Istat, il Pil è in crescita: Nord in testa con +1,8%

L'incremento nel Mezzogiorno è stato dell'1,4% e nel Centro dello 0,9%

Secondo le stime preliminari dell'Istat, nel 2017 il Prodotto interno lordo (Pil) itliano ha registrato una crescita.

I dati indicano un incremento superiore alla media nazionale nel Nord Ovest e nel Nord Est, che hanno registrato un aumento del 1,8%. Il Mezzogiorno e il Centro hanno avuto un incremento più modesta, rispettivamente dell'1,4% e dello 0,9%.

L'indagine dell'Istat, effettuata a sei mesi dalla conclusione dell'anno in questione, prende in considerazione, oltre all'andamento del Pil, anche il valore aggiunto dei macro settori e l'occupazione, divisi geograficamente.

Nel Nord Est, commercio, esercizi pubblici, trasporti e telecomunicazioni sono risultati in aumento del del 4,7%, diventando il macro settore maggiomente crescente, mentre agricoltura e servizi hanno mostrato un calo, rispettivamente di -6% e -0,6%. Nel Nord Ovest, invece, il maggior apporto alla crescita è stato dato dai servizi finanziari, con un +2,6%. Anche qui il valore aggiunto dell’agricoltura subisce una contrazione (-3,8%). Al centro i settori più dinamici sono risultati l'industria, con un +1,7% e i servizi, con un +2,3%. Nel Mezzogiorno l'industria registra un incremento del 4,4%.

Per quanto rigurda l'occupazione, le stime dell'Istat mostrano un aumento dell'1,1% a livello nazionale, con una crescita maggiore nelle regioni del Nord (+1,3%), seguite da quelle del Centro (+1,1%), mentre nel Mezzogiorno l'incremento è inferiore rispetto alla media, dato che ha registrato solamente un +1%. L'occupazione è cresciuta soprattutto nei settori nei servizi al Nord e al Centro, mentre risulta più marcata nel settore industriale nel Mezzogiorno.

Commenti

ILpiciul

Lun, 25/06/2018 - 12:25

Noi italiani siamo di gran lunga più capaci dei cosiddetti paesi europei nostri amici che hanno cercato in tutti i modi di zavorrarci per farci rallentare. I loro sforzi per penalizzarci, alla fine si dimostreranno inutili, bastava avere un governo amico della gente et voilá che si inizia a galoppare. Alla faccia (da morto, e forse è già morto anche se cammina) di colui che affermava che occorre distruggere la nostra domanda interna.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 25/06/2018 - 16:00

@ILpiciul, "bastava avere un governo amico della gente et voilá che si inizia a galoppare". Ma lei si riferisce al governo giallo-verde attualmente in carica?? Forse non ha letto bene l'articolo, si riferisce ai dati del 2017, quando c'era ancora Renzi.