L'ad: «Creare valore senza logiche politiche»

No alle logiche di potere, alle logiche politiche e ai salotti buoni. È il credo di Carlo Messina, il nuovo ad di Intesa Sanpaolo, istituto che è stato spesso identificato come «banca-sistema». «Non parlo di logiche di poteri e di salotti, non mi interesso di questa roba», ha detto Messina, a margine di un convegno della Fondazione Corriere della Sera. La cosa importante per il top banker, dunque, è che «quando ho la possibilità di creare valore per i miei azionisti, la creo in modo immediato, senza logiche politiche». Messina boccia inoltre l'intervento di S&P sulle Generali, messe sotto osservazione in vista di un possibile taglio del rating: «Non lo condivido per niente, nessuno guarda più alle agenzie di rating, gli investitori investono a prescindere da loro».