L'annuncio di Marchionne: "Con questo mercato in Italiac'è una fabbrica di troppo"

L'amministratore delegato del Lingotto: "Continueremo a confermare gli investimenti in Italia a secoda dell'andamento del mercato"

"Se le attuali capacità di assorbimento in Europa resteranno uguali nei prossimi 24-36 mesi, c’e uno stabilimento di troppo in Italia. Se riusciamo a indirizzare la capacità produttiva verso l’America, questo problema scompare: ma abbiamo bisogno di tranquillità per produrre in Italia", lo ha annunciato l'amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne. Poi: "Continueremo a confermare gli investimenti in Italia a seconda dell’andamento del mercato, che non è mai stato così basso. Se avremo qualche cosa da dire su Mirafiori la diremo, per ora continuiamo a confermare".
Commenti

giottin

Mar, 03/07/2012 - 21:35

Sta semplicemente portando a compimento l'idea di qualche giorno fa. Tra un po' ci metteremo i dipendenti statali troppo pagati e mai paganti, alla catena di montaggio e gli iscritti alla cgil con il frustino in mano a fare i guardiani. Evvai. Mica si chiamano tutti Silvio Berlusconi, lui imperterrito continua a pagare un mare di tasse in questo schifoso paese...

killkoms

Mar, 03/07/2012 - 22:11

"tanto tuonò che piovve"!qualcuno lo dica al compagno landini!già il mercato è quello che è.il beota si diverte a fare minacce e promesse..!

Ritratto di scappato

scappato

Mar, 03/07/2012 - 22:08

I leader dei sindacati italiani sono i più' ignoranti al mondo. Infatti dovrebbero difendere gli operai e il loro futuro, ma non potrà' esserci futuro per l'industria italiana se non avrà' le stesse flessibilità' che hanno gli altri paesi europei.

pepperconarse

Mar, 03/07/2012 - 22:35

E' un buon bilancio.Ora Marchionne ne fa altri di bilanci.Tutti gli anni passati e estrapola tutti i soldi che la fiat ha avuto dai vari governi italiani.Cosi si rende conto che il padrone della fiat e' il popolo italiano che con le tasse ha finanziato tutte le minacce di licenziamento di dipendenti fiat,il popolo italiano che con l'invenzione del superbollo diesel e' stato svenato per anni,il popolo italiano che indirettamente ha finanziato un fondo estero di .........Amen

beppazzo

Mar, 03/07/2012 - 22:43

Messaggio fin troppo chiaro ai nuovi imprenditori italici che fanno capo alla Cgil e ai Togati da catena di montaggio. Se non si vende non si assume, ma si licenzia, è la legge del mercato non quella del Codice Civile e/o del Lavoro . Che la Camusso se ne faccia una ragione, visto che la maggioranza dei suoi iscritti ha più bisogno di pannolloni e badanti che contratti di lavoro, di quello oramai ce ne è più poco.

mailord

Mar, 03/07/2012 - 23:48

Caro Marchionne il mercato della Fiat dipende solo da te, se fai macchine schifose e pure care, come puoi pretendere che il mercato ti sorrida?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 04/07/2012 - 00:10

Quando ci fu la fusione tra Chrysler e Fiat, pochi, i più avveduti, capirono bene che quello che veramente era successo era stata la vendita della Fiat agli Americani. Del resto gli Agnelli sono sempre stati dei servi della finanza atlantica della Trilaterale e del Bilderberg

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 04/07/2012 - 00:37

Direi che più che una fabbrica di troppo in Italia abbiamo dei sindacati di troppo.

Barnaba

Mer, 04/07/2012 - 01:49

Non sarà il vecchio progetto di portare anche la sede principale della Fiat Auto (direzione, organizzazione, rapporti con l'Agenzia delle imposte) fuori dall'Italia? Sarebbe sufficiente chiudere uno stabilemento? Che la capacità di assorbimento di auto del mercato europeo rimanga invariata nei prossimi 24-36 mesi non dipende anche dalle scelte Fiat? Mi sembra che, ad esempio, Fiat in questo momento non disponga di una famigliare bella e capace di competere con auto tedesche e francesi. La nuova Delta non potrebbe diventare la base di una famigliare, un po' più spartana del modello base, ma con portamento e prestazioni di alto livello?

