L'euro cambia faccia: nuove banconote

Draghi mantiene alta la guardia: inflazione resta al 2%, crescita debole in eurozona

Dopo l'allarme lanciato dall'Unione europea, anche la Bce chiede di mantenere alta la guardia nei confronti della crisi economica. "Ci attendiamo che l’inflazione resti sopra il 2% per il resto dell’anno per poi calare sotto questa soglia nel corso del 2013", ha ribadito il presidente Mario Draghi, ricordando inoltre che "La crescita economica nell’eurozona resta debole ma è sostenuta dalle nostre misure di politica monetaria, nonostante i rischi per le prospettive economiche della zona euro continuano ad essere orientati al ribasso". 

Per questo servono riforme strutturali. Del resto i paesi in difficoltà si trovano in questa situazione a causa di politiche sbagliate nel passato: "Ora queste politiche devono essere modificate", ha detto l'ex governatore di Bankitalia. Un passo importante, anche in questo senso, è quello fatto dalla Grecia. Per la Bce l’approvazione delle nuove misure d’austerità da parte del Parlamento greco rappresenta un "progresso" per il paese ellenico. In ogni caso, la Bce non può fare più nulla: "Non possiamo concedere un rifinanziamento monetario alla Grecia". Ma è pronta a intervenire con lo scudo antispread, ma "la palla è ai Paesi": il piano non può scattare se i governi non sottoscrivono le condizioni ad esso connesso

Intanto, Draghi ha annununciato una piccola novità in arrivo nei nostri portafogli. Presto, infatti, sarà stampata a partire da maggio 2013 una nuova serie di banconote in euro, a partire dal biglietto da 5 euro, che sarà chiamata "Europa". Sul biglietto ci sarà un'effige dell’Europa con una figura della mitologia greca e con l’iscrizione delle origini del Vecchio Continente.

Annunci
Commenti

ffortini

Gio, 08/11/2012 - 15:37

Fate molta attenzione a questo cambio di banconote, non e' una passeggiata. Si preparano a sbattere qualcuno fuori dall'euro (Grecia, Italia e Spagna?) e il cambio di banconote servira' per portare fuori corso legale tutte le banconote in euro in mano a greci, italiani e spagnoli nel momento della cacciata dall'euro. Prima del cambio di banconote dei tagli grossi (dai 50 euro in su) vedrete che qualcuno esce dall'Euro, e il cambio dei tagli grossi avverra' subito dopo. Non ditemi poi che non vi avevo avvertito.

Ritratto di unLuca

unLuca

Gio, 08/11/2012 - 15:54

stampatele sulla CARTA IGIENICA

michele lascaro

Gio, 08/11/2012 - 16:34

A meno che non si voglia fare un omaggio alla Civiltà greca, dove è nata la mitica Europa.

Ritratto di thewall

thewall

Gio, 08/11/2012 - 16:45

Con il comportamento che ha la Merdel nei confronti della Grecia, se io fossi Samaras gli vieteri di utilizzare l'antica grecia come sponsor dell'europa. La realtà è che i Greci vanno aiutati...

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Gio, 08/11/2012 - 16:47

Niente banconote da 1 e 2 CHE SONO SFONDA TASCHE?

kami

Gio, 08/11/2012 - 17:10

Dovevano stampare da subito baconote da 1 e 2 euro..invece ci hanno messo in tasca solo monete, così per far finta che valessero poco. Pensate alla moneta da 50 cents... sono quasi mille lire, ed erano di carta. La vecchia moneta da 500 lire sembrava avesse un valore, era pensata per dare il giusto valore nominale al taglio. Oggi, prendiamo i 20 cent, sembra valgano nulla. Per non parlare dei 5 cent contro le equivalenti 100 lire. Ci hanno fregato per bene.

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Gio, 08/11/2012 - 17:23

Ve lo dissi di non tenere euro in banca.Lascaro mai esistita per il popolo per i politici si ma solamente per loro.Perche' non hanno fatto la banconota da 1 dollaro come in USA?Per fregarvi meglio.Comperate 3 o 4 caramelle 1 euro =2000 lire ca.

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Gio, 08/11/2012 - 17:32

Che fine ha fatto quella 5^ potenza del mondo? C'era una volta la piccola Cenerentola d'Europa,poi molti“Padri fondatori UE,per aver voluto chiamarsi“Stati Uniti d'Europa”in onore dell'Urss,ecco che la UE in mani dei Prodiani e Kompagni talmente incapaci che cacciarono a pedate nel cu** persino ad un Commissario Ue,Cattolico Cristiano e proponendo un apolide Euro e il disastro è così evidente che per sostenere questo inutile“soldato Ryan”hanno bruciato miliardi a palate lasciando i popoli quasi alla fame tanto che Draghi Presidente BBE vede che anche la Germania può avere dei problemi.Insomma, aveva ragione il mio amico Craxi:“Il lupo perde il pelo non il vizio”il Gattopardismo prese il potere e diventò Casta,tanto da eleggere un leader Comunista Smemorato del passato e pronto a darci rimbrotti e chi sono io Pappagone ad aver ricevuto un attentato da apparentati al Centro Sociale di Leoncavallo:ora ditemi che fine a fatto il Popolo,e il Padrone?Io vedo solo l'appropriazione di case del Popolo pensioni d'oro.vitalizi con scorte,auto blu e benefit e chi ostacolava i piani di Berlusconi ora nominato Senatore a vita senza aver dato lustro al Paese?Caro Cipputi&Son,se vuoi puoi cambiare il Paese,nel seggio,pensaci Giacomino!

