Italo, Calenda approva: "Il fondo Usa è serio". Scettica la Camusso

I soci di Italo-Nuovo trasporto viaggiatori hanno infatto accettato l'offerta presentata dal fondo Usa Gip per l'acquisto dell'intero capitale sociale di Italo

Italo-Ntv va agli americani del fondo (Global infrastructure partners). I soci di Italo-Nuovo trasporto viaggiatori hanno infatto accettato l'offerta presentata dal fondo Usa Gip per l'acquisto dell'intero capitale sociale di Italo. Lo ha reso noto la società con un comunicato diffuso nella tarda serata di ieri. L'offerta verrà vagliata stamane in un Cda che procederà al ritiro della domanda di autorizzazione alla pubblicazione del prospetto depositata presso Consob e di ammissione a quotazione delle azioni della società depositata presso Borsa Italiana. Gli azionisti di Ntv hanno accettato l'offerta per l'acquisto dell'intero capitale sociale, per un controvalore di 1,94 miliardi e incasseranno un dividendo di 30 milioni di euro già deliberato dall'assemblea lo scorso 19 gennaio, la società acquirente sosterrà le spese relative all'interrotto processo di quotazione fino a 10 milioni.

L'esborso del fondo statunitense arriva a un controvalore complessivo di 1,98 miliardi. L'offerta prevede che l'attuale compagine azionaria possa rientrare in possesso di una quota fino al 25% del capitale. Più precisamente, "conferma l'opzione dei destinatari dell'Offerta di reinvestire fino ad un massimo del 25% dei proventi derivanti dalla vendita alle stesse condizioni di acquisto da parte di GIP. A tale opzione possono aderire uno o più destinatari dell'offerta fermo restando il limite massimo del 25%". La sottoscrizione del contratto di compravendita, "la cui esecuzione (closing) è condizionata all'ottenimento dell'autorizzazione antitrust prevista per legge", è prevista entro l'11 febbraio" La sottoscrizione del contratto di compravendita è prevista entro l'11 febbraio.

"Apprezzando questa bella storia imprenditoriale, sarebbe stato un bellissimo coronamento se fossero andati in borsa, hanno deciso diversamente, era un loro diritto farlo. Il fondo americano è molto serio. Di più non commento", ha affermato il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, oggi a Torino, a proposito dell'accordo per la vendita di Italo.

Diversa l'opinione di Susanna Camusso. "Per commentare bisognerebbe conoscere il piano industriale e le scelte sull'occupazione. Non basta conoscere il valore dell'operazione", ha affermato la segretaria generale della Cgil.

Commenti

Trinky

Gio, 08/02/2018 - 11:55

Vedremo quanti licenziamenti chiederanno e come sarà il contratto di lavoro dei dipendenti.....

jaguar

Gio, 08/02/2018 - 12:03

Gli unici a guadagnarci sono i soci, i quali intascano un bel gruzzoletto, e chi ci perderà come al solito saranno i dipendenti. Scommettiamo che all'orizzonte si profilano tagli del personale?

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 08/02/2018 - 12:04

L'affare l'ha fatto solo chi l'ha venduto che ha trovato il pollo. Tra poco si accorgeranno della fregatura, ma sara' troppo tardi e zio pantalone dovra' sborsare ancora.

edoardo11

Gio, 08/02/2018 - 12:05

La Camusso ha ragione ma oramai il sindacato non pesa più,quindi è solo un parere.La signora Camusso doveva essere ferma sulla legge Fornero,solo tre ore di sciopero,per tenere coeso il sindacato.Da allora molte cose sono cambiate.

Massimo Bernieri

Gio, 08/02/2018 - 12:36

Se non altro avendo acquistato una compagnia ferroviaria che haa licenza in Italia,non potranno "delocatizzare" come chi acquista una azienda italiana che produce.Certo per il personale:ma vale per tutti i lavoratori,i nuovi contratti per chi sarà assunto saranno sempre meno vantaggiosi di chi lavora già da anni.Spero acquistino nuovi treni per fare concorrenza a Trenitalia che con le Frecce,ha tolto Intercity sul medesimo tratto che costavano meno per i clienti che potevano permettersi un viaggio con tempi maggiori ma spendendo meno:e per le famiglie con 3-4 persone era un bel risparmio.

VittorioMar

Gio, 08/02/2018 - 12:49

..PUR DI VENDERE LE AZIENDE ITALIANE A CHI INCONTRA USCENDO DI CASA LA MATTINO...ANCHE QUESTO NON SI SMENTISCE...MINISTRO AL DECREMENTO INDUSTRIALE ...!!!!

cgf

Gio, 08/02/2018 - 12:50

la cammuso dovrebbe almeno prenderlo E PAGARLO il biglietto del treno prima di poter parlare...

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 08/02/2018 - 13:02

scusate se la mia ignoranza non è pari a quella dei sindacalisti: cosa c'entra la camusso in questa faccenda; sta mettendo le mani avanti per partecipare al banchetto?

