Tecnologia led made in Italy a Francoforte: così la luce diventa naturale

L’innovazione della luce made in Italy in primo piano a Light+Building 2014, il salone di settore che si terrà a Francoforte dal 30 al 14 aprile prossimi. Martini, leader mondiale nell’illuminazione tecnica e architetturale presenta HD Retina, tecnologia led che rende i colori fedeli a quelli che la memoria associa agli oggetti

L’innovazione della luce made in Italy in primo piano a Light+Building 2014, il salone di settore che si terrà alla fiera di Francoforte dal 30 al 14 aprile prossimi. Un modo pensare e progettare la luce che esprime nella tecnologia led l’ultima espressione e vede le nostre aziende in primo piano, in particolare Martini, leader mondiale nell’illuminazione tecnica e architetturale che dopo l’anteprima di Milano, presenta in Germania, assieme ad altre novità, HD Retina, il più recente e avanzato risultato di un filone di ricerca che porta verso la costruzione di tecnologie ispirate alle caratteristiche della luce naturale diurna ed è in grado di riprodurne il contesto. Diversi studi dimostrano infatti come la qualità della luce abbia un’influenza diretta sull’uomo e sul suo metabolismo: da semplice strumento per vedere le cose, l’illuminazione diventa elemento chiave per accrescere il benessere fisico e mentale delle persone.

Proprio lo speciale legame tra l’uomo e la luce è il filo conduttore di riferimento dell’appuntamento di Francoforte, quest’anno dedicato a tema Explore Technology for Life - the best energy is the energy that is not consumed. L’uomo e la sua “fisiologia” sono il cuore di HD Retina: il colore di un oggetto non è una sua caratteristica fisica, ma il risultato della percezione visiva della luce che lo illumina. Eppure, quando rievochiamo un oggetto nella memoria, questo è sempre associato a un solo e unico colore che riconosciamo come familiare e percepiamo come il colore “reale” di quell’oggetto. Questo è l’eccezionale risultato ottenuto da HD Retina: il nuovo led, sviluppato a partire da un’idea di Giorgio Martini, vice presidente dell’azienda, è in grado di rendere i colori fedeli a quelli che la memoria associa agli oggetti usando una tecnologia che permette alla sorgente di restituire le informazioni cromatiche racchiuse nella memoria umana.

HD Retina deriva da uno spettro rivoluzionario ad alta definizione, che satura assieme colori caldi e freddi, permettendo inoltre al bianco di mantenere la propria naturalezza per assicurare una sensazione di massimo comfort visivo. HD Retina è pensato per ricreare una luce naturale, il più possibile vicina a quella che l’occhio percepisce come ideale e piacevole, corrispondente alla luce dell’alba e del tramonto. Una nuova teconolia made in Italy, questa, che ha molti ambiti di applicazione, in particolare sono stati realizzati prototipi di proiettori per HD Retina, come il Milo L, pensati per l’impiego nell’ ambito dei musei e per il retail, due settori che è c'è l’esigenza di illuminare tonalità di colori diverse, tutte insieme e con un’elevata qualità di resa cromatica.