Euroluce, Illuminazione hi-tech per l'export

Ai Saloni, in Fiera Milano da 9 al 14 aprile, le novità del settore. Il rivoluzionario led HD Retina brevettato e presentato in esclusiva mondiale della Martini spa. L'azienda emiliana punta sui mercati esteri: dall'illuminazione dell Hermitage a Mosca a quella degli uffici Bmw a Mosca

L'affermazione del made in Italy sui mercati esteri si basa su un mix di design, stile, innovazione, tecnologia e qualità del prodotto che ne fanno un unicum. I Saloni, che si tengono a Fiera Milano Rho dal 9 al 14 aprile sono il grande itinerario ideale per scoprire questa realtà. Non solo mobili, arredo, complemento d'arredo dalla casa all'ufficio, dagli spazi privati a quelli pubblici, ma anche illuminazione, che in questa edizione torna protagonista con il salone Euroluce 2013.

Proprio a Euroluce, infatti, sono molte le novità. Una, in particolare viene presentata in anteprima ed è un brevetto mondiale: si tratta del led HD Retina realizzato dall'azienda emiliana Martini spa. L'innovazione di HD Retina è racchiusa nel suo concept rivoluzionario nato dall'intuizione di Giorgio Martini, vice presidente della società e realizzato grazie alla collaborazione con Bridgelux.

Il nuovo led ribalta la prospettiva con cui siamo abituati a pensare al concetto di luce: per Martini, il punto di partenza non è capire come illuminare al meglio il colore di un oggetto ma, al contrario, studiare come l'occhio umano "ricostruisce" i colori. Quando guardiamo un oggetto, infatti, il nostro occhio è in grado di ricostruire tutte le sfumature di colore e di percepire le differenze causate al variare delle condizioni di luce ma quando lo rievochiamo nella nostra memoria, quell'oggetto sarà sempre associato a un solo e unico colore, che riconosciamo come familiare e percepiamo come il colore "reale".

Da qui l'idea sviluppata da Martini: una tecnologia capace di rendere i colori il più possibile simili a quelli che la memoria associa agli oggetti familiari, risultato impossibile da ottenere, fino ad ora, con qualunque fonte di illuminazione artificiale. L'obiettivo: "colorare" gli ambienti con una luce il più possibile piacevole.

Il led consente di ottenere questo risultato. Basta infatti osservare il mondo dei televisori, che dai primi esemplari in bianco e nero si sono evoluti fino ad arrivare all'ultima generazione di apparecchi con tecnologia led ad alta definizione. Se in un primo momento i colori di questi nuovi televisori erano apparsi quasi troppo vividi e saturi, la tecnologia led è oggi riconosciuta come la migliore in grado di riprodurre colori "veri" e più simili a quelli che le persone abitualmente associano agli oggetti.

Così Martini definisce uno nuovo standard, un led ad alta definizione, o meglio ad "alta sensazione" in grado di garantire in ogni condizione il comfort visivo, con colori ben saturi ed equilibrati e una eccellente resa del bianco che creano un universo di colori armonizzato in un ambiente piacevole e fedele alla memoria percettiva di ognuno.Applicazione ideale di HD Retina? L'illuminazione generale di grandi spazi, come le hall degli alberghi, grandi centri commerciali, aeroporti.

Martini spa, in collaborazione con grandi studi di architettura, ha affrontato con successo la sfida dell'internazionalizzazione realizzando, ad esempio, l'illuminazione del Museo Hermitage a San Pietroburgo e la fornitura del nuovo Pullman Hotel a Doha, in Qatar. E la sua illuminazione tecnologica e contemporanea si associa al brand Bmw e illumina gli uffici della Casa automobilistica tedesca a Mosca. Per gli uffici Martini evidenzia il design e la funzionalità delle postazioni di lavoro attraverso l'utilizzo esteso delle lampade a sospensione Segno, che uniscono un design raffinato, essenziale a un elevato comfort visivo perché è concepita e progettata per ridurre al minimo i riflessi sui videoterminali grazie a una particolare schermatura a nido d'ape che assicura protezione a qualunque angolo di inclinazione. Per la reception sono stati invece utilizzati i prodotti Shop Line 59, a incasso e a soffitto. Tutto per uno spazio di lavoro hi-tech.