Talero67

Mer, 04/07/2012 - 04:18

Il più grande distruttore del mercato dell'auto in Italia è il Sig.Marchionne!Se non si fanno uscire più modelli nuovi e sempre più innovativi per forza non si vendono le auto Italiane.La cosa ancor più grave è che si consente a questo "Signore"di distruggere tre Marchi e Blasoni storici come Fiat,Alfa Romeo e Lancia la storia dell'automobilismo mondiale.Poi disperdere così tanta professionalità,ingegno e manualità Italiana a favore di operai cinesi o serbi è una vergogna!Il prossimo obiettivo è chiudere un altro stabilimento in Italia forse Mirafiori, ma, il Governo deve intervenire e bloccare questa operazione di distruzione sociale e culturale.Dimenticavo...non abbiamo un governo in Italia...Si,in effetti c'è un signore che governa ma invece di pensare allo sviluppo della più grande industria del paese pensa a riempire di tasse i disgraziati...

alibrandicarlo

Mer, 04/07/2012 - 06:49

un pò di autorcritica sulle vetture che la FIAT propone non guasterebbe. parlando di guasti anche in un momento di crisi,si doveva e si deve fare sulla affidabilità delle vetture. voglio inviare a Marchionne il semiasse spezzato in due della mia Punto, dopo 135mila km. ho voluto comprare una FIAT, e me ne sono pentito. a volte uno ripete gli errori, ma questa volta non lo farò.

bobsg

Mer, 04/07/2012 - 07:16

Nessun problema, ci penseranno le toghe rosse romane a trovare un posto ai futuri disoccupati. Ooops, dimenticavo: non si può per legge impedire ad un imprenditore di chiudere la propria azienda.

MMARTILA

Mer, 04/07/2012 - 07:35

...e vi sono anche tre o forse più organizzazioni sindacali che difendono il lavativo a spada tratta...e queste sono le conseguenze.

Ritratto di Marco_Aurelio

Marco_Aurelio

Mer, 04/07/2012 - 07:55

Ma qualcuno può avvisare il "ragazzo dal maglione blu" che se la Fiat continua a produrrre "cessi", come la Croma la Panda e quel "catafalco" chiamato Freemont, anzichè automobili nel senso tecnico del terme, presto sparirà non solo dall'Italia ma anche dall'Europa!? E' questo il vero problema della Fiat. Un prodotto scadente su un mercato sempre più agguerrito e ricercato per tecnologia confort e prestazioni! Altro che gli operai! Proporzionalmente vengono pagati meno che un operaio cinese e almeno la metà di uno tedesco!!! Il problema "operaio" a Marchionne serve solo a coprire la "scarsità" di un prodotto "scarso"! Saluti

madaiii

Mer, 04/07/2012 - 08:30

marchionne marchionne su dai si sincero per una volta nella tua vita.. metti una fiat o un'alfa o una lancia a fianco di una bmw o audi.. e ora dì la verità.. quale scegliiiiiiiiiiiiiiiiii???????? ma vattene in america e aiuta gli americani che vogliono sotterrare l'europa perché c'han paura del nostro potenziale.. e portati anche la fiat visto che di idee ne hai tante e i risultati si vedono.. é una fortuna se chiude la fiat.. con tutti i soldi che vi hanno(abbiamo) dato per pararvi il sedere.. avreste fatto prendere a tutti gli operai fiat un assegno sociale a vita!!!!

onofri

Mer, 04/07/2012 - 08:48

Marchionne è l’apotesi del fallimento.Il simbolo della crisi. Crisi che non è manifatturiera,ma solo ed esclusivamente di capitale. Marchionne è universalmente riconosciuto per quello che è:un perfetto incapace.Se agli operai gli fai montare un cesso, per di più malfatto e poi pretendi di venderlo come un automobile che ovviamente nessuno compra,non è colpa degli operai che se ascoltati saprebbero sicuramente come fare auto degne. I marchionne sono vera causa di questa crisi. Il capitale. La finanza e tutti quei presunti imprenditori che avidi come sanguisughe hanno privatizzato i profitti socializzando le perdite. Cioè hanno creato enormi buchi finanziari sicuri che poi non sarebbe stato più un problema loro, ma dei sindacati e dello stato. “ehi ragazzi, ho 100 dipendenti e un buco di 200 milioni su un fatturato di 10, ne ho s******ati 190 in operazioni finanziarie che mi hanno reso un bel utile, adesso che facciamo ? per me possiamo chiudere e mandare a spasso tutti ? Ufficialmente non ho una lira, in galera non ci vado, sai che mi frega ? Sindacati, Stato, adesso è un problema vostro.

