IMMATRICOLAZIONINell'Ue il Lingotto fa meglio del mercato: +6,9%

La crescita del mercato europeo dell'auto non si ferma: per il decimo mese consecutivo le immatricolazioni nell'Ue e nei Paesi Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera) sono in aumento del 4,3%, per un totale di 1.230.363 consegne. E dall'inizio dell'anno raggiungono quota 6.851.552, il 6,2% in più del primo semestre 2013. Fa meglio del mercato Fiat Chrysler Automobiles che registra, a giugno, un incremento del 6,9% con la quota che sale dal 5,9 al 6%, e la 500 che si conferma al top delle auto più vendute del suo segmento. Nei sei mesi le immatricolazioni della casa torinese aumentano del 2,8%, ma la quota scende dal 6,4 al 6,1%. Frenano gli entusiasmi i costruttori e gli operatori del settore. «I volumi sono ancora lontani dai livelli pre-crisi del 2007», sostiene l'Anfia, l'associazione delle case italiane. Anche per Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto (i concessionari di auto), «c'è poco da stare allegri».