Allarme della Bce: l'Italia rischia di non raggiungere obiettivi deficit-Pil

Draghi: "Il governo italiano potrebbe non centrare l’obiettivo del deficit pari al 2,6% del Pil"

L'economia va peggio del previsto e per questo la Banca centrale europea mette in guardia l’Italia sugli obiettivi di bilancio per il 2014: "Permangono rischi sul conseguimento degli obiettivi di deficit 2014" (2,6% del Pil). Proprio per questo, prosegue Francoforte, è importante che nella Penisola venga "ulteriormente rafforzata la posizione di bilancio", in modo da assicurare l’applicazione del Patto di Stabilità e di crescita riguardo alla riduzione del rapporto debito-Pil. Insomma, c'è poco da scherzare e da stare allegri per il governo.

In Italia, osserva la Bce nel bollettino mensile, "le amministrazioni pubbliche hanno registrato nel primo trimestre un disavanzo pari a circa l'1,6 per cento del Pil, un miglioramento di 0,2 punti percentuali sullo stesso periodo dello scorso". Tuttavia questo progresso "può essere ricondotto principalmente a un calo della spesa pubblica, specie di quella in conto capitale, a fronte di un rapporto entrate-Pil annuo pressoché costante". E "gli ultimi dati disponibili del bilancio del settore statale sulle entrate tributarie per i sei mesi fino a giugno 2014 indicano una diminuzione di circa lo 0,1 per cento del Pil su base annua rispetto al periodo corrispondente dell’anno scorso. Tale calo può, tuttavia, essere imputabile a scadenze diverse per il versamento delle imposte - si legge - in particolare nel caso della tassazione del lavoro autonomo e degli immobili".
Nel primo trimestre gli "investimenti diversi dalle costruzioni" sono diminuiti dello 0,2% nell’Eurozona, un dato che "cela andamenti divergenti": in particolare, gli investimenti "sono aumentati in Germania e nei paesi Bassi mentre sono diminuiti in Francia, Italia e Spagna". La Bce continua a vedere "timidi segnali di miglioramento" nel mercato del lavoro dell’area euro. Anche le indagini sul secondo trimestre 2014 e sull’inizio del terzo trimestre "suggeriscono un ulteriore debole miglioramento dei livelli occupazionali e segni di stabilizzazione", si legge nel bollettino mensile. "In prospettiva, nonostante una certa volatilità mensile, il tasso di disoccupazione (che all’11,5% resta elevato) dovrebbe scendere ulteriormente nei prossimi mesi, seppur a un ritmo contenuto".

Visco: con bassa inflazione difficile risanare i conti

Il risanamento dei conti pubblici è obiettivo prioritario per l'Italia, ma reso ancor più difficile in un contesto di bassa inflazione o deflazione. Lo ha sottolineato il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, aprendo i lavori dell’Eurofi financial forum a Milano. "Le aspettative inflazionistiche di medio termine - ha detto - sono diminuite notevolmente. Con un’inflazione in discesa, o perfino negativa, il consolidamento del debito pubblico e privato è più difficile. È di primaria importanza - ha aggiunto il governatore - allontanare il rischio che un periodo troppo lungo di bassa inflazione porti alla fine a un disallineamento delle aspettative di inflazione di medio termine. Se necessario, possono essere prese ulteriori misure di politica monetaria".

Draghi: senza investimenti nessuna ripresa

All'Eurofi, Mario Draghi ha poi ricordato: "Il calo degli investimenti nella zona euro dal 2008 è stato molto più severo di altri cicli. Non vedremo una ripresa sostenibile finché non cambierà. Un aumento degli investimenti è essenziale per la ripresa". Il presidente della Bce ha assicurato che l'Eurotower è pronta a interverire se ce ne fosse bisogno. Ma precisa: "Non c’è nessuno stimolo monetario, e di fatto nessuno stimolo fiscale che tenga se non affiancato dalle giuste politiche strutturali: politiche atte a promuovere la crescita potenziale e a infondere fiducia. Nel contesto esistente, i governi possono trovare lo spazio per sostenere gli investimenti produttivi e conseguire una composizione delle politiche di bilancio più favorevole alla crescita, riducendo l’onere fiscale e la spesa corrente improduttiva"

Commenti
Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 11/09/2014 - 10:58