PirlaBuster

Mer, 04/07/2012 - 09:50

ma non aveva promsso 20 miliardi di investimenti se il si al referendum di Mirafiori avesse vinto? bene, ha avuto il suo si, ma invece di investire taglia...oramai mi sembra pure lui un pifferaio magico...

killkoms

Mer, 04/07/2012 - 09:58

#16onofri,ma le tue informazioni dove le prendi?alla defunta pravda?e secondo te gli USA avrebbero lasciato prendere la chrysler ad un incapace?marchionne ha tirato fuori la fiat dalla me.rda,e questo è un dato di fatto!idem con chrysler,che ha avuto una crescita del 20% sul mercato USA!ironia della sorte,il modello che più ha avuto successo nell'anno in corso negli USA è stato il"cassone"300C(+203%),quello che in Italia.rimarchiato lancia thema ha perso mercato)!è il complesso di castrazione degli italiani,sul fatto che le"altrui" macchine sono migliori!in Italia molte aziende tesaurizzano gli utili e socializzano le perdite,ma la cgil ha"occhi"solo per la fiat!pochi giorni fà è fallita la videocon di frosinone, di proprietà indiana,con 1300 dipendenti!nel periodo"indù"ha accumulato perdite per 100 milioni di € e"cuccato" 7 anni di cig!c'è solo fiat e marchionne?

onofri

Mer, 04/07/2012 - 09:59

Ma chi caxxo comprerà mai un cesso come la 500L fatta in serbia per il prezzo base di 15.500 € quando può avere auto di gran lunga migliori a meno prezzo e fatte in posti seri e affidabili ?

onofri

Mer, 04/07/2012 - 10:04

#13 MMARTILA: guardi che qui l'unico LAVATIVO è marchionne. Agli operai fiat dovrebbero far costruire automobili degne di poter essere confrontate con la concorrenza. Se invece gli fanno costruire dei rottami che poi pretendono di vendere a peso d'oro non è colpa degli operai. qualunque operaio fiat saprebbe fare MOLTO MOLTO meglio di marchionne che invece ruba letteralmente uno stipendio pari a quello di tutti i suoi dipendenti messi assieme ... e vive in Svizzera. però stranamente questo non vi da mica fastidio.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 04/07/2012 - 09:59

Il MAGGIORDOMO ha parlato!!!! a parte ke avevo già dato x scontato, ke FIAT si sarebbe tolta dall' Italia. Ma voglio ricordare che: La Fabrica Italiana Automobili Torino, 1° dovrebbe cambiare nome; 2°il governo se avesse veramente i cosiddetti, blokkerebbe tutto agli Agnelli, sequestrerebbe cercando di investire in nuovi settori tutte le potenzialità della Società di Torino, anke perkè bene o male la "fortuna" Agnelli x almeno il 50% è parte della propietà dello stato (popolo italiano) visti gli investimenti fatti in 1 secolo di storia Italiana. Saluto catartico "ki nasce quadro nn può morire tondo.

Ritratto di veronika

veronika

Mer, 04/07/2012 - 10:18

mirafiori??? si accettano scommesse

Massimo Bocci

Mer, 04/07/2012 - 10:10

Bravo, Marchionne ma la verità va detta tutta non e' una fabbrica di troppo, ma con questo regime di ladri comunisti Catto le fabbriche utili e che fanno utili ( o meglio rapine) sono solo le loro (le coop regime),che producano solo miseria per il popolo Bue e senza materie prime bastano i soldi estorti al Bue.

onofri

Mer, 04/07/2012 - 10:13

#18 killkoms: se io quest'anno ho venduto due auto mentre l'anno scorso ne ho venduta solo una ho fatto il +100% ! ma se fossi solo io ad aver migliorato bhè, sarei bravo. negli USA invece TUTTI hanno fatto meglio, anche meglio di marchionne e di molto. e alcuni anche con meno aiuti. il complesso di castrazione degli italiani è il risultato delle decine e decine di sole che i marchionne di turno hanno rifilato ai loro clienti. negli states marchionne NON ha cambiato una virgole. Stessa manovalanza, stessi standard ma con più schiavitu. e sono anche parecchio incazzati (si faccia un giretto da quelle parti). La videocon ha fatto esattamente quello che dico da molto tempo. e stia sereno che la cgil sta facendo quello che può. magari in videocon avevano assunto solo i NON ISCRITTI alla cgil.

