Impregilo gioca in casa Banca Imi, Natixis e Unicredit per il bond


La nuova Impregilo si prepara a sbarcare sul mercato obbligazionario con un'emissione da 500 milioni. Per l'occasione Salini ha scelto di giocare in casa nominando un terzetto di banche «amiche». Secondo quanto risulta al Giornale sarebbero infatti state nominate Banca Imi, Natixis e Unicredit. In particolare, le prime due sono tra le banche creditrici del gruppo alle quali sono già stati rimborsati circa 540 milioni, in anticipo sulla scadenza del 30 giugno. L'operazione che sarà utile a chiudere il debito da 1,4 miliardi acceso con le banche (in occasione dell'Opa) sarà subordinata alla definizione di un rating aggiornato sulla società.