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Gio, 08/11/2012 - 17:39

Quando l'Italia e pochi altri chiedevano banconote da uno e due euro, c'era chi rideva. Ricordo la mia povera nonna che dall'altro della sua esperienza mi disse nel 2001: attenzione Luca che questa valuta ci distruggera`! Invece di cambiare le banconote (intrallazzo per spedire qualcuno fuori dal circolo) dovremmo distruggerla noi con un "credit event" che lascerebbe tutti spiazzati in modo tale che persino i crucchi insieme ai tulipani si precipiterebbero a Roma correndo ed implorando cosa vogliamo per tornare indietro. A quel punto, si rifarebbe l'Europa in toto e con regole federali. Banca Centrale sul modello Fed, fiscalita` unica, tassi d'interesse unici. Ci vorrebbe un mese, non di piu', ma non sarebbe l'oscenita` a cui sono obbligati GR, P, E, I e fra breve F e B. Forse solo allora mi sentirei europeo.

vitripas

Gio, 08/11/2012 - 17:54

tanto alla BCE costa 0.10 centesimicirca stampare una banconota

macchiapam

Gio, 08/11/2012 - 18:16

Kami: ha perfettamente ragione. Convertire una moneta "leggera" come la lira in una "pesante" come l'euro avrebbe richiesto una campagna di sensibilizzazione che è mancata completamente. Nessuno si è premurato di ricordare agli italiani che i centesimi di euro equivalevano alle centinaia e migliaia delle vecchie lire: cosicchè si è diffusa l'opinione istintiva che, in pratica, 1 euro equivalesse a mille lire; e invece valeva il doppio. Il che ha permesso a tutti i venditori di aumentare a man bassa i prezzi in centesimi, laddove un aumento di qualche centinaio di lire avrebbe suscitato allarmi e proteste. E così via. Se oggi si tornasse alla lira, con diecimila lire si potrebbe comprare poco più del pane. Caro (o cara) Kami, Ciampi e Prodi ci hanno fottuto; ma anche Berlusconi, che era in carica quando l'Euro entrò in vigore, ha mancato di molto.

idleproc

Gio, 08/11/2012 - 18:20

ffortini. Concordo sull'ipotesi ma è solo un'ipotesi remota. Nel caso, è comunque un'operazione che così condotta sarebbe demenziale. Ci sarebbe un euro A e un euro B che partirebbero a parità 1:1 e nel giro di pochissimo il livello di cambio degraderebbe per il B. Comincerebbe il giro degli spalloni a contrabbandare euro dove li cambiano ancora. Un godimento per la criminalità vecchia e nuova. E' vero che abbiamo a che fare con degli psicopatici che hanno costruito un'europa fasulla fatta per i ladri della finanza globale e in cui i popoli europei sono un dato marginale. L'idiozia stupirebbe anche me. Forse non ci sarebbe tanto da stupirsi per della gente che sta costringendo gli italiani a tenere tutti i soldi in banca e che gestisce la parità delle monete come se il loro valore di scambio fosse roba loro. Chi controlla il valore delle monete fiat con la stampa o meno e i tassi è il vero padrone del mondo, del capitale e il "cerchio magico" è sempre più ristretto. Dal capitalismo delle libertà individuali siamo passati al capitalismo di élite demenziali. Non ci sarebbe tanto da stupirsi per della gente che sta affamando ed espropriando tutto il Popolo Greco e che ha ingrassato e ingrassa la speculazione euroglobale. Bisogna trovargli un nome. Non è certo il capitalismo di cui in altro articolo parlava Einaudi o la "scuola austriaca" e nemmeno Marx. Nemmeno il Duce, così facciamo contenti chi pensa ancora a quella soluzione.

gcf48

Gio, 08/11/2012 - 18:24

mi pare di ricordare che prodi era uno di quelli che non volevano le banconote da 1 e da 2 € perchè la carta si consuma piu' del metallo. E cosi' si risparmia (dicevano loro)

blackbird

Gio, 08/11/2012 - 18:24

Faranno una banconota con una figura della mitologia GRECA prima di cacciare la GRECIA dall'Euro? Se io fossi nel governo graco chiederei le royalties: 1$1 (dollaro USA, si capisce) per ogni banconota stampata.