QUALI RIFORME BRUTTI SUDICIONI ??? ... Deputati, senatori, regioni, provincie, comuni, enti inutili, para stato e sotto stato ... La pletora di parassiti sopra le Fabbriche che chiudono, sopra i Lavoratori senza lavoro (da sempre trattati come escrementi dai ladri comunisti), sopra i Giovani senza futuro ai quali solo si spalanca la porta della delinquenza e quindi quella della repressione delle patrie galere da parte della brutalitá ignorante di mezzo milione di agenti (tanti quanti non esistono nemmeno in tutti gli Stati Uniti) al servizio di aguzzini che hanno usurpato i luoghi della Giustizia ... A mangiarci sopra un ammasso allucinante di avvocaticchi che dettano le loro meschinitá e prepotenza e le innalzano a Cultura e Politica ... Tutto questo non si tocca nello schifoso paese patria del fascismo e della mafia, nel paese discarica del sudiciume comunista in tutto il mondo ... SONO LE ISTITUZIONI SOPRA LA PELLE DI UN POPOLO DI OTTUSI, DI IGNORANTI, DI VIGLIACCHI, E DI REPRESSI ... UN PAESE MONNEZZA CHE SPARGE IL SUO FETORE IN TUTTO IL MONDO ... Quali riforme brutti sudicioni? ... La monnezza, vostra autentica identitá non si tocca ... A noi Italiani che siamo stati costretti dalla vostra bassezza a fuggire e riparare all´estero per costruirci una vita sana e onesta, italia ci fai schifo piú che a tutti gli altri ... Siamo noi che ti vogliamo fuori dall´euro e fuori da Schengen per evitare il contagio della tua peste ... MA CHE COSA VUOI CENSURARE LURIDO PIDOCCHIO ???

Duka

Gio, 11/09/2014 - 11:01

"L'Italia deve consolidare i conti" Ma scusate come fa? Il bullo è alla guida delle balle NON dei conti economici.

edo1969

Gio, 11/09/2014 - 11:01

che paaaaaaaaaaaalle

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 11/09/2014 - 11:02

Come,con tutta quella "fuffa" che vogliono mettere nel PIL,siamo ancora SOTTO??!!Siamo proprio senza speranza,e SENZA VERGOGNA!!!

Giovy99

Gio, 11/09/2014 - 11:03

Le manovrine richieste da DRAGHI (ex Goldman Sachs) sono solo fumo sugli occhi... Mr DRAGHI ora fa il salvatore della patria ma in realtà è stato uno degli artefici del BRITANNIA PARTY, che ha di fatto svenduto l’ITALIA a Goldman Sachs & co: http://www.iconicon.it/blog/2013/06/1992-panfilo-britannia-si-vende-litalia Servirebbe solo una cosa per dare veramente ossigeno all’economia: ridare la sovranità monetaria al popolo, ossia ai singoli STATI. La BCE, così come la UE, sono entità sovrannazionali fuori dal controllo del voto popolare e in mano ai soliti noti (tralascio, per non infierire, il discorso sulle Agenzie di rating). Ma anche senza uscire dall’EURO qualcosa si potrebbe fare, se solo li si volesse... http://marcodellaluna.info/sito/2014/02/20/art-123-tue-rompere-il-cappio-del-debito-e-dellinganno

m.m.f

Gio, 11/09/2014 - 11:20

Dal nostro osservatorio,lavoro presso una delle tante SIM operative in Europa,siamo tutti d'accordo che in Italia non ci sarà mai nessuna riforma. Relativamente a una ripresa la si potrà iniziare a vedere forse dopo il 2018 (4 anni),prima dei quali la situazione andrà ancora peggiorando per tutto il 2015 e il 2016 per poi stabilizzarsi. E' molto probabile che a breve il paese verrà commissariato dalla famosa TROIKA BCE-FMI- UE . E' un paese purtroppo senza speranza..................

Ritratto di aquila8

aquila8

Gio, 11/09/2014 - 11:22

Gli italiani possono dormire sonni tranquilli perché governati dai fedeli Apostoli,i quali saggiamente fanno miracoli per non intaccare il sistema spartitivo che metterebbe a rischio la grande ammucchiata da prima repubblica.Noi abbiamo banche solidissime,le migliore aziende americanizzate con i fiori all'occhiello di mamma Fiat-Alitalia-Colossi Eni con tutte le aziende controllate dai politici dove hanno sistemato i loro figli-parenti-amici,soprattutto le grandi Opere-Tav-Fiera di Milano che faranno ripartire alla grande l'economia e trainerà la suddita UE,seminando ricchezza-prosperità-benessere in Ucraina.Ormai è chiaro a tutti i l perché del miracolo della moltiplicazione dei giorni necessari per le riforme che da 30 sono diventati 1000.Dobbliamo complimentarci con i Discepoli per la loro bravura nel recitare la loro parte nello spettacolo della Globalizzazione e capire l’importanza dei Divini Proclami e Faraonici Editti.Nella vita non si deve credere a niente;è tutto pianificato e i vari credo vengono usati dai Burattinnai per illudere e calmare i popoli Bue Pecoroni,i quali vengono governati come dei pastori senza scrupoli ed è per questo che la maggioranza del popolo non conta nulla e viene usata solo come carne da macello.Il mio Dio nel quale avevo creduto era solo immaginario ed è per questo che adesso assisto con rabbia e impotenza il loro trionfo.