onofri

Mer, 04/07/2012 - 10:19

#15 madaiii : e la cosa che mi fa più girare le balle è che sia BMW e AUDI NON valgono i soldi che chiedono, ma marchionne anzichè approffittarne, si allinea con i prezzi. Vende sole a prezzi inusitati.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 04/07/2012 - 10:24

x killkoms Fiat a marzo registra un calo enorme, pari al 25,8%, immatricolando in Europa 81.469 nuove vetture rispetto alle 109.831 vendute a marzo 2011, nonostante i buoni risultati di Panda e 500. Già nel mese di febbraio le vendite del Lingotto in Europa erano scese del 16,5% per infine registrare, nel primo trimestre dell'anno, una flessione del 20% con 217.434 unità vendute, rispetto alle 271.741 di un anno fa.Saluto catartico "sem mingà vegniù gio con la piena". Salutami il "genio".

antonio11964

Mer, 04/07/2012 - 10:23

PIRLAbuster.....mai nick piu' appropriato. ma come vuoi che investa se in Italia si emettono sentenze assurde che obbliga un azienda ad assumere 145 operai di un certo sindacato '?? R I D I C O L O ..farebbe bene ad andarsene dall'Italia ed investire in paesi dove non esistono sindacati ridicoli come i nostri. e la fine sara' questa, e' logico. poi tutti gli operai a pranzo dalla camusso..... che pagliacci.

NeroBlack

Mer, 04/07/2012 - 10:25

Marchionne è un grande imprenditore. In America l'hanno capito. In Italia no. Diversamente da questo paese di ravanelli rossi, l'imprenditore garantisce posti di lavoro e risultati con il consenso del paese in cui va ad investire. In Italia no. Qui c'è la mafia del sindacato. Quelli che vogliono la rovina del posto di lavoro degli operai onesti e magari non legati a nessun sindacato o tessera politica. Per tutti gli altri invece si ricorre al tribunale per far assumere picciotti in tuta blu. (Vedi l'ultima sentenza di riassunzione di questi falsi lavoratori. Virus introdotti nel sistema di lavoro. (Ho fatto l'operaio in fabbrica anche io e so di quello che sto parlando). Gente che scrive su facebook che se il lavoro fa ammalare...viva la malattia! Questi sono da prendere a calci nel **** a ripetizione. Marchionne ha capito che in questo paese vendere una qualsiasi auto diventerà sempre più difficile.

antonio11964

Mer, 04/07/2012 - 10:36

ciao ciao mirafiori..... che faraì la magistratura '?? obblighera' Fiat ad assumere 145 sindacalisti in Polonia ???? che massa di pagliacci, magistratura, sindacati e sindacalisti.... solo in Italia siamo ridotti cosi'.

rodino

Mer, 04/07/2012 - 10:31

Mi sa che il rag. Marchionne non conosce bene il mercato italiano visto che la maggior parte del suo tempo lo passa al di fuori dei nostri confini. All'esimio sig. Marchionne inoltre bisognerebbe ricordargli che in Italia il prezzo della benzina è più alto che negli stati uniti, che il costo delle assicurazioni in certe zone dell'italia è proibitivo ed infine che non si vendono macchine dove il più banale accessorio lo si fa pagare extra a differenza delle altre case automobilistiche che lo includono nel prezzo e nonostante ciò hanno costi auto inferiori alla fiat. Le auto FIAT vanno bene in un mercato dove c'è benessere e ci si vuole togliere qualche sfizio come una seconda auto. Ed infine ..... caro Marchionne restituisci quello che la FIAT ha preso dagli italiani in tanti anni prima di parlare. Se devi fare dei tagli falli sulle tue spalle e su quelle di tutti i dirigenti che guadagnano fior di quattrini senza portare risultati a casa. PENSA PRIMA DI PARLARE.

pittariso

Mer, 04/07/2012 - 10:41

Ogni lavoratore autonomo (inteso come uno che lavora veramente ) avrebbe dovuto scegliere di andarsene dall'Italia dove comandano politici corrotti e incapaci e un sindacato che è peggio della mafia. Presto comunque finirà la cuccagna anche per loro,le manovre di questi giorni sono un primo segnale. L'unica incognita é,da cosa ripartiremo visto che questi signori hanno distrutto il tessuto produttivo della nazione?

