Illimity, servizi anche per famiglie

Tra le possibilità rilevare da Condotte 800 milioni di cantieri

La sede è quella dove Amazon è rimasta qualche anno: Illimity - la banca digitale fondata da Corrado Passera con investitori stranieri specializzata nel credito alle Pmi e nella gestione degli Npl - dal big dell'e-commerce ha ereditato, per un solo euro, non solo gli spazi ma anche gli arredi.

Illimity punta a raggiungere un utile fra i 55 e i 70 milioni già nel 2020. Mentre nel 2023 il risultato netto sarà, nelle stime, di circa 280 milioni, con un Roe del 25 per cento.

Passera è soddisfatto: «In 12 mesi siamo passati da una intuizione a una banca robusta con 200 dipendenti- ha detto- ora contiamo di continuare a sviluppare il business sulle Pmi e gli Npl e di cominciare, a giugno, ad offrire anche servizi bancari per imprese ma anche famiglie. Nel frattempo Illimity guarda alle opportunità sul mercato. «Per quanto riguarda il salvataggio di Condotte che è in amministrazione controllata - ha spiegato il banchiere - non pensiamo di finanziarla ma la società ha delle commesse interessanti. I cantieri valgono circa 3 miliardi; noi ne abbiamo identificati alcuni, per 800 milioni, che hanno le caratteristiche per essere comprati e gestiti con un operatore del settore per far sì che non vengano dispersi». In attesa dei commissari e del bando di gara, Passera ha confermato che il partner operativo con cui Illimity potrebbe fare l'operazione è il costruttore Rizzani De Eccher.

Un'altra operazione riguarda il gruppo Calvi. In questo caso Illimity con IDea Ccr II, fondo gestito da Dea Capital, ne supporteranno lo sviluppo con 40 milioni.