Ritratto di wtrading

wtrading

Gio, 11/09/2014 - 11:26

Ci risiamo. E' ora di dire basta. Fuori dall'Euro e fuori dall' UE. Gli Italiani hanno la forza di fare da soli e, comunque, molti Paesi ci seguiranno. E alla fine voglio vedere la Germania che farà. Bisogna avere gli attributi per farlo. Lasciamo la Merkel ed il negro americano alle loro tresche.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 11/09/2014 - 11:29

QUALI RIFORME BRUTTI SUDICIONI ??? ... Deputati, senatori, regioni, provincie, comuni, enti inutili, para stato e sotto stato ... É la pletora di parassiti sopra le Fabbriche che chiudono, sopra i Lavoratori senza lavoro (da sempre trattati come escrementi dai ladri comunisti), sopra i Giovani senza futuro ai quali solo si spalanca la porta della delinquenza e quindi quella della repressione delle patrie galere da parte della brutalitá ignorante di mezzo milione di agenti (tanti quanti non esistono nemmeno in tutti gli Stati Uniti) al servizio di aguzzini che hanno usurpato i luoghi della Giustizia ... A mangiarci sopra un ammasso allucinante di avvocaticchi che dettano le loro meschinitá e prepotenza e le innalzano a Cultura e Politica ... Tutto questo non si tocca nello schifoso paese patria del fascismo e della mafia, nel paese discarica del sudiciume comunista in tutto il mondo ... SONO LE ISTITUZIONI SOPRA LA PELLE DI UN POPOLO DI OTTUSI, DI IGNORANTI, DI VIGLIACCHI, E DI REPRESSI ... UN PAESE MONNEZZA CHE SPARGE IL SUO FETORE IN TUTTO IL MONDO ... Quali riforme brutti sudicioni? ... La monnezza, vostra autentica identitá non si tocca ... A noi Italiani che siamo stati costretti dalla vostra bassezza a fuggire e riparare all´estero per costruirci una vita sana e onesta, italia ci fai schifo piú che a tutti gli altri ... Siamo noi che ti vogliamo fuori dall´euro e fuori da Schengen per evitare il contagio della tua peste.

alby118

Gio, 11/09/2014 - 11:30

In poche parole TAAAASSSSEEEE !!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Gio, 11/09/2014 - 11:30

QUALI RIFORME BRUTTI SUDICIONI ??? ... Deputati, senatori, regioni, provincie, comuni, enti inutili, para stato e sotto stato ... É la pletora di parassiti sopra le Fabbriche che chiudono, sopra i Lavoratori senza lavoro (da sempre trattati come escrementi dai ladri comunisti), sopra i Giovani senza futuro ai quali solo si spalanca la porta della delinquenza e quindi quella della repressione delle patrie galere da parte della brutalitá ignorante di mezzo milione di agenti (tanti quanti non esistono nemmeno in tutti gli Stati Uniti) al servizio di aguzzini che hanno usurpato i luoghi della Giustizia ... A mangiarci sopra un ammasso allucinante di avvocaticchi che dettano le loro meschinitá e prepotenza e le innalzano a Cultura e Politica ... Tutto questo non si tocca nello schifoso paese patria del fascismo e della mafia, nel paese discarica del sudiciume comunista in tutto il mondo ... SONO LE ISTITUZIONI SOPRA LA PELLE DI UN POPOLO DI OTTUSI, DI IGNORANTI, DI VIGLIACCHI, E DI REPRESSI ... UN PAESE MONNEZZA CHE SPARGE IL SUO FETORE IN TUTTO IL MONDO ... Quali riforme brutti sudicioni? ... La monnezza, vostra autentica identitá non si tocca ... A noi Italiani che siamo stati costretti dalla vostra bassezza a fuggire e riparare all´estero per costruirci una vita sana e onesta, italia ci fai schifo piú che a tutti gli altri ... Siamo noi che ti vogliamo fuori dall´euro e fuori da Schengen per evitare il contagio della tua peste.

Massimo Bocci

Gio, 11/09/2014 - 11:33

La Bce: l'Italia.....CI METTETE TROPPO TEMPO A SCHIANTARE,......dovranno intervenire gli specialisti!!! EURO... SS, modello Ucraino, per darvi una smossa (giù in fondo al baratro!!!), perché anche il GOPE SPREAD ha finito i suoi effetti, gli Italiani ritornano a PENSARE POPULISTA!!!

rickard

Gio, 11/09/2014 - 11:39

C'è un piano per distruggere l'Italia come Nazione industriale. L'obiettivo è quello di impadronirsi di questa Nazione in modo tale da imporre condizioni capestro alla Chiesa Cattolica. Tutto questo è orchestrato dalla massoneria. Gli italiani non se ne sono accorti e mai se ne accorgeranno. Continuano a blaterare di riforme, di 'spending rewiev' e di 'job act'. Si meritano il loro destino. Chi non sa difendere i propri interessi prima o poi sarà costretto a lavorare per fare quelli degli altri.

