L'Istat conferma: Italia in deflazione. Non accadeva dal 1959

Il 2016 si chiude in deflazione. In media d’anno, nel 2016 i prezzi al consumo registrano una variazione negativa (-0,1%): è dal 1959 (quando la flessione fu pari a -0,4%) che non accadeva

Arriva la conferma ufficiale, i prezzi al consumo registrano una variazione negativa (-0,1%): è dal 1959 (quando la flessione fu pari a -0,4%) che non accadeva. L'''inflazione di fondo'', calcolata al netto degli alimentari freschi e dei prodotti energetici, rimane invece in territorio positivo (+0,5%), pur rallentando la crescita da +0,7% del 2015. L'Istat comunica i dati definitivi dei prezzi al consumo nel mese di dicembre, e il quadro che emerge non è buono per la nostra economia. A dicembre 2016 l’inflazione per l’intera collettività (indice Nic), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,4% su mese e dello 0,5% nei confronti di dicembre 2015.

La ripresa dell’inflazione a dicembre 2016 è dovuta principalmente all’accelerazione della crescita dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti (+2,6%, da +0,9% di novembre), degli energetici non regolamentati (+2,4%, da +0,3% di novembre) e degli alimentari non lavorati (+1,8%, era +0,2% il mese precedente). A dicembre l’"inflazione di fondo" sale a +0,6% (da +0,4% del mese precedente); al netto dei soli beni energetici si attesta a +0,7% (da +0,4% di novembre). Dopo trentaquattro mesi di variazioni tendenziali negative, i prezzi dei beni tornano a registrare una variazione positiva (+0,1%, da -0,4% di novembre), mentre il tasso di crescita dei prezzi dei servizi accelera, portandosi a +0,9% (era +0,5% a novembre).

Commenti

unosolo

Lun, 16/01/2017 - 11:01

possible che solo quel governo ladro non aveva capito dei danni che causava e ancora causa ? solo i pieddini e chi li ha appoggiati con fiducie strane e ricatti dovrebbero perdere i stipendi ( ricchi ) dovrebbero pagarci i danni che ci hanno causato e invece si sono presi anche TFR e rimborsi gonfiati , lo spreco istituzionale persiste e aumenta ma nessuno del governo paga i danni che causa e le spese extra che si regalano chiamandole missioni , che poi se politiche dovrebbero scaricarle ai partiti e invece mmmmmmm

pv

Lun, 16/01/2017 - 11:25

I prezzi calano. Anche se di pochissimo. Come negli anni del boom. Se non ottima, almeno una buona notizia. Grazie di avercela detta.

scar65sv

Lun, 16/01/2017 - 11:36

SI certo....ma dove???? Nel mio comune è aumentata la spazzatura del 18 x cento, quest'anno nella pensione ho trovato un aumento delle addizionali regionali e comunali di quasi 30 euro, il gas e la luce sono aumentati, l'autostrada pure, la benzina e il gasolio aumentati, ecc. ecc.....poveri noi, sempre peggio, ditemi dov'è questo paese dove c'è la deflazione così ci vado a vivere, purtroppo qui in Italia dove vivo aumenta (quasi) tutto!

ziobeppe1951

Lun, 16/01/2017 - 11:37

Pensavo di aver visto la luce fuori dal tunnel..era solo un abbaglio

evuggio

Lun, 16/01/2017 - 11:40

E Renzi, Padoan e compagni hanno ancora il coraggio di rimanere "alla ribalta" dopo aver continuato a millantare "i gloriosi risultati" ottenuti con la loro mirabolante attività!!!!!

istituto

Lun, 16/01/2017 - 11:44

È anche questo è un'altro "regalo" della SINISTRA. L'Italia riparte come diceva il ducetto fiorentino, vero SINISTRI ?

istituto

Lun, 16/01/2017 - 11:48

Ma per fortuna ci sono le RISORSE che faranno ripartire l'economia (quest'anno gli africani e mediorentali e le altre risorse ci costeranno per ammissione dello stesso governo la bellezza di 4 miliardi di euro). Ma non è che forse faranno ripartire l'economia delle COOP ROSSE ? Forse la Boldrini alludeva a questo quando alludeva al contributo delle RISORSE alla Nazione.