Ritratto di thewall

thewall

Mer, 04/07/2012 - 10:40

Mah... per me è la FIAT che non è competitiva. Io sarei il primo a comprare una FIAT se facesse auto decenti ma da 10 anni a questa parte ha fatto tutti bidoni e li vende a prezzi poco competitivi!!!

pittariso

Mer, 04/07/2012 - 10:46

Per non dimenticare la magistratura che ha permesso e assecondato questa situazione di dissesto materiale e morale.

ronofri53

Mer, 04/07/2012 - 10:44

#27 antonio11964 et similia tipo Neroblack: ancora con sta bufala ? Ma basta. la VW si è comprata mezzo distretto motoristico italiano (ultima la Ducati e li i sindacati della FIOM sono davvero tosti, mi creda), BMW e Mercedes comprano a man bassa dai vecchi fornitori FIAT, l'alimentare italiano ormai parla francese, così come la grande distribuzione, salvo la coop (e per fortuna). tutte le majors sono in italia, pharma tabacco e chi più ne ha più ne metta. La packaging Valley emiliana resiste abbastanza bene e li sono tutti FIOM !!! non è che siano tutti santi (la fiom da qualche parte in fiat ha fatto uno sciopero in concomitanza della partita dell'italia, subito stigmatizzato dai dirigenti che hanno chiesto scusa dicendo che è stata una *******), ma perchè non cita mai i casi della Mattel, tanto per dirne una ? o i mille altri dove un sano e costruttivo rapporto fra imprenditore e dipendenti da i risultati che tutti si aspettano ? invio delle 10:42.

Ritratto di mauro santinelli

mauro santinelli

Mer, 04/07/2012 - 10:54

Certo Markkionne è un alkimista dell' economia caro NeroBlack; infatti lo hanno kiamato per portare la FIAT fuori dai confini, e c'è quasi riuscito, dando colpe ad altri, ma mi vuole far kredere ke gli operai affondato la FIAT; i numeri nn sono filosofia si legga le vendite delle auto del lingotto negli ultimi 10 anni, certo ke un compratore nn si interessa alla situazione dell' azienda, ma del valore di ciò ke compra. La FIAT affonda 1° perkè il mercato europeo è in involuzione 2° perkè anke se dovesse spendere un pò di più il cliente preferisce scegliere altro, final:e il problema nn sono i costi ma il valore dell' offerta, ke purtroppo, al momento è inferiore agli altri. Oltre tutto è una buona scusa per kiudere e riaprire da altre parti. Saluto catartico "cari amici stakes minga i ball per far dispetto alla miè".

paolodb

Mer, 04/07/2012 - 10:51

Io dico che in questa storia non ci sono "buoni". Marchionne fa l'interesse dell'azienda per la quale lavora ma la Fiat ha una storia talmente particolare che non può essere considerata alla stregua di un'azienda "normale": è stata mantenuta dai contribuenti per decenni colettivizzando le perdite mentre gli utili arricchivano i proprietari. Nello stesso tempo l'accoppiata sindacati-magistratura è nefasta e non può essere condivisa. Anche in questo caso stanno venendo al pettine i nodi di decenni di porcate di quà e di là.

griso59

Mer, 04/07/2012 - 10:58

Concordo con marchionne se in italia su 10 auto vendute 8 sono estere cosa ci sta a fare la Fiat. Pero' gli faccio anche un appunto, ero ad un distributore di metano e su 5 auto che entravano 4 erano Multiple natural power ora mi spieghi perche' la Multipla a metano non e' piu' prodotta e non e' stata sostituita con un altra auto di pari livello. A metano mi sembra fiat abbia la panda la punto e qualche furgone. Marchionne mea culpa anche.

Ritratto di antoni55

antoni55

Mer, 04/07/2012 - 11:24

Buon giorno a voi.Ma forse voleva dire con questo governo in Italia le fabbriche sono tutte di troppo,infatti chiuderanno tutte,diverranno tutti commercianti di prodotti cinesi e tedeschi il problema sarà a chì venderli!!!!