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 11/09/2014 - 11:44

Finché alla guida del carrozzone ci saranno sempre i sinistri apprendisti stregoni sarà sempre crisi nera. Nessuno che abbia capito che la crisi si risolve con poche mosse là dove vanno fatte. Incentivi per l'edilizia (se siferma quella si ferma tutto...), VERA spending-review (interventi drastici dove ci sono emorragie di denaro pubblico...), incentivi per le imprese che assumono, alleggerimento della macchina dello Stato. Hanno fatto niente di tutto questo? Poco o niente. Anzi, niente.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 11/09/2014 - 11:49

DEFICIT DOVUTO AL CONSUMO DI GELATI DA PARTE DEL PREMIER...

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 11/09/2014 - 11:51

per fortuna abbiamo il patto del nazareno che ci salverà.

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 11/09/2014 - 11:55

E il mitico tesoretto del differenziale 3% - 2,6% che fine ha fatto? Tutto a 80 euro, ovvero, tutto a puttane!!

gentlemen

Gio, 11/09/2014 - 12:04

Queste sono le conseguenze dell'essere governati da dilettanti allo sbaraglio che non hanno una maggioranza e che non sono mai stati eletti. SVEGLIAMOCI!

Nik88nk

Gio, 11/09/2014 - 12:10

A tutti gli amanti del complotto anti-Italia da parte di banchieri e burocrati non precisati che usano l'Euro per far fallire il Paese, vorrei ricordare che grazie all'unione monetaria ed al trattato di Maastricht, l'italia ha potuto usufruire di un accesso al credito a basso costo che se usato in modo corretto avrebbe permesso di modernizzare il Paese e tenere i conti in ordine. Purtroppo la classe politica che è stata votata dai cittadini è sempre stata quella del: "vi abbasso le tasse e vi aumento la pensione"...quindi non ci si stupisca che ora i soldi manchino. La colpa non è nè dell'Europa nè tanto meno di Draghi, la colpa è nostra. Bisognerebbe anche studiare qualcosina prima di scrivere un mucchio di scemenze. Saluti

agosvac

Gio, 11/09/2014 - 12:14

La BCE striglia l'Italia, ma perché non se la prende contro la Francia che, leggevo ieri, già è al di sopra del 4,4% e non ha possibilità alcuna di arrivare ai limiti che l'Italia ha raggiunto?. Perché la BCE non prende in considerazione quel che succede in cruccolandia dove i conti vengono regolarmente falsificati? Perché non fa un'indagine sulla reale disoccupazione dei crucchi che considerano come occupati a tutti gli effetti anche i precari che cambiano lavoro un giorno sì ed uno pure????? Certo cruccolandia ha avuto recentemente un surplus enorme di esportazioni, ma quanto di questo surplus è andato nelle tasche dei crucchi e quanto invece nelle tasche dello Stato e dei dirigenti??? Cruccolandia come nazione diventa sempre più ricca ma i crucchi non beneficiano di questa ricchezza e neanche se ne accorgono perché sono abituati ad accettare e soffrire!!! Come si può spiegare che una nazione che ha il surplus di esportazioni maggiore d'Europa e, forse, del mondo possa avere una crisi immobiliare che è, probabilmente, peggiore della stessa Italia??? Ma la domanda vera è: dove vanno a finire tutti questi soldi?????? La risposta potrebbe fare rabbrividire chi ancora ricorda quel che ha fatto Hitler!!!!!

max.cerri.79

Gio, 11/09/2014 - 12:16

Nemmeno la francia li rispetta, ma nessuno fa niente...

glasnost

Gio, 11/09/2014 - 12:18

A me (sarò un genio??) sembra evidente che un'Italia governata dalla sinistra e dai burocrati non farà mai una riforma che riduca dei costi e la presenza dello stato. L'unica speranza potrebbe essere un intervento della troika che almeno smetterebbe di assumere dipendenti statali e fare regalie pe comprare i voti.

linoalo1

Gio, 11/09/2014 - 12:20

In poche parole,stanno dicendo a Renzi che il suo operato è stato un fallimento!Ma perchè non gli dicono chiaramente che,l'unica soluzione,per l'Italia,è quella di cacciare Napolitano e tutti i suoi Protetti?Perchè non dicono chiaramente che i 3(tre) Colpi di Stato di Napolitano,non hanno giovato all'Italia,ma l'hanno portata alla rovina?E che Renzi sta completando l'opera distruttrice?Il Rododentro!

elgar

Gio, 11/09/2014 - 12:21

A somiglianza proprio degli usurai che quando non puoi più pagare perché non ce la fai più ti sanziona sempre peggio. E questa sarebbe l'Europa? Che ci vuole morti. Che se ti ribelli sono cavoli tuoi. La più grande fregatura sotto la voce fratellanza fra popoli. Ma vaffanculo. Usurai.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 12:24

DOMANDA: Che sono i proprietari degli EURO? Chi sono i proprietari che li stampano, Chi incassa gli interessi? Che valore hanno quando vengono stampati? Chi garantisce il loro valore in sostituzione del mio bene? Chi ne garantisce il valore sia venale che reale? A me sembrano delle emissioni di mini-assegni degli anni 70 per cui si spilorciava sui cittadini senza che nessuno avesse versato il valore emesso presso la Banca D´Italia per svariati miliardi di vecchie Lire, e che noi cittadini ci abbiamo rimesso. Guarda un pò le monete li stampa il singolo stato membro con costi onerosi, e le banconote li stampano CHI??????????????????????

