L'allarme della Camusso: "Cig a rischio per mezzo milione di lavoratori"

Cig a rischio già da giugno. La Camusso avverte: "La domanda di cassa integrazione in deroga si sta moltiplicando". E lancia un appello di unità a Cisl e Uil

Susanna Camusso, segretario generale della Cgil

"C’è il rischio che mezzo milione di italiani possa restare senza cassa integrazione". Intervistata da Maria Latella a SkyTg24, il segretario generale della Cgil Susanna Camusso ha lanciato un serio allarme che rischia di investire il Paese nei prossimi mesi: "In qualche regione siamo già arrivati all’esaurimento dei fondi. Non è neanche detto che in alcune regioni si arrivi fino a giugno". Proprio per questo, secondo la Camusso, la Cgil, la Cisl e la Uil devono tornare a farsi sentire: "I sindacati hanno il problema di mobilitarsi e dare voce al lavoro, di riunificare le tante disperazioni. Bisogna lavorare per una grande iniziativa di Cgil Cisl e Uil".

Nel mese di marzo gli indicatori economici pubblicati dalla Cgil segnano un pesante segno più: su base mesile la crescita della cassa integrazione è stata del 22,4%, mentre su base annuale è stata  dell'11,98% rispetto al primo trimestre del 2012. "In cassa da inizio anno - segnala il report pubblicato ieri dal sindacato - ci sono 520mila lavoratori che hanno subito un taglio del reddito per 1 miliardo di euro, pari a 1.900 euro netti in meno per ogni singolo lavoratore". Adesso, però, c'è il rischio che finiscano i soldi per pagare i lavoratori in cassa integrazione "I numeri di oggi non sono i numeri veri, perché sta moltiplicandosi la domanda di cig in deroga. Purtroppo i primi mesi del 2013 hanno determinato un’ulteriore accelerazione della crisi e della difficoltà", ha spiegato Camusso sottolineando che "quelle risorse bisogna trovarle, non solo per proteggere il reddito di quei lavoratori, ma per evitare che ci sia un’ulteriore spirale di avvitamento sulla riduzione dei consumi e quindi un’ulteriore riduzione della base produttiva di questo paese che si è già ridotta consistentemente".

"La stagione che abbiamo alle spalle è una stagione di grandi divisioni e dobbiamo superarla", ha ribadito la Camusso nello studio della Latella. "Bisogna ricostruire delle regole nei rapporti tra le organizzazioni di impresa e le organizzazioni sindacali e decidere di fare le cose possibili. Credo che il Paese non abbia bisogno di annunci ma di alcune cose concrete", ha detto la numero uno della Cgil aggiungendo che le due parole d’ordine devono essere il lavoro e il fisco. In particolare, "non diminuire posti di lavoro è una delle grandi emergenze". Inoltre, a detta della Camusso, "bisogna ripartire a parlare di istruzione e ricerca come primo provvedimento urgente". "Siamo un paese industriale e se perdiamo la nostra capacità industriale non abbiamo un’altra economia possibile. Bisogna avere il coraggio di fare le cose che questo governo non ha fatto", ha sottolineato la Camusso invitando a pagare con i titoli di Stato le alte retribuzioni e le pensioni d’oro. "Se vogliamo discutere di fisco e redistribuzione del lavoro e protezione dei redditi, bisogna decidere che si sposta la tassazione sui patrimoni e sulle rendite: da lì si trovano risorse", ha concluso la Camusso secondo cui "non si può fare finta che continuare a tagliare spesa pubblica non voglia dire tagliare i servizi ai cittadini, la cassa integrazione, tagliare la sanità. In una crisi noi sempre detto, c’è bisogno di più protezione delle persone e non di meno. Noi pensiamo che non si possa tagliare, anzi che si è tagliato troppo e per questo bisogna redistribuire tra chi paga tanto e chi non paga".

Commenti

lamde28

Dom, 14/04/2013 - 15:50

La signora camusso non si chiede mai quante sono le colpe del sindacato ? provi a PENSARCI e alla fine si dimetta.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 14/04/2013 - 17:08

Tutto sta avviandosi al collasso...tranne i flussi boldriniani dal nordafrica. E le stelle stanno a guardare.

Cesare46

Dom, 14/04/2013 - 17:18

X LAMDE28 CONDIVIDO E Hai perfettamente ragione deduco che sei documentato e sai le cose come stanno, non come il popolino bue che parla per sentito dire o perchè è di moda dire le cazzate. Sono un artigiano in via di estinzione,(grazie anche al sindacato) tutti i giorni devo trovare lavoro per 10 collaboratori poi a fine mese pure 10 stipendi. Se qualcuno non la pensa così...provi aprire un'attività poi ne riparliamo.

