II debito rischia di complicare la performance 2013

Mediobanca lancia l'allarme sul debito di Landi Renzo. Secondo gli analisti di Piazzetta Cuccia, alla luce della revisione dell'outlook annunciata dalla società emiliana, la situazione debitoria del gruppo «potrebbe rappresentare un problema». Il gruppo ha rivisto al ribasso le stime per il 2013, indicando un fatturato compreso tra i 210 e i 240 milioni, rispetto ai 280 milioni di euro previsti a inizio anno, e un ebitda margin compreso tra il 3% e il 6%, rispetto al 10% previsto a inizio anno. In questo contesto la posizione finanziaria netta, attesa a quota -62 milioni, è motivo di preoccupazione tra gli addetti ai lavori. A pesare sul gruppo, secondo Mediobanca, è la debolezza in Italia ed Europa, e lo stallo nei mercati di sviluppo: Venezuela, Iran, Pakistan e India.