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 12:29

Tutto per supposizione: Io stampo una carta da € 500, la metto in circolazione con un interesse X, e poi? Meditate gente. Oltre agli interessi basati sul nulla, non so quanti se ne smarriscono, ditemi voi quali parità offro? E quanto mi costa stampare milioni di bigliettoni di diverso taglio? Ciò che pretendo è garantito da chi? E sarebbe poi consono al costo della vita ed i valori mobili ed immobili? Chi detta tali valori?

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 11/09/2014 - 12:35

ma bastaaaaaaaaaa fanculo a l'euro! ci avete ridotto alla fame!!!!!!!!!! solo la germania ha avuto vantaggi tutti gli altri sono ridotti alla fame con migliaia e migliaia di africani da mantenere.non c'è lavoro ovunque, la gente si impicca, siamo pieni di zingari e delinquenti stranieri!

alox

Gio, 11/09/2014 - 12:40

Brutti, Burocrati! Non servite a nulla!

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 12:41

Da subito, Sovranità totale dello stato senza vincoli verso terzi, a morte chi ha tradito la Nazione, al bando tutti i partiti, le associazione, le cooperative, gli Ordini (Roba da manicomi), tutti i sindacati, chi vuole rappresentare se stesso che si rompa il culetto come di dovere.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Gio, 11/09/2014 - 12:42

Ma soltando noi italiani (io escluso) credono in RENZI, non hanno ancora capito chi è e si ulludano che sia il messia che ripiorterà l'italia a galla. La delusione sarà cruda e speriamo che si risveglino dall'incantesimo renziano

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 12:47

Le risposte a cui sopra sono chiare: Il Club Bilderberg e la Commissione Trilaterale. Associazioni private a delinquere protetti dagli stati di cui rappresentanti sono i loro medesimi componenti. Leggetene i componenti.

Felice48

Gio, 11/09/2014 - 12:48

(?) e quando si renderanno conto del loro fallimento sulle spalle della m povera e/o normale gente? Mi fermo per non farmi prendere dagli insulti. Puah.

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 11/09/2014 - 12:48

nik88 lascia perdere, questi capiscono solo le minkiate del loro grande silvio,il vero autore dello sfascio con la complicità dei suoi ridicoli elettori.

Duka

Gio, 11/09/2014 - 12:48

Abbiamo avuto 3 governi di nominati, a proposito grazie presidente, con il MCD (massimo comun denominatore) di NON capire un caz.. di economia reale, ovvero quella economia che insegna la saggia massaia di Voghera. Tradotto alla spicciola significa TAGLIARE I COSTI o SPENDERE SOLO IL NECESSARIO. Ciò non è stato fatto e non si farà siamo arrivati al punto di avviare una "guerra" per 10/15gg di ferie in meno. Se a tutto ciò aggiungiamo d'essere governati da un venditore di balle e pentolame, il quadro è completo e ognuno di noi ne tragga le conclusioni.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 11/09/2014 - 13:04

Azz! Ma, allora, stai a vedere che la ripartenza col botto era una palla... Chi l'avrebbe mai detto!

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 13:05

ERSOLA=MINCHIATE A SENSO UNICO.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 13:12

ERSOLA: A proposito di ciò che scrivi, anche se tu lo facessi in modo omni-direzionale, sempre minchiate sono. Il talento che è in te non si smentisce mai.

Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 11/09/2014 - 13:15

ersola, in nome omen! Apro come al solito bocca e tiri fiato solo per far vedere che ce l'ahi, la bocca (in questo caso, le dita per digitare le minkiate che la tua fertile mente partorisce, come degno figlio della madre degli imbecilli di flaiana memoria)!

Luigi Farinelli

Gio, 11/09/2014 - 13:17

Continuiamo ancora a prestar fede ai banchieri del Nuovo Oriente, ai fautori dell'austerità e della decrescita economica e demografica; alle loro manfrine per ingannare i cittadini europei un giorno si e l'altro pure, lanciando motivi di speranza basati sul nulla. Qualcuno deve cominciare a pagare per la situazione disastrata, assolutamente pensata, progettata, costruita a tavolino e imposta, per fini che con gli interessi dei cittadini non hanno assolutamente nulla a che vedere.

Luigi Farinelli

Gio, 11/09/2014 - 13:21

Giovy99: h.11.03: parole sante ma la gente purtroppo, condizionata dai media asserviti al sistema, continua a rincorrere i pifferai magici.

nerinaneri

Gio, 11/09/2014 - 13:22

ritardato53: a morte i minorati mentali, tu sei il primo ad abbandonarci...RITARDATO

Il giusto

Gio, 11/09/2014 - 13:28

Strano,eravamo ripartiti cosi bene....

