Intesa «verde» case-ambientalisti

Le case automobilistiche Usa e i gruppi ambientalisti hanno avallato la legge pietra miliare licenziata nel fine settimana dai legislatori americani, che rende più stringenti gli standard di consumo di carburante. È giunta così a conclusione la vicenda della cosiddetta legge Cafe (Corporate average fuel economy). Nel quadro dell’accordo ai produttori verrà richiesto di raggiungere, per tutti i veicoli leggeri, una media di 35 miglia per gallone entro il 2020. Una concessione-chiave all’industria stabilisce, poi, che il nuovo obiettivo è una media piuttosto che un requisito assoluto per le auto e i veicoli commerciali leggeri, che includono anche i Suv. Gli standard correnti stabilivano una media di 27,5 miglia per gallone per le auto e di 22,2 per i camion.