IMMOBILIARECatella e Micheli comprano e crescono in Hines Italia

Manfredi Catella e Francesco Micheli crescono nel capitale di Hines Italia sgr, ed esce dall'azionariato Unipol Sai (che possedeva il 18% «ereditato» dal gruppo Ligresti). Catella è salito dal 10 al 28,87% della società di gestione di fondi immobiliari che a Milano sta costruendo il progetto Porta Nuova; il maggior azionista resta il colosso americano Hines, con il 63,13%, mentre il finanziere Francesco Micheli è salito all'8% dal 5% precedente. Sulla quota Unipol è stata esercitata un'opzione call; l'incremento di Catella e Micheli era programmato in quanto soci industriali. Catella ha detto che «Porta Nuova sta andando bene». «Sugli uffici abbiamo stabilito un nuovo record di mercato per Milano con valori di 500 euro l'anno al metro quadro». Quanto all'abitativo, la torre Solaria «è venduta a un prezzo medio di 9.800 euro al metro quadro».