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 11/09/2014 - 13:34

dbell56 ma dimmi cosa ha fatto di buono il tuo silvio per l'italia? siccome sei pescarese voglio sorvolare sui tuoi grossi errori grammaticali.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 11/09/2014 - 13:38

"Va peggio del previsto"....Previsto da chi?Da lor burocrati,strapagati,incompetenti,in collegamento con politicanti da strapazzo,altrettanto incompetenti,strapagati?...Noi(normali,a parte qualche idiota),che commentiamo su questo Giornale,non l'abbiamo mai detto,mai previsto,anzi!!!C

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 13:38

NERINANERI: prima dei ritardati a morire devono essere i nerinineri, frutto della cosa più impossibile, l´accoppiamento tra muli.

Ernestinho

Gio, 11/09/2014 - 13:42

Un giorno i "tromboni" dicono che c'è ripresa, il giorno dopo smentiscono. Ma quale ripresa ci può essere? E siamo alla vigilia di scadenza fiscali: IMU, TASI TARI, anticipi IRPEF, bollettini e zimbelli vari. E volete che gli italiani pensino a spendere ancora (compresi quei famigerati, inutili, incostituzionali €. 80)? Ma non fateci ridere! Dobbiamo ringraziare tutti voi politici, i 950 al parlamento più i vari collegati, per averci avete a questo disastro: regioni, provincie, comuni, banche, assicurazioni ecc. La ripresa è una "UTOPIA"!

luigi.muzzi

Gio, 11/09/2014 - 13:47

Toh, guarda, adesso ci si rende conto che la luce in fondi al tunnel è la locomotiva tedesca ... che ci viene contro !

Joe Larius

Gio, 11/09/2014 - 13:55

A dire la verità non ci ha mai tentato. Nik 88, ha ragione: la colpa è nostra. Compreso sopratutto quella di coloro che non capiscono le minkiate del "grande silvio" e sono tutt'altro che ridicoli elettori di coloro che d'ufficio, praticano i severi moniti elargiti dal complessi agglomerati cerebrali dei quali fa dignitosa parte il piccolo “ersola" e dal quale aspettiamo una lista chiarificatrice di cosa essi abbiano fatto per l'Italia.

Nik88nk

Gio, 11/09/2014 - 13:56

La BCE come le altre banche centrali è un ente autonomo, la cui proprietà è ripartita tra le varie banche centrali nazionali. Il suo compito principale è il controllo dei prezzi, sui quali può influire mediante opportune politiche monetarie (incremento o diminuzione di moneta in circolo). La moneta stampata ha un valore nominale e non "reale", ovvero è possibile acquistare beni e servizi perchè ognuno di noi lo riconosce come merce di scambio. L'interesse incassato sulla moneta immessa in circolo (signoraggio) viene ripartito a sua volta fra le varie banche centrali nazionali, e da queste torna allo Stato sotto forma di imposte meno gli accantonamenti ordinari e straordinari, che però sono una percentuale piccola. In poche parole, niente complotti. L'idea che il problema sia l'Euro e non corruzione, evasione, crimine organizzato, è pura fantasia. Ringraziate il cielo che i nostri politici debbano rendere conto all'Europa di quello che fanno perchè altrimenti qui continuerebbero a pisciarci in capo dicendoci che piove..Vi invito ad approfondire quello che ho scritto perchè ci potrebbero essere inesattezze. Saluti

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 11/09/2014 - 14:16

joe larius mi scusi ma avrò il diritto di chiedere ad un signore che ha governato per 10 anni il mio paese quali siano i benefici avuti per il suo operato? io vista la situazione attuale non ne ho visti sono più evidenti i danni mi pare.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 14:17

Nik88nk: Molte inesattezze, controlla te prima di scrivere minchiate.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 14:18

Nik88nk: Visto che ci sei, leggiti anche il TRATTAO DI LISBONA, e lascia perdere i copia ed incolla, è già roba antica.

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 11/09/2014 - 14:24

il commento di nik88nk non fa una piega,basta guardare la germania per capire che la differenza è stata fatta dall'eccellente operato della LORO classe politica rispetto ai nostri inconpetenti oltre che disonesti amministratori. ora però non si può tornare indietro e bisogna capire se uscire dall'euro sia il male minore o peggio.

nerinaneri

Gio, 11/09/2014 - 14:26

ritardato53: i tuoi vizi tieniteli per te, bestia

Nik88nk

Gio, 11/09/2014 - 14:28

ritardo53: Specifica e correggi visto che sei preparatissimo. Se mi puoi anche allegare la pagina che ho copiato te ne sarei grato.

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 11/09/2014 - 14:51

ritardato53 PREPARATISSIMO........si come no col chianti e la polenta a tavola fa delle conferenze sull'economia in tutte le bettole della sua regione.

unotosto

Gio, 11/09/2014 - 14:52

renzi fuori dalle palle, italia fuori dell'euro. Non ci sono altre ricette!