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Lun, 16/01/2017 - 11:55

Forte l'ISTAT , riesce a dire quello che è già accaduto invece di portare previsioni per non fare accadere il peggio , come se le previsioni del tempo dicessero quello che è avvenuto ieri. E poi questi moltopagati dell'ISTAT non ne azzeccano una ma ogni giorno si contraddicono

Libertà75

Lun, 16/01/2017 - 12:10

fortuna che andava tutto bene, sicuramente per qualcuno scarsamente intelligente è colpa del NO al referendum e di Berlusconi

Duka

Lun, 16/01/2017 - 12:26

GRAZIE EX PRESIDENTE!!!!!!

ghorio

Lun, 16/01/2017 - 12:35

Ma già dieci giorni fa era stata pubblicata la statistica con riferimento al 1959. Guarda caso allora l'Italia era alla vigilia del boom economico, mentre adesso siamo da un decennio in piena crisi e i governi continuano a fare pochissimo per il rilancio economico.

paolonardi

Lun, 16/01/2017 - 12:41

Secondo i sostenitori del contadino non e' colpa dell'incapace, ma della vittoria del NO nel referendum con la solita non logica dei social-comunisti che se qualcosa va male non puo' essere addebitata alla dottrina, perfetta per definizione fideistica, ma all'imperfezione dell'applicatore, il fallace genere umano. Illusi ed in mala fede.

agosvac

Lun, 16/01/2017 - 12:41

Qualche giorno fa sono andato nel solito supermercato per comprare una bottiglia di Chardonnay principe di Corleone. Prima delle feste costava 7/8 euro, con mia grande sorpresa era proposto a 14 euro!!! Ma dov'è questa deflazione?????

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 16/01/2017 - 13:32

Tutto previsto quando il potere passa nelle mani dei comunisti. Guarda caso in Italia il potere in mano ai comunisti è passato poco alla volta dopo il crollo del muro di Berlino, acme della fame dell'impero comunista sovietico. La deflazione è segno di povertà di tutta la nazione.

Martinico

Lun, 16/01/2017 - 14:16

Se e quando aumenteranno l'IVA ne vedremo delle belle. Sprofonderemo ai consumi del XIX secolo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 16/01/2017 - 14:29

In deflazione solo i salari e stipendi. Le tasse invece sempre più su.

unosolo

Lun, 16/01/2017 - 15:04

allora a fine anno si vuole cercare un'entrata super di contanti svendendo prodotti che mai si venderebbero ed ecco che dal primo gennaio chiuso il bilancio ritornano i veri prezzi anche rialzati , fa pare dllo stoccaggio di magazzino , solo ora si notano i prezzi rialzati in quanto i stipendi sono bassi rispetto a quelle cose che ci servono , perdita di potere d'acquisto , sempre uguale , mancano aumenti di stipendi per lavoratori del PIL e pensionati , deflazione per colpa di governi ladri e incapaci ,.

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Lun, 16/01/2017 - 16:06

Hai ragione scar65sv :-(

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 16/01/2017 - 18:06

GRAZIE a monti, a letta e al PAGLIACCIO. Speriamo che gentiloni, ma non credo, si comporti in modo diverso. Pia illusione.

Ernestinho

Lun, 16/01/2017 - 18:49

Bravo "Leonida55". Hai centrato il problema!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 16/01/2017 - 19:14

Ma uno dei motivi della deflazione non potrebbe essere che i prezzi sono calati anche perchè le bottegucce dei pachistani, moltiplicandosi a dismisura, hanno drasticamente abbassato i prezzi dello scatolame?

baronemanfredri...

Lun, 16/01/2017 - 19:29

ERANO BEI TEMPI ALLORA DAI BAMBINI APPENA NATI AI CENTENARI. ORA ...........

maxvolt

Lun, 16/01/2017 - 19:51

bellissima notizia. ciò vuol dire che i nostri politici hanno ben programmato nell'interesse della popolazione.

stefano.colussi

Mar, 17/01/2017 - 06:36

condivido Scar65sv .. meno male che siamo in Deflazione .. a casa Mia i soldi volan Via .. colussi, cervignano del friuli, udine, italy