Ritratto di antonio spina

antonio spina

Gio, 08/11/2012 - 18:28

a Lucabilly: certo che c'aveva ragione tua nonna. Anche io, che non sono tua nonna, lo scrissi a Prodi allora Presidente della Commissione Eu. L'Europa che dici tu è quella nata originariamente nella mente di Altiero Spinelli che voleva un'Europa federata dopo i disastri della II guerra mondiale. Invece lor signori ci hanno rifilato un'Europa neoliberista, voluta da Schumann (guarda un po', tedesco) che volle un sistema finanziario basato sulla moneta media. Così che la lira fu sopravvalutata e il marco sottovalutato. La conseguenza è quella che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni: noi non esportiamo più, i disoccupati aumentano; i tedeschi esportano a gonfie vele e l'occupazione aumenta continuamente. Chi glielo fa fare a cambiare e ritornare alle nostre monete ? E lor signori vollero anche una finanza che guadagnasse senza la manodopera: soldi che producono soldi.Come quella della crisi dei derivati americani. E così caro Vincenzoalisil ci hanno fatto un... Si stava meglio quando si stava peggio ! ARIDATECE...la lira. E teniamoci pure l'euro per i finanzieri o per chi cavolo lo volesse. Ma fateci campà.

Dario40

Gio, 08/11/2012 - 18:28

perchè non stampare anche la banconota da 1 euro ? Servirebbe a renderci conto del suo valore ! Spero inoltre che siano meno falsificabili delle attuali. Quindi Dott. Draghi non dia l'incarico ai cialtroni di prima .

adriano.

Gio, 08/11/2012 - 20:07

voglio il baratto!

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 08/11/2012 - 20:15

Lo spread sta risalendo.......

APG

Gio, 08/11/2012 - 21:44

Le facce nuove sulle banconote sono quelle di prodi, ciampi e monti!!! Ah ah ah ah ah ah ah ............

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Gio, 08/11/2012 - 22:40

a metà degli anni settanta ed in piena austerità, avevo allora 22 anni, furono stampati i celeberrimi miniassegni che avevano un valore oscillante tra le 50 e le 500 lire. In molti li accettavano e molti altri no.Se qualcuno ne ha ricordo, può confermare o rettificare ( sono trascorsi molti anni), quanto affermo. Si circolava con le targhe alterne (pari o dispari finale) e la crisi era devastante ma, a confronto dell'attuale, e lo dico con molta tranquillità, erano tempi da vacche grasse. Quindi, stampare moneta spicciola su carta, potrebbe essere un chiaro segnale, di come cazzo stiamo messi.Dalton Russell.

Luigi Farinelli

Gio, 08/11/2012 - 22:44

L'euro cambia faccia? Sicuramente cominceranno a inserire come disegno di fondo (o magari, per ora, solo defilato in un angolo) qualche piramide e qualche occhio "onniscente" (come sul dollaro americano). O magari un serpente, simbolo della gnosi e anticristiano: infatti è il serpente biblico, che per la massoneria è il punto di riferimento, il "portatore della luce" nella sua corsa sincretista al "perfezionamento della razza umana" che vede l'androgino sterile come meta da raggiungere": Satana in pratica, glorificato nei riti delle logge massoniche (la massoneria è infatti satanista, con tanto di luogo di culto nel palazzo dell'ONU). Naturalmente, non ci verrà mai chiesto se lo vogliamo o no; infatti loro sono gli "illuminati" autoelettisi guida del mondo, bocconiani e filantropi alla Rockefeller, sionisti alla Rothschild o ultralaicisti "progressisti" e "liberal" alla Veronesi e Fo, speculatori alla Soros e finanzieri "cretivi". "Devi" pensarla come loro, altrimenti sei un "retrogado talebano degno del medioevo", non progressista e, soprattutto, ancora agganciato a quelli che una vota si chiamavano "principi etici e morali".

cgf

Ven, 09/11/2012 - 01:10

l'euro come valuta è registrato e si paga (si, si paga) il copyright sia su ciascuna moneta/banconota. Vi eravati mai accorti che le banconote sono sempre 'nuove' e le monete diventano talmente scure dopo un poco? vero che sono pochi centesimi, ma tante banconote/monete tanti pochi centesimi..€€€ Fu una trovata dell'allora Presidente della Commissione, vi lascio indovinare chi, per 'finanziare'... anche questo ve lo lascio indovinare. Ebbene la figura della mitologia greca 'Europa' è e dovrebbe rimanere parte della cultura greca e di quella nazione, previsto di 'deviare' parte dei proventi del copyright alla Grecia? Non sarebbero noccioline!!

Ritratto di franco@Trier

franco@Trier

Ven, 09/11/2012 - 11:04

APG vero pero' solamente sulle banconote italiane non le altre.