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 14:53

Nik88nk: Hai copiato tutto e sbagliato tutto, ti ho suggerito di leggere il TRATTATO DI LISBONA, e l´ho scritto in Italiano non in Arabo.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 14:55

nerinaneri: I miei vizi saranno le tue privazioni che frustrano la tua mal sane mente, purtroppo non posso esserti di aiuto, non sono un comunista.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:04

ERSOLA: Se contesti ciò che dico vuol dire che il genio sei te, ma di te posso confermare anche sotto giuramento che dalle tue meninge non sono venute fuori altro che cazzate e cose che non hanno senso, mai un discorso logico o che sia fondato sui fatti anche se scomodi alle proprie ideologie.

Nik88nk

Gio, 11/09/2014 - 15:05

@ritardo53: "italiano" si scrive con la minuscola fenomeno, magari scrivi meglio in arabo (minuscolo anche questo). Se non sei in grado di dirmi cosa ho scritto/copiato di sbagliato, tieniti per te i tuoi consigli.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:08

ERSOLA: Limitarsi a fare solo delle critiche distruttive e negative senza averne rendiconto ma per il sol gusto di apparire è segno di meschinità. La coerenza ce l´ha dettata la natura non la Bibbia, e tu non sai nemmeno in quale continente abita.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:14

Con l´adesione all´Europa con tutti gli annessi e connessi, abbiamo perso le nostre riserve aurifere, le nostre aziende leader e prestigio nel mondo industriale e commerciale, abbiamo perso la nostra indipendenza economica, politica e sociale, abbiamo perso la nostra dignità di popolo geniale innovativo e costruttivo, abbiamo perso la nostra dignità, e ci stanno profanando anche l´Ano, cosa dovremmo aspettarci di più, già lo so, che noi facessimo la rivoluzione e così ci condannassero a morte come previsto dal TRATTATO DI LISBONA:

nerinaneri

Gio, 11/09/2014 - 15:14

ritardato53: non sei un comunista, ma sei ritardato (il chè, ti consente di percepire pensione+accompagnamento)

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 11/09/2014 - 15:16

ritardo io non ti contesto anzi con te mi diverto e basta,l'unico rammarico è che poi voti.

RC

Gio, 11/09/2014 - 15:17

CI VUOLE IL DUCE!!!!!!!!

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:19

Nik88nk: Comincia ad usare la giusta punteggiatura prima di dare lezioni su cose scritte in modo emozionali, io posso scrivere come meglio credo per eccellenza, ciò che non puoi permetterti, adesso analizza ciò che ho scritto e mostra quanto tu sia ignorante in modo superlativo assoluto.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:22

Nik88nk: Vuoi tu dire che il Sig. Aldo Caponi in arte Don Backy abbia scritto una canzone dal titolo: "Ho rimasto solo" sia un errore? GNURANT tutto maiuscolo per rispettarti.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:24

Nik88nk: CMQ il tema rimane sempre il medesimo, quello del giornalista, per cui non sviare il discorso come suol fare un comunista ma che non attacca.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:27

ERSOLA: Ti ringrazio per ciò che hai postato Gio, 11/09/2014 - 15:16, e come segno di ringraziamento di informo che a divertirci siamo in due, per ciò che dici, e per ciò che leggo.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:29

ERSOLA: Sappi cmq che ti stimo, anche se di opinioni avverse, ancor meno a camuffati come i nerini dipinti di nero.

Nik88nk

Gio, 11/09/2014 - 15:35

@ritardo...parecchio ritardo53: "cose scritte in modo emozionali", "io posso scrivere come meglio credo per eccellenza", "ignorante in modo superlativo assoluto". Sei un grande! :D...Vabbè mi pare che non sia più il caso di provare a spiegarti nulla, comunque per le riserve auree non preoccuparti, l'Italia è ancora al quarto posto nel mondo per quantità. A chi interessasse suggerisco questo video: http://www.youtube.com/watch?v=C8xAXJx9WJ8. E' in inglese, e c'è qualche inesattezza, però nel complesso è fatto molto bene.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:42

nerinaneri: Magari le tue parole arrivassero in cielo e ritornassero sulla terra, ti farei mio/a accompagno con tutti i benefici che ti spetterebbero, e ti dico pure con certezza che per avere ciò che proponi voterei pure comunismo, tanto so che mi aiuterebbero.

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 15:45

Confesso oggi, che ho risparmiato €10 del cinema, tanto i comunisti mi hanno fatto divertire a crepa pelle.