Cesare46

Dom, 14/04/2013 - 17:19

PROPONGO LA SIGNORA CAMUSSO "MINISTRO DEL LAVORO" .....dopo ridiamo.

Cesare46

Dom, 14/04/2013 - 17:25

Forse non sapete che i "sindacalisti" e non solo, vanno in TV a predicare che occorre abbassare il cuneo fiscale ecc ecc. Vi informo che da marzo i sindacati e i soliti magna magna hanno inventato un nuovo ente e aumentato i contributi per i lavoratori, per istituire il "fondo integrativo sanitario" (come se non ci fosse già) se volete informarvi questo sito http://www.sanarti.it/

fcf

Dom, 14/04/2013 - 17:26

Camusso vive di emergenze e di allarmi mentre il Paese sta crepando grazie al comportamento del suo sindacato negli ultimi decenni. Esattamente come si sta comportando Bersani, cioè da sinistri estremi , senza idee e senza palle ma ricchi solo di frasi fatte.

angelomaria

Dom, 14/04/2013 - 17:31

camusso hai rotto ha rutti sei una sola e sega

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Dom, 14/04/2013 - 17:34

Ditegli di pubblicare il bilancio e il conto economico della CGIL, pagare l'IMU e le tasse e assumere un po' di lavoratori anche Lei, con tutti i diritti però...

moshe

Dom, 14/04/2013 - 17:35

Ignorante come una capra! continua a favorire l'arrivo e l'assunzione di extracomunitari, vedrai come andrà bene il mercato del lavoro per gli italiani! MA E' MAI POSSIBILE CHE CI SIA ANCORA CHI PAGA LA TESSERA E CHE NON CI SIA UNA RIVOLTA DEI LAVORATORI?

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 14/04/2013 - 17:40

TUTTI A MENDICARE BASTA REGALARE SOLDI PUBBLICI A CHI FA UN'ALTRO LAVORO IN NERO COME IL 99% DEI CASSAINTEGRATI.

peroperi

Dom, 14/04/2013 - 18:34

Cara Camusso, sarebbe bello sapere cosa ne avete fatto di 50 anni di contribuzioni dei lavoratori, a quanto ammonta il vostro patrimonio, come avete speso i soldi e soprattutto come mai non avete mai messo in piedi un'azienda modello secondo i vostri canoni per impiegare eventuali disoccupati. I vostri allarmi sono la scoperta dell'acqua calda. Ci dovreste anche spiegare perche' un sindacato azienda quale siete voi e delle vostre dimensioni non fornisce un bilancio dettagliato, non paga le tasse e non aiuta di fatto mai nessuno obbligando gli altri a farlo.

Ettore41

Dom, 14/04/2013 - 18:35

Ed una volta che si sono uniti cosa decideranno? Una serie di scioperi ad oltranza in modo da farl cadere di un altro punto il Pil. Camusso, per cortesia, vai a casa e dedicati al lavoro con l'uncinetto. Sempre che ne sia capace, in alternativa, dedicati alla coltura delle patate.

Ritratto di woman

woman

Dom, 14/04/2013 - 18:37

Hanno distrutto l'industria italiana e ancora comandano.

luca 1972

Dom, 14/04/2013 - 18:45

brava signora lancia l'allarme, intanto col governo monti te la ridevi e spassavi. penosa la vostra riforma del lavoro con la fornero. povera italia.

vince50

Dom, 14/04/2013 - 18:58

Non c'è affato bisogno che la dica la camusso,l'ho sempre pensato ed è l'inevitabile dramma futuro.Ma quando i compagni iscritti e che pagano il pizzo mensile,resteranno senza lavoro ne sostentamenti la camusso sparirà lasciando i lavoratori al loro destino.I sindacati non hanno mai dato niente ma hanno ricevuto tantissimo,hanno avuto la capacità innata di rovinare tutto quello che toccano,però arricchendosi alla faccia di chi povero era e ancora più povero e disperato sarà.Avanti popolo alla riscossa loro hanno i soldi e voi la fossa.