Ritratto di Attila51

Attila51

Gio, 08/02/2018 - 13:11

Italo ha una struttura ben diversa da Rfi. Non ci sono esuberi anzi sono sottodimensionati . Spiace alla Camusso perché la cgil lì dentro non ci entra e non ci entrerà

jaguar

Gio, 08/02/2018 - 13:18

La Camusso sta già pensando alle tessere che perderà.

ciccio_ne

Gio, 08/02/2018 - 13:46

la Camusso! fosse per i sindacati andremmo ancora in giro con il calesse....superati dalla storia, perché sempre concentrati sui loro (dei sindacalisti) privilegi....le poltrone sono poltrone

DRAGONI

Gio, 08/02/2018 - 13:49

IL PREMIO NOBEL CAMUSSO E' SCETTICA!!ALLORA VUOL DIRE CHE L'ACQUISTO EFFETTUATO DAL FONDO USA Gip E' FORIERO DI UN FUTURO DI PROSPERITA' PER I DIPENDENTI E DIRIGENTI DI ITALO!! IN ALTRE PAROLE LR VIENE A MANCARE IL TERRENO, VERTENZE, SU CUI LEI ED I SINDACATI HANNO COLTIVATO E ACQUISITO LE TESSERE DEGLI ISCRITTI , ORA IN NOTEVOLE DIMINUZIONE, E COSTUITO ANCHE I LORO BEN REMUNERATI FUTURI POLITICI PARLAMENTARI!!

baronemanfredri...

Gio, 08/02/2018 - 14:14

CAMUSSO CERTO E' SCETTICA VOLEVA TORNARE INDIETRO AI TEMPI DI MORTADELLA E DEL SUO AMICO CHE HA SVENDUTO L'AGROALIMENTARE AL SUO AMICO INVECE DI OLTRE 4 MILA MILIARDI DI LIRE, COME AVEVA SCRITTO IL MINISTRO ALTISSIMO, HA REGALATO MORTADELLA AL SUO AMICO PER 400 MILIARDI POI E' ANDATA A FINIRE CHE L'ITALIA NON HA AVUTO NIENTE, ANZI SOLDI DEBITI E ABBIAMO DOVUTO RIPAGARE LA CIFRA. VERO CAMUSSO? OGGI NON E' PIU' TEMPO DI MORTADELLA NON CONTA NIENTE NEANCHE 100 GRAMMI DI MORTADELLA AVARIATA. VERO CAMUSSO? LA VOLEVI REGALARE A QUALCHE COMUNISTA PER NIENTE? MA PERCHE' NON VAI A CASA E PENSA A LAVARTI I PAVIMENTI

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 08/02/2018 - 14:16

@ciccio_ne: solita ignoranza becera.. se vuol capire come funzionano i sindacati, guardi la Germania

luna serra

Gio, 08/02/2018 - 14:26

caro Calenda se venivano quotati in Borsa ci metteva le mani la politica non avendo chiesto nessun contributo a NESSUNO hanno deciso di vendere nel loro interesse il problema è che tutte le grandi Aziende Italiane sono in mani straniere e questo il male secondo me di Italiano tra un po non abbiamo più niente e la politiva applaude

luna serra

Gio, 08/02/2018 - 14:30

per Susanna Camusso i proprietari di Italo non hanno chiesto soldi a nessuno forse vi rode questo poerchè se chiedevano soldi voi potevate pretendere il piano industriale in questo caso sono due privati che fanno l'affare punto , per Trinky il problema sarà con le ferrovie Italo faceva fatica a far partire i treni boicotavano al massimo eppure nel 2017 hanno avuto 17 milioni di passeggeri

luna serra

Gio, 08/02/2018 - 14:34

per bassfox ciccio_ne ha detto la verita come lei in Germania i sindacati fanno gli interessi dei lavoratori in Italia pensano alle loro poltrone lei in questi anni dove la Politica ne ha fatto di tutti i colori ha visto il sindacato scendere in piazza io no forse ero distrato

giovanni PERINCIOLO

Gio, 08/02/2018 - 14:35

"Scettica la Camusso"! Buffona, perché allora non tira fuori i soldi cumulati dalla cgil e investe lei per dimostrare quanto é brava???

Popi46

Gio, 08/02/2018 - 14:39

Se la Camusso è scettica vuol dire che Calenda ha ragione

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Gio, 08/02/2018 - 15:38

Et voilà,la camusso, su cui si decide senza chiedere i suoi illuminanti pareri,ha mollato la consueta puzzetta, contornata da scetticismo rossopirla. Questi sborsano 2,2 miliardi di Euro senza se e senza ma e costei vuole conoscerne la ragione.Ma si metta a posto e guardi il disastro che la circonda,non ultimo i licenziamenti in blocco di cinquecento operai a Torino.La faccia finita,si tolga dai piedi.