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 11/09/2014 - 15:59

ritardo dai non esagerare altrimenti mi commuovo per le tue belle parole nei miei confronti.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 11/09/2014 - 16:12

Ripresa? Quale ripresa?

ritardo53

Gio, 11/09/2014 - 16:20

ERSOLA: Sarai pure un Sig. Sola ma non confondiamo le acque, io non ho scritto belle parole, ma parole.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 11/09/2014 - 16:41

Ma no? Davvero? Ma chi lo dice? Ma se abbiamo avuto tre governi di statisti eurodiretti. Impossibile. E la le e in fondo al tunnel di tre anni fa?

Libertà75

Gio, 11/09/2014 - 16:44

Visco ha ragione, senza una moderata inflazione nessuna riforma potrà dare competitività o risanare debiti pregressi... Preparatevi allo shutdown

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Gio, 11/09/2014 - 17:33

La ripresa?!? Ma era cominciata?

Ritratto di Armandolara

Armandolara

Gio, 11/09/2014 - 19:42

Abbiate pazienza, ma qualcosa non torna... 1) domanda: abbiamo abbassato le tasse a tutti, anche di poco? 1) risposta: no 2) domanda: abbiamo fatto qualche riforma importante? 2) risposta: no 3) domanda: abbiamo, finalmente, certezza del diritto? 3) risposta: no 4) domanda:abbiamo impedito che un camice costi 16e qui e 90e lì? 4) risposta: no 5) domanda: abbiamo eliminato tutti gli enti inutili? 5) risposta: no 6) domanda: per attivare un'azienda servono meno di tre giorni? 6) risposta: no 7) domanda: si è finalmente sbloccata l'edilizia? 7) risposta: no 8) domanda: l'istruzione (tecnica) è diventata migliore? 8) risposta: no 9) domanda: qualcuno si è accortp che non abbiamo peso europeo? 9) risposta: no 10)domanda:abbiamo (finalmente) un governo eletto da cittadini? 10)risposta: no MORALE: fino a quando i dieci no rimarrano tali le cose continueranno a peggiorare. Se ancora a qualcuno non è chiaro, si contino le aziende che chiudono, che delocalizzano, che sono costrette a licenziare e che non hanno una lira dalle banche. La finzione di dare respiro all'economia senza porre le premesse per rimetterla in moto è solo una grossa presa per i fondelli. alla prossima. ArmandoLara

Giovy99

Gio, 11/09/2014 - 20:09

Luigi Farinelli Gio, 11/09/2014 - 13:21 Parole sante anche le tue...ma aggiungiamoci pure Scuola e Università come entità servili al sistema. Obiettivo della elite che comanda il mondo è mantenere il popolo diviso e ignorante! IGNORANCE IS STRENGHT, dice Orwell in 194...

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 11/09/2014 - 22:05

Mario Draghi è come il grande comico Buster Keaton: sta serio, ma fa ridere. E non è l'unico, a quanto pare: ormai ci provano un po' tutti a fare ridere con argomenti e volti seri. Non sanno che pesci prendere, girano all'impazzata come falene attorno a un lampione e le provano tutte. Ma non era di pochi giorni fa la soluzione a tutti i problemi, la bacchettata magica, cioè l'abbassamento del costo del denaro di uno zero virgola, che ci avrebbe portato la ripresa fin dentro casa e fin sotto il letto? Ma questa gente, davvero sa quello che dice? E se lo sa, non si vergogna?

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 11/09/2014 - 22:09

...Visto che non ne azzeccate mai una, volete cortesemente smetterla di fare previsioni! La ripresa, in campo internazionale e nazionale, non l'avremo se non dopo il 2020 e solo se cambiano testa i governanti.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Gio, 11/09/2014 - 22:10

La crescita sta diventando sempre più misteriosa, ma eccitante, con quel ti vedo e non ti vedo...

Nik88nk

Ven, 12/09/2014 - 10:57

Le banche centrali possono solo creare degli stimoli all'economia (che non sono bacchette magiche), come per esempio l'abbassamento del costo del denaro, il quale dovrebbe in teoria stimolare l'inflazione e quindi il consumo...quindi la produzione...quindi l'occupazione e così via. I problemi di fondo sono 2: 1) I consumatori non hanno fiducia e quindi non spendono, per questo l'inflazione non sale (si chiama "trappola della liquidità, ovvero le politiche monetarie non influenzano più l'economia reale). 2) Le banche commerciali possono fare molti più soldi (e paradossalmente con meno rischi) sui mercati finanziari piuttosto che prestando il denaro a basso costo ad aziende e famiglie in difficoltà, le quali quindi non possono assumere e consumare rispettivamente. Tale cortocircuito è dovuto al fatto che non esiste più la distinzione tra banca che presta denaro e banca d'investimento, che invece esisteva prima degli anni 70/80 (mi pare). Insomma la liquidità c'è, forse anche troppa come dicono i crucchi, ma alimenta solo il settore finanziario. Per incanalarla nel verso giusto servono decisioni politiche, prima fra tutte la separazione fra banche commerciali che fanno profitto con i prestito dei soldi dei risparmiatori e banche d'investimento che fanno profitto con la speculazione, grazie ai capitali degli investitori che se lo possono permettere. Saluti