LAMBRO

Dom, 14/04/2013 - 19:10

Ve ne accorgete adesso che avete sbagliato tutto? Avete sbagliato con l'egualitarismo, avete sbagliato con la becera battaglia solo salariale, avete sbagliato annullando la meritocrazia, avete sbagliato a scoraggiare l'iniziativa privata, avete sbagliato a dimenticarvi la Globalizzazione , avete sbagliato a rifiutare il consociativismo ...... avete sbagliato a negare i vs notevoli capitali alle attività ed aziende meritevoli. Vi siete finalmente accorti che PRODURRE RICCHEZZA comporta la COLLABORAZIONE fra LAVORO-IMPRESA-CAPITALE?? e che per DISTRIBUIRE RICCHEZZA bisogna prima PRODURLA? Vi siete accorti che la miseria si distribuisce da sola?? Per favore date un futuro a questa benedetta Italia , smettetela di fare demagogia!!

franz44

Dom, 14/04/2013 - 19:21

la Camusso parla critica avverte, ma non e buona di dire ai suoi iscritti che proprio uno della CGIL un certo Mosca a proposto e fatto passare la legge 252 che da la pensione a circa 40 mila persone fra sindacalisti e dirigennti di partito senza aver mai pagato i contributi, e pensioncine mica male da circa tremila euro a seimila e settecento euro mensilii. Dicono diritti acquisiti? SI! con la legge che si son votati. E chi ha pagato i contributii? Forse PANTALONE! SALUTI

chiara 2

Dom, 14/04/2013 - 19:22

Sinceramente i sindacati mi fanno solo schifo: hanno diviso i lavoratori in quelli di SERIE A (cassaintegrati in testa) e quelli di SERIE B. I primi sono sempre tutelati anche quando il lavoro lo rubano (parassitume vario), i secondi che non hanno alcun diritto nonostante siano la maggioranza. A ME FATE REALMENTE RIBREZZO E NON LO NASCONDO PIU'

max.cerri.79

Dom, 14/04/2013 - 19:27

Spostare la tassazione su rendite e patrimoni vuol dire tassare al 99% gli industriali che la faranno pagare sempre agli operai....le tasse vanno diminuite, non aumentate, ma per farlo bisogna eliminare gli sprechi, leggi politici

Franco60 Ferrara

Dom, 14/04/2013 - 19:40

la colpa è solo vostra dei sindacati, incominciate a pagarli con i vostri soldi, i soldi che avete rubato ai lavoratori. ladri

cgf

Dom, 14/04/2013 - 22:18

invece di pensare a reintegrarne 18, fare causa a Marchionne... ora si accorge però che è una strategia che non ha pagato, in tutti i sensi, nemmeno il rinnovo della tessera!

bruna.amorosi

Lun, 15/04/2013 - 07:31

SIGNORA UN VECCHIOPROVERBIO DICE :CHI E' CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSA . ma penso sia abbastanza adulta per saperlo già da un bel pezzo , solo che lei è una kompagna E da quelle parti si dice (tanto peggio tanto meglio).piango per quei poveri vecchi babbioni che ancora vi pagano la tessera .

Salvo Mammana

Lun, 15/04/2013 - 08:25

E questo è solo l'anticipo di quello che ci aspetta l'anno prossimo quando si vedranno gli effetti della politica di austerità: crollo delle entrate fiscali a causa della distruzione dell'economia reale a favore di quella finanziaria. Sono curioso di sapere come faranno l'ennesima manovra...

franco@Trier -DE

Lun, 15/04/2013 - 11:06

Camusso per il 50% è colpa vostra.

CarloP51

Lun, 15/04/2013 - 16:48

E' un pò di tempo che non si sentiva! Mi piacerebbe conoscere che soluzioni propone la Sig.ra CGIL in tema di lavoro, di occupazione. Possibilmente proposte concrete (non lamentele), visto che ha fatto tanto per sfasciare tutto, quando si poteva mettere le basi per i ns. giovani. Una volta il nemico era Berlusconi, ora è diventata la Fornero! Non parla mai dei suoi fallimenti! E' un clichè già visto dai precedenti Segretari, naturalmente tutti accasati in ruoli remunerativi. E già ...ha fatto tanto per i lavoratori!

killkoms

Lun, 15/04/2013 - 22:57

la scamuzzo ha fatto perdere all'Italia qualche miliardo di € nel 2011,per uno sciopero generale fatto solo dai beoti del suo movimento a puro scopo pubblicitario,,ed ora piange per i cassintegrati?

franco@Trier -DE

Mar, 16/04/2013 - 09:40

Ma questi sindacalisti quanto guadagnano al mese 1400 euro?

franco@Trier -DE

Mar, 16/04/2013 - 14:01

lamde28 fammi capire la Camusso ha Detto di non spendere miliardi per gli armamenti ma darli ai cassintegrati ha detto male? dimmi tu.FCF il governo sta spendendo miliardi preziosi per armamenti inutili, lei la Camusso li ha denunciati ma la vedi la televisione?

claudio faleri

Sab, 25/10/2014 - 14:26

la camusso è alla frutta....speriamo che finisca nella merda