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Mer, 04/07/2012 - 11:40

ho giurato....non compreró Fiat finchè ci sarà Marchionne

Il giusto

Mer, 04/07/2012 - 11:37

Ai poveretti...come dico da anni marchionne stà svolgendo bene il suo compito,che è quello di regalare la fiat agli americani.Ha tolto i pochi modelli che vendevano per avere la scusa di chiudere.E' un investimento a lungo termine ma frutterà agli agnelli e c.svariati soldini.Una nazione seria,tipo Germania,pretenderebbe il pagamento dei debiti da parte dei soci!!!marchionne fà in fiat quello che silvio ha fatto dell'Italia...Portarla al fallimento per iln guadagno personale!!!1 invio 11.35

killkoms

Mer, 04/07/2012 - 11:47

#26maurosentinellile notie preoccupanti sono altre!e cioè che chrysler negli USA vende,e che in brasile fiat è il primo produttore,sorpassato solo per un mese dalla volkswagen,per saturazione degli impianto produttivi!com'è che marchionne è un asino in Italia e un genio nel resto del mondo?e ti dirò di più!per il mercato italiano,stanno piangendo"tutti"i costruttori,non solo fiat!tutti,tranne qualche coreano e il gruppo jaguar/land rover!

killkoms

Mer, 04/07/2012 - 11:58

#24onofri,senza fiat,chrysler sarebbe fallita!c'era un'istanza da parte dei titolari di un fondo d'investimento che avevano esplicitamente chiesto il fallimento dell'azienda, nonostante l'impegno monetario del governo USA!negli USA il mercato del lavoro è più duro del nostro,non è colpa solo di marchionne!e anche i sindacati sono meno rigidi;mai avrebbero difeso gente tipo i 3"eroi"di melfi!meno aiuti?la general motors,già 1° costruttore del mondo,è stata praticamente acquistata dal governo USA!la ford,si è salvata da sola,ma come?ha"svenduto"il gruppo jaguar/land rover agli indiani e la volvo ai cinesi!addirittura,ha venduto la volvo a meno di quanto la comprò anni fà!i tanto agognati investitori cinesi ed indiani,hanno molti soldi grazie agli operai schiavi e all'inesistenza dello"stato sociale"nei loro paesi!cercano solo di acquisire tecnologia,a buon prezzo da importare da loro;e i sindacati non fanno nulla per queste"furbate"!

killkoms

Mer, 04/07/2012 - 12:05

#38antoni55,dillo a ronofri53!

killkoms

Mer, 04/07/2012 - 12:15

#39goldglimmer,hai visto le"strisce"di cipputi,il metalmeccanico di altan?in una di quelle meno note cipputi raccontava ad un altro"l'occupazione"alla fiat!raccontò che ra entrato nella stanze dei dirigenti(in fuga) e che aveva sollevato il telefono diretto con agnelli! "pvonto"?,risponde agnelli,e lui-"il mio posto di lavoro tu non lo tocchi!hai capito?non nmke lo tocchi"!e l'agnelli,"e chi te lo tvocca!anzi.mi fva schifo solo a guavdarlo"!traduzione.il dispetto non lo fai ad agnelli e co.,ma ai lavoratori fiat!

claudiocodecasa

Mer, 04/07/2012 - 13:12

bravo marchionne porta via tutto, l'italia non merita nulla, ci penseranno i sindacati a dare da mangiare agli italiani, loro di soldi ne hanno in abbondanza

claudiocodecasa

Mer, 04/07/2012 - 13:13

caro giusto fai ridere ma cosa fai di mestiere, il comico?

curatola

Mer, 04/07/2012 - 15:53

landini difende i lavoratori ma non le fabbriche,forse crede che potranno andare a lavorare a mirafiori anche dopo che sarà dismessa con i soldi di pantalone.

killkoms

Mer, 04/07/2012 - 17:08

#47curatola,la gente come landini non difende né la fabbrica,né i lavoratori!difende solo "sé stessi"come sindacato!se vincono,è solo"merito"loro;sé perdono,i cavoli diabetici li digeriscono i lavoratori!

Ritratto di gattafelly

gattafelly

Mer, 04/07/2012 - 17:23

Ho letto solo il titolo. Fusse che fusse la "vorta bona" che facciamo smettere di ridere la Camusso?