I Rotelli studiano da public company

Gruppo San Donato «arruola» Cucchiani e Daffina. Il focus Russia

Cinzia Meoni

Governance più strutturata per divenire una public company entro tre anni ed esportare all'estero il «know how italiano in ambito sanitario». È questo l'obiettivo che il Gruppo San Donato della famiglia Rotelli si propone di raggiungere con il giro di poltrone annunciato ieri sera alla Clinica Madonnina di Milano, uno dei 18 ospedali della società. Il gruppo conta su un fatturato di 1,5 miliardi circa che cresce al ritmo del 3% l'anno e su un margine operativo lordo di 220 milioni circa.

«Sono passati cinque anni dal cambio generazionale ed è ora di pensare al futuro» ha dichiarato il presidente Paolo Rotelli, per poi aggiungere: «vogliamo diventare la Apple italiana nella sanità, crescere nella digitalizzazione e nella cosiddetta user experience. Puntiamo a crescere anche all'estero, a iniziare dalla Russia, dove stiamo progettando una struttura». In particolare l'ingresso di molte figure legate al mondo bancario è stato spiegato da Rotelli con l'obiettivo di «poter affrontare al meglio la rivoluzione digitale che si preannuncia anche nell'ambito sanitario dopo aver già coinvolto l'intero terzo settore». Per quanto riguarda più in particolare l'Italia, proprio in questi giorni il gruppo, tramite l'Ospedale Galeazzi, ha definito l'acquisizione di un terreno dell'area Expo per 25 milioni di euro dove sorgerà un ospedale con 35 sale operatorie e 140 addetti.

Tra i nuovi ingressi annunciati ieri ci sono per il San Raffaele Enrico Tomaso Cucchiani (ex ad di Intesa Sanpaolo) alla presidenza, Alessandro Daffina di Rothschild Italia e l'avvocato Luigi Santa Maria nel cda. La Fondazione Centro San Raffaele ha nominato il nuovo vice presidente Anna Flavia D'Amelio Einaudi e il nuovo consigliere Bianca Maria Malinverni. Per il Policlinico San Donato è stato nominato nuovo ad Francesco Galli a cui si unisce come consigliere Vittorio Emanuele Falsitta. Per l'Ospedale Galeazzi entrano in cda: Francesco Bertocchini e Giorgio Giudici. L'Istituto Clinico Villa Aprica vede l'ingresso in cda di Andrea Passarelli. Agli Istituti Clinici di Pavia e Vigevano è stato nominato al vertice Giuseppe Mininni. Alla Madonnina è stato nominato presidente Gaspare Emmanuele Trizzino, vice presidente Marco Rotelli e Renato Cerioli ad. La società H. San Raffaele Resnati ha nominato presidente Nicola Grigoletto.