Inps, arriva la busta arancione

Tito Boeri: "Finalmente riusciamo a mandare la busta arancione a casa di 7 milioni di italiani, lavoratori del settore privato. Raggiungiamo chi non è digitalizzato e lo facciamo in collaborazione con Agid"

"Finalmente riusciamo a mandare la busta arancione a casa di 7 milioni di italiani, lavoratori del settore privato. Raggiungiamo chi non è digitalizzato e lo facciamo in collaborazione con Agid". Lo ha annunciato il presidente del l'Inps Tito Boeri nel corso di un convegno realizzato con l'Agid. "Le buste dovrebbero cominciare ad arrivare dalla seconda settimana di aprile -ha detto Boeri- speriamo anche prima. La comunicazione conterrà un prospetto dell'estratto conto contributivo e la simulazione di base e inviterà appunto i destinatari a digitalizzarsi, richiedendo 'spid' per accedere a tutte le funzionalità aggiuntive offerte dal servizio on line di simulazione della pensione". E Boeri ha concluso sottolineando che per quanto riguarda i dipendenti
pubblici "stiamo stringendo accordi per inviare la busta arancione insieme al cedolino".

Boeri ha dato la notizia in occasione dell’iniziativa Cittadino digitale, in collaborazione tra Inps e l’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid), evidenziando come si conta di partire "generando 150 mila lettere al giorno". E l’augurio di Boeri è "poter iniziare anche prima della metà di aprile, informando da principio i dipendenti privati". La busta arancione viene così associata ad un progetto ampio per la digitalizzazione degli italiani, condotto insieme all’Agid con una collaborazione che ha permesso anche di superare gli ostacoli finanziari. Il direttore dell’Agid, Antonio Samaritani ha spiegato come l’agenzia contribuisca all’iniziativa "con 2,5 milioni sul 2016 e sul 2017, che si vanno ad aggiungere al milione di euro dell’Inps, istituto che poi mette a favore del progetto anche tutto il suo lavoro".

Commenti

unosolo

Gio, 17/03/2016 - 17:58

quando si tratta di portare soldi alle casse dello Stato il Boeri corre , ai pensionati non arrivano lettere che dicano chi ci ruba i soldi , questo mese 12 euro in meno , ma a parte questo le lettere che mandano cercano di convincere i prossimi alla pensione di approfittarne ma dietro esiste la grande fregatura , cioè questa mossa serve a dare soldi allo stato quelli del TFR cioè la ritenuta immediata che porterebbe miliardi allo Stato , il servitore del PCM si adegua alle esigenze di liquidità del governo amico , troppe cose buie accadono nella INPS , milioni spesi per queste buste arancione in soccorso al PCM,

unosolo

Gio, 17/03/2016 - 18:05

quanti cadranno nella rete per soccorrere il governo amico ? il CUD come mai non viene spedito a casa ? i pensionati sprecano ore e soldi per recuperare nei CAF o alla posta il CUD , eppure l'INPS funzionava bene , oggi un caos , adeguamenti alle pensioni come diceva la sentenza ? il risarcimento del furto ? siamo sicuri che quei pochi soldi usciti siano andati al posto giusto visto che sembra siano andati a pochi e forse a campione , ma chi deve controllare ? a fiducia ? le pensioni scendono continuamente , questo mese 12 euro non è che mancando i soldi li hanno presi proprio ai pensionati per spedire le buste arancioni, tutti a rubare sui pensionati .

unosolo

Gio, 17/03/2016 - 18:07

Se l'ente è in perdita come mai si è sprecato soldi per straordinari per questi conteggi affinche 7 milioni di lavoratori possano andare in soccorso al governo anticipando il pensionamento e non si soccorrono gli esodati ?

unosolo

Gio, 17/03/2016 - 18:14

chissà quante ore per conteggiare un solo operaio , conteggi non a campione ma reali quindi prima la ricerca sugli anni di contributi e poi conteggiare quegli anni , moltiplicando per 7 milioni , aggiungiamoci stampa , spedizione e affrancatura , quanto prende un impiegato x ora e i dirigenti , quanto spreco , il sistema parassitario trova sempre chi autorizza lo spreco.,

unosolo

Gio, 17/03/2016 - 18:17

invece di sprecare soldi il governo doveva dare autorizzazione ai centri CAF o ai sindacati di fare conteggi gratuiti e assemblee per spiegare a tutti i lavoratori come potevano anticipare o meno la messa in pensione , no , meglio farlo fare come straordinario alla INPS già in deficit gestionale ,., che governo !

Anonimo (non verificato)

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 17/03/2016 - 19:09

Caro unosolo, su questo articolo hai MONOPOLIZATO il FORUM oggi, comunque hai ragione da vendere!!! Saludos cordiales dal Nicaragua.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 17/03/2016 - 19:45

vi dicono che forse avrete la pensione al 50% dell'ultimo stipendio all'età di 69 anni. Pretendete l'abolizione dell'INPS e ch eognuno si faccia la propria pensione. INPS è una ruberia di Stato

luigi.muzzi

Gio, 17/03/2016 - 20:53

ma non doveva arrivare 5 anni fa ? con calma...