stiamo vanificando anche la favorevole congiuntura internazionale. Renzi un disastro, fermo come Letta, vive di propaganda. E il centrodestra tace.

michetta

Ven, 10/07/2015 - 19:26

Quando questi autentici buffoni politici, imbrogliano, lo fanno veramente bene. Si pensi agli impiegati NUOVI creati da questo autentico pupazzo, messo lì dal Napolitano comunista tutto d'un pezzo, che sono i sindacalisti delle varie federazioni per fare la parte delle Agenzia delle Entrate. Sono dichiarati, NUOVI ASSUNTI, percepiscono uno stipendio, una quota per ogni 730 compilato in ragione di 35-60 euro l'uno e poi guadagneranno anche le eventuali percentuali su quanto riusciranno a "scovare".....come evaso! Per non parlare infine, di tutte le varie tariffe stabilite per ....ottenere risposte a richieste per le quali sono stati messi li! Abusi in continuazione da parte di questi cialtroni, amici di Reenzi, che spaccia così di aver aumentato la FORZA LAVORO DEL PAESE?!

AH1A

Ven, 10/07/2015 - 19:28

...bene bene bene...avete ragione voi e tutti gli altri sbagliano...

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 10/07/2015 - 19:47

Ciccio Renzi e come Tsipras....balle su balle....

soldellavvenire

Ven, 10/07/2015 - 19:55

innegabile, incontrovertibile Renzi CREA posti di lavoro

Apophis

Ven, 10/07/2015 - 20:50

Signori miei. bastano due stramaledette barre, istogrammi. Quanti hanno uno stipendio oggi, paganti tasse e imps, quanti lo avevano un anno fa stesso mese. Facilissimo, ma non si vede nulla di questo solo chiacchiere e distintivo. Solo fumo. SOLO FUMO.

zucca100

Ven, 10/07/2015 - 23:50

Da 1 a 10 ditemi: quanto godete perché le cose vanno male e quindi potete incolpare renzi di tutte le nefandezze possibili?

linoalo1

Sab, 11/07/2015 - 08:18

Ed il Marinaio Renzi continua a sognare!!Non solo!!Vorrebbe che,anche gli Italiani,facciano gli stessi suoi Sogni!!!!Purtroppo per lui,ormai,gli Italiani,hanno capito che,per il loro interesse,debbono tenere gli occhi ben aperti!!!!Sono finiti i tempi,spero,dei Garofani in Piazza e delle Feste dell'Unità gratuite!!

unosolo

Sab, 11/07/2015 - 10:34

la produzione è salita del 3% peccato che è falso e mi spiego si riferisce quel dato a produzione auto , bene siamo sicuri che portano soldi allo Stato ? sono auto vendute ratealmente quindi i soldi entrano man mano entro tre anni una parte e per il resto ? cosa c'è da gioire quando siamo costretti a riempirci di cambiali non avendo soldi ? .