Istat: pausa nella crescita, negli investimenti e nell'occupazione

Istat: in Italia "gli indicatori recenti manifestano una tendenza di fondo positiva seppure in presenza di una pausa nella crescita nel settore manifatturiero, negli investimenti e nell'occupazione"

L'Istat osserva che vi sono segnali positivi sul fronte dell'economia, anche se a maggio c'è stata una frenata. "In Italia gli indicatori recenti manifestano una tendenza di fondo positiva - si legge nella nota mensile dell'istituto - seppure in presenza di una pausa nella crescita nel settore manifatturiero, negli investimenti e nell’occupazione. Proseguono sia la crescita dei consumi sia quella della propensione al risparmio. La dinamica dei prezzi torna ad essere più contenuta di quella dell’Area euro. Migliora la fiducia dei consumatori e delle imprese e si mantiene positivo l’indicatore anticipatore». In prospettiva «l’orientamento positivo dei livelli di attività economica per i prossimi mesi è confermato dall’indicatore anticipatore, che registra un’ulteriore variazione positiva sebbene in rallentamento rispetto ai mesi precedenti".

Ma vediamo cosa dicono i numeri sul lavoro. In presenza di una diminuzione degli occupati (-0,2% rispetto al mese precedente) il tasso di occupazione, segnala l' Istat, si è mantenuto intorno ai livelli massimi dell'ultimo periodo (57,7%). Nel trimestre marzo-maggio l'occupazione è aumentata (+0,3%) rispetto al trimestre precedente. Nel primo trimestre del 2107, i consumi delle famiglie sono aumentati dell'1,3% rispetto al trimestre precedente, sostenuti dal miglioramento del reddito disponibile (+1,5%). Di conseguenza la propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è risultata in aumento (+0,3%), attestandosi all'8,5%.

"L'Italia peggiora, altro che pausa - tuona Massimiliano Dona, presidente dell'Unione nazionale consumatori -. La pausa di cui parla l' Istat non è niente altro che un peggioramento. Si è, infatti, interrotta la crescita nel settore manifatturiero, negli investimenti e, cosa ancora più grave, nell'occupazione. Anche se prosegue la crescita nei consumi, un fatto sicuramente positivo, purtroppo ad aprile sono calate su base congiunturale la produzione industriale (-0,4%), il fatturato (-0,5%), la produzione delle costruzioni (-4,1%), gli investimenti (-2,9%), le vendite al dettaglio (-0,1%), mentre a maggio gli occupati sono scesi di 51 mila unità". "Prendere a pretesto i dati trimestrali pur di evidenziare un andamento ancora positivo, significa sottovalutare la gravità di un arresto della crescita ed il rischio di una possibile inversione del trend" osserva Dona.

Commenti

paolonardi

Mer, 05/07/2017 - 12:50

Le elezioni si allontanano e quindi e' meno importante farneticare su una ripresa che non c'e'. Le previsioni torneranno ad essere piu' ottimiste quando sara' stabilita la data delle politiche.

Libertà75

Mer, 05/07/2017 - 13:19

di solito quando c'è un articolo in campo economico, arriva subito qualcuno con laurea di quinta elementare che difende i risultati ottenuti dal PD... aspettiamo gli ennesmi paolina2, gzorzi, marygio et simili

Ritratto di orione1950

orione1950

Mer, 05/07/2017 - 13:42

L'Istat non é un organismo indipendente perché sotto il giogo del governo. Raccontare che l'Italia é in crisi, l'Instat non lo puó fare; pena il licenziamento in tronco del suo capo. L'aumento delle spese da parte degli italiani é solo legato all'aumento dei prezzi e delle tasse. A capo dell'Istat ci sarà la fotocopia del PAGLIACCIO; quindi, solo balle.

Fjr

Mer, 05/07/2017 - 13:51

Il giorno che salta l'ISTAT prendo una di quelle ciocche......ma col Don perignion così pareggiamo il conto delle 1,5 bottiglie bevute a capodanno

Nick2

Mer, 05/07/2017 - 13:59

Ci sono io, Libertà 75 e ti do una spiegazione. Nel mese di aprile sono calati su base congiunturale (che significa rispetto al mese precedente) produzione industriale, fatturato, produzione delle costruzioni, investimenti semplicemente perché aprile ha avuto, di fatto, 17 giorni lavorativi (18 se si esclude il ponte del 24), mentre marzo ne ha avuti ben 23! Non c’è nulla di più manipolabile dei dati economici. Queste diminuzioni, se rapportate ai giorni lavorativi, sono in realtà aumenti. E non da poco. Tu, con la tua laurea vera sei in grado di smentirmi?

Ritratto di Impresentabili

Impresentabili

Mer, 05/07/2017 - 14:25

Nick2:Sei un pozzo di scienza paragonabile a Renzi.Guarda che non siamo tutti scemi per avere precisazioni lapalissiane da quinta elementare.L'unico dato stabile è la miseria della disoccupazione, la indegnità di quelli che ci rappresentano che sentiamo strombazzare ogni minuto e la miseria quella vera che tocchiamo con mano ogni santo giorno.Per chi vuole vedere oltre le Maldive......e le falsità dell'ISTAT.

moichiodi

Mer, 05/07/2017 - 14:28

Il giornale fa sempre ....il giornale. Titolo: nota pessimista di ISTAT. Poi:"gli indicatori manifestazione una tendenza di fondo POSITIVA"....

PAOLINA2

Mer, 05/07/2017 - 15:43

Mi sembra che recentemente ti abbia suggerito di frequentare i corsi riparatori x gli ignoranti che non riescono a leggere e tantomeno scrivere, figuriamoci se poi riesci a capire gli articoli di economia, e' come dare lo zucchero all'asino.VERO LIBERTA' 75??

ilbelga

Mer, 05/07/2017 - 15:52

e i pensionati come me che dopo 40 anni di lavoro secondo qualcuno hanno rubato il futuro ai nostri giovani non vediamo un euro di aumento da 6 anni. ma noi a chi le abbiamo pagate le pensioni???datemi una risposta vi prego.

exbiondo

Mer, 05/07/2017 - 16:16

se dovesse finire l'invasione dall'Africa e un po' di negri tornassero a casa, il PIL subirebbe un crollo vertiginoso. il governo pd crede di basare il PIL solo sull'accoglienza e tutto quello che gli gira intorno. Sarà mica un indice sano???????

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 05/07/2017 - 17:10

Mentre noi "freniamo" (eufemismo per non parlare di recessione), Francia e Spagna "volano" con incrementi superiori alla media UE. Che c'entri il fatto che mentre noi spendiamo miliardi (7 o 8? La cifra di 4,5 riguarda solo i costi diretti) per gli invasori, loro li destinano a favorire lo sviluppo? Un piccolo suggerimento utile per dare la risposta esatta: loro hanno governi seri, noi abbiamo un governo PD.

Libertà75

Mer, 05/07/2017 - 17:12

@nick2, gentilissimo, ti ringrazio per l'appunto (ringrazio meno la tutto sapiente paolina2 che argomenta i suoi postulati con solo insulti). Generalmente io non commento mai mese per mese, perché spesso è inutile. A me interessano altri indicatori come il tasso di disoccupazione, e bada bene, non trovo un'estrema felicità nel parlare di un tasso di occupazione in crescita perché il combinato dei due fenomeni ci suggerisce alcune ipotesi: a) riduzione dei salari ed aumento della domanda di lavoro all'interno dello stesso nucleo familiare; b) riduzione delle ore lavorate dai precari (e connessa analisi precedente); c) distorsione degli indici (entrambi) a causa dell'aumento di forza lavoro tramite il canale dell'immigrazione. Cmq come dice Paolina2, l'indice manifatturiero è il più alto da 6 anni, ergo quando c'eera Berlusconi era ancora più alto. Puoi smentirla?

Libertà75

Mer, 05/07/2017 - 17:16

@nick2, vedendo la tua preparazione in materia economica, allora vorrei capire da te, a quali provvedimenti vanno imputati i miglioramenti in campo economico. Visto che non si tratta mai di fortuna o di abilità nell'insulto (come Paolina2). Attendo

jaguar

Mer, 05/07/2017 - 17:23

Quelli dell'Istat come al solito vivono in un mondo tutto loro, la realtà è ben peggiore.

Anonimo (non verificato)

investigator13

Mer, 05/07/2017 - 18:03

come dar credito all'Istat, oggi è negativo domani è positivo. La mattina è di un Parere, la sera è di parere diverso. Ormai siamo ben consapevoli che i dati statici sono il paravento delle porcate che il governo va facendo in barba agli italiani.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 05/07/2017 - 18:45

@jaguar - centrato il tema. provassero loro a vivere fuori dalla reggia, e chiedere alla gente se sta meglio. Desisterebbero dopo le èrime interviste. Chiaramente depurate dagli invasati comunisti che dicono sempresi sta bene, quando comandano loro, anche i nCorea del Nord. Difatti ci credono tutti!!???!!!???

Oreste1968

Mer, 05/07/2017 - 19:48

Ma no, ma no. Gli italiani fanno i debiti per andare in vacanza. Tutto va bene come al solito.

flip

Mer, 05/07/2017 - 20:23

non abbiamo bisogno del pallottoliere dell' istat, per sapere come va l' economia. E' in caduta lQuando le banche incominceranno ad agire correttamente forse prenderemo un pò di fiato. le banche RUBANO amche in tempi di massima crisi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 05/07/2017 - 21:02

Ogni mese dicono cose diverse. prima va tutto benissimo (perchè lo dice il governo rosso) poi, guardando i fatti reali, va tutto malissimo, poi intervengono dicendo non fateci fare brutte figure, dite ai polli italiani che va tutto benissimo, intanto i soldi ce li intaschiamo noi. E via i lgioco si ripete. Sta di fatto che la gente non ne può più. Aspettate che esploda la bomba sociale con tutta la sua potenza? Poi non vi salverete più.

Una-mattina-mi-...

Mer, 05/07/2017 - 21:18

LA "PAUSA NELLA CRESCITA" DURA ORMAI DA LUSTRI

TitoPullo

Mer, 05/07/2017 - 23:24

E dura...é dura farla capire ai kompagni! Anche perché sono in malafede! Bisogna arrivare ai crolli economici avvenuti in quelli che a suo tempo loro definivano paradisi terrestri e nonostante l'evidenza scodellavano sempre la loro retorica becera, unta e bisunta da Festa de' l'Unità sull'azione delle forze oscure capitaliste che tramavano contro l'edificazione della società del progresso, della giustizia e contro la volontà dei popoli ! Che pizze per anni ed anni! A proposito guardate quello scemo del dittatore coreano cosa sta combinando e quell'altro deficente di Maduro che sta affamando ed accoppando la sua gente! Ambedue sono il prodotto della matrice komunista....e sono stati i compagni di cammino dei nostri Komunisti anche se ora fanno finta di non vederli!!

Libertà75

Gio, 06/07/2017 - 10:22

@nick2, sono ancora in attesa, saluti.

Duka

Ven, 07/07/2017 - 09:00

Allora significa che l'ISAT NON E' COMUNISTA

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Ven, 07/07/2017 - 12:23

L'ultima di Padoan la crescità c'è ma non si avverte ! haaa è un grande sono curioso di quello che dirà a fine 2017 quando la crescita del 1,3 prevista come tutte le previsioni fino ad